La febbre da Expo 2015 inizia a farsi sentire. Tocca ad AlitaliaEtihad Airways tenere alta l'attenzione, con la presentazione della livrea dedicata all'esposizione universale che si terrà il prossimo anno a Milano. Un volo inaugurale da Fiumicino a Malpensa è stato l'occasione per presentare gli aerei che voleranno in tutto il mondo portando con sé il nome e il simbolo di Expo 2015, diffondendone lo slogan, in linea con la tradizione gastronomica italiana: "Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita". La presentazione è avvenuta in contemporanea in Italia e a Dubai, sede di Etihad Airways.

 

 

Durante i sei mesi della manifestazione a Milano sono attesi circa 8 milioni di visitatori, provenienti da tutto il mondo. Molti di loro raggiungeranno la città proprio in aereo, grazie a uno dei circa 100 voli giornalieri realizzati da Alitalia e Etihad Airways, che nel frattempo proseguono lungo il cammino che porterà alla fusione. Dal primo maggio al 31 ottobre 2015, le due compagnie collegheranno Milano con quasi 900 destinazioni in tutto il mondo, rendendo il capoluogo lombardo uno degli hub più ricercati del mondo.

Nel frattempo, è già possibile prenotare i biglietti per Expo 2015. Qui trovate tutte le informazioni per accaparrarvi il vostro ticket d'ingresso con largo anticipo!

Da oggi prenotare un volo online sarà molto più semplice grazie alle nuove funzionalità lanciate da TripAdvisor; recensioni di compagnie aeree e punteggi consentiranno agli utenti di visualizzare in maniera chiara e concisa le migliori opzioni disponibili e di scegliere così il volo ‘perfetto’, o quasi!

Il famoso portale di recensioni online, fino ad oggi incentrato sugli hotel, strutture ricettive e servizi turistici di vario genere, si lancia sui viaggi aerei, un settore nel quale lamentele e complaints non mancano di certo, ma che sul web non offre grandi risorse in termini di opinioni e giudizi, se non quelle reperibili qua e là tra forum e classifiche.

Secondo quanto rilevato da un sondaggio, condotto proprio da TripAdvisor, il 46% degli italiani ha espresso una notevole difficoltà a reperire informazioni online relative ai servizi offerti a bordo degli aeromobili dalle varie compagnie aeree.
L’indagine ha inoltre evidenziato l’importanza, per il 91% degli intervistati, di utilizzare siti di ricerca voli per comparare i prezzi.
Per il 92% dei partecipanti al sondaggio è invece fondamentale poter visualizzare le tariffe più basse su un unico sito.



Con l’obiettivo di fornire ai viaggiatori una maggiore trasparenza sulle compagnie aeree e i loro servizi, TripAdvisor ha introdotto all’interno del portale una piattaforma che accoglie le recensioni sulle esperienze di volo; per una migliore fruizione delle informazioni e un’esperienza di navigazione più veloce e intuitiva ha nel contempo riprogettato la funzionalità relativa alla ‘ricerca voli’.

Nel concreto la novità mette a disposizione degli utenti maggiori dettagli su ciò che realmente offre un vettore aereo, al di là di tariffe più o meno convenienti.

Accedendo al modulo ‘voli’, oltre alla possibilità di comparare e ricercare i prezzi più bassi, sarà possibile consultare la sezione ‘recensioni’ che, sulla base del sistema ‘flyscore’, fornisce all’utente un punteggio qualitativo generale, espresso come sempre attraverso i celebri pallini verdi su una scala che va da 1 a 10.
Il ‘rating summary’, collocato immediatamente al di sotto del rating generale, fornisce invece nel dettaglio le valutazioni inerenti ai singoli servizi:

  • spazio per le gambe;
  • comodità dei posti;
  • intrattenimento in volo (Wi-Fi, TV, film)
  • assistenza clienti;
  • rapporto qualità/prezzo;
  • pulizia;
  • efficienza di check-in e imbarco;
  • cibo e bevande.

La sezione è ovviamente corredata anche dalle recensioni, positive e negative, rilasciate dai singoli utenti sulle principali compagnie aeree globali.

