Tra tutti i musei d’Europa, che sono davvero tantissimi e prestigiosi, a vincere il premio Emya 2015 è stato il Rijksmuseum di Amsterdam. Il premio, nato nel 1977, nel corso della sua storia ha sempre premiato in particolar modo i musei più innovativi, e quest’anno ha trovato particolarmente innovativa la nuova struttura del museo olandese. Una struttura che è frutto di lavori di ristrutturazione durati dieci anni, ma che a quanto pare hanno dato i loro ottimi risultati. La nuova costruzione è infatti stata particolarmente elogiata dalla giuria grazie al suo un restauro rispettoso degli ambienti, all’introduzione di un ampio ingresso per gestire meglio le file di turisti e alla creazione di un passaggio per le biciclette a livello della piazza Museumplein

 

 

Il Rijksmuseum, tuttavia, non è meritevole solo da un punto di vista puramente architettonico, in quanto la sua è una delle maggiori collezioni artistiche del Paese e, in generale, d’Europa. Sono infatti conservate qui numerosissime opere del periodo d'oro dell'arte fiamminga, tra cui capolavori quali la Ronda di notte di Rembrandt o la Lattaia di Jan Vermeer. Altrettanto nutrite le sezioni dedicate agli impressionisti francesi, all’arte orientale e ai grandi pittori italiani e spagnoli (solo per indicare le principali).

Il museo con la sua nuova forma votata alla funzionalità e alla migliore fruibilità delle opere d’arte è, dunque, ancora di più da vedere se ci si trova ad Amsterdam.

Il noto quotidiano britannico The Guardian ha recentemente pubblicato sulla sua versione online una speciale classifica dei "World's top 20 places for the good life", i venti luoghi (non necessariamente città, ma anche intere regioni e/o Stati) dove vivere felici, che sono stati scelti soprattutto per la qualità della vita e dei servizi, il clima favorevole, le opportunità di lavoro o, nel caso di persone di una certa età, per la serenità con la quale trascorrere gli anni da pensionati.

La classifica tiene conto di tutti questi fattori e, nel farlo, propone un panorama piuttosto variegato di destinazioni, nelle quali fanno capolino quelle generalmente favorite dai turisti britannici, come la Francia del sud e la Spagna, ma non mancano anche due citazioni per l'Italia che, come scopriremo, non è solo legata ai classici miti del "turismo cinematografico", così come località fuori del Vecchio Continente.

 

 

Andalusia, Spagna

Cultura, architettura, gastronomia e Flamenco, ma anche clima favorevole e mercato immobiliare a prezzi stracciati. L'Andalusia è scelta sia per le sue bellezze, che per un potenziale turistico ancora inespresso a favore delle Baleari, di Barcellona e delle altre mete "tradizionali".

 

Guascogna, Francia

Regione storica dell'estremo sud-ovest francese, situata al confine con la Spagna e non lontana dal piccolo Principato di Andorra, la Guascogna comprende alcune mete molto frequentate, come Tolosa, Bordeaux e Lourdes, uno dei luoghi di pellegrinaggio cattolico più visitati in assoluto

 

Bansko, Bulgaria

Ottime possibilità di investimento in campo immobiliare, Bansko è una località sciistica tra le più frequentate della Bulgaria, una sorta di Cortina d'Ampezzo dell'est. E già per questo motivo, vale la pena scoprirla

 

Parma, Italia

Arte, cultura, ma anche parmigiano e prosciutto. Un panino di tutto, si potrebbe dire. Parma è considerata dai britannici come un'alternativa alla classica Toscana, ma senza rinunciare al fascino del Bel Paese.

 

Parigi, Francia

Rimossa la contestata tassa sui grandi patrimoni (che aveva portato Gerard Depardieu a richiedere il passaporto russo), gli investitori sono tornati a Parigi, riscoprendo la città più romantica del mondo. Uno dei tanti motivi per andare a vivere nella capitale francese

 

Grenada

Mare e spiagge caraibiche, popolazione tranquilla e amichevole, possibilità di investimenti. Grenada è una delle mete marittime più adatte a chi cerca la "bella vita" agli antipodi.

