Itinerario nelle Cinque Terre

Un itinerario completo in uno dei luoghi più unici e suggestivi della Liguria e d'Italia



In quel piccolo fazzoletto di terra che è la Liguria esistono cinque paesini che sono aggrappati ai propri scogli con tutte le loro forze, con la loro bellezza unica e un pizzico selvaggia, ma soprattutto con quel patrimonio dell'Umanità UNESCO che, dal 1997, le ha celebrate a livello mondiale.

Le Cinque Terre sono un mondo a sé stante, un pizzico di Liguria in Italia, e un pizzico d'Italia nel mondo. Oggi vi portiamo alla scoperta di tutte e cinque le Terre che compongono e arricchiscono questa zona, con le loro straordinarie bellezze.

 

 

Vernazza

Mantiene intatto il suo fascino medievale. Era proprio durante i secoli bui che il piccolo borghetto era l’avamposto a difesa della Repubblica di Genova contro gli attacchi dei Saraceni. Oggi Vernazza è considerato uno tra i cento borghi più belli d’Italia. La cosa migliore è arrivare in paese attraverso il mare, quando la vista si perderà letteralmente tra le case dai toni pastello. Tra le migliori attrazioni, la Chiesa di Santa Margherita di Antiochia e i resti di una torre fortificata del XI secolo, oltre al Castello Doria.

 

Riomaggiore

I colori e le casette arroccate sullo scoglio inseriscono Riomaggiore nel tipico immaginario delle Cinque Terre, e non a torto. Ma ciò che dal punto di vista storico rende differente Riomaggiore dalle altre cittadine è una particolarità legata a un fatto storico: le case hanno tutte un doppio ingresso, uno sul lato strada, l’altro dal retro. Ciò per consentire una rapida fuga in caso di attacco dei pirati. Riomaggiore inoltre è famosa per il sentiero dell’amore, un percorso scavato nella roccia che porta fino a Manarola.

 

Manarola

E veniamo a questo borghetto il cui nome deriva da “magna rota”, ossia una ruota che probabilmente faceva parte di un mulino ad acqua. Infatti, nella parte inferiore della cittadina potrete ancora apprezzare il vecchio mulino, ora inglobato nel Parco Nazionale delle Cinque Terre. Quando terra e mare si incontrano, ecco dei tesori unici come il borgo di Manarola.

 

Corniglia

Questo paesino è talmente arroccato sulla sua scogliera che non è possibile l’attracco via mare. Non ci sono spiaggette né lidi, ma quasi 400 gradini da fare tutti in salita, per arrivarci dal mare (a nuoto? Improbabile!) oppure per scendere dal paese. Se proprio volete fare un tuffo in mare segnaliamo lo Spiaggione, un lido di ciottoli che enfatizzano la bellezza del mare già trasparente.

 

Monterosso al Mare

Non è un caso se il poeta italiano Eugenio Montale sceglieva di trascorrere le sue vacanze estive qui. Se fate un giro nel centro storico, spicca la Chiesa di San Giovanni Battista, se invece amate il mare, a Fegina esiste una spiaggia molto ben attrezzata, con in più la villa liberty della famiglia Montale. Insomma, cultura e natura, per un sentiero unico e tutto da scoprire!