La nuova funzionalità sulle recensioni dei voli sarà accessibile in  48 Paesi e in ben 29 lingue diverse.

In vacanza con tutta la famiglia? Con Meridiana costa meno, visto che i bambini viaggiano gratis. La compagnia aerea ha infatti deciso di festeggiare i suoi 50 anni di attività facendo un regalo ai suoi clienti. 

L’iniziativa “Io viaggio gratis se papà paga le tasse” permette ai minori di 12 anni accompagnati da uno o più adulti di viaggiare al solo costo delle tasse e dei diritti di emissione.

 

 

L’iniziativa è dedicata alle famiglie con bambini di età compresa tra 0 e 12 anni. Può usufruire dell’iniziativa chi acquista un biglietto entro il 20 maggio, con partenze programmate tra il 6 maggio e il 25 luglio. I bambini accompagnati da uno o più adulti pagano solo le tasse aeroportuali e i diritti di emissione ma per il loro il prezzo del biglietto è gratis. Rientrano nella promozione tutte le destinazioni sul territorio nazionale e alcuni voli internazionali in partenza da Olbia e Cagliari per Amburgo, Parigi, Nizza, Londra, Kiev e Mosca.

Per i bambini al loro primo viaggio, inoltre, è prevista la possibilità di richiedere a bordo dell’aereo un certificato che attesti il “battesimo del volo”. Da incorniciare e appendere in cameretta!

Come in una partita di calcio, Ryanair alza il pressing sull'Italia nel tentativo di conquistare terreno e pallone. Metafora sportiva a parte, il colosso irlandese dei voli low cost ha inoltrato al neo Governo italiano presieduto da Enrico Letta una richiesta ufficiale per vedersi accettato il nuovo piano turistico già presentato a settembre del 2012. Nel programma di Ryanair c'è l'intenzione di aprire 5 nuove basi italiane (al momento la compagnia non ha ancora reso note le località scelte) col conseguente aumento del traffico aereo annuale che passerebbe dagli attuali 24 milioni a 37 milioni di passeggeri entro il 2018.

L'assist che Ryanair intende servire all'Italia in cambio dell'ok definitivo poggia sui risvolti inerenti il mercato del lavoro e l'indotto turistico. La compagnia irlandese, infatti, stima in 37 mila nuovi posti di lavoro il target raggiungibile da spalmare su 25 aeroporti sparsi nel paese. Cifre importanti, decisamente in contrasto con l'andamento attuale del mercato che segnala una netta flessione nel primo semestre del 2013.

 

 

"Purtroppo, dall'inizio del 2013 - recita una nota di Ryanair -  il traffico passeggeri degli aeroporti italiani è diminuito di 2,2 milioni (un crollo di -5.4%), con la perdita di 500.000 turisti internazionali che spendono e 330 milioni di euro di perdite in entrate turistiche". Sull'argomento è intervenuto anche Michael Cawley, direttore generale e vice amministratore delegato della compagnia irlandese: "10 mesi fa, Ryanair ha offerto di accrescere il turismo ed il traffico in Italia a 37 milioni di passeggeri all'anno entro il 2018. Questi passeggeri avrebbero creato e sostenuto oltre 37.000 posti di lavoro in loco e fornito oltre 6,5 miliardi di euro in entrate turistiche ogni anno all'economia italiana. Tuttavia, a causa della mancanza di impegno da parte del precedente Governo, il turismo e il traffico italiani continuano a diminuire con 2,2 milioni di passeggeri in meno tra gennaio e aprile quest'anno, un crollo di -5,4%". 

Piccolo atto di accusa che lascia poi spazio all'auspicio per un pronto rilancio della collaborazione: "Come compagnia aerea numero 1 in Italia e con 175 nuovi aeromobili ordinati, Ryanair è la sola compagnia aerea che può portare crescita. Crediamo che lavorando con Ryanair e altre compagnie aeree, il nuovo Governo italiano possa accrescere velocemente il traffico e il turismo, oltre ai posti di lavoro, dato che il turismo è uno dei pochi settori che reagirà istantaneamente agli stimoli, e Ryanair garantirà crescita in cambio di costi più bassi per passeggero e una inferiore base di costo".