 

Tokyo, Giappone

L'assetto metropolitano di Tokyo potrebbe sorprendervi in negativo, ma non potete negare una cosa: il Giappone è frenetico a un angolo, e zen in quello successivo. Proprio questo melting pot di emozioni ne decreta il fascino globale

 

Courchevel, Francia

Definito dal Guardian come "luogo delle orge gastronomiche", Courchevel non è solo neve, baite e sport invernali, ma la meta ideale per godere dell'Alpine-chic. Costoso ed esclusivo, ma incredibile!

 

Bretagna, Francia

Cucina di mare assolutamente fantastica, ma anche sidro e crepes, tra le prelibatezze della Bretagna. Un "idillio rurale" che non passerà inascoltato agli amanti del relax

 

Marocco

Il grande mercato delle spezie di Marrakech, le dune desertiche, ma anche il mare e le strutture monarchiche di Rabat. Sapori e profumi d'Africa e d'Oriente si mescolano in questa terra da scoprire

 

Barbados

Meraviglioso arcipelago caraibico (e non solo perché qui c'è nata Rihanna, la cantante che fa sognare giovani e non solo), le Barbados offrono natura incontaminata, mare e quanto serve per una vita "da turista" (scusate, ci autocitiamo solo ogni tanto!)

 

Svezia

Stoccolma e i colori del Gamla Stan, la modernità non ostentata di Malmo e Goteborg, ma anche diritti civili avanzatissimi, un Welfare che fa invidia a qualsiasi stato occidentale. La Svezia attrae gli inglesi, anche grazie alla sua monarchia "pop", che non fa dimenticare casa.

 

Amsterdam, Paesi Bassi

Recentemente classificatasi al primo posto (al mondo) per qualità dell'offerta gastronomica, Amsterdam ha più e più ragioni per essere considerata un happy place (noi abbiamo un suggerimento in tal senso), tra i quali l'offerta museale, culturale e la vita notturna in genere.

 

Toscana, Italia

Non poteva mancare un richiamo alla "dolce vita toscana", che ha conquistato negli anni Sting, Tony Blair, e tanti John Doe d'Oltremanica, tanto che la zona del Chianti è stata ironicamente rinominata "Chiantishire" alla pari di una contea inglese. Vino, arte, natura. What else?

 

Porto, Portogallo

Lontani dal fascino "popular" di Lisbona, Porto ha da offrire un clima piacevole, una vita culturale assolutamente paragonabile a quella delle grandi capitali, oltre a una cucina eccezionale. Il Portogallo più tradizionale, e anche più economico

 

Dublino, Irlanda

"Il fascino del proibito", si potrebbe pensare. Eppure, Dublino continua a essere una sorta di Londra-bis, un luogo affascinante dove riecheggiano i poemi di Joyce tra fiumi di ottima birra e musei e monumenti vari

 

Hong Kong

Un pizzico di Regno Unito in Asia, Hong Kong è una meta internazionale nel vero senso della parola, oltre che essere una sorta di "Expo dei grattacieli", luminosa e tutta da scoprire, anche nel suo quartiere britannico.

 

Budapest, Ungheria

Goulash e monumenti, fiumi e vino di qualità. Budapest è la "nuova Parigi", o meglio si avvicina molto al fascino della capitale parigina, della quale condivide molte cose. Non i prezzi però, che qui sono molto, molto più bassi.

 

Baviera, Germania

Amatissima dagli inglesi, così come dagli italiani, la Baviera è la Germania che non sembra Germania. Natura, colori, accoglienza amichevole e scenari incredibili, tra i quali spicca, ovviamente, il Castello di Neuschwanstein, una delle "meraviglie mancate" del mondo moderno.

 

Cipro

Se Limassol vi dice qualcosa, allora avete già un'idea di perché Cipro potrebbe essere il vostro "next stop". Cultura marittima, cucina deliziosa e ricercata, e tutto il fascino di un mare che ha pochi eguali nel mondo.

