Dove andare. Quanto costa arrivarci. Il tipo di sistemazione. Se c’è vita notturna, piuttosto che la presenza o meno di campi sportivi per continuare a tenerci in forma anche una volta salutata (momentaneamente) la nostra palestra. Spesso, al momento di scegliere la tanto agognata meta delle nostre vacanze estive - almeno per coloro, la fetta più consistente, che scelgono il mare (o il lago) - , ci dimentichiamo proprio di valutare l’elemento di base: com'è l’acqua in cui ci tufferemo?

Tentiamo allora di dare una risposta fungendo da preziosi consiglieri per coloro che mettono davvero la qualità del mare al vertice del personale indice di gradimento in vista della partenza. Stilare una classifica è sempre impresa ardua e soggettiva, ma resta un divertente esercizio per semplificare il discorso. Limpida, trasparente, a prova di contaminazione? Se desiderate un’acqua del genere, sappiate che ci sono almeno 10 posti nel mondo in cui il vostro sogno diventerà realtà. 

 

 

Un po’ di suspense, partiamo dal fondo. Blue Lake, distretto di Rotorua, in Nuova Zelanda. È considerato il lago più trasparente del mondo. E non a caso. Se la visibilità dell’acqua distillata raggiunge quota 80 metri di profondità, quella di questa perla dell’Oceania segna i 76 metri.

 

Blue Lake

 

Cala Macarelleta (Minorca), le Isole della Comarça di San Blas a Panama e Tahiti ci accompagnano rapidamente verso la sesta posizione. Eccole qui:

Cala Macarelleta

 

Cala Macarelleta

 

Isole della Comarca di San Blas

 

Comarca di San Blas

 

Tahiti

 

Tahiti

 

Presente il film ‘The Beach’ con Leonardo Di Caprio? La location scelta per il set sono le Isole Phi Phi, in Thailandia (non vi ricorda qualcosa?), perla del Mare delle Andamene e protagoniste al sesto posto di questo particolare ranking. 

 

Thailandia

 

Playa Blanca, a Cartagena. Il nome di questa spiaggia della Colombia è tutto un programma e fa già venire l’acquolina in bocca agli amanti del mare.

 

 

Playa Blanca a Cartagena

 

L’ingresso nella Top Four segna anche l’unica presenza europea in classifica. Se la Croazia primeggia ormai da anni nei gusti turistici di tutto il mondo, molto lo si deve alla bellezza della penisola di Primosten (in italiano Capocesto).

 

Primosten

 

Gradino più basso del podio per le azzurre acque dell’Isola di Puerto Ayora, nelle Galapagos. Panorama suggestivo, dove la trasparenza pressoché assoluta del mare si sposa al meglio con lo scorcio di natura circostante. 

 

Galapagos - Ecurador

 

Mozzafiato lo sguardo su To Sua Ocean Trench, nel villaggio di Lotofaga (Isole Samoa). Lo chiamano ‘Buco blu’ ('To Sua' nella lingua locale significa proprio ‘grande buco’) e mai definizione fu più indovinata. 

 

To Sua - Samoa

 

Chiudete gli occhi e immaginate una foresta verde che ad un certo punto si apre formando come un grande occhio d’acqua: apriteli e resterete senza parole. Praticamente trasparente, di un azzurro tendente al celeste l’acqua che occupa il primo posto. Dove? Rullo di tamburi… Caya Coco, Cuba! Praticamente l’isola dei sogni, una superficie di 370 metri quadri dove il mare sembra uno specchio.

 

Cayo Coco

È un viaggio decisamente datato, lo so ... ma è stato anche uno di quei viaggi che ti ricordi a vita più per le disavventure che per le località viste, pur molto interessanti.

