Se siete appassionati di fantascienza e siete in cerca di un'occasione particolare per visitare la bella Trieste, prenotate un biglietto per il 29 ottobre. Troverete il Trieste Science + Fiction, un appuntamento molto originale!

 

 

Nome evento: Trieste Science + Fiction. Festival della Fantascienza

Data: dal 29 ottobre al 3 novembre 2014

Dove: Trieste

Parte il 29 ottobre la quattordicesima edizione del Festival della Fantascienza di Trieste, giunto alla sua 14esima edizione. L'evento avrà luogo nella Sala Tripcovich e come ogni anno il cinema avrà un ruolo centrale, con film horror, fantasy e science fiction. Nel programma del Festival, anche il Premio Asteroide per il miglior lungometraggio di fantascienza, e il Premio Méliès d'Argento, che premia il miglior film fantastico e il miglior cortometraggio europeo.

 

 

 

Una vacanza a base di cinema ha una sola meta al mondo. È Los Angeles, dove il cinema si respira ad ogni angolo: sulla Walk of Fame, la famosissima strada tappezzata dalle impronte delle mani delle star; la celeberrima scritta Hollywood sulla collina che è diventata il simbolo dell'industria cinematografica americana; gli Universal Studios, il più importante parco tematico dedicato al cinema.

Los Angeles è anche la residenza di moltissimi attori, che sia nel centro che nei dintorni della città hanno delle case davvero favolose. Personaggi del calibro di Tom Cruise, Sean Connery, il patron di Playboy Hugh Hefner e Will Smith risiedono in città: l’attore di Men in black, ad esempio, possiede una splendida tenuta in una località piuttosto intima della città degli angeli, che presenta però uno sfarzo che non la fa passare inosservata, con campi da tennis e da basket e addirittura un lago personale!

 

 

Queste residenze da sogno sono sempre meta di molti turisti appassionati e curiosi, per i quali ci sono vari tour operator che organizzano dei veri e propri itinerari.

Ma quali sono le dimore principesche maggiormente visitate, e perché? La spiegazione è semplice: le case più gettonate sono quelle appartenute a personaggi che sono ormai scolpiti nella leggenda.

 

Quando la moglie è in vacanza…va a vedere la casa di Marilyn

Il mito di Marilyn Monroe è ancora estremamente vivo, dato che a tanti anni dalla sua morte sono ancora nutriti i gruppi di fan che vanno a vedere la casa dove una delle attrici più affascinanti della storia ha vissuto. Posta nel quartiere di Brentwood, è considerata un vero cimelio, perché è stata anche il teatro della sua tragica scomparsa. Allo stesso tempo è un gioiello dell’architettura: occupa un’area di oltre duemila metri quadrati ed è dotata non solo di un notevole numero di stanze, ma di un esterno che comprende addirittura un ampio parco con piscina, giardino e un agrumeto. 


 

Marylin Monroe 

 

Villa Maggio: la casa da sogno di Frank Sinatra (e non solo)

Villa Maggio è il nome della residenza della leggenda della musica Frank Sinatra, ispirato al personaggio da lui interpretato nel film degli anni Cinquanta Da qui all'eternità. Collocata sulle montagne di Palm Spring, non molto lontano da Los Angeles, è caratterizzata da un’incredibile abbondanza di camere da letto e bagni, oltre che di sauna, piscina e un campo da tennis: basta per rendersi conto di che dimora da sogno sia? Non è un caso che sia stata la residenza di altre importantissime celebrità come Lauren Bacall e Humphrey Bogart, icone del cinema americano.

 

Villa Maggio - Frank Sinatra 

 

Il castello di un re (del rock’n’roll)

A Beverly Hills ha abitato (tra le numerose case che ha avuto nel corso della sua lunga carriera) il re del rock’n’roll Elvis Presley. La casa di Beverly Hills è quella in cui rimase in pianta stabile fino al 1973, insieme alla moglie Priscilla.  Extralusso ad ogni angolo, immensa e imponente, dotata di interni che ricordano lo stile della Reggia di Versailles, di una grandissima piscina e di un centro benessere. Arroccata su un promontorio, offre una vista panoramica spettacolare sulla città di Los Angeles e sull’oceano.

 

Elvis a Beverly Hills 

 

Un po’ di Francia a Los Angeles per Jacko

La villa di Michael JacksonHolmby Hills, un esclusivo quartiere di Los Angeles, è tra le residenze delle star più visitate al mondo. Forse meno leggendaria di quella conosciuta come Neverland, a cui è molto spesso associato il nome del re del pop, ma di certo è un’abitazione (tristemente) nota ai fan di tutto il pianeta per essere stata il luogo dei suoi ultimi momenti di vita. La villa di Holmby Hills è un vero incanto, e la sua magnificenza si deve al fatto di essere ispirata ad un castello francese: le sue dimensioni sono immense, e si estende su un’area talmente grande da poter comprendere addirittura una sala cinematografica privata, oltre che elementi di lusso come cantine personali e un’immensa piscina.