Sono il simbolo della città, e meta eletta di orde di turisti attratti dal fascino del proibito: stiamo parlando dei celebri coffeeshop di Amsterdam, i locali a cui lo Stato dei Paesi Bassi permette di vendere piccole quantità di droghe leggere da consumare all’interno (con tanto di accessori per l’uso).

Barney’sGreen House e Dampkring sono quelli che sembrano andare per la maggiore, ma è difficile stabilire una classifica vera e propria in una città che di esercizi del genere ne conta davvero tanti.

La cultura liberale olandese non corrisponde, però, alla totale mancanza di regole, in quanto i proprietari dei coffeeshop sono sottoposti ad una serie di limitazioni:  devono vietare l'ingresso ai minorenni se non accompagnati, non devono assolutamente vendere droga pesante (pena la revoca della licenza) ed evitare ogni tipo di pubblicità al proprio locale. Ma chi ha bisogno di pubblicità quando migliaia di persone l’anno volano ad Amsterdam attirati dalla possibilità di fare (pubblicamente) qualcosa che nella propria terra è vietato?

 

 

È vero anche, però, che Amsterdam non è solo la patria dei coffeeshop, anzi. È una città incredibilmente viva e depositaria di un enorme patrimonio storico, artistico e culturale.

Una volta appagata la propria curiosità presso questi pittoreschi locali della Warmoesstraat (strada rinomata per i “tour dello sballo”), si può dedicare qualche giorno anche ad una visita della cosiddetta Venezia del Nord.

 

Passeggiata nel centro storico e...goditi la movida

Piazza Dam, meta turistica per eccellenza e centro per antonomasia della città, è il cuore su cui si affacciano fondamentali monumenti olandesi come il Palazzo Reale e la Chiesa Nuova. Oltre Piazza Dam, una passeggiata d’obbligo è quella verso la Leidseplein, considerata una zona centrale per quanto riguarda il divertimento e la vita notturna. È qui che si trovano il Melkweg, famoso centro di musica live e il cinema Cinecenter. Animata – soprattutto in estate – da musicisti e artisti di strada, è la piazza dove si trova il famoso Heineken Café e lo ‘storico’ coffeeshop Bulldog (tanto per rimanere in tema).

 

Dal chiuso dei coffeshop all'aria aperta

Non molto distante da Leidsplein e cuore verde di Amsterdam è il Vondelpark. Passeggiare tra i suoi sentieri e rinfrescarsi sotto i suoi alberi è un modo per sentirsi quasi un cittadino di Amsterdam. Il parco è inoltre sede di altri punti di grande interesse come il FilmMuseum che, oltre ad essere un importante museo cinematografico, presenta delle rassegne di film contemporanei. Il FilmMuseum, insieme alle sculture e installazioni d’arte contemporanea che puntellano il parco, contribuisce a rendere la città uno dei fulcri della cultura europea attuale.

Lo zoo, che si trova all’interno del parco cittadino Artis, è lo zoo più antico d'Europa e vanta più di 8000 animali provenienti da tutto il mondo. Ospita anche il museo, il planetario e un bellissimo acquario. Nel giardino, inoltre, fioriscono migliaia di fiori tra cui i famosi tulipani.

L’orto botanico è uno dei più antichi del mondo, che nacque come giardino di erbe medicinali per medici e farmacisti. Attualmente contiene più di seimila alberi e piante tropicali ed indigene.

 

Il tour dei musei non è mai stato così bello

Amsterdam è conosciuta anche per essere terra di musei, che rappresentano una delle principali attrazioni turistiche. Il museo dedicato a Van Gogh è quello che conserva una delle più grandi collezioni mondiali dedicate al pittore olandese. Il Museo Nazionale è il più grande d’Olanda, e offre un’ampia panoramica sull'arte olandese partendo dalle prime pale medievali fino ad arrivare al Secolo d’Oro (quello di Rembrandt e Vermeer). Famosa è la Casa di Anna Frank, il nascondiglio dove Anna rimase due anni con la sua famiglia prima di essere scoperta e portata nel campo di Bergen Belsen. Imperdibile la visita allo Stedelijk Museum, il maggiore museo dedicato all’arte moderna e contemporanea.