 

Numero Viaggiatori: 2

Data di partenza: 30/04/1977

Durata: una settimana

Luoghi: Plitvice National Park, Trieste, Zagabria

 

Descrizione del viaggio:

Il mio viaggio a Plitvice, anzi il nostro viaggio a Plitvice, è un viaggio che risale a tantissimi anni fa, al 1977. Eppure è uno di quei viaggi che, nonostante sia passato tanto tempo, ti fanno ridere ogni volta che ne parli con gli amici. Io e Silvana, due stile Thelma e Louise, volevamo andare a Plitvice a tutti i costi, ai tempi della ex Jugoslavia. Possiamo dire che ce l'abbiamo fatta, anche se con disavventure varie.

La destinazione finale, il parco nazionale di Plitvice, ci ha soddisfatto pienamente: è uno spettacolo naturale incredibile. Nel viaggio siamo passate anche da Trieste, Pola, Zagabria e Lubiana, con ritorno a Milano. Sopravvivenza garantita per quanto riguarda il cibo.

C'è da dire che ai nostri tempi le condizioni sociali e politiche del Paese erano molto diverse rispetto a oggi, sicuramente in meglio da un punto di vista turistico. Anche allora però non abbiamo avvertito situazioni di particolare pericolo.

Beh che dire, un viaggio da consigliare assolutamente!

La Croazia è un luogo assolutamente fantastico! È stata una vacanza ricca di esperienze ed emozioni. Innanzitutto il mare è favoloso con colori che vanno dal blu intenso al verde smeraldo...  

 

Numero Viaggiatori: 3

Data di partenza: 10/08/2013

Durata: 20 GIORNI

Luoghi: Hvar, Plitvice National Park, Spalato

 

Descrizione del viaggio:

La Croazia è un luogo assolutamente fantastico! È stata una vacanza ricca di esperienze ed emozioni. Innanzitutto il mare è favoloso con colori che vanno dal blu intenso al verde smeraldo... Le spiagge di sabbia sono rarissime ma sono numerose le spiagge di ciottoli o le zone attrezzate sugli scogli. Il mare è sempre pulito e trasparente. Ma la Croazia non è solo mare, è anche ricca di parchi naturali di straordinaria bellezza, possiede città con architetture meravigliose e borghi con casette di pietra sia sulla terra ferma che sulle numerose e bellissime isole. 

Il 10 di Agosto siamo partiti in auto da Bollate in tre: io, mio marito e mia figlia di 9 anni. La voglia di tornare in Croazia dopo quasi dodici anni era tanta e le nostre aspettative non sono andate deluse... anzi è stato fantastico!

Il nostro viaggio è partito dall'Isola di Pag, molto bella e particolare, in quanto vista dalla terra ferma ha un aspetto "lunare" perché essendo battuta da forti venti di bora, ha zone del tutto prive di vegetazione. È bellissimo vedere quest'isola bianca immersa in un mare blu intenso. Ha bellissime spiagge di ciottoli. Ci sono centri molto attrezzati per il turismo e il divertimento, adatti a ragazzi giovani ma anche paesini molto tranquilli per una vacanza più adatta a famiglie. Noi siamo stati quasi una settimana nel paesino di Metajna nei pressi di spiagge davvero belle e selvagge. Abbiamo visitato tutta l'isola e degno di nota è senz'altro il paese di Pag. 

Dopo circa una settimana ci siamo diretti a Spalato. È una città molto grande. Bellissimo è il centro storico che si snoda attorno al palazzo di Diocleziano.

Da Spalato ci siamo imbarcati per la più bella isola in assoluto della Dalmazia: Hvar (Lesina). È un paradiso terrestre, con una natura lussureggiante e un mare da urlo. Inoltre è ricca di storia e famosa per la coltivazione della lavanda. In quest'isola oltre alla capitale Hvar che è davvero affascinante, c'è un piccolo paesino di nome Vrboska che è un autentico gioiello; una specie di piccola Venezia, con casette in pietra, viuzze, un canale interno con una serie di romantici ponticelli e una chiesa davvero particolare: una chiesa fortezza.

