Grande fermento in Costiera Amalfitana per i preparativi dell’evento più atteso del 2016: la Regata Storica delle Antiche Repubbliche Marinare.

La manifestazione sportiva, giunta alla 61° edizione, è in programma per domenica 12 giugno, quando Amalfi, Pisa, Genova e Venezia si sfideranno a colpi di remi per conquistare il podio della prestigiosa rievocazione storica.

Quattro i ‘galeoni’ in gara, a bordo di ognuno dei quali otto rematori e un vogatore parteciperanno al palio remiero portando in mare i colori della rispettiva Repubblica; l’azzurro di Amalfi, il bianco di Genova, il rosso di Pisa e il verde di Venezia si daranno battaglia su un percorso lungo 2.000 metri, l’unico in mare aperto, che si snoda da Capo di Vettica a Marina Grande di Amalfi.

In attesa dell’avvincente Regata Storica Amalfi propone un programma ricco di eventi da non perdere.



L’appuntamento più suggestivo è senza dubbio quello offerto dal Corteo Storico nel quale le quattro città ricostruiscono parte della storia medievale; più di 300 figuranti indossano abiti d’epoca per ricordare i personaggi e gli episodi più importanti che hanno caratterizzato i periodi di maggiore splendore della Repubblica che rappresentano.

Nell’ambito del programma predisposto in occasione della Regata anche due importanti momenti musicali live.
Sabato 11 giugno, nella scenografica cornice di Piazza Municipio, l’appuntamento è con Gaetano Curreri, leader e voce degli Stadio, che si esibirà in ‘Canzoni da Camera’ accompagnato dal quartetto d’archi Solis String Quartet.

La chiusura dell’evento, prevista per domenica 12 giugno, è affidata alla performance di Danilo Rea, star internazionale del jazz, e Francesca Fusco, suggestiva voce amalfitana. Ad aprire il concerto gli Oltre Project.

Tra gli eventi collaterali di domenica anche le sfilate della Banda ‘Città di Maiori’ e degli Sbandieratori ‘Città Regia’.
Al termine della giornata, lo spettacolo di fuochi pirotecnici illuminerà di luci colorate il cielo del lungomare di Amalfi.

La Regata Storica offre inoltre a turisti, appassionati e semplici curiosi lo spunto ideale per visitare l’Antico Arsenale delle Repubbliche Marinare; riaperto di recente il museo accoglie un nuovo spazio espositivo denominato MAG – Metamorfosi Art Gallery, all’interno del quale fino a settembre è possibile ammirare la mostra ‘L’eterno amore. John Fitzgerald Kennedy e Marylin Monroe visti da Andy Warhol’.

Due le possibilità per seguire l’evento in diretta: in tv, domenica 12 giugno, su Rai2 a partire dalle ore 18.05 e in live streaming sul portale Rai.tv.

In radio la trasmissione della diretta è affidata a Radio Kiss Kiss, media partner ufficiale dell’evento, che racconterà i momenti salienti della gara.

Ci sono hotel che in realtà sono scrigni del peccato, insomma, mete lussuriose. Un po’ come trovarvi nel set di Eyes Wide Shout per capirci. Qui il pernottamento diventa un’esperienza estrosa e a tratti irriverente, adatta per chi voglia togliersi qualche sfizio "osè".

Un esempio? Andate a Parigi, e cercate di prenotare una stanza all’hotel ViceVersa: una struttura a sette piani dove ognuno è dedicato a uno dei sette vizi capitali. Li avete dimenticati? Bene, ripassiamoli insieme: superbia, avarizia, lussuria, invidia, gola, ira, accidia.

Qui non troverete, a mo’ di personificazione, le belve (il leone, la lonza e la lupa), incontrate da Dante nella Divina Commedia. Il top l’hotel lo raggiunge in una cura del dettaglio quasi maniacale, affidato al genio della stilista Chantal Thomass. Ecco quindi che all’interno di queste stanze, ci sono enormi letti a forma di lecca lecca (la gola?), personificazioni di personaggi storici stravaganti. Tutto condotto nella massima cura e attenzione al design. Vi lasciamo solo immaginare cosa potrete trovare nel piano dedicato alla lussuria: qui peccare sarà la cosa più banale che vi possa capitare di fare.

Cambiamo decisamente zona e spostiamoci in medio Oriente, a Gerusalemme. L’Hotel King David è una struttura a dir poco eccezionale: una struttura in pietra calcarea affacciata sulla città vecchia, dove forse il peccato non c'è, anzi, ci troviamo in una "Città Santa", ma la bellezza la fa da padrona.

Arriviamo in Italia, ad Amalfi. Anche qui il lusso capitale è la superbia, la voglia dell’uomo di sfidare la natura: un ascensore scavato nella roccia consente agli ospiti dell’hotel Santa Caterina di accedere direttamente in spiaggia, privata, s’intende. Qui il vizio superbo vi farà fare un bagno nella piscina d’acqua salata a picco sul mare, per finire la vostra giornata nella suite Giulietta e Romeo, con il suo terrazzo a picco sul mare che ricorda la tragedia dei due amanti veronesi.