Barcellona è tante cose belle insieme: divertimento, vita notturna, mare (in estate). Eppure è difficile anche solo immaginare la città catalana senza la mano e l'opera di Gaudì. Barcellona è il posto dove ritrovare i colori vivi e vivaci di Parc Güell e le linee sinuose, quasi da danzatrice del ventre, di Casa Milà, l'edificio conosciuto anche come la Pedrera. Ma Barcellona è anche una città "che non dorme mai" o almeno dorme molto poco. Chiunque ci sia stato, racconta di notti brave e di folli divertimenti. Non possono essere tutte storie inventate, deve pur esserci un fondo di verità (questo al netto della sangria che scorre a fiumi).

 

 

Barcellona è tutto questo e molto di più. Barcellona è un regalo da scartare. Sì, proprio un bel regalo che potete fare e farvi spendendo poco poco. Con 110 euro a persona potrete dormire due fantastici notti, con colazione inclusa, nella città catalana. Sistemazione presso il Pillow One Barcelona, in pieno centro (dista 50 metri dalla Rambla) e con connessione WiFi gratuita. La partenza è prevista domenica 14 dicembre da Bologna, con rientro martedì 16 dicembre.

Solo 110 euro per due notti di baldoria. Solo 110 euro per assaporare l'atmosfera natalizia nella calda Barcellona. L'offerta è disponibile su viaggiare.it.

La bellezza suggestiva della Sagrada Familia, il richiamo sportivo del Camp Nou, ma anche il panorama incredibile dal Montjuc. Barcellona, una città dalle mille attrazioni, e soprattutto la meta della nostra offerta di oggi!

TravelBird ci ha abituati a ottime offerte, ma stavolta si supera: cinque giorni a Barcellona, con soggiorno e volo A/R dall'Italia, a 189 euro! No, non stiamo scherzando, siamo serissimi, e l'offerta vale sicuramente la pena di essere colta al volo, quindi continuate a leggere!

 

 

Soggiorno all'Hotel Amrey Sant Pau

L'ottimo hotel Amrey Sant Pau di Barcellona si trova in una posizione centralissima, a pochi passi dalla Sagrada Familia, e non lontano da Plaza de Catalunya e la Rambla, la lunghissima "passeggiata" che divide il centro cittadino.

Nell'offerta è compreso il soggiorno per quattro notti in camera doppia, con una ottima e completa dotazione che comprende WiFi, TV satellitare, bagno privato con doccia o vasca e asciugacapelli personale.

 

Volo A/R dall'Italia

189 euro per quattro notti in hotel e... il volo! E sì, perché in questo ottimo prezzo c'è incluso anche il volo andata e ritorno da Milano - Orio al Serio o da Roma Ciampino, da scegliere a seconda della vostra città di provenienza.

L'arrivo, in ambedue i casi, sarà all'aeroporto di Barcellona El Prat, il principale scalo cittadino, che dista solo pochi chilometri dal centro della capitale catalana. Insomma, davvero un'offerta valida!

 

Per ulteriori informazioni o per prenotare il vostro viaggio, fate clic qui!

Volo economico: prenotato. Ostello da dieci euro a notte: preso. Bagaglio in stiva: no, solo quello a mano. Tutte le misure necessarie per una vacanza low cost sembrano essere state adottate, ma… lo shopping? Di certo non si farà tappa in Via Condotti a Roma o sugli Champs Elysees a Parigi, ma non è detto che si debba tornare a casa a mani vuote.

 

 

Dai boulevard al mercatino delle pulci

Il mercato di St. Ouen di Parigi è da molti considerato il mercatino delle pulci più grande non solo della città, ma di tutta Europa. La scelta, in effetti, è ricchissima: la merce d’antiquariato fa da padrona, ma se si rovista bene le bancarelle possono regalare giocattoli, libri, fotografie e dischi in vinile. Per non parlare, poi, di bellissimi vestiti vintage!