In Croazia ci si può permettere un viaggio ancora decisamente economico, sia per l'alloggio (noi abbiamo trovato direttamente in loco ottime soluzioni) che per mangiare. Riguardo la cucina, da non perdere i cevapcici, il polipo alla peka, pesce e carne alla griglia. È una cucina molto semplice ma anche molto saporita. 

Per quanto riguarda l'abbigliamento consiglierei un abbigliamento sportivo e un golfino per la sera o per le giornate ventose e tassativamente scarpette di gomma per entrare in acqua, in quanto l'accesso al mare è quasi sempre son ciottoli o scogli.

È la terza volta che trascorro le vacanze in Croazia è ne sono davvero innamorata... la consiglio davvero a tutti e tornerò anzi torneremo molto presto.

L'estate 2015 si avvicina, e con essa la voglia di una vacanza. Di mare, nel caso odierno. E possibilmente, anche non troppo costosa, anzi, proprio una vacanza low cost, perché godersi qualche giorno di ferie è meritato, e farlo al miglior prezzo possibile è ancora meglio.

Oggi, Vita da Turista vi porta a scoprire le mete low cost per questa estate 2015, luoghi che, grazie alla sempre maggiore diffusione dei collegamenti aerei a basso costo e l'impronta turistica che hanno assunto destinazioni spesso poco considerate fino a qualche anno fa, rendono l'organizzazione di una vacanza facile e comodo.

 

 

Grecia, una vacanza oltre la crisi

Qualche tempo fa vi avevamo parlato delle bellezze della Grecia, una nazione straordinaria della quale, alla vigilia di questa estate 2015, si parla solo per motivi economici e politici. Noi, invece, vogliamo portarvi a scoprire la Grecia turistica, quelle delle isole dal mare meraviglioso come Mykonos e Skiathos, oppure dell'architettura e della storia, come Atene e Salonicco, la "seconda capitale della Grecia".

Organizzare un viaggio in Grecia presuppone una spesa molto contenuta: collegamenti aerei con Ryanair e EasyJet permettono di raggiungere quotidianamente la capitale, ma anche Rodi, Salonicco e molte località turistiche. In loco, poi, i soggiorni, anche con trattamento di pensione completa, sono nell'ordine di poche centinaia di euro, e spesso includono anche animazione e divertimenti. Insomma, la Grecia è adattissima sia alle vacanze giovani di questa estate 2015, e sia a chi cerca una meta turistica insolita ma piacevole.

 

Croazia, alla scoperta dell'Adriatico "selvaggio"

Il Mare Adriatico sarà sicuramente, come del resto un po' tutti gli anni, la meta top dell'estate 2015. Rimini, Riccione e Cattolica, grazie ai loro prezzi contenuti e alla enorme offerta in fatto di vita notturna, sono le mete preferite da giovani e giovanissimi, ma anche di comitive di amici che, piuttosto che il mare, cercano lo "sballo".

Per tutti quelli che, invece, cercano un rapporto diretto con la natura e il mare, quello vero, la scelta può ricadere sulla vicina Croazia. Raggiungibile in traghetto, ma anche in aereo o in automobile, per chi ama i viaggi on the road, la Croazia offre tante idee per l'estate 2015: dalla selvaggia isola di Krk, alla bellissima Dubrovnik (patrimonio nell'Umanità UNESCO) e Rovinj (o Rovigno che dir si voglia), situata non lontano dalla storica città di Pula. Tutte a prezzi contenuti e con una qualità dell'accoglienza al top.

 

Cipro, un'isola dalle mille facce

Facilmente raggiungibile con i collegamenti aerei che mettono in comunicazione l'Italia a Pafo (e, in alcuni casi, anche a Larnaca e Nicosia), Cipro è un'isola situata nel pieno del Mediterraneo, a metà strada tra la Turchia e l'Egitto, dove il mare acquista delle caratteristiche uniche per colore e limpidezza, adattissima per la vostra estate 2015.

