Questo sito usa i cookies. Li usiamo per offrirti la migliore esperienza possibile di navigazione.

Se continui a usare il nostro sito, allora sei d'accordo a riceverne i cookies. Per saperne di piu'

Approvo

Cookie Policy

Che cosa è un cookie?

Sono stringhe di testo di piccole dimensione inviate da un sito web, solitamente, ad un browser. Il cookie quindi memorizza delle informazioni che il sito è in grado di leggere nel caso di una seconda visita. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perchè in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni volta che di accede ad un sito visitato in precedenza.

Tipologie di cookie

In generale, i cookie possono essere di suddivisi in:

  • Tecnici o di Profilazione, a seconda della funzione per la quale sono utilizzati
  • Di prime parti o di terze parti, a seconda di chi li installa
  • Di sessione o persistenti, a seconda della durata

I cookie tecnici si possono raggruppare in 3 tipologie:

  • Cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web.
  • Cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito o anonimizzati da terze parti.
    I cookie analytics vengono utilizzati per ottenere statistiche anonime e aggregate, utili per ottimizzare i Siti e i servizi offerti. Si tratta in ogni caso di informazioni che non consentono di identificare personalmente gli utenti.
  • Cookie di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati.

Quali cookie vengono utilizzati da questo sito:

Questo sito utilizza cookie tecnici

  • sessione: che vengono eliminati ogni volta che il browser viene chiuso;
  • persistenti: ovvero una volta chiuso il browser non vengono distrutti ma rimangono fino ad una data di scadenza preimpostata.

Nessun dato importante viene scambiato tramite cookie. Essi consentono l'automazione di alcune operazioni risparmiandoti procedure complesse e sono talvolta essenziali per il corretto funzionamento del Sito. che hanno come scopo quello di offrire un migliore servizio.

Vengono inoltre utilizzati Cookie analytics di terze parti quali "Google Analytics"

Relativamente a quest'ultima tipologia di cookie, per ulteriori informazioni, si rinvia al link seguente: http://www.google.com/intl/it_ALL/analytics/learn/privacy.html

È possibile inoltre installare sul proprio browser un componente aggiuntivo per effttuare opt-out fornito da Google https://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=it

I cookie di terze parti sono cookie impostati da un sito web diverso da quello che si sta attualmente visitando. Alcuni inserzionisti pubblicitari utilizzano questi tipi di cookie per tenere traccia delle visite dell'utilizzatore su tutti i siti sui quali offrono i propri servizi. Se un utente ritiene che questa tracciabilità possa essere fonte di preoccupazione per la propria privacy, può disattivare i cookie di terze parti mediante le preferenze del proprio browser.

Disabilitare i cookie

I cookie possono essere disabilitati e cancellati attraverso le impostazioni del browser.
È da sottolineare che disabilitando i cookie si potrebbe influire sul corretto funzionamento del sito.
Per avere informazioni su come gestire i Cookie del browser segui i link proposti di seguito:

Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) è possibile visistare il sito www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitando dei cookie di navigazione o quelli funzionali si possono verificare malfunzionamenti e/o limitare l'esperienza di fruizione del sito stesso.


 Leggi la privacy-policy

Toccata e fuga in Tagikistan

Nicola chiede soldi in Tagikistan

Domenica mattina. Possiamo raccontare di aver vissuto un'altra notte in dogana, stavolta quella del Tagikistan. Siamo di nuovo dai doganieri, ma a differenza di quanto è successo ieri sera, stavolta abbiamo i nostri bei 30 dollari in mano. Paghiamo, ci rilasciano la ricevuta, ci danno il resto in Sumonì, 5 dollari equivalenti a 25 della moneta locale. In mano ne contiamo solo venti, inutile controbattere. Ci lasciano passare, siamo in Tagikistan, ora dobbiamo fare 386 chilometri per arrivare a Dushanbe.

Le informazioni che abbiamo raccolto, in realtà, dicono che di chilometri da fare ce ne sono 120 in meno, Ma i cartelli parlano chiaro: 386 chilometri, chissà! Ci fermiamo per un pacco di biscotti e due bottiglie d'acqua, ora abbiamo solo 7 sumonì  con noi. I primi 50 chilometri di strada non sono semplici da percorrere, non ci sono segnaletiche e le informazioni che chiediamo sono spesso in contrasto tra di loro. Finalmente raggiungiamo la strada principale, ce ne accorgiamo perché c’è un pedaggio da pagare, 4 Sumonì, per fortuna li abbiamo. Chiediamo se ne avremmo incontrati altri e la risposta è… altri 6. Ci guardiamo e ci diciamo di fregarcene e di continuare, un modo poi si troverà. Il paesaggio è stupendo e totalmente diverso dagli altri visti in precedenza, né steppe e né deserti, tante montagne e dietro di esse le vette innevate. Si intravede la catena del Pamir e questo è solo un assaggio di quello che vedremo durante il passo da Khorog a Osh, chiamato appunto il passo del Pamir.