Amsterdam, una città per il turista esigente e a caccia di un continuo divertimento, ma anche di cultura, paesaggi da fiaba, rispetto per l'ambiente e mobilità sostenibile. E ancora, un pizzico di trasgressione, che non guasta mai in vacanza, e tanto altro da scoprire!

L'offerta odierna, che ci viene proposta dal portale YallaYalla.it, ci permetterà di visitare Amsterdam per ben quattro giorni, a fine maggio. Potremo così scoprire il Van Gogh Museum, la massima raccolta museale dedicata al genio impressionista, e il bellissimo Mercato dei Fiori, una delle ricchezze dei Paesi Bassi.

Pensate: con 238 euro avrete volo A/R da Roma e pernottamento per 3 notti ad Amsterdam. Curiosi? Leggete oltre!

 

 

Hotel Amsterdam West, un tre stelle da scoprire

Situato nel distretto di Osdorp, non lontano dalla zona centrale di Amsterdam, l'Hotel Amsterdam West è un edificio piacevole e moderno, dotato di una lobby luminosa e facilmente accessibile, nonché di stanze comode e interessanti.

Nell'offerta di oggi proposta da YallaYalla.it è incluso il pernottamento per 3 notti nella struttura in camera doppia standard con letto matrimoniale (a richiesta i due singoli), con trattamento di solo pernottamento.

 

 

Volo A/R con Easyjet da Roma Fiumicino

Abbiamo detto 238 euro. Volo incluso? Sì, volo incluso! L'offerta prevede trasferimento A/R da Roma ad Amsterdam con la compagnia aerea low cost Easyjet, che dall'aeroporto di Fiumicino vi porterà fino allo Schipol, il principale scalo della capitale neerlandese.

Partenza il 25 maggio da Roma alle 6.15 e arrivo ad Amsterdam alle 8.45 e rientro il 28 maggio con partenza alle 20.40 e arrivo in Italia alle 23.00.

 

Ecco il link all'offerta direttamente sul portale di YallaYalla.it

Sentite parlare di Amsterdam, e lo associate immediatamente al De Wallen? Siete arrivati nel posto giusto, al momento giusto. No, non vogliamo proporvi del materiale NSFW (Not Suitable For Work, acronimo utilizzato per classificare i siti che non dovreste mai aprire dal computer all'ufficio), ma parlarvi dei Piaceri del Turista, dove per piacere intendiamo proprio... quel tipo di piacere!

Non c'è da imbarazzarsi, oppure chiudere in fretta e furia il browser per paura e colleghi e capoufficio vi becchino col "sorcio in bocca", per dirla alla romana, perché noi di Vita da Turista vi offriamo sempre articoli adatti anche alla consultazione pubblica. Semplicemente, quest'oggi vogliamo giocare con un argomento insolito, come avrete capito dalla categoria "Turista non convenzionale" (stavamo per scegliere quella chiamata "Turista curioso", ma davvero, ci è sembrata troppo ambigua!).

Ecco allora, per la gioia di voi turisti alla ricerca di luoghi ed emozioni nuove, alcune delle migliori destinazioni che vi daranno piacere in tutti i sensi, ma soprattutto in quel senso che non dovreste mai nominare davanti a zie e nonne!

 

 

Amsterdam, De Wallen

Partiamo dalla location "a luci rosse" più conosciuta d'Europa e forse del mondo. Il De Wallen (anche chiamato De Walletjes) è un quartiere molto elegante e pittoresco di Amsterdam, la città della trasgressione per definizione, la cui fama si estende, a onor del vero, ben oltre questo ambito. Attraversato da canali che ricordano Venezia, il De Wallen ospita un vero e proprio distretto della sessualità, con sexy-shops, peep show (visione di immagini erotiche ingrandite) e, soprattutto, centinaia di locali nei quali esperte del settore offrono i propri servigi. Nota: la prostituzione nei Paesi Bassi è legale, purché non praticata in luoghi pubblici, dunque è ammessa in stanze, hotel e luoghi privati; alle lavoratrici del settore vengono garantite prestazioni sanitari e tutele previdenziali standard.

