Around Sicily



Quest'anno a causa di un cambio di programma dell'ultimo minuto abbiamo optato per una vacanza italiana, la prima vacanza italiana per me. La nostra scelta è caduta sulla Sicilia e abbiamo fatto un tour in macchina dell'isola partendo da Palermo... e tornando a Palermo dopo 2 settimane. Abbiamo alternato giornate dedicate alla visita delle città a giornate trascorse a fare un tour dell'isola a delle bellissime scalate sui due vulcani principali: Stromboli e l'Etna. È stata una vacanza itinerante dove ogni due giorni cambiavamo hotel e città però al tempo stesso abbiamo potuto vedere molti scorci di questa bellissima parte della nostra Italia.

 

Numero Viaggiatori: 2

Data di partenza: 17/08/2013

Durata: 15 giorni

Luoghi: Sicilia

 

Descrizione del viaggio:

Quest'estate ci siamo fatti un tour in macchina della Sicilia. Siamo partiti con il traghetto da Napoli ed abbiamo imbarcato anche la macchina poichè ci conveniva fare così piuttosto che affittare la macchina sull'isola ed andare con l'aereo. Il nostro tour nell'isola durava due settimane, siamo partiti dalla città di Palermo, dove attraccava il traghetto sabato 17 agosto, e siamo ripartiti sempre dalla stessa città domenica 1 settembre. Nel nostro viaggio abbiamo alternato visite differente, dal girovagare nelle città a delle passeggiate immersi nella natura, alle scalate nei vulcani e dei bellissimi giri delle isole in nave.

Partiti da Palermo abbiamo dedicato il primo giorno alla visita della Riserva dello Zingaro, e ci siamo goduti una giornata tra passeggiata di 6 Km nella riserva ed i bagni nelle calette; una giornata stancante ma piacevole. Il secondo giorno, invece, siamo andati a vedere Segesta, il suo teatro e il tempio che è molto ben conservato, poi siamo andati a vedere Erice, andando con la funivia da Trapani, ed è particolarissima poiché ci siamo ritrovati sopra le nuvole :-)! Prima di rientrare per cena abbiamo fatto una passeggiata nelle saline di Marsala. Il giorno dopo visto che eravamo in zona Trapani abbiamo optato per un'escursione alle Egadi, la nostra scelta è caduta su Marettimo, poiché ci ispirava molto il fatto che fosse piena di grotte e che fosse meno turistica di Favignana. Il giro in barca alternato da bagni nell'acqua cristallina e dalla visita delle grotte ci è piaciuto moltissimo. Dopo di che siamo scesi verso Agrigento e il giorno successivo ci siamo visitati la Scala dei Turchi e la Valle dei Templi al tramonto (su consiglio del proprietario del B&B).

Il giorno dopo ci siamo lasciati affascinare dalla zona del barocco e ci siamo fatti un giro tra Modica e Noto. Giunti a Siracusa saremmo voluti andare alla riserva di Cavagrande, però, purtroppo era chiusa a causa della pioggia dei giorni precedenti e ci siamo dovuti accontentare di un giro per la città. Era finalmente giunto il giorno della nostra escursione ai crateri sommitali dell'Etna che avevamo prenotato prima di partire. Scalata faticosa, un buon dislivello da coprire, ma ampiamente ripagato dallo spettacolo che ci attendeva una volta giunti al cratere Bocca Nuova. Stanchi dalla scalata prima di andare in hotel ci siamo giusto fatti un'affacciatina nella riviera dei ciclopi. Così era finita la nostra prima settimana di vacanza, era domenica 24 agosto e siamo andati a visitare le gole dell'Alcantara e la bellissima Taormina.

Il giorno dopo sarebbe iniziata la seconda parte della nostra vacanza, eravamo giunti nella città di Milazzo e da lì avremmo iniziato a visitare le isole Eolie. Siamo stati a Stromboli ed abbiamo effettuato la scalata del cratere lasciandoci incantare dalle esplosioni di lava che dai tre crateri sommitali sono pronte a lasciare a bocca aperta i turisti per qualche secondo ogni 15 minuti. Abbiamo anche fatto il giro dell'isola di Lipari e di Salina, ma non ci ha entusiasmato più di tanto. L'ultima escursione ci ha portato a Vulcano, bellissima con la sua pozza di acqua termale, purtroppo il brutto tempo non ci ha permesso di fare il tour in barca. Il giorno prima di rientrare siamo partiti da Milazzo per andare verso Palermo e ci siamo soffermati a fare una passeggiata a Cefalù, bellissima cittadina tra mare e montagna. La nostra vacanza era praticamente giunta al termine, dopo una passeggiata per Palermo, la nostra ultima cena siciliana era l'ora di tornare in hotel per l'ultima notte... il giorno dopo infatti il traghetto ci avrebbe riportato a casa.

Per quel che riguarda il mangiare ci siamo sempre trovati divinamente bene anche grazie ai suggerimenti dei proprietari dei B&B dove abbiamo soggiornato. Nella scelta del ristorante a Palermo ci siamo affidati a Tripadvisor e siamo andati al Baro... cena divina!!!

Consigli utili:

- se volete andare a visitare la riserva di Cavagrande del cassibile come avremmo voluto fare noi e nei giorni precedenti è piovuto è meglio che chiamate la struttura prima di mettervi in viaggio, poiché quando piove la chiudono per 2-3 giorni in modo da risistemare il sentiero che conduce ai laghetti. Questo suggerimento ricevuto da parte del proprietario del B&B ci ha risparmiato un viaggio a vuoto.

- se volete visitare le isole Eolie conviene utilizzare come base Lipari, non Milazzo come abbiamo erroneamente fatto noi, così risparmiate i soldi dell'aliscafo nel prezzo delle escursioni

- se volete fare l'escursione sull'Etna portatevi una maglietta pesante anche se gli organizzatori vi danno la giacca anti-vento, che una volta giunti in cima il vento ed il freddo si fanno sentire.

Nel suo insieme è stata una bella vacanza, sicuramente non rilassante ma io amo le vacanze itineranti dove uno va in giro in macchina a vedere quello che la destinazione prescelta può offrire!