Viaggetto a Dublino



Un veloce giro per farsi un'idea della città capitale dell'Eire, principalmente i piedi e non disdegnando un viaggetto a Howth. Visita dei principali musei e di molte chiese... 

 

Numero Viaggiatori: 1

Data di partenza: 08/10/2013

Durata: 3

Luoghi: Dublino

 

Descrizione del viaggio:

Era tanto che sognavo di andare a Dublino, mi sono preparata con tanto impegno, partecipazione, curiosità ... studiando a fondo una gran quantità di siti, di diari di viaggio, di esperienze: ma la realtà è sempre un'altra cosa!

Mi sembrava di sentir canticchiare Fiorella Mannoia ... col suo cielo d'Irlanda: e aveva ragione!! Le nuvole  piccine e bizzose sul cielo azzurro azzurro ti davan la sensazione di volerti perdere fra le nuvole! Anche il tempo era bizzoso: si passava dalla  pioggerella sottile (quella che non ti fa neanche usare il k-way) al vento feroce, alla quiete più  rassicurante: 5 climi in uno dicevano ... e avevano ragione!

La musica è la cosa che ti rimane dentro: ti resta impressa semplicemente passeggiando per le vie del centro, con i musicisti da strada o anche semplicemente tendendo l'orecchio ai pub: ogni volta un'emozione nuova, una melodia nuova e cantata con passione: Ohhh... quanta fierezza in ciò! Se noi ci conciassimo col costume tradizionale e cantassimo canti della tradizione ci vergogneremmo come pecorelle: loro no! Loro ne vanno fieri! Per cui non vi fate problemi, alla sera immergetevi come locali nella cultura mangereccia e bevereccia dei pub: se riuscite a evitare la marea turistica di zona Temple Bar farete un favore a voi stessi: un modo per immergervi nella vera Dublino, in cui tutte le persone che ho incontrato erano di una gentilezza e disponibilità squisita.

Mi avevan detto che era visitabile a piedi ... e così è stato (nonostante l'abbonamento ai mezzi): mi son fatta una scorpacciata di musei: il grazioso di Scienze naturali, ripieno di animali impagliati, la National Gallery, con capolavori europei ma anche con una sezione dei pittori irlandesi che mi ha emozionato ... forse non li conoscevo abbastanza! E poi il museo di Archeologia in cui ho trovato delle stupefacenti mummie, persino con i capelli! E l'ambiente è delizioso: basta alzare il nasino all'insù e ammirare la struttura, anche le porte in ceramica decorata (oltre ai tanti gioielli)

È bello gironzolare e trovar per caso le cose in elenco da vedere. Così, per caso, come lo storico Brazen Head: il pub più antico e ricco di fiori, di storia, di atmosfera. Molte anche le chiese viste, qualcuna fuori e qualcuna dentro. La più stupefacente e interessante St John's Lane church, sia all'interno (con le vetrate) che fuori. Il cibo non mi ha entusiasmato: dappertutto lo stesso menù... meglio mi è andata nella visitina a Howth.. che ho preferito fare in bus.. guardando con tranquillità il paesaggio circostante: pesce fresco e ampia scelta !

Consigliabile il  biglietto per i trasporti rambler (o forse anche l'hopOn-hopHoff) per 3 giorni anche se stai di più. Comprende l'airlink, 3 giorni di bus e si può prendere anche alle macchinette. Vestirsi ? Lo dicono tutti: a cipolla! Certo, io gironzolavo in piumone mentre i veri dublinesi erano in maniche di camicia. Ma si sa... noi donzelle siam freddolose!

Conclusioni? Beh... una città graziosa, ma avevo forse troppe aspettative (non confermate).