Il mio regalo di diploma



Arrivo al JFK, che confusione! Finalmente negli USA dov'è nato mio padre, è un sogno! Per fortuna le mie cugine mi vengono a prendere: parlo pochissimo e male l'inglese.

 

Numero Viaggiatori: 1

Data di partenza: 04/07/1974

Durata: 40 giorni

Luoghi: Orlando, Toronto

 

Descrizione del viaggio:

Mi fanno capire che ci stanno aspettando per una "shawer" ed io penso che giustamente mi devo fare una doccia. NO, mia cugina si sposerà alla fine di agosto e dobbiamo partecipare ad una festa. Boh! Comunque partecipiamo e io, stanca com'ero, presto saluto e vado a "nanna". La mattina dopo si parte per Niagara Falls. Uscendo da NYC vedo un ponte che scambio subito per quello di Brooklyn. Poi riesco a capire che è quello Da Verrazzano. Mi sento come Totò e Peppino a Milano.

Dopo un po' di ore di viaggio arriviamo. Uno spettacolo mai immaginato. Mi fanno vedere le cascate in tutte le angolazioni: sotto, sopra, a destra, a sinistra... la sera stessa si riparte ma troppo stanchi ci fermiamo in un motel. Finalmente a casa, di mio zio ovviamente. Mi sembra di vivere in un film, casa bassa tipo cottage, giardino intorno. Si cammina scalzi perché hanno la moquette.

Qualche giorno dopo si riparte per visitare la Florida. 21 ore di viaggio in macchina, ovviamente ci fermiamo a dormire. Arrivate in Florida il caldo è talmente afoso che Roma in estate sembra freschissima, i sandali di gomma si sciolgono sull'asfalto. Ovviamente mi portano a Disney World, poi Cape Canaveral, Daytona Beach. Io devo essere sembrata scesa dalla montagna del sapone: tutto mi sembrava meraviglioso.

A novembre torno negli USA con mio marito e abbiamo programmato di fare lo stesso giro. Forse sarà un po' faticoso visto che sono passati quasi 40 anni! Spero che mio marito sarà entusiasta come lo sono stata io.