Non solo Cipro è un'isola (e uno Stato) molto economico, dove peraltro l'uso dell'euro facilita molto la vacanza e gli eventuali acquisti in loco, ma permette di fare escursioni nell'entroterra, e scoprire alcuni luoghi suggestivi, come i resti del Tempio di Afrodite, che secondo la mitologia greca nacque proprio sull'Isola di Cipro, o la monumentale Tomba del Re, uno dei patrimoni dell'Umanità UNESCO di Paphos. Insomma, un estate 2015 a Cipro vi permetterà davvero di accontentare tutti i gusti.

Dalla mezzanotte di domenica 30 giugno, la Croazia è ufficialmente entrata a far parte dell'Unione Europea in qualità di 28° paese membro. Una notizia di rilevanza politico-sociale, certo, ma dalle chiare conseguenze anche sul piano turistico. Maggiore facilità di spostamento, burocrazia in calo e flusso di turisti in potenziale aumento. Del resto, quella croata è da anni una meta ambita, cerchiata col rosso soprattutto nel periodo estivo grazie agli oltre 5.000 km. di coste e le numerose isole che attirano migliaia di turisti.

Dai tipici paesaggi mediterranei di Zara scendendo più a Sud verso Dubrovnik e Spalato, il paese balcanico non mette comunque da parte l'aspetto culturale. Ben sei sono infatti i siti dichiarati patrimonio dell'Unesco: le Mura Antiche di Dubrovnik, il Palazzo di Diocleziano a Spalato, la Basilica Eufrasiana di Porec, il centro storico di Trogir, la Cattedrale di San Giacomo a Sibenik e il Parco Nazionale dei Laghi di Plitvice. Per farsi un'idea dell'attesa e delle opportunità derivanti dall'ingresso nella UE, basta analizzare i dati recentemente forniti dal Ministero del Turismo che segnalano un incremento di oltre il 10% rispetto allo stesso periodo del 2012 del fatturato legato all'indotto turistico.

 

 

Giustificata, di conseguenza, la soddisfazione del ministro del Turismo, Darko Lorencin: "Il fatto che gli introiti del turismo mostrano un costante incremento nonostante la crisi economica in Europa, sono la prova che la Croazia sia diventata una destinazione riconosciuta e apprezzata in tutto il mondo". Lo stato croato, dal canto suo, sta già massimizzando gli sforzi per non farsi trovare impreparato stanziando un budget di oltre un miliardo di euro per il potenziamento delle strutture ricettive (è in calendario la ristrutturazione di molti hotel) e la costruzione di infrastrutture capaci di rendere più agevoli gli spostamenti all'interno del territorio.

Quando finisce un amore, cantava nel 1974 Riccardo Cocciante. Una canzone bellissima e struggente, che ci parla di relazioni che si spezzanocuori infranti. A Zagabria, bellissima e antica capitale della Croazia, è un argomento all'ordine del giorno.

Non stiamo parlando di una città dove gli innamorati, per un motivo o per l'altro, sono spinti a lasciarsi e tornare a casa su due voli diversi, ma di un museo davvero originale, così tanto che nel 2011 ha ottenuto ben due riconoscimenti internazionali: lo European Museum Awards, e il Kenneth Hudson Award per il museo più innovativo in Europa.

Si tratta del Museum of Broken Relationships, il primo museo interamente dedicato alle relazioni... finite. L'idea, partita da una mostra itinerante in giro per il mondo, è stata "concettualizzata e musealizzata" da Olinka Vištica e Dražen Grubišić, due croati che hanno deciso di rendere internazionale questa collezione.

 

 

Ma cosa fa del Museo delle relazioni finite una delle maggiori attrazioni di Zagabria, alla pari di cattedrali, musei e strade antiche? L'approccio alla materia delle relazioni. Non più la verità edulcorata di rapporti che finiscono tra lacrime e sospiri cinematografici, ma una vera e propria collezione di "memorabilia" di rapporti - sentimentali ma non solo - che non ci sono più, con il loro carico di ricordi materiali.