 

Michael Jackson

Anche quest’anno nella Capitale tornano le grandi star del cinema. Dal 16 al 25 ottobre le strade di Roma si riempiono di attori e attrici che, tra una passerella e l’altra, tra una conferenza stampa e un’apparizione sul red carpet (un red carpet di 60 metri!) con abiti all’ultimo grido, si concedono una passeggiata nella città eterna.

Come ogni anno, il set del Festival del Film di Roma – e mai termine fu più appropriato – è quello dell’Auditorium Parco della Musica, per l’occasione vestito a festa e inondato da giornalisti e fan che si appostano al di là delle transenne dalle prime ore del mattino sperando in uno scatto insieme alla celebrità del cuore. Dietro la maestosa struttura non poteva che esserci una grande mano: quella dell'architetto Renzo Piano.

Il festival nasce nel 2006 e da allora è l’evento di punta della cinematografia non solo romana ma italiana, che ogni anno presenta dei punti fermi, ma anche delle novità.  Quella di quest’anno vede il pubblico in sala protagonista assoluto, chiamato a votare per assegnare i principali premi ai film delle quattro sezioni in concorso: Gala, una selezione di grandi pellicole popolari, dunque pensate per il grande pubblico; Cinema d'oggi, in cui si dà spazio a registi sia affermati che emergenti; Mondo Genere, che raccoglie film dei più svariati generi cinematografici; Prospettive Italia, che rappresenta uno spunto di riflessione sulle nuove linee di tendenza del cinema italiano.

Il pubblico in quest’edizione del Festival è dunque sovrano, ma manca nemmeno una giuria tecnica di addetti ai lavori che ha il compito di assegnare premi di rilievo come il Marc’Aurelio alla Carriera, per celebrare l’opera di un maestro dell’arte cinematografica.

 

 

La parola d’ordine della manifestazione è una e una soltanto: cinema. Ma eventi come questi sono anche le perfette occasioni per vedere dal vivo star che si possono ammirare solo dallo schermo di casa. Allora vi lasciamo con alcuni degli ospiti che hanno illuminato il red carpet partendo dal più atteso e applaudito, la star di Holliwood Richard Gere che ha presentato il film 'Time Out of Mind'. Non è poi mancata un po’ di atmosfera revival anni ’80 con il mitico gruppo inglese degli Spandau Ballet, che ha dominato il tappeto rosso della prima serata.

Dalle icone internazionali a quelle nostrane con apparizioni di Asia Argento, figlia ‘dannata’ dell’altrettanto dannato padre, il regista Dario Argento, Giorgio Pasotti che ha presentato il suo film d’esordio alla regia, l’ex compagna di Pasotti, Nicoletta Romanoff, che è la madrina in carica dell’evento.

E poi Cristiana Capotondi, Sergio Castellitto, Diego Abatantuono e Tomas Milian, ricordato per il suo verace ruolo di Er Monnezza. Che a Roma non poteva proprio mancare.

Divertentissimi anche gli imprevisti che hanno regalato una nota di colore all’elegante festival. Uno su tutti? La Iena Enrico Lucci che ha letteralmente baciato il posteriore della Valeria Marini nazionale.

Le sorprese possono essere ancora tante perché il festival non è ancora finito: non vi resta che restare sintonizzati!

Se è vero che i viaggi sono spesso protagonisti dei film, proviamo per una volta a ribaltare i ruoli ponendo il cinema al centro delle nostre idee di viaggio. Come? Individuando, dopo aver volutamente evitato quelli più noti, quattro Festival cinematografici utili per organizzare una visita in altrettante località sparse per il mondo. Tokyo, Vienna, Bruxelles e Londra: queste le quattro mete scelte.

 

 

TOKYO INTERNATIONAL FILM FESTIVAL

In autunno - quest'anno in particolare dal 17 al 25 ottobre - Tokyo ospita una rassegna relativamente giovane (la prima edizione risale al 1985) ma già capace di conquistarsi l'attenzione di appassionati ed addetti ai lavori. Turisticamente perfetta la scelta della location per l'edizione 2013, visto che l'Isola di Odaiba rappresenta sicuramente, grazie anche alla sua replica della Statua della Libertà, una delle principali attrazioni della città. Ma le bellezze della capitale giapponese non si esauriscono qua. Tra un ciak e l'altro meritano infatti una visita anche la Tokyo Tower (Torre della televisione) che si trova nel cuore di Shiba Park, per non parlare del Monte Fuji, del tempio Sensoji e del caratteristico quartiere di Asakusa.

