Questo sito usa i cookies. Li usiamo per offrirti la migliore esperienza possibile di navigazione.

Se continui a usare il nostro sito, allora sei d'accordo a riceverne i cookies. Per saperne di piu'

Approvo

Cookie Policy

Che cosa è un cookie?

Sono stringhe di testo di piccole dimensione inviate da un sito web, solitamente, ad un browser. Il cookie quindi memorizza delle informazioni che il sito è in grado di leggere nel caso di una seconda visita. Alcuni di questi cookies sono necessari al corretto funzionamento del sito, altri sono invece utili al visitatore perchè in grado di memorizzare in modo sicuro ad esempio il nome utente o le impostazioni di lingua. Il vantaggio di avere dei cookies è quello di non aver più bisogno di compilare le stesse informazioni ogni volta che di accede ad un sito visitato in precedenza.

Tipologie di cookie

In generale, i cookie possono essere di suddivisi in:

  • Tecnici o di Profilazione, a seconda della funzione per la quale sono utilizzati
  • Di prime parti o di terze parti, a seconda di chi li installa
  • Di sessione o persistenti, a seconda della durata

I cookie tecnici si possono raggruppare in 3 tipologie:

  • Cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web.
  • Cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito o anonimizzati da terze parti.
    I cookie analytics vengono utilizzati per ottenere statistiche anonime e aggregate, utili per ottimizzare i Siti e i servizi offerti. Si tratta in ogni caso di informazioni che non consentono di identificare personalmente gli utenti.
  • Cookie di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati.

Quali cookie vengono utilizzati da questo sito:

Questo sito utilizza cookie tecnici

  • sessione: che vengono eliminati ogni volta che il browser viene chiuso;
  • persistenti: ovvero una volta chiuso il browser non vengono distrutti ma rimangono fino ad una data di scadenza preimpostata.

Nessun dato importante viene scambiato tramite cookie. Essi consentono l'automazione di alcune operazioni risparmiandoti procedure complesse e sono talvolta essenziali per il corretto funzionamento del Sito. che hanno come scopo quello di offrire un migliore servizio.

Vengono inoltre utilizzati Cookie analytics di terze parti quali "Google Analytics"

Relativamente a quest'ultima tipologia di cookie, per ulteriori informazioni, si rinvia al link seguente: http://www.google.com/intl/it_ALL/analytics/learn/privacy.html

È possibile inoltre installare sul proprio browser un componente aggiuntivo per effttuare opt-out fornito da Google https://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=it

I cookie di terze parti sono cookie impostati da un sito web diverso da quello che si sta attualmente visitando. Alcuni inserzionisti pubblicitari utilizzano questi tipi di cookie per tenere traccia delle visite dell'utilizzatore su tutti i siti sui quali offrono i propri servizi. Se un utente ritiene che questa tracciabilità possa essere fonte di preoccupazione per la propria privacy, può disattivare i cookie di terze parti mediante le preferenze del proprio browser.

Disabilitare i cookie

I cookie possono essere disabilitati e cancellati attraverso le impostazioni del browser.
È da sottolineare che disabilitando i cookie si potrebbe influire sul corretto funzionamento del sito.
Per avere informazioni su come gestire i Cookie del browser segui i link proposti di seguito:

Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) è possibile visistare il sito www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitando dei cookie di navigazione o quelli funzionali si possono verificare malfunzionamenti e/o limitare l'esperienza di fruizione del sito stesso.


 Leggi la privacy-policy

  • Buona cucina, borghi storici e masserie: i sapori e i colori della Pasqua in Puglia

  • Viaggio in Francia (ma quella del nord)

  • Alsazia, il posto delle favole in Francia

  • 1
  • 2
  • 3

Singapore e Malesia

Un meraviglioso viaggio tra la modernità di Singapore e la magia della Malesia.

