Svezia, sulle tracce degli ABBA e di Pippi Calzelunghe



Cosa vi viene in mente quando sentite parlare di Svezia? Le risposte possono essere tante e molteplici, e non solo legate al turismo (Stoccolma, Goteborg, Malmo e così via), ma anche alla cultura, come i Premi Nobel, o allo sport, come il talento della racchetta Bjorn Borg o quello del calcio Zlatan Ibrahimovic.

La Svezia è un paese che, per molti decenni, ha dato alla "vita quotidiana" internazionale una incredibile serie di materiale: basti pensare alle canzoni degli ABBA, uno dei gruppi musicali più grandi di tutti i tempi, o le avventure di Pippi Calzelunghe, che hanno emozionato grandi e piccini.

E oggi vogliamo portarvi proprio a conoscere due luoghi che ci parlano di queste due "eccellenze" della Svezia, ovvero l'ABBA Museum di Stoccolma e Villa Villekulla, sull'isola di Gotland.

 

 

ABBA Museum, un viaggio nella storia della musica

Aperto nel marzo 2013, ABBA: The Museum si trova in Djurgårdsvägen, a Stoccolma, nella zona del Nordiska Museet e del Parco Nobel, una zona dunque ad altra concentrazione culturale. Si tratta della prima esibizione permanente e interattiva dedicata al gruppo che ha segnato, da metà anni '70 agli anni '80, la storia del Pop, diventando un fenomeno amato e ricercato globalmente.

Similmente al Beatles Museum di Liverpool, l'ABBA Museum di Stoccolma venne annunciato per la prima volta nel 2006, ma i piani di costruzione vennero ritardati e la location spostata più volte. All'interno del museo, che viene "promosso" anche all'Aeroporto di Stoccolma - Arlanda, si trovano costumi di scena, memorabilia e premi tra i tanti collezionati da Agnetha, Bjorn, Benny e Anni-Frid lungo la loro decennale, leggendaria carriera.

 

Villa Villekulla, la casa (ir)reale di Pippi Calzelunghe

Situata sull'isola di Gotland (per intenderci quella che ospita la città di Visby), Villa Villekulla è la reale/irreale casa di Pippi Calzelunghe, chiamata in svedese Pippi Långstrump.

In questo curioso edificio, nel quale vennero girate diverse scene della serie TV tra la fine degli anni '60 e i primi anni '70, si possono rivedere le scenografie originali della serie, dal grande letto rosa di Pippi all'albero sul quale cresceva la Sockerdricka, una tradizionale bevanda gassata svedese (simile alla "nostra" Lemonsoda). 

I personaggi, ricreati con ottime riproduzioni in cera, gli ambienti curati e le decorazioni così come erano in origine, contribuiscono sicuramente a far rivivere, negli occhi e nella mente dei visitatori, le divertenti avventure della bambina dai capelli rossi e lentiggini, che tanto successo ha avuto in tutto il mondo.