Il Festival del ghiaccio di Harbin



Il Festival del ghiaccio di Harbin è l'evento che vi farà ricredete sugli eventi dell'inverno in Cina, quella stagione in cui tutti (o quasi) pensano che l'attrazione primaria sia costituita dai festeggiamenti per il Capodanno cinese, con tutti gli annessi e connessi.

Oltre ad un viaggio nella rossa Pechino, oppure a guardare con occhi all’insù gli spettacolari fuochi d’artificio di Shangai, c’è una cosa che forse pochi conoscono, ma per questo non meno bella. Stiamo parlando appunto del Festival del ghiaccio di Harbin che, dal 5 al 25 febbraio, anima e riempie di visitatori questa città semisconosciuta ai limiti con il confine siberiano.

Ghiaccio, neve e temperature che scendono prepotentemente al di sotto dello zero. Ma, dal 1984, l’Harbin International Ice and Snow Sculpture Festival, richiama in città migliaia di turisti, attratti dai portenti che qui vengono prodotti da artisti provenienti da tutto il mondo.

 

 

Pensavate che non si potesse arrivare a 50 metri d’altezza con il solo ghiaccio? Vi ricrederete. Le opere sono per lo più ispirate alla tradizione cinese: dragoni, immagini tratte dal capodanno, guerrieri mitici etc. Ma non finisce qui: città futuristiche con effetti di luci, orizzonti labirintici. Giochi ottici e sculture tetraediche. Avrete l’impressione di essere atterrati in una città creata dal nulla nella steppa, e invece sarete al Festival del ghiaccio di Harbin, nella pur lontana Cina, ma sempre a una decina di ore di volo da casa vostra!

Durante il giorno, il Festival del ghiaccio di Harbin sembra l'interno di un set cinematografico, o uno degli allestimenti dei parchi Disney californiani. L’area del festival è composta da varie zone a tema e comprende una superficie di circa 750.000 metri quadrati, divisa in due aree espositive principale: la Sun Island e l’Ice Snow World. Per tutti i romantici vi segnaliamo che la fine del festival è legato alle temperature: con l’avvicinarsi di climi più miti infatti, il calore dell’atmosfera fa sciogliere il ghiaccio. Triste e romantico allo stesso tempo.