Ecco che così, tra le bellissime sale bianche dello Zagreb Museum of Broken Relationships, ritroviamo oggetti di ogni tipo, a volte bizzarri, come delle mani in cartapesta appartenute forse a dei manichini o delle statue, al più classico dei nani da giardino, passando per gli intramontabili album di fotografie del matrimonio, gli orsacchiotti di peluche di San Valentino e, sorpresa delle sorprese, un'accetta. Perché si sa, l'amore non è bello se non è litigarello, ma a forza di tirare fuori l'arma contundente, la relazione è destinata a rompersi traumaticamente.

Un nano da giardino, appartenuto a chissà chi. Un simbolo di una relazione.. che si sgretola

Il Museo è aperto già da qualche anno, e la sua collezione innovativa e curiosa è stata ben trattata dalla principale stampa internazionale, da Le Monde alla BBC News, ma meno in Italia dove, tra le bellissime calle di Venezia e i romantici abbracci sulla terrazza del Pincio, siamo ancora legati a un romanticismo vecchio stile.

Per tutti quelli interessati a visitarlo, però, ecco alcune informazioni utili. Il Museo si trova in Ćirilometodska 2, nel centro di Zagabria, e la collezione è accompagnata da descrizioni in inglese e croato, con opuscoli informativi disponibili in tedesco, francese, spagnolo, portoghese, cinese, giapponese e italiano.

Il museo è aperto dalle 9.00 alle 22.30 dal 1 giugno al 30 settembre, e dalle 9 alle 21 dal 1 ottobre al 31 maggio. L'ingresso costa 25 kune croate, circa 3,30 euro, con riduzioni per studenti, over 65 (20 kune) e gruppi di almeno quindici persone (15 kune). Per ulteriori informazioni, questo è il link al sito ufficiale (disponibile anche in lingua inglese).

Sognate di fare una vacanza in barca a vela ma senza spendere troppo? Abbiamo una proposta che fa per voi, e che vi permetterà di conoscere una zona turistica magnifica, ma ancora sostanzialmente inesplorata, proprio adatta per un turismo calmo e rilassato!

Si tratta, udite udite, di un interessante tour in barca a vela della Croazia a meno di 600 euro. L’imbarco è al porto di Split/Spalato e per i sette giorni consecutivi potrete scoprire tutto il fascino della Dalmazia. Coste frastagliate, grotte e anfratti.

 

 

 

 

In più la possibilità di mangiare pesce dove e come volete, i porti della costa ne sono pieni! L’offerta comprende sette notti in barca a vela a cinque stelle (la Motor Sailng Adriatic Cruise), con trattamento di mezza pensione e cena di benvenuto la prima sera.

Volete altri dettagli? Salpate verso l'offerta di oggi!

Siamo ormai giunti alla fine del 2014 e, se di bilanci ne sono già stati fatti molteplici (politici, economici, culturali e chi più ne ha più ne metta), vale la pena guardare all'anno che sta per terminare anche sotto l'ottica che più ci riguarda, ovvero quella turistica.

Per farlo, ci siamo "rivolti" a Google, che attraverso i suoi Trend ha analizzato gli enormi flussi di ricerche provenienti dall'Italia, riuscendo a stilare una top 10 delle mete di viaggio emergenti, ovvero quelle località turistiche che, per eventi specifici oppure per una congiuntura positiva, hanno visto aumentare il loro interesse da parte degli internauti.

Potevamo lasciarci sfuggire l'opportunità di mostrarvi queste località, e anche farvi scoprire qualcosa di più, soprattutto cosa le rende così attrattive? No di certo, e allora partiamo verso queste destinazioni (che, per inciso, sono tutte località marittime, segno che forse gli italiani amano davvero tanto il mare).