Il mercato è inoltre vicinissimo a Montmatre, e se proprio le tasche sono talmente provate da non poter comprare nemmeno un piccolo cimelio francese, ci si potrà consolare passeggiando nel suggestivo quartiere degli artisti.

Se si ha ancora un po’ di tempo e si è appassionati lettori, la passeggiata lungo la Senna è un must: lì ci sono moltissime bancarelle piene di libri che aspettano solo di essere comprati. E a pochi euro!

 

Dio salvi la regina dello shopping low cost

Londra è da sempre il regno del low cost ed è conosciuta anche per i suoi meravigliosi mercatini, alcuni dei quali sono entrati nella leggenda.

Leggendario, appunto, il mercato di Portobello Road, il più famoso della città e uno dei più importanti al mondo. Si trova davvero di tutto, dagli oggetti d'arte e d'epoca all’oggettistica, da articoli da collezione (magari introvabili) ai gioielli più particolari, scarpe e vestiti.

Altra zona, altro mercato: quello di Camden è bizzarro e coloratissimo, ed espone una quantità di oggetti infinita. Capi e accessori vintage, mobili etnici e altri oggetti che non avranno mai alcuna utilità, ma che vorrete fortemente per un motivo che sfugge anche a voi stessi.

 

Berlino che vai, shopping alternativo che trovi

Shopping low cost a Berlino vuol dire una sola cosa: mercato di Mauerpark. È ricco di prodotti vintage, come ogni buon mercatino che si rispetti, magliette, maglioni o borse stampate che sembrano quasi delle opere d’arte.  I prezzi sono accessibili, e possono scendere ulteriormente se si è in grado di contrattare con i venditori, molti dei quali hanno merce molto simile: uno splendido tubino anni ’40 potrebbe costare diversi euro in meno semplicemente spostandosi qualche metro più avanti.

Se poi si vuole prestare maggiore attenzione alla qualità, bisogna andare al mercato di Arkonaplatz che ha dei prodotti ineccepibili. Sperimentare la perfezione, però, costa un po’ di più.

 

Espadrillas? Sì, grazie

Barcellona è un luogo pieno di arte e di imprevedibilità, ed è famosa per questo suo aspetto. Tra i mercati più importanti e che attira il maggior numero di turisti sicuramente c’è il Mercadillo de la Plaça de Sant Josep, luogo di ritrovo – e di mostra – di artisti. Le vere chicche, però, si trovano al Mercat Dels Encants, uno dei più grandi e amati mercati delle pulci dell’intera città. Come ogni mercatino delle pulci che si rispetti, anche questo offre una gran quantità di materiale: oggettistica, elementi d’arredo e abbigliamento. Qui è possibile comprare non solo un paio di tipiche espadrillas da portare a casa come ricordo, ma addirittura vestiti alla modica cifra di… un euro. Se non sono affari questi!!

Andando via da Barcellona penso solo una cosa: ci tornerò presto! Sì, perché la mia permanenza è troppo breve: le mie amiche ed io siamo di passaggio, e abbiamo dunque poco tempo per ammirarla in tutte le sue sfumature. Poco meno di due giorni, durante i quali cerchiamo però di assaporarla al meglio.

 

Descrizione del viaggio

Il nostro albergo è nei pressi di Plaza Catalunya, una zona molto centrale e, devo dire, davvero affascinante. Per fortuna la navetta dall’aeroporto ci porta direttamente nella piazza, e da lì ci spostiamo a piedi senza problemi.

La prima cosa che noto, durante il breve tragitto a piedi, sono le vie affollate di persone. Considerando che le temperature non sono delle più miti, la cosa mi stupisce. Guardando, poi, i numerosi boccali di birra che vanno di mano in mano capisco subito qual è il loro segreto per stare al caldo!

La festa non finisce lì: dalla stanza, e con tanto di finestre sbarrate, si sentono le risate e le voci dei ragazzi. Di certo il divertimento non manca!

