Wai-O-Tapu, il Bagno del Diavolo

Uno dei luoghi più suggestivi della Nuova Zelanda, tra colori e geyser



La Nuova Zelanda è uno tra i pochi luoghi rimasti al mondo che gode ancora di un fascino incontaminato, con numerosi picchi, laghi e vallate che sembra non abbiano ancora ricevuto nome e cognome di qualche esploratore europeo, come nella più classica delle tradizioni post-coloniali.

Situata nel pieno dell'Oceano Pacifico, a un migliaio abbondante di chilometri dalla grande (e imperiosa) Australia, la Nuova Zelanda si trova in quella zona detta Fascia del vulcani, la più attiva del mondo in termini di geosismica e vulcanologia, dove le acque ribollono e si creano dei luoghi dal fascino unico, come quello che stiamo per vedere.

Oggi vi portiamo a conoscere la bellezza, tutta multicolor, di Wai-O-Tapu, conosciuto in inglese come The Devil's Bath e che, come dice il titolo, è nientemeno che la vasca di Lucifero. Un fenomeno naturale sicuramente curioso: un cratere dalle sfumature verdi e giallo che, secondo gli studiosi, potrebbe risalire addirittura a 160 mila anni fa.

 

 

Il colore (o meglio, le numerose sfumature di colore che si celano in queste acque) è dovuto ai depositi di zolfo posti sul fondo, cosa che rende anche l’aria circostante quasi irrespirabile. La combinazione di zolfo e ferro, inoltre, determina il colore delle sfumature dell’acqua: da più o meno verde, a più o meno gialla. Ma non finisce qui: Wai-O-Tapu, o Bagno del diavolo che dir si voglia, è circondato da geyser fumanti, dando una foschia colorata a tutta l’atmosfera intorno.

Come fare a visitare questo luogo? Una volta raggiunta la nuova Zelanda (se sceglierete una grande compagnia come la Emirates/Qantas vi occorreranno circa 2 giorni di viaggio, con scali intermedi a Dubai e in una delle grandi metropoli dell'Australia), e smaltito l'inevitabile contraccolpo del jet-lag, che vista la differenza di orario si farà sentire belli scombussolati, vi basterà recarvi nella riserva di Wai-O-Tapu, un grande complesso geotermale di 18 chilometri quadrati che nasconde questa meraviglia.

L'ingresso, per ragioni di sicurezza e per tutelare il delicato equilibrio naturale del luogo, non è libero, cosa che fa supporre come il luogo sia in realtà molto meno selvaggio di quanto si crede. Circa 12 euro, e delle guide vi accompagneranno a destinazione, lasciandovi il tempo di assaporare tutti gli “effluvi” del caso. Non profumati, certo, ma è risaputo che le acque sulfuree abbiano particolari benefici per la pelle e le vie respiratorie.

Le idee di viaggio di Vita da Turista

Vacanze: contro la noia e il caldo opprimente, i migliori campeggi con parco acquatico

Vacanze: contro la noia e il caldo opprimente, i migliori campeggi con parco acquatico

Si trascorre tutto l'inverno in ansiosa attesa dell’estate e poi, quando finalmente l'estate arriva ed entra nel vivo, cominciano le prime lamentele sul caldo opprimente e sulle poche opportunità per il divertimento. Esiste, tuttavia, un antidoto a...

Vacanze estive last minute: soggiorni studio all’estero al posto delle tradizionali vacanze

Vacanze estive last minute: soggiorni studio all’estero al posto delle tradizionali vacanze

L’estate è arrivata e ci si può finalmente prendere un lungo periodo di stacco dallo studio e dal lavoro. Tuttavia viaggiare in questo periodo dell’anno diventa più costoso e trovare una sistemazione con un ottimo...

Scopri la Germania sulle orme d’un viaggiatore d’altri tempi

Scopri la Germania sulle orme d’un viaggiatore d’altri tempi

Nel 500° anniversario della Riforma protestante, seguendo alcune tappe della vita di Lutero, si può andare alla scoperta di città meno note della Germania, ma di sicuro interesse storico e artistico.Partiamo da Wittenberg, situata circa...

Vacanze benessere in campeggio: il piacere del relax

Vacanze benessere in campeggio: il piacere del relax

Il campeggio è un modo di fare vacanza da sempre inteso come un'esperienza sicuramente divertente, che permette di vivere il proprio perfetto soggiorno a contatto con la natura ma che, in qualche modo, non è...

Levico Terme, un’oasi d’acqua in Trentino

Levico Terme, un’oasi d’acqua in Trentino

L’arrivo della bella stagione risveglia ogni anno il desiderio di partire alla volta di nuove destinazioni, sognando di staccare la spina dalla frenesia della città e di rifugiarsi in luoghi incontaminati, dove la natura regna...

Al MAXXI di Roma, l’Africa del futuro

Al MAXXI di Roma, l’Africa del futuro

In occasione della riunione ministeriale del G7 Energia, RES4Africa, Enel Foundation, e Africa-EU Energy Partnership (AEEP) organizzano il side-event “Africa 2030: Empowering the continent through innovation, green tech solutions and capacity building” dedicato all’Africa.Porte aperte...