 

 

Gozo, Malta

Seconda isola dello stato di Malta, dopo quella omonima, Gozo si contraddistingue per la natura incontaminata, le scogliere e le bellissime spiagge

 

Sochi, Russia

Divenuta celebre per aver ospitato le Olimpiadi invernali, Sochi è in realtà una località balneare del Mar Nero, molto frequentata dai turisti russi e non solo

 

Pesaro, Marche

Spesso "accomunata" alla vicina Urbino, con la quale forma un unica provincia, Pesaro è una bella città dell'Adriatico, che combina sapientemente tradizione e modernità

 

Pozzallo, Sicilia

Seconda città più luminosa e soleggiata d'Italia, Pozzallo si trova in provincia di Ragusa, non distante da Pachino, è una meta molto indicata per il turismo marittimo grazie al suo clima

 

Pag, Croazia

Appartenuta per un breve periodo all'Italia, l'isola di Pag/Pago si trova in Croazia, affacciata sul Mare Adriatico, e fu fondata nel XV secolo dall'architetto dalmata Giorgio Orsini

 

Tropea, Calabria

Famosa per la sua cipolla rossa, prodotto di grande valore gastronomico, Tropea conserva un interessante centro storico, ed è affacciata su un mare di straordinaria limpidezza

 

Metaponto, Basilicata

Questa piccola frazione, in provincia di Matera e non lontano dal mare, ospita i resti del Tempio di Hera, costruito nel VI secolo avanti Cristo durante la dominazione ellenica

 

Varazze, Liguria

Nonostante i gravi danni provocati dalla recente alluvione, Varazze si è rialzata, e si prepara a una nuova stagione balneare, forte del suo territorio bellissimo e accogliente

 

 

Krk, Croazia

La più grande isola dell'Adriatico, Krk sta conoscendo un rinnovato interesse turistico, grazie non solo alla sua magnifica natura, ma anche ai musei e monumenti vari che ospita

 

Cattolica, Emilia Romagna

Meta "giovane" per eccellenza, alla pari di Rimini e Riccione, Cattolica gode di particolare fama anche grazie alla "Notte Rosa", la manifestazione che ogni estate porta in piazza musica e spettacoli

L'estate è sempre più vicina, ed è ormai giunta l'ora di prenotare la prossima vostra vacanza. Oggi, Vita da Turista vi propone la Croazia, un mare straordinario e una natura incontaminata dove trascorrere una settimana all'insegna del relax.

L'offerta di oggi ci arriva da TravelBird, noto portale di booking, e comprende un soggiorno di 5 notti in camera doppia con una meravigliosa vista a scelta tra il mare e il vicino parco nell'Hotel Lido Palace di Rabac, nella penisola dell'Istria. Curiosi? Scopriamo insieme tutti i dettagli

 

 

Un soggiorno per tutti i gusti

159 euro. Un prezzo estremamente concorrenziale grazie al quale potrete trascorrere 5 notti (con opzione per 7 notti) all'Hotel Lido Palace di Rabac, nell'Istria, un quatto stelle che offre trattamento di mezza pensione, con due piscine e la vicinanza immediata al mare, affacciato su una spiaggia di ciottoli bianchi che vi farà innamorare

 

Cosa comprende l'offerta?

L'offerta, che come dicevamo ha un costo di appena 159 euro, prevede il soggiorno per 5 notti in camera doppia con trattamento di mezza pensione, accesso alle piscine (sia all'aperto che coperte), animazione per adulti e bambini, parcheggio gratuito e tassa di soggiorno, mentre non sono previsti i trasporti da e per l'hotel.

 

Se volete approfittare di questa offerta, vi basterà cliccare qui. Buon viaggio!

Settembre, purtroppo, fa spesso rima con lavoro (non proprio e non solo, ma si è capito). Eppure … avete mai pensato di andare in vacanza a settembre? Se ci state riflettendo, ecco 5 buoni motivi per farlo. E 5 posti dove la vacanza settembrina può riservare delle sorprese niente male come spiagge più tranquille, prezzi in discesa e clima che con le giuste scelte resta caldo e accogliente ma meno torrido rispetto a luglio ed agosto.