Il tempo di posare le valigie e decidiamo di andare a fare una passeggiata sulla Rambla, uno dei posti più caratteristici della città che è davvero a due passi da Plaza Catalunya. Una strada lunghissima, non molto illuminata a quell’ora, ma proprio per questo ancora più suggestiva. Artisti di strada ogni due metri, e ragazzi con dei volantini in mano che cercano di convincerci a passare la serata in uno dei numerosi locali dei dintorni. Curiosità: ci parlano in italiano. In Spagna questo non dovrebbe sorprendermi, perché le persone preferiscono parlarci in italiano quando capiscono la nostra nazionalità. L’inglese non è una lingua molto gettonata. Ma questi ragazzi non ci hanno nemmeno sentite parlare! Che ce l’abbiano letto in faccia?

Il posto è talmente bello che, camminando, arriviamo quasi senza accorgercene al porto della città, costeggiato da un lungomare lunghissimo, via Cristoforo Colombo. La zona del porto è molto carina, e i riflessi della luna sull’acqua sono davvero spettacolari. Proprio sul molo notiamo anche una costruzione molto grande, che scopriamo poi essere un tetto con i pannelli solari. Barcellona ecosostenibile, insomma!

 

La mattina successiva ripercorriamo la Rambla e notiamo cose che ci erano sfuggite, innanzitutto il caratteristico mercato della Bouqueria, colorato, rumoroso, affollato, dove mangiamo un boccone al volo ammirando le bancarelle piene di frutta, verdura e prodotti tipici.

Non avendo molto tempo a disposizione, decidiamo di andare a vedere uno dei luoghi più belli e affascinanti di Barcellona, il Parc Güell. Non un semplice parco, ma una vera opera d’arte, dove l’impronta di Gaudì emerge in ogni punto: decorate e splendide le sculture di animali fantastici, le  maioliche variopinte che, insieme a dei semplici cocci di vetro, ottengono un grande mosaico che ho trovato eccezionale. Arrivate alla piazza principale del parco abbiamo quasi qualche dubbio sul sederci o meno,perché la panca che ne circonda tutto il perimetro è stupenda, un pezzo d’arte dalle forme ondulate e sinuose.

Per fortuna gli spostamenti in città sono molto semplici: i mezzi pubblici sono molto efficienti, e ci permettono di arrivare immediatamente alla nostra tappa successiva, il simbolo della città: la Sagrada Familia. Gaudì è onnipresente a Barcellona, e la sua mano si vede anche in questa maestosa e particolarissima costruzione che ancora oggi risulta incompleta, ma che forse deve gran parte del suo incredibile fascino proprio all’essere un vero cantiere aperto.

 

L’ultima sosta che ci concediamo prima di tornare a Plaza Catalunya per prendere la navetta (di nuovo in direzione aeroporto) è Plaza de Espanya. Meravigliosa! Due torri si trovano proprio al centro, e gli spazi sono immensi. Immensi sì, ma pieni di persone: la piazza è infatti un punto di incontro rinomato dagli spagnoli. Il traffico circostante è giustificato dal fatto che qui si incrociano alcune delle strade principali della città.

 Un’ottima idea venire qui, anche per la Font Magica, una delle maggiori attrazioni della città grazie ai suoi fantastici giochi di luci eseguiti a tempo di musica, e un po’ ci dispiace non poterla ammirare di notte, quando lo spettacolo sarebbe ancora più bello. Ci consoliamo, però, perché la fontana merita anche alla luce del giorno!

In viaggio verso l’aeroporto, verso la destinazione successiva, ci guardiamo tutte e ci ripromettiamo di tornare. Anche perché la prossima volta non ci lasceremo scappare la celebre movida spagnola!

State già pensandoal vostro weekend d’estate ma volete farlo in tutta economia? Che ne dite allora di Barcellona? La città è l’ideale per conciliare il mare della Costa Brava, divertimento assicurato e, perché no, un po’ di cultura che non ci sta mai male (Gaudì e Sagrada Familia annessi).