 

Reeperbahn, Amburgo

Situata nella zona di St. Pauli, nella città tedesca di Amburgo, la Reeperbahn fa parte della vita notturna di questa grande metropoli, e non offre in realtà le sole attrazioni ascrivibili al mondo erotico, pur essendo queste uno dei motivi che ne hanno decretato successo e fama, in Germania e all'estero. Come nei Paesi Bassi, anche in Germania la prostituzione è legale, ed è regolamentata in modo che chi offre prestazioni paghi le tasse e ottenga un contratto di lavoro, o comunque registri la propria posizione. Oltre alle case di appuntamenti, ai locali di spogliarello e burlesque e sexy-shops, dunque, su Reeperbahn si possono trovare teatri, club e un casinò, configurandosi come un quartiere "a uso misto", e non esclusivamente per il turista a caccia di divertimento.

 

Casa de Campo, Madrid

No, non è un errore e sì, Casa de Campo sta a Madrid come Villa Ada sta a Roma. Stiamo parlando, infatti, di un enorme parco (grande quasi cinque volte Central Park a New York), nel quale si trovano tutta una serie di attrazioni, tra le quali un parco giochi, lo Zoo cittadino, ma anche una bella funivia panoramica che ne collega le estremità, permettendo di ammirare la Casa de Campo dall'alto. Similmente all'Italia e alla Francia, la Spagna non ha una disciplina di regolamentazione della prostituzione, ma non la vieta, fintanto che non sia equiparata a sfruttamento o commercio. Dunque, non è raro incontrare, nella grande Casa de Campo, professioniste (e professionisti) intenti a offrire i propri servizi. Non è certamente il luogo più adatto, ma anche questo fa parte del mondo, a volte molto poco etico, della sessualità.

 

 

Roppongi, Tokyo

Non è insolito associare il Giappone, e la sua capitale Tokyo nello specifico, a un mondo di trasgressioni un po' sottaciute, ma che in fondo sono parte delle fantasie nascoste di diverse persone. Il quartiere di Roppongi, che si trova in zona Minato (lato est della città), è da tempo meta di turisti che vogliono scoprire la interessante e brulicante vita notturna della zona, favorita anche dalla presenza del grattacielo sovrastante le Roppongi Hills. La sua "nuova vita" ebbe origine nel 1890, quando il quartiere ospitò per diversi anni truppe di militari nipponici e statunitensi. Dal 1960 in poi, con l'apertura di discoteche e night club, la sua fama di luogo "per divertimenti" aumentò, ed è rimasta sostanzialmente invariata fino ad oggi, con la presenza di cabaret, locali a luci rosse e via discorrendo.

Il fascino di Amsterdam vi richiama da tempo ma, volenti o nolenti, avete sempre detto no alla capitale olandese, una delle città più belle e giovani d'Europa? Oggi avete un buon motivo per "cedere alla tentazione".

Con l'offerta del giorno, che ci viene da TravelBird, potrete infatti visitare Amsterdam per 2 o 3 notti, a vostra scelta e con una piccola variazione sul prezzo, con un'offerta dal costo piccolo piccolo: 159 euro, comprensivi anche del volo andata e ritorno dall'Italia!

 

 

Un soggiorno... a sorpresa!

L'offerta di oggi non prevede uno, ma ben tre hotel. A scegliere quale sarà il vostro non sarete però voi ma, come in una sorpresa natalizia, gli amici di TravelBird. Nel "ventaglio" ci sono comunque tre strutture centrali, comode ed eleganti: l'Hotel Cornelisz, l'Hotel Central Park e l'Hotel Omega.

Tutti e tre gli hotel sono dotati di bagno privato con accessori, televisione, scrivania, wifi e tutto quanto vi occorre per trascorrere un riposo piacevole e completo a due passi dalle principali attrazioni cittadine.

Andate e tornate con la comodità dell'aereo

Nei 159 euro, potrete godere anche del volo andata e ritorno dall'Italia e più precisamente, a seconda della vostra scelta, da Roma Fiumicino, Milano Malpensa o Venezia - Marco Polo.