 

 

Prezzi in picchiata

C'è poco da fare, l'idea di godersi il mare in versione low cost resta il motivo migliore per spostare di qualche settimana la partenza estiva. La Grecia è una sicurezza. I prezzi si abbassano, ma la qualità non perde colpi. Vi suggeriamo Rodi, la più grande isole del Dodecaneso, estremo est del Mar Egeo. Bellissimi i colori dell’acqua lungo le spiagge di Agios Pavlos, Tsambika e Lindos. Per gli amanti del surf, basta scendere a sud per gustarsi il panorama della piccola penisola di Prassonissi, vero e proprio paradiso per gli appassionati della ‘tavola’. Da non perdersi Agathi con la sua particolare (perché finissima) sabbia.

 

Rodi

 

Meno caos c'è, meglio è

Toccato l’apice a cavallo di Ferragosto, il boom agostano si è ormai sgonfiato gradualmente. Settembre diventa allora perfetto per gustarsi la spiaggia con maggiore tranquillità. Meno confusione, relax e tanto sole è la ricetta vincente di Makarska, nota località di mare della Croazia. Nel profondo sud del paese, a 60 km da Spalato, questa perla della Dalmazia a settembre si svuota il giusto concedendo ai suoi visitatori di sfruttare al meglio il periodo di riposo senza comunque disdegnare opportunità di svago e vita notturna. Ai piedi del Parco Naturale di Biokovo, situata in una baia, Makarska alterna mare e montagna, spiaggia e comode escursioni da alternare alla sempre ottima offerta di bar e locali.

 

Makarska

 

Caldo sì, ma più sopportabile

D’inverno sogniamo il caldo, ma quando il sole picchia forte qualche fastidio ce lo dà lo stesso. Molto più vivibile rispetto all'afa e l’umidità che la tormentano a luglio ed agosto è Algeri, ricca di fascino grazie al bianco dominante tra le sue case e nelle lunghe distese di spiaggia che si affacciano sul Mediterraneo. Acque calde ma con un clima molto più secco, l’ideale per viversi al massimo le bellezze della baia a forma di mezzaluna in cui la capitale algerina è incastonata. Da alternare alle giornate in spiaggia una visita alla Casbah e alla Ville Nouvelle, la parte più moderna della città.

 

Algeri

 

È tempo di coppia

A settembre si iniziano a timbrare i cartellini, scocca l’ora della prima campanella scolastica e anche gli universitari tornano sui libri. Meno giovani in giro per le spiagge significa la fine dei viaggi di gruppo e la possibilità per le coppie (soprattutto adulte) di godersi una vacanza all'insegna del romanticismo. Col suo mare limpido, le spiagge bianche e la comoda accoglienza dei tanti resort sparsi sull’arcipelago, Zanzibar è un punto di riferimento per coloro che intendono trascorrere qualche giorno in relax col proprio partner (sarà per questo che anche i matrimoni settembrini non sono pochi?). Dopo una visita a Stone Town, Prison Island (famosa per lo snorkeling) è solo la prima opzione di una vasta gamma comprendente anche Paradise Beach e Matemwe Beach (nord dell'isola di Unguja).

 

Zanzibar

 

Movida, sempre e comunque

A prescindere dal periodo di partenza, l’estate resta sempre il momento più atteso per svagarsi e divertirsi. Così, nonostante tutto, anche settembre non può venir meno al cliché offrendo spunti interessanti per gli amanti della movida senza sosta. Quale miglior destinazione di Ibiza? Nessuna, o quasi. L’Isola delle Baleari si conferma infatti regina del divertimento grazie ai numerosi ‘Closing Parties’, ovvero le feste organizzate dai rinomati locali della zona per celebrare a modo loro la chiusura della stagione. Dall’Amnesia all’Eden, dal Privelege al Pacha, tutti i più importanti locali di Ibiza hanno in programma per il mese di settembre feste all'insegna di musica e divertimento.  Poco importa se poi, all'indomani, la spiaggia non si popola prima del tardo pomeriggio…

 

Ibiza