Nella splendida cornice casertana di Valle di Maddaloni, anche quest'anno si rinnova l'appuntamento con la Festa della Mela, che giunge in questo 2015 alla sua 23° edizione. 

Un evento, quello della Festa della Mela di Valle di Maddaloni, particolarmente importante e significativo per questo bel territorio, che si riunisce intorno ad una Festa tradizionale, che celebra e festeggia con tanti appuntamenti la Regina delle mele.

Mele sì, ma tanto altro ancora