Il vostro sogno è sempre stato quello di visitare gli Stati Uniti, ma ogni volta il costo del biglietto aereo vi ha fatto trasalire? È arrivato il momento di dire "WOW"! La soluzione, infatti, arriva dall'Islanda, terra di confine e "next stop" per raggiungere l'America dall'Europa, a prezzi molto vantaggiosi. La compagnia islandese WOW Air, la risposta artica alla Ryanair, ha infatti annunciato che a partire dal 26 giugno 2015 (c'è tempo per precipitarvi a prenotare il vostro biglietto!) collegherà Londra e Copenaghen a Boston e Washington al costo "stracciato" di 99 dollari, circa 80 euro al cambio attuale. 

Tariffa vantaggiosa? Sì, a patto di:

  • rinunciare a qualsiasi bagaglio extra in stiva (per quello, infatti, il salasso aggiuntivo è preannunciato)
  • non poter scegliere il proprio posto, e dunque ritrovarsi possibilmente in file numerose o vicino alle hostess o alle toilette
  • prenotare con mesi di anticipo, pur di usufruire dell'offerta.

Ah, e anche di fare scalo a Reykjavik, sostando così nel Keflavik Airport per diverse ore, prima di ripartire per la Land of Freedom.

 

 

Per chi partirà da Roma, tuttavia, i costi saranno diversi. Il sito ufficiale della compagnia, le cui prenotazioni dall'Italia saranno effettive solo dalla data suddetta, ci ricorda infatti che un volo di sola andata Roma - Reykjavik, prenotato con 8 mesi di anticipo, costa già 154 euro, una cifra comunque vantaggiosa e che fa leva sulla quasi totale assenza di voli tra la capitale italiana e quella islandese, mentre tra Milano e Reykjavik si scende a circa 96 euro. A questa cifra, poi, dovrete aggiungere i 129 euro (tariffa base, soggetta a sicuri aumenti) del volo Keflavik - Washington Dulles, per un totale che viaggia tra i 250 e i 300 euro.

Se pensate che questi siano solo piccoli ostacoli sormontabili (ma tenete conto che un viaggio negli USA non richiede la stessa valigia di un weekend in qualche capitale europea), e che l'offerta sia effettivamente vantaggiosa, allora l'idea proposta dal CEO di WOW Air, Skuli Mogensen, fa sicuramente al caso vostro. Attenti però alle offerte: online, infatti, è possibile comparare i prezzi di molte compagnie aeree, e spesso anche quelle più "blasonate" offrono voli diretti a costi comparabili, o appena superiori.

Emirates inaugurerà il primo ottobre la tratta Milano Malpensa – New York

Si tratta del primo collegamento transoceanico della compagnia aerea degli Emirati Arabi e permetterà allo scalo lombardo di consolidare la sua strategia di essere un punto di raccolta e reindirizzo verso altre destinazioni per passeggeri provenienti da ogni parte del mondo.

Il volo sarà attivo dal primo ottobre e sarà “inserito” anche nel collegamento Dubai – New York. Così i passeggeri potranno decidere se fermarsi a Malpensa oppure se continuare verso la destinazione finale.

 

 

Le prime partenze del volo diretto Milano Malpensa – New York inizieranno da Dubai, per i passeggeri diretti verso la Grande Mela. Questi ultimi potranno così decidere se proseguire immediatamente verso la loro destinazione finale oppure se fermarsi nel capoluogo lombardo, per uno stopover, una sosta, di sicuro interesse e ottima anche per interrompere la monotonia di un lungo viaggio.

Il presidente della Emirates Tim Clark ha confermato che l’introduzione di un volo che collegasse l’Italia agli Stati Uniti era da tempo nei piani della compagnia aerea e la scelta della tratta Milano – New York è stata dettata dal fatto che entrambe le destinazioni sono caratterizzate da una domanda in crescita. Una buona notizia, anche in vista dell’Expo che si terrà a Milano nel 2015.

eDreams svela la classifica delle Migliori Compagnie Aeree al Mondo; discreto il posizionamento dei più importanti vettori italiani.