Numero Viaggiatori: 2

Data di partenza: 01/07/2013

Durata: 15 giorni

Luoghi: Singapore, Tioman, Kuala Lumpur

Singapore e Malesia

 

Descrizione del viaggio:

Il nostro viaggio verso Singapore e la Malesia comincia il primo luglio 2013. L’itinerario prevede partenza da Linate, scalo a Francoforte e successiva tratta intercontinentale fino a Singapore a bordo di un Airbus A380 di Lufthansa, la possibilità di volare con questo aereo è stato uno dei motivi che mi ha spinto a scegliere la destinazione per le nostre vacanze estive, purtroppo al check in online non c’era disponibilità di posti finestrino per cui niente panorama ma trattandosi di volo in gran parte notturno non ci rimango poi troppo male. Il viaggio sul ciccione tedesco fila via liscio, il sistema di entertainment è abbastanza fornito di film e programmi in italiano e, visto che non riesco a dormire molto, la cosa è apprezzata, un po’ meno i menù ma qui sono partito già prevenuto. Il primo impatto con Singapore è positivo, avevamo già sentito e letto dell’efficienza e dell’organizzazione dei trasporti e in effetti appena arrivati a destinazione ce ne siamo resi conto immediatamente. Sbrighiamo le formalità di frontiera in pochi minuti e, grazie alla East West line della MRT (la modernissima metropolitana di Singapore), arriviamo alla stazione di City Hall a pochi passi dal nostro albergo. In realtà una volta scesi dal treno abbiamo imboccato per errore un lungo corridoio sotterraneo che ci ha allontanato non poco, tanto che una volta tornati in superficie ci siamo accorti di due cose, la prima è il clima caldo umido che ci avrebbe accompagnato, la seconda che avremmo dovuto ritornare indietro attraversando un incrocio trafficatissimo.

Per la nostra permanenza in città avevo prenotato al The Residence Singapore Recreation Club e appena arrivati ci siamo accorti che la scelta era stata azzeccata. Posizione privilegiata, camera grande, wi-fi gratuito grazie al quale tenersi in contatto con i figli rimasti in Italia, unico neo la temperatura fissata a 16°c che garantiva uno shock termico ogni volta che si rientrava ma, per fortuna, non ha avuto riflessi sulla nostra salute nonostante la paura iniziale. In effetti quello dell’aria condizionata “a palla” è stata una costante del viaggio, sempre presente in ogni luogo pubblico chiuso e anche aperto come a Clarke Quay. La sera del nostro arrivo, sempre utilizzando la metropolitana, affollata ma confortevole, abbiamo visitato il Marina Bay Sands, un complesso recentissimo formato da tre torri affiancate sovrastate da una grande terrazza in cui si trovano hotel 5 stelle, centro commerciale e casinò. La cosa più straordinaria è la terrazza al 57° da dove si domina l’intera città, l’accesso ad una porzione della stessa è libero a pagamento ma sono soldi ben spesi, ancora più fortunati sono gli ospiti dell’albergo che hanno anche la possibilità di utilizzare la infinity pool che occupa la parte centrale della terrazza. Una volta scesi abbiamo visitato il grande centro commerciale alla base delle torri, una sequela infinita di negozi di lusso spalmati su più piani attraversato da un canale navigabile con piccole barchette. Dopo aver cenato in un ristorante all’interno del centro commerciale siamo rientrati in albergo a piedi passando dietro la tribuna permanente del circuito cittadino di Formula 1. Rientriamo in albergo e resto colpito da un cartello di divieto sul muro in fianco alla reception che avevo già notato sulla metropolitana assieme ad altri, si tratta del classico simbolo di divieto che copre uno strano oggetto, sembrerebbe un palloncino pieno di spine con sotto la scritta no durians, cerco informazioni su internet e scopro che il durian è un frutto tipico del sud est asiatico famoso per il suo odore penetrante e per questo è bandito in molte città e in tutti i luoghi chiusi.

La mattina del secondo giorno abbiamo visitato la famosissima Orchard Road, la via famosa per i centri commerciali, la cosa che più ci ha stupito è che sono tutti collegati fra di loro e con le stazioni della metropolitana permettendo quindi di visitarli senza uscire all’aperto e considerando il clima esterno la cosa ha un suo perché. Poi ci siamo dedicati al vicino Botanical Garden, un immenso e curatissimo giardino botanico in cui sono riprodotti tutti gli ambienti naturali equatoriali che è diventato il set privilegiato per le fotografie di rito per una coppia di sposi. Nel pomeriggio ci siamo spostati a China Town, la zona è senza dubbio molto caratteristica ma troppo inflazionata a livello turistico con un susseguirsi di negozi tutti con gli stessi prodotti. Per chiudere il nostro tour etnico ci rechiamo quindi a little India con i suoi negozi di oro e le case multicolore, è una zona della città molto diversa dal resto, meno moderna e più vissuta, più vicina a quello che noi europei ci aspettiamo da una città asiatica. La sera decidiamo di passarla a Clarke Quay, qui troviamo una moltitudine di locali e ristoranti affacciati sul fiume, è molto piacevole passeggiare per le vie pedonali che, come accennato sopra, sono raffrescate pur essendo all’aperto. Dai moli continuano a partire ed arrivare battelli che trasportano i turisti per minicrociere sulla baia. Trattandosi di una zona molto frequentata anche i prezzi dei ristoranti è generalmente elevato e quindi decidiamo di cenare in un Burger King.