L’offerta di oggi prevede 7 notti in campeggio a 100 euro a persona nella cittadina di Canet de Mar, lungo la costa a 40 km da Barcellona. Il Camping Globo Rojo a 4 stelle, con sistemazione a bungalow, ma con tutti i comfort necessari per una vacanza piacevole.

 

 

Tra i servizi aggiuntivi, infatti, troviamo piscina all’aperto, acquagym e lezioni di nuoto, campi da calcio e tennis. Incluso nel pacchetto il divertimento serale nei diversi bar e locali presenti nella struttura.

I dettagli? Scopriteli qui

Amanti delle due ruote, fan di Valentino Rossi e Marc Marquez, ecco l'offerta che stavate aspettando! Sì, lo sappiamo, il Motomondiale è in stand-by e all'inizio delle corse manca ancora qualche mese, ma saprete meglio di noi che i giorni volano via come i giri in pista, e che bisogna fare in fretta per aggiudicarsi i biglietti per vedere dal vivo il GP di Spagna, sul circuito del Montmeló.

Che ne dite, dunque, di un'offerta che mette insieme biglietto d'ingresso al circuito per tutti e tre i giorni, pernottamento a Lloret del Mar, la località di mare più nota e vivace di Barcellona e dintorni, trattamento di mezza pensione in un hotel a quattro stelle, biglietto di ingresso al Casinò di Lloret e a un esclusivo evento della Formula 1, per la modica cifra di 229 euro?

 

 

No, non vi stiamo facendo sognare a vuoto! L'offerta è concreta e reale, e potrete trovarla semplicemente cliccando su questo link, ricordandovi anche il vecchio motto: chi prima arriva, meglio alloggia.

Allora, cosa state aspettando? In sella alla motocicletta, scaldate i motori e partite verso la Spagna, terra di sole, di mare e... di due ruote!

Noi di Vita da Turista siamo sempre attenti alle vostre vacanze, anche in inverno. E questa volta vi mandiamo in Spagna, in quella Barcellona calda (se non di temperatura, quanto meno di passione!) tutto l’anno.

C’è da dire che i mesi invernali sono forse i migliori per visitare la città: poco affollamento e soprattutto poco caldo. La città che ha plasmato il genio di Antony Gaudi vi aspetta: potrete godere del tepore autunnale per fare una passeggiata al Parc Guell o ammirare la Sagrada Familia.

 

 

Partenza da Milano il 23 febbraio e rientro il 25. Dormirete al TRYP Barcelona Condal Mar Hotel, hotel moderno e di design. Tra la sua ricca offerta potrete fruire di una piscina all'aperto con una vista spettacolare a 360° sulla città, una completa palestra, un bagno turco, cabina per massaggi, WIFI gratuito.

Non ci siamo dimenticati della parte più importante, il prezzo. Per 120 euro tutto questo sarà vostro. L'offerta è rapidamente consultabile a questo link.

 

Una classifica che non potrà non piacervi: le dieci città più low cost d'Europa! Morite dalla voglia di concedervi un weekend in una capitale europea? Siete alla ricerca di una buona idea, magari in previsione del ponte dell'Immacolata o dell'accoppiata Natale-Capodanno? Se non ve la sentite di rinunciare (e fate bene!) e non avete tanti problemi sulla destinazione, potete scegliere quella più economica. Una recente classifica pubblicata da Skyscanner, in collaborazione con alcuni siti turistici europei, viene in vostro aiuto.

Per valutare le dieci città più low cost d'Europa sono stati usati vari parametri per classificare la convenienza delle città: il costo del volo andata/ritorno, il pernottamento più colazione in camera doppia, una cena di tre portate e una bottiglia di birra, probabilmente la bevanda alcolica preferita dai viaggiatori del Vecchio Continente, certo già a buon mercato rispetto al vino. 

 

 

Di seguito trovate il risultato. Dieci città, tutte meravigliose, in ordine di costo. Dalla più economica alla più cara. Se il vostro budget è ridotto, tenetevi nella parte alta della classifica per la vostra due giorni europea! Ah, tutti i prezzi si intendono per due, perché non si viaggia mica da soli!