Scopriamo nel dettaglio la graduatoria che, al di là di una semplice curiosità, rappresenta uno strumento utilissimo per i viaggiatori che prima di scegliere e prenotare un volo, oltre alla tariffa conveniente, sono soliti valutare una serie di criteri riguardanti la compagnia aerea.

I risultati della classifica provengono dalle opinioni espresse e condivise dai clienti eDreams, sia durante il processo di prenotazione del volo che dopo l’esperienza a bordo.

Oltre 90.000 gli utenti che nel 2015 hanno compilato il questionario che ogni anno consente di avere una panoramica chiara e completa delle migliori compagnie aeree al mondo, di quelle che dispongono degli aerei più comodi e di quelle che offrono i migliori servizi, a bordo e in aeroporto.

Per stilare la graduatoria sono stati presi in considerazione soltanto i vettori che hanno registrato più di 300 opinioni.



A spodestare dal gradino più alto del podio Emirates, vincitore dello scorso anno, è stata Luxair, compagnia lussemburghese distintasi per la qualità superiore dei suoi servizi.

Il punteggio con il quale ha ottenuto la prima posizione è di 4.11 su un massimo di 5, ma non è tutto; il vettore europeo compare anche nella top tre di altre graduatorie: Compagnie Aeree più Moderne, Migliore Intrattenimento a Bordo, Migliore Sala VIP.

Al secondo e terzo posto della classifica generale si posizionano rispettivamente Austrian Airlines, con un punteggio di 4.08 e Swiss International Airlines, con 4.06.

Austrian Airlines ottiene anche la prima posizione nella classifica delle Migliori Sale VIP e la terza in quella dei Migliori Sevizi di Check In.
Ottimi risultati anche per Swiss International che conquista il gradino più alto del podio di ben tre graduatorie: Compagnie più confortevoli, Miglior Servizio a Bordo e Compagnie più Moderne.

Ma scopriamo ora la Top 3 dei vettori aerei che offrono il miglior rapporto qualità - prezzo, il parametro più valutato in fase di prenotazione di un volo.
Al primo posto troviamo la Turkish Airlines, al secondo Swiss International Airlines e al terzo la Norwegian.

E le italiane dove sono?

Per incontrare la prima compagnia aerea del Bel Paese bisogna scendere in 15° posizione dove nella classifica generale ‘Migliori Compagnie Aeree al Mondo’ troviamo Meridiana con un punteggio di 3.91; ancora più giù, al 22° posto, si piazza Alitalia con 3.81 punti.

La classifica generale delle Migliori Compagnie Aeree al Mondo è consultabile sul sito eDreams dove un’infografica mostra il quadro completo della graduatoria e delle altre categorie specifiche.

 

 



Italians do it better! No, non stiamo parlando ancora una volta della celebre maglietta che Madonna, sangue abruzzese nelle vene, andava esibendo negli anni '80. Ma c'è davvero qualcosa che gli italiani fanno meglio, o quanto meno con maggiore frequenza dei colleghi europei: sesso ad alta quota. Questa curiosa notizia è stata diffusa dal portale britannico Jetcost, che ha svolto un sondaggio a campione su 2.000 utenti chiedendo loro se avessero avuto almeno una volta rapporti intimi durante le diverse fasi del viaggio: dall'attesa in aeroporto, all'imbarco, fino al volo stesso, magari stretti nella cabina del bagno.

A rispondere sì è stato un campione piuttosto esiguo, almeno tra gli inglesi: appena il 9% degli intervistati ha ammesso di "distrarsi" così durante una trasferta aerea, ma la maggior parte di loro vuole rimanere con i piedi per terra, se è vero che il 76% di loro preferisce consumare la propria libido nei bagni dell'aeroporto, contro un restante 24% che si divide tra ripostigli e stanze attigue e un 4% di "temerari" che ha corso il rischio di farlo nei bagni dell'aereo stesso.