Nei primi due casi viaggerete in Easyjet, ottima compagnia lowcost, con un elevato livello di affidabilità, così come la Transavia, che sarà la compagnia che vi porterà ad Amsterdam se partirete dalla città lagunare.

 

Come fare per prenotare? Collegatevi sul sito di TravelBird a questo indirizzo e... partite!

Chi è abituato al traffico delle città non sa che cosa vuol dire la “beatitudine” (perché proprio di questo si tratta) del prendere la propria bicicletta, attaccarla con una catena e pedalare, pedalare, pedalare.

In tranquillità, magari con il cestino pieno di fiori e baguettes. Per non parlare dei tanti risolti “green” della faccenda. Ci sono città in Europa e non solo che hanno investito sul trasporto a due ruote, con risultati importanti in termini di turismo, sostenibilità ambientale e miglioramento della qualità della vita. Scopriamo quali sono, e come possono adattarsi al nostro "vivere da Turista".

 

 

Amsterdam

Dopo essere la città dei canali, è anche la città delle biciclette, grazie a politiche per la promozione di questo mezzo di trasporto avviate dagli anni ’60. Il risultato? Più della metà delle persone si muove in bici e ci sono ben 500 chilometri di piste ciclabili, spesso oculatamente separati dalla carreggiata, in modo da diventare una “barriera” naturale a difesa dei cittadini. Insomma, la Venezia del Nord è anche la capitale europea dei ciclisti felici.

 

Copenaghen

Anche la capitale della Danimarca in fatto di bici la sa lunga. Più della metà delle persone ama muoversi in bicicletta, questo grazie anche alla presenza di dispositivi che facilitano la vita del guidatore su due ruote. Un esempio? I semafori per i ciclisti si attivano qualche secondo prima di quelli per gli automobilisti, cosicché possono attraversare con maggior calma.

 

Svizzera

Lasciamo la dimensione urbana, e spostiamoci in quella nazionale, appena al di là delle nostre Alpi. La particolarità della Confederazione Elvetica è quella di avere il miglior servizio di trasporto treno più bici del Vecchio Continente; in quasi tutti i treni è possibile portare la bicicletta. Zurigo e Basilea spiccano in questa gara di eccellenza, l’ultima soprattutto per la presenza di percorsi fuori della città, ma in generale tutte le città, da Ginevra a Lugano, sono "bike-friendly". Niente male, no?

 

Italia

Capitolo a parte merita il Belpaese, e non in una prospettiva positiva. Roma purtroppo detiene la maglia nera su questo lato, in quanto è l’unica capitale europea ad avere una percentuale nello spostamento delle persone in bici pari allo zero. E non è solo colpa del traffico intenso, quanto del fatto che in anni e anni di governo, nessuno ha mai pensato a una seria politica per i ciclisti, con il risultato cha a Roma, le piste ciclabili non esistono affatto.

Per trovare buone e virtuose abitudini dobbiamo spostarci al nord. Bolzano detiene il record di un 29 percento degli spostamenti in bicicletta. Al secondo posto Mestre, con i suoi lunghi viali alberati e dove tutta una serie di servizi sono gestiti dalla bicicletta, come ad esempio la consegna della posta.

Natale low cost, ma viaggiando. Sembra una contraddizione ma non è affatto così. Con un po' di impegno si può andare in vacanza a Natale, senza spendere un capitale. Anzi, addirittura risparmiando. Prendete nota dell'offerta che stiamo per farvi, perché vi assicuriamo che è davvero imperdibile. Anzi, stavolte le offerte sono tre e sono una più bella dell'altra. Quale preferite? Budapest, Praga o Amsterdam?

 

 

Ogni città ha i suoi motivi per essere visitata. Il problema è scegliere, soprattutto quando ci si trova di fronte a offerte del genere. Per esempio Natale a Budapest può tradursi in un Natale alle Terme, ma con tutto il piacere di trovarsi in una delle città più coinvolgenti d'Europa, che in inverno raggiunge apici di bellezza. E che dire di Praga? Il suo fascino è inconfondibile. E poi, volete mettere passeggiare sul Ponte Carlo mentre tutt'intorno cade morbida la neve... Infine Amsterdam, una delle capitali più gettonate d'Europa, classica meta di "giovani ribelli" ma perfetta anche per un romantico Natale di coppia.