 

VIENNALE (O VIENNA INTERNATIONAL FILM FESTIVAL)

Vienna, tra le più suggestive capitali europee, richiama appassionati di cinema da tutto il mondo in occasione dell'evento in programma quest'anno dal 24 ottobre al 6 novembre. Quello degli organizzatori è un vero e proprio assist ai turisti, visto che la rassegna va solitamente di scena nei più bei cinema del centro e non solo permettendo ai visitatori di conoscere giorno dopo giorno la 'Città dei musicisti'. Dal cinema alla melodia, la 'Casa della Musica' (museo dedicato alle opere dei vari Mozart, Beethoven etc.) è una tappa fissa assieme alla Cattedrale di Santo Stefano, il Castello di Schonbrunn e il Palazzo imperiale di Hofburg. Stanchi a fine giornate? Una bella fetta di Sacher e si fa il pieno di energia...

 

FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL CINEMA FANTASTICO DI BRUXELLES

Appassionati di cinema meno tradizionali? Amanti del genere thriller, horror o science fiction? Che aspettate, volate a Bruxelles dal 2 al 12 aprile per 10 giorni all'insegna dei film... e delle prelibatezze (culinarie e non) della capitale del Belgio. Il Palazzo Reale, lo spettacolo della Grand Place - coi suoi suggestivi vicoli, tutti pieni di ristorazione di ogni genere - e il curioso Manneken Pis rappresentano l'intermezzo ideale tra una proiezione e l'altra. Gauffre, cioccolate di mille tipi, birre a go go e poi ancora l'Atomium, il Museo di Magritte e il fascino delle istituzioni europee. Ad aprile, poi, come molte città del Nord Europa anche Bruxelles inizia a vivere giornate di luce sempre più lunghe consigliando passeggiate anche serali tra i tanti parchi (come il Bois de la Cambre) della città.

 

LONDON FILM FESTIVAL

Last but not least Londra, già di suo tra le destinazioni più desiderate dai turisti di tutto il mondo è ancor più protagonista dal 9 al 20 ottobre in occasione del London Film Festival. Particolarità di questa rassegna cinematografica è la forte interazione tra i protagonisti (attori, produttori, registi) e il pubblico attraverso una sorta di piccole conferenze stampa organizzate direttamente nei punti nevralgici della city. Così, tra una visita a Buckingham Palace e una passeggiata su Tower Bridge, ci si potrebbe trovare faccia a faccia con una star del cinema mondiale. Ma chi non dovesse avere questa fortuna non si abbatta. Fortunatamente, Londra è la città del Museo di Madame Tussauds: di cera e non in carne ed ossa, ma  qualche VIP lo si incontrerà lo stesso...

 

Piccolo Grande Cinema è il festival delle nuove generazioni che si svolge dal 21 al 30 novembre 2014 presso le tre sale della Cineteca di Milano (Spazio Oberdan, MIC - Museo Interattivo del Cinema, Area Metropolis 2.0).

È il primo Festival in Lombardia dedicato al cinema per l'infanzia e per i ragazzi con film inediti provenienti da tutto il mondo, ma è anche un’occasione per vivere in prima persona l’esperienza cinematografica grazie a laboratori di cinema, film in anteprima, una mostra, eventi speciali e incontri. Due le programmazioni, una per le scuole e una pensata per le famiglie.

 

 

Attesissima la Notte al MIC, durante la quale quindici bambini potranno esplorare il museo del cinema di notte attraverso una caccia al tesoro di ispirazione nordica.

Tanti gli appuntamenti con le anteprime cinematografiche, tra le quali quest’anno spicca Italo, opera prima della giovane regista siciliana Alessia Scarso interpretata da Marco Bocci, che racconta la storia di un cane randagio vissuto davvero nel piccolo comune di Scicli, morto nel 2011 ma rimasto nel cuore di tutti, una vera e propria mascotte che partecipava agli eventi della cittadina e che accompagnava i turisti lungo le stradine della città barocca.

Ravenna i festeggiamenti per Halloween cominciano prima della notte del 31 ottobre con il Ravenna Nightmare Film Festival, il festival internazionale del cinema horror che tiene banco dal 24 ottobre al 1 novembre presso la nuova location del Palazzo del Cinema e dei Congressi di Largo Firenze.

Giunge quest’anno alla sua 12esima edizione e anche nel 2014 l'appuntamento più importante in Italia dedicato al cinema horror e fantastico torna a illuminare le notti di Ravenna con un ricco programma e la proiezione di numerosi film.

 

 

L’evento principale della manifestazione è il Concorso Internazionale per lungometraggi, che porterà in sala quanto di meglio è emerso nella recente produzione cinematografica di genere.

Previsti, tra gli ospiti, alcuni dei migliori registi del panorama cinematografico horror contemporaneo.

E poi tanti eventi paralleli, tra cui l'omaggio al cinema del passato con la rassegna Alien-Exploitation. I fake sequel made in Italy di Alien e l'omaggio ai 50 anni della Famiglia Addams.

Evento speciale di apertura venerdì 24 ottobre alle 21.30 sarà invece Frankestein vs OvO. Gli OvO, una delle band più innovative del panorama musicale italiano underground, sonorizza dal vivo il grande classico horror di James Whale Frankestein del 1931 e precursore di tantissimi film horror.