 

 

I membri dell'High-Mile Club (così è stato definito l'esclusivo circolo di persone che spezza la noia del viaggio facendo sesso) sono in maggioranza gli europei del sud, quasi a voler rimarcare ancora una volta il carattere "caliente" dei mediterranei. Così, il sondaggio ci ricorda che questa piccante pratica è scelta dal 17% dei viaggiatori italiani, dal 14% di quelli spagnoli, e solo dall'8 e 3% di tedeschi e francesi.

Che dire, tra lunghe attese in aeroporto e viaggi estenuanti, in qualche modo bisognerà pur evitare la noia, o no?!

Estate, crisi permettendo, fa rima con vacanza. Se avete programmato il vostro volo con easyJet, però, fate attenzione alla novità introdotta dalla compagnia low cost inglese in tema di bagaglio a mano. A partire dal 2 di luglio, infatti, easyJet ha deciso di ridurre le dimensioni 'garantite' (ovvero sicuramente imbarcate nelle cappelliere o sotto il sedile) dai 'vecchi' 56x45x25 cm a 50x40x20 cm.

In pratica, chi vuole potrà comunque continuare ad avere come riferimento le misure standard, ma col rischio - qualora il volo risultasse particolarmente carico (la compagnia viaggia ormai su una percentuale di 'load factor' del 90%) - di vedersi sistemare il bagaglio nella stiva con relative sconvenienza pratica (impossibilità di servirsi si oggetti personali durante il volo) e attesa al ritiro una volta giunti a destinazione.

 

 

Al momento, come sottolineato da easyJet tramite comunicato stampa, non è prevista alcuna modifica tariffaria e non ci sono quindi sconti per i passeggeri che si vedranno caricare il bagaglio nella stiva. Le uniche eccezioni riguardano invece i titolari della carta Plus e coloro che hanno acquistato biglietti Flexi Fare, posti Up-Front o Extra Legroom, entrambi non oggetti (ma con un solo bagaglio a disposizione) della novità appena introdotta.

La notizia arriva proprio in un periodo particolarmente 'caldo' in tema di bagagli e valigie. Airbus ha infatti lanciato sul mercato la nuova valigia intelligente 'Bag2Go', dotata di ricevitore Gps per poter essere sempre localizzata e capace - attraverso un'applicazione IPhone - di comunicare in tempo reale al possessore l'eventuale superamento del peso consentito nonché informazioni su possibili aperture non autorizzate e danni vari.

Ma le utilità della valigia intelligente non finiscono qua. E' già attivo un sensore di codice a barre (QR code) in grado di comunicare con la compagnia aerea facilitando le operazioni di ckeck-in, mentre in un futuro prossimo sempre Airbus intende aggredire il mercato (già esistente) della 'presa in carico porta a porta' del bagaglio attraverso tariffe inferiori (da 25 a 8 euro) di quelle attualmente in vigore.

Fonte: ansa.it

La compagnia aerea low cost Volotea ha comunicato un prossimo incremento dei voli: da giugno nuove tratte tra Catania e Genova. Da settembre e ottobre aumentano i voli tra Catania e Firenze. 

La compagnia aerea low cost Volotea, attiva nell’Europa del Sud su tratte di corto e medio raggio, ha deciso di dare spinta alla mobilità interna al territorio italiano. 

 

 

Dai prossimi mesi, infatti, verranno aumentanti i collegamenti settimanali tra l’aeroporto Fontanarossa di Catania e quelli di Genova e Firenze.Gli aumenti saranno graduali e partiranno dal mese di giugno quando verranno inaugurati collegamenti extra ogni mercoledì tra Catania e l’aeroporto Cristoforo Colombo del capoluogo ligure. Da settembre, invece, è previsto l’incremento dei voli tra la città siciliana e Firenze: un primo step porterà a nuovi collegamenti il martedì e il sabato mentre un secondo step, operativo da ottobre, aggiungerà un altro volo il mercoledì.

La decisione di Volotea di incrementare i voli sulle tratte Catania – Genova e Catania – Firenze potrebbe avere buone ripercussioni per la compagnia aerea e rappresentare una risposta a chi, per lavoro, è spesso costretto a lunghi spostamenti.

Pagina 1 di 2