Secondo pedaggio, 2 Sumonì, anche questo è andato. Cinquanta chilometri più tardi il terzo: 6 Sumonì. E adesso? Scendiamo dalla macchina e chiediamo alle altre vetture un piccolo aiuto. Senza nessun problema raggiungiamo la cifra dovuta e continuiamo il nostro percorso. Il paesaggio prende una forma sempre più affascinante, la strada è a volte disastrata, altre ben messa. Da lontano vediamo il terzo pedaggio e qui la brutta notizia: 23 sumonì per passare. E ne mancano ancora tre, rispettivamente da 18, 14 e 12. Cominciamo il nostro lavoro, ma per raggiungere il totale con la scarsa affluenza di macchine non ci basterebbe tutta la giornata. Tre ragazzi però scendono dalla macchina, si avvicinano e ci chiedono se ci serve aiuto. Gli spieghiamo la situazione e gli diciamo che purtroppo siamo rimasti a corto di cash. Senza aggiungere altro ci danno tutti i soldi necessari per passare i quattro pedaggi rimasti. Partono baci e abbracci, foto, e visto che li reincontreremo a Dushanbe, facciamo di nuovo la nostra promessa di viaggiatori, ossia di restituire quanto ci hanno prestato.

Quel gesto ci rincuora, ci dà una positività incredibile, la ruota sta girando dalla nostra parte. Il paesaggio fa il resto e il nostro umore sale alle stelle. Il percorso è più interessante sia dal punto di vista paesaggistico sia per la strada, con curve a gomito, lunghi rettilinei e strapiombi che mettono paura solo a guardarli. Ci fermiamo spesso, attraversiamo tunnel incredibili, spesso lunghi e senza luce. Uno in particolare è stato una tragedia: completa assenza di luci, strapieno di buche e per la maggior parte allagato, con macchine e camion che invadono le corsie per trovare un tratto di strada migliore. Praticamente ognuno passa dove vuole, provocando ingorghi e code lunghissime. Con Bianchina tiriamo dritti alla grande, anche se qualche buca spaventa anche lei. E anche noi. Ma a ogni uscita la vista ci dà la carica per rimetterci in marcia e andare avanti. Dobbiamo sbrigarci, a Dushanbe c’è molto da fare. Chiediamo a Bianchina uno sforzo maggiore e lei ci accontenta. Sembra impazzita, una tenuta di strada perfetta, evita buche che avrebbero messo in seria difficoltà le sospensioni e arriviamo a destinazione alle 4 del pomeriggio. Banche tutte chiuse, hotel economici difficili da trovare. Prendiamo una viuzza del centro cittadino e ne vediamo più di uno. I primi due, 120 e 130 dollari a notte, il terzo uguale, ma mostrandoci il listino prezzi vediamo 60 dollari. Domandiamo se è il prezzo di una stanza e lui ci dice: ”Room Downstairs”, lo scantinato.

Andiamo a vedere la stanza, senza finestre, e con odore di umido, ma nel complesso non va male. Il WiFi non prende e contrattiamo. Gli chiediamo di scendere a cinquanta. O sessanta o niente, è la risposta - "Non troverete mai niente di più economico a  Dushanbe". D'altronde non abbiamo neanche i soldi per pagare, come possiamo contrattare... ci assicuriamo che la colazione sia inclusa, gli diciamo che gli avremmo lasciato i passaporti come cauzione e che avremmo pagato il giorno dopo, cercando di lasciare aperta una porta per la contrattazione. L'obiettivo è quello di scendere a cinquanta! E adesso per mangiare? "Al quinto piano c’è un ristorantino - ci dice il nostro albergatore - se volete potete mangiare lì e poi vi carico il conto nella stanza". Ha capito dal rumore del nostro stomaco che abbiamo una fame da lupi. Si va a cena, anche la cameriera si accorge che è un po' che non mangiamo, tanto che ci porta il pane a tavola per quattro volte.

Finalmente un letto. Un'altra grande giornata è passata. Ora dobbiamo organizzarci per il Pamir, considerata l’autostrada più alta del mondo. Si dice sia un percorso unico al mondo e  uno tra i paesaggi più suggestivi, con i suoi 726 chilometri da percorrere in 2 giorni di viaggio. Domani lo vedremo di persona e al nostro arrivo ad Osh, in Kirghizistan, vi racconteremo com’è andata.