 

1. Praga - 547 euro per coppia 

La capitale della Repubblica Ceca sbaraglia la concorrenza continentale, staccando la seconda classificata di ben 63 euro. Praga, in particolare, si classifica al primo posto per la cena e la bottiglia di birra, mentre si piazza al secondo posto per l'hotel e scende un po' per il volo, essendo una meta "secondaria" rispetto ai maggiori traffici aerei in Europa.

 

2. Berlino - 610 euro per coppia

Contrariamente a un sentore comune, Berlino è una delle mete più low cost tra quelle prese in esame. In particolare, il pernottamento si posiziona su una media di 110 euro, il prezzo più basso in Europa, ma conquista il secondo posto per la pausa ristorante più caea, con ben 74 euro, contro i soli 28 di Praga. 

 

3. Lisbona - 617 euro per coppia

Pochissima distanza tra la capitale della Germania e quella del Portogallo. Lisbona, infatti, approfitta di un costo-birra bassissimo (1 euro a bottiglia) e di una buona convenienza degli hotel, mentre i voli, similmente a Praga, sono piuttosto costosi, precisamente i quarti più costosi tra le dieci città in classifica.

 

4. Barcellona - 623 euro per coppia

La seconda città più importante della Spagna è anche la prima per quanto riguarda i costi turistici, e benché superi i 600 euro, è la più economica per i trasporti, grazie alle numerose compagnie low-cost e nazionali che la collegano a tutta Europa con prezzi convenienti. Bene anche la birra, mentre i biglietti dei monumenti e gli alberghi sono piuttosto costosi (14,80 per l'accesso alla Sagrada Familia, 207 per il pernottamento).

 

5. Madrid - 645 euro per coppia

La capitale iberica segue Barcellona si circa 22 euro, un aumento dovuto soprattutto al costo del collegamento aereo, ma compensato da alberghi molto più economici (145 a 207) e da monumenti con prezzi "popolari" (10 euro al Palazzo Reale, 14 al Museo del Prado), con possibilità di biglietti e offerte cumulative.

 

6. Londra - 696 euro per coppia

Il fascino di Buckingham Palace e della Tower Bridge potrebbe pesare più del previsto sul vostro budget vacanze. Sebbene, infatti, risparmierete e non poco sull'aereo, qui gli hotel sono tra i più costosi d'Europa, così come l'ingresso alla residenza reale, che costa quasi 25 euro al cambio attuale. Anche la birra, tra le bevande più apprezzate dagli inglesi insieme al tè, costa in media 4 euro.

 

7. Istanbul - 717 euro per coppia

Se pensavate che la Turchia fosse economica, dovrete ricredervi. Con un costo stimato per volo più pernottamento prossimo ai 600 euro, infatti, la più importante meta turistica del paese euroasiatico supera i 700 euro, e si propone dunque come una destinazione non certo low cost, ma per un turista dalla maggiore disponibilità economica.

 

8. Monaco di Baviera - 723 euro per coppia

Anche la "capitale" bavarese entra nel poco esclusivo club delle destinazioni over 700, un salasso che matura grazie agli alti prezzi di voli e alberghi, nonché dei ristoranti (50 euro circa per la cena base), mentre il biglietto d'ingresso alla Torre Olimpica, attrazione ben conosciuta, è il più basso tra le destinazioni in oggetto, con soli 5 euro e 50 centesimi.

 

9. Amsterdam - 825 euro per coppia 

Penultima classificata, o seconda a seconda dei punti di vista, la Venezia del nord è la seconda città d'Europa anche per costo degli alberghi, con la non molto accessibile somma di 307 euro, alla quale debbono aggiungersi 170 euro per il volo e 70 per una cena di buon livello. Bellezza sì, ma a che costo!