Insomma, le idee non mancano. Quanto costa? Meno di 130 euro a persone, con volo A/R da Bergamo, Milano o Fiumicino e tre notti nella capitale scelta. Ci state ancora pensando? Ecco l'offerta, la trovate su travelbird.it!

A caccia di quartieri innovativi nel mondo. Ci sono luoghi, nelle principali città del mondo, dove musica, creatività, tendenze di moda, artisti e street art hanno dato un importante contributo alla ristrutturazione e al miglioramento delle città stesse.

Da Milano a Miami, vi portiamo in un viaggio alla scoperta dell'innovazione fatta urbanistica, con risultati spesso molto validi e che hanno incrementato anche l'attrattività turistica delle città prese in esame. Pronti a un viaggio... nel futuro? Partiamo!

 

 

Milano, Isola

Alla vigilia dell’Expo, il quartiere che più di tutti sta beneficiando di questa nuova virata positiva è sicuramente Isola, vicino alla stazione di Porta Garibaldi. Negozi vintage, botteghe artigiane e locali hipster e alla moda (come il Frida), oppure dei classici sempreverdi per gli amanti di serata condita da musica jazz, come il Blue Note. Si trova dietro la torre Unicredit (il grattacielo più alto d’Italia) e l’avveniristica quanto bella piazza Gae Aulenti.

 

Amsterdam, Noord

Un classico della riconversione: spazi industriali riconvertiti in quartieri culturali in mezzo a villaggi rurali come Nieuwendam, adatti per gite in bici. Qui è stato appena aperto il Museo del Cinema e spazi di co working per creativi, oltre a una pista per skater al coperto. Dulcis in fundo, MTV ha appena trasferito i suoi uffici qui. I locali al top? Il caffè Noorderlicht, sotto una cupola trasparente, e l’IJ-Kantine, brasserie con terrazza vista fiume.

 

Miami, Wynwood

Laboratori, negozi di artigianato, spazi multifunzionali. Questo quartiere si trova nel Midtown, verso la 25esima strada ed è un vero e proprio incubatore di creatività. E poi, a renderla un museo a cielo aperto, sono le opere di street art di Obey e Banksy. Un aperitivo tra i bar è d’obbligo. Tra i migliori, il Panther, per skaters e mercanti d'arte, il Del Toro, e la pizzeria Joey's.

 

Parigi. Butte-Aux-Caille

Pensavate che il quartiere Bohèmien della Capitale Francese fosse Montmartre? Siete un po’ indietro con i tempi. Si trova nel 13° arrondissement e lo contraddistinguono casette a un piano, strade dai vicoletti stretti e un’inconfondibile aria da piccolo villaggio. Fanno il resto atelier di pittori e bistrot.

Vacanze con amici, croce e delizia delle ferie dal lavoro, ma anche del viaggio di maturità o di relax post-universitario. Insomma, avete capito bene, la cifra della vacanza con gli amici è una sola: distrazione e divertimento! Che sia una località di mare, una capitale o un'isola, pensate a staccare la spina, fare le ore piccole, divertirvi e non pensare al rientro.

Noi di Vita da Turista vogliamo proporvi delle soluzioni che incontrino i gusti di tutti (insomma, tra amici bisogna pur sempre cercare il compromesso tra chi vuole "spaccarsi in discoteca" e chi, piuttosto, preferisce relax e qualche escursione fuori città), e che siano al contempo accessibili, economicamente e logisticamente, così da non trasformare i preparativi di una settimana di ferie nei prodromi di una settimana da incubo.

 

 

 

Ibiza

Dal clima caldo e accogliente per quasi tutto l'anno, Ibiza è il centro turistico principale delle Isole Baleari, l'arcipelago spagnolo entro il Mar Mediterraneo che si trova davanti le coste valenciane. Eivissa, questo il nome catalano dell'isola, si raggiunge facilmente grazie ai tanti voli di compagnie low-cost che operano sull'aeroporto dell'isola (Ryanair ed Easy Jet in testa), e offre tantissime soluzioni per una vacanza non costosa ma di grande effetto. Dalle bellissime spiagge di Cala Comte e Cala Llonga, alle escursioni a Formentera, fino all'irrinunciabile appuntamento con la movida del Pacha e del Bora Bora, due delle tantissime discoteche che potrete trovare a Ibiza.