Le idee di viaggio di Vita da Turista

Vacanze: contro la noia e il caldo opprimente, i migliori campeggi con parco acquatico

Vacanze: contro la noia e il caldo opprimente, i migliori campeggi con parco acquatico

Si trascorre tutto l'inverno in ansiosa attesa dell’estate e poi, quando finalmente l'estate arriva ed entra nel vivo, cominciano le prime lamentele sul caldo opprimente e sulle poche opportunità per il divertimento. Esiste, tuttavia, un antidoto a...

Vacanze estive last minute: soggiorni studio all’estero al posto delle tradizionali vacanze

Vacanze estive last minute: soggiorni studio all’estero al posto delle tradizionali vacanze

L’estate è arrivata e ci si può finalmente prendere un lungo periodo di stacco dallo studio e dal lavoro. Tuttavia viaggiare in questo periodo dell’anno diventa più costoso e trovare una sistemazione con un ottimo...

Scopri la Germania sulle orme d’un viaggiatore d’altri tempi

Scopri la Germania sulle orme d’un viaggiatore d’altri tempi

Nel 500° anniversario della Riforma protestante, seguendo alcune tappe della vita di Lutero, si può andare alla scoperta di città meno note della Germania, ma di sicuro interesse storico e artistico.Partiamo da Wittenberg, situata circa...

Vacanze benessere in campeggio: il piacere del relax

Vacanze benessere in campeggio: il piacere del relax

Il campeggio è un modo di fare vacanza da sempre inteso come un'esperienza sicuramente divertente, che permette di vivere il proprio perfetto soggiorno a contatto con la natura ma che, in qualche modo, non è...

Levico Terme, un’oasi d’acqua in Trentino

Levico Terme, un’oasi d’acqua in Trentino

L’arrivo della bella stagione risveglia ogni anno il desiderio di partire alla volta di nuove destinazioni, sognando di staccare la spina dalla frenesia della città e di rifugiarsi in luoghi incontaminati, dove la natura regna...

Al MAXXI di Roma, l’Africa del futuro

Al MAXXI di Roma, l’Africa del futuro

In occasione della riunione ministeriale del G7 Energia, RES4Africa, Enel Foundation, e Africa-EU Energy Partnership (AEEP) organizzano il side-event “Africa 2030: Empowering the continent through innovation, green tech solutions and capacity building” dedicato all’Africa.Porte aperte...

Destinazioni

Segui il tuo cuore in Valle del Chiese

Segui il tuo cuore in Valle del Chiese

A piedi o in bici lungo la Valle del Chiese, seguendo il corso del fiume che va a formare il Lago d’Idro. Un itinerario all’insegna del turismo sostenibile che coniuga la visita a monumenti ricchi d’a...

Un weekend a Riccione: il piacere del relax

Un weekend a Riccione: il piacere del relax

La Perla Verde dell’AdriaticoGrazie al fascino delle sue spiagge di sabbia finissima, bagnate dalle acque del Mar Adriatico e alla sua rinomata movida notturna, Riccione richiama ogni estate migliaia ...

Tirolo, alla scoperta di uno straordinario angolo d’Austria

Tirolo, alla scoperta di uno straordinario angolo d’Austria

Nel cuore delle Alpi e a due passi dal confine italiano si apre un mondo magico: è il Tirolo austriaco (https://ad3.adfarm1.adition.com/redi?sid=2782436 kid=1959902 bid=6691525), con le sue cime mozza...

Wroclaw, la città degli gnomi (e non solo)

Wroclaw, la città degli gnomi (e non solo)

Di anno in anno diventa una meta turistica sempre più amata, e frequentata da turisti provenienti da ogni parte del mondo: la Polonia deve il suo successo ad un patrimonio di bellezze ricco e diversif...

Goa, un sogno da vivere

Goa, un sogno da vivere

Spiagge che coprono circa 125 km di costa, e che sono una più bella dell’altra: chi ama il mare non può non amare anche Goa, lo Stato indiano da anni rinomato per le sue coste assolutamente da sogno. ...

Setenil de las Bodegas, il borgo bianco più claustrofobico d'Europa

Setenil de las Bodegas, il borgo bianco più claustrofobico d'Europa

Se avete già sentito parlare della Routa dei Pueblos Blancos in Andalusia, sicuramente avete sentito parlare - o magari avete visto con i vostri stessi occhi - luoghi come Frigiliana e Arcos de la Fro...