Il terzo giorno, nonostante il parere contrario di Patrizia, mia moglie, è dedicato alla visita di Sentosa, una piccola isola unita alla città da un ponte che è nata come centro di svago. Per arrivarci si deve utilizzare la MRT fino a Harbour Front, poi dall’interno del mega centro commerciale Vivo city si sale su una monorotaia che collega con l’isola, il biglietto si paga solo all’andata, il ritorno è gratis. L’isola è quanto di più finto si possa immaginare, e proprio per questo merita una visita, le spiagge di sabbia riportata, con le classiche palme e i chioschi ricreano un’atmosfera caraibica che però è violentata da un panorama fatto da centinaia di navi e mercantili che affollano il braccio di mare di fronte. I trasporti sull’isola sono gratuiti e così giriamo la zona delle spiagge con un piccolo bus aperto senza però poter visitare il punto più meridionale dell’Asia continentale causa ponticello in legno in ristrutturazione, dopo qualche decidiamo di rientrare visto che non abbiamo intenzione di visitare nessuna delle attrazioni fra le quali spiccano gli Universal Studios. L’ultima parte della giornata decidiamo di passarla ai Gardens by the bay per poterli ammirare al tramonto. Si trovano alle spalle delle tre torri del Marina Bay Sands, il parco è dominato dai giganteschi supertree, strutture metalliche a forma di albero alti tra i 25 ed i 50 metri rivestite da vegetazione e unite da una passerella che funge da belvedere. Nel parco si trovano anche due enormi padiglioni vetrati all’interno dei quali sono conservate innumerevoli specie vegetali. L’entrata al parco è gratuita mentre sono a pagamento sia la passerella aerea tra i supertree che l’ingresso ai padiglioni.

News

Volare gratis, Ryanair pensa a biglietti a costo zero

Volare gratis, Ryanair pensa a biglietti a costo zero

Volare gratis è il sogno di qualsiasi amante dei viaggi, e forse tra qualche anno questo sogno diventerà realtà, grazie all'ennesima idea del vulcanico Michael O'Leary, CEO di Ryanair, la più grande compagnia aerea low...

Guida Michelin 2017, la nuova guida premia i ristoranti del Bel Paese

Guida Michelin 2017, la nuova guida premia i ristoranti del Bel Paese

Si è tenuta qualche giorno fa nella cornice emozionante e suggestiva del Teatro Regio di Parma la serata evento della Guida Michelin 2017, l'eccellenza in termini di recensioni gastronomiche in Italia e nel mondo intero, un...

Crociera intorno al mondo, la "pazza idea" di MSC Crociere

Crociera intorno al mondo, la pazza idea di MSC Crociere

Una crociera intorno al mondo può essere l'idea di vacanza definitiva, un'esperienza che difficilmente si dimentica, e non solo per il dispendio economico che porta con sé. Se però avete deciso di partire per un viaggio...

Autunno 2016, alla scoperta delle migliori mostre in Italia

Autunno 2016, alla scoperta delle migliori mostre in Italia

Siamo quasi agli sgoccioli dell'estate e l'autunno 2016 è in dirittura d'arrivo. Una stagione che sarà segnata come tradizione dalle sagre e degli appuntamenti enogastronomici ma anche, anche quest'anno, sarà costellata da tantissime mostre. Le mostre...

Tutti in Gran Bretagna dopo Brexit: boom del turismo

Tutti in Gran Bretagna dopo Brexit: boom del turismo

È certamente troppo presto per valutare gli effetti della Brexit, la decisione da parte del Regno Unito di abbandonare l'Unione Europea. Secondo gli analisti occorreranno anni per capire quale sarà il reale impatto di un...

Airbnb Trips: la app firmata Airbnb per prenotare tour e ristoranti

Airbnb Trips: la app firmata Airbnb per prenotare tour e ristoranti

Novità in casa Airbnb. Secondo quanto riportato da Bloomberg, la società americana sarebbe al lavoro per rilasciare Airbnb Trips, una nuova applicazione stand alone dedicata alla prenotazione di servizi turistici, tra i quali dovrebbero rientrare...