 

Berlino

Dalla caduta del Muro, nel 1989, ad oggi, ne è passata di acqua sotto i ponti, e allo stesso modo Berlino ha conosciuto una trasformazione che ha pochi emuli tra le capitali europee (e mondiali in genere). Da città fredda, austera e divisa da una cortina impenetrabile, Berlino si è trasformata in una città giovane e accogliente, fucina di architetture modernissime e spazi dedicati ai giovani e alle nuove culture, musicali e artistiche. Sì, dunque, a un giro tra i monumenti tradizionali, come la Porta di Brandeburgo e il Reichstag con la sua cupola progettata da Norman Foster, ma non lasciatevi scappare i quartieri e le attrazioni alternative, tra le quali spicca il centro Tacheles in Oranienburger Straße, o lo shopping e la vita notturna di Potsdamer Platz. Berlino, tra le altre cose, è stata spesso scelta dai turisti di tutto il mondo come destinazione economica, adatta ai giovani sia per vacanze che per viverci, grazie anche all'ottima qualità di trasporti e offerta culturale.

 

Rimini

Dopo aver parlato di Germania, parliamo della "colonia tedesca" in Italia. Sì, avete capito bene, colonia tedesca, perché è risaputo che Rimini, la città di cui andiamo a parlare, sia particolarmente frequentata dai turisti teutonici che, complici i prezzi concorrenziali e il clima molto meno rigido, scelgono (alla pari dei russi) Rimini come meta per le vacanze estive. Allo stesso modo, noi italiani possiamo sfruttare l'enorme offerta turistica della città romagnola per una vacanza a tutto ritmo. Rimini non dorme praticamente mai: di giorno, con i suoi stabilimenti balneari attrezzatissimi e con tante attrazioni, e di notte con le centinaia di discoteche che popolano la Riviera, come il Carnaby e il Coconuts, ma anche con pub, bar sulla spiaggia, e tanti negozi per uno shopping "gustoso" ed economico.

 

Mykonos

Situata nell'arcipelago delle Cicladi, in pieno Mar Egeo, anche Mykonos, alla stessa stregua di Berlino e Ibiza, si è "turisticizzata" solo negli ultimi anni, anche e soprattutto con l'avvento dei collegamenti aerei a basso costo. Da meta di pochi, selezionati (e avventurosi), questa isoletta greca si è trasformata nel paradiso low-cost delle nuove generazioni, che possono contare su tanti e selezionati locali (Cavo Paradiso, Space Nightclub e Scandinavian Bar in testa), ma anche su una natura ottimamente conservata, spiagge pulite e ordinate e acque cristalline. Allo stesso modo, anche chi è a caccia di una vacanza relax non potrà non tenere in considerazione Mykonos, dove effettuare escursioni e passeggiate in tutta tranquillità.

 

Amsterdam

Chiudiamo questa carrellata di mete "giovanili" con uno dei must per il turismo young, ovvero Amsterdam. Capitale dei Paesi Bassi e del divertimento, anche a livello estremo (come vedremo), la Venezia del nord si contraddistingue per un ambiente sostanzialmente splittato, che prevede da un lato cultura, intrattenimento e bellezza tradizionali, tra musei e palazzi, e dall'altro un lato provocatorio, fatto di coffee shop e quartieri a luci rosse. Nel primo caso, parliamo di locali dove poter acquistare, e consumare, droghe leggere (marijuana e cannabis) in un ambiente legale e controllato dalle amministrazioni locali, e nel secondo della classica attrazione di Amsterdam, fatta di donne in vetrina, ma anche di spettacoli di cabaret, burlesque e anche di locali LGBT e via discorrendo. Insomma, se siete a caccia di una vacanza da sballo, Amsterdam fa per voi!