 

10. Parigi - 846 euro per coppia

Alla Ville Lumière non basta essere servita da tutte le compagnie low-cost con frequenza quotidiana e prezzi abbordabili, se, classifica alla mano, l'hotel più economico ci costerà 346 euro, e 86 una cena a base di delikatessen francesi. Aggiungiamo poi 15 euro a persona per l'ingresso alla Tour Eiffel, ed ecco che la vacanza da sogno diventerà un incubo... per il portafogli.

Barcellona, capoluogo della Catalogna e città unica nel suo genere, si presenta ai turisti con una pletora di attrazioni che rendono l'offerta di oggi ancor più interessante e, se possibile, da cogliere assolutamente al volo.

Dalla immancabile visita alla Sagrada Familia, il capolavoro incompiuto di Antoni Gaudi con le sue torri svettanti e le vetrate multicolore, passando per le altre opere del genio, come il Parc Guell e la Casa Battlo.

Imperdibili poi le attrazioni più "giovani": dalla Rambla, la grande strada alberata dello "struscio" e dello shopping, fino al Camp Nou, lo stadio dei campioni dell'FC Barcelona, tutta la città è da scoprire, e con l'offerta odierna potrete farlo a un prezzo incredibile.

 

 

Hotel NH Barcelona La Maquinista con bagno privato e WiFi gratis a 96 euro

Pernottamento in camera standard, con letto matrimoniale o, a scelta e senza sovrapprezzo, due letti singoli. Alloggerete all'NH Barcelona La Maquinista, un hotel a 3 stelle, piacevole e dall'architettura moderna.

L'hotel è dotato di tutti i comfort: bagno privato con vasca da bagno, dotazione gratuita di accappatoi, asciugamani e asciugacapelli; dalla vostra camera, poi, potrete navigare su internet grazie al WiFi gratuito ed effettuare chiamare urbane gratuite.

 

 

Volo A/R da Milano (Orio al Serio) con Ryanair

96 euro a persona, un totale di 192,38 euro per due persone (l'offerta infatti è valida per due). Se pensate che nel prezzo sia incluso solo l'hotel, abbiamo una sorpresa per voi, una di quelle davvero... volanti!

In questo prezzo assolutamente economico, è incluso il volo A/R da Milano - Orio al Serio con la compagnia low-cost Ryanair. Partenza il 6 maggio alle 8.30 e arrivo alle 10.15 e rientro l'8 maggio, con partenza alle 6.20 e arrivo alle 8.05, giusto in tempo per godersi tutta la giornata!

 

Ecco il link all'offerta sul sito di Expedia.it

Oggi l’offerta del viaggio è dedicata a tutti coloro vogliono trascorrere il week end del 25 aprile in giro per una delle città più divertenti e affascinanti della penisola Iberica: Barcellona.

La proposta del viaggio di oggi è offerta dal sito Logitravel.it e permette di trascorrere una splendida vacanza a Barcellona, la città di Gaudí e della sua Sagrada Familía, percorrendo le Ramblas assolate con un volo da Milano Malpensa e hotel a solo 261 euro a persona.

 


 

Residencia Erasmus Gracia, il pernottamento a pochi passi dal centro di Barcellona

Il pernottamento sarà alla Residencia Erasmus Gracia, a pochi passi da Casa Vicens e la Sagrada Familia, ostello pieno di comfort, integrato a diversi servizi ricreativi pronti a rendervi la vacanza piena di divertimenti.

La Residencia offre, inoltre, accesso wi fi gratuito, un’area picnic e una terrazza panoramica dove poter ammirare uno splendido panorama verso il centro della città catalana.

 

Volo A/R con Vueling da Milano Malpensa

L’offerta del viaggio di oggi con solo 261 euro a persona comprende il pernottamento e il volo con la compagnia aerea Vueling con partenza da Milano su classe turistica.

La partenza sarà da Milano Malpensa giorno 23 Aprile 2015 con imbarco alle ore 20,40 e l’arrivo a Barcellona alle ore 22,10, il ritorno il giorno 26 Aprile 2015 con partenza da Barcellona alle ore 07,20 e arrivo alle ore 08,55.

 

Ecco il link dal sito Logitravel.it

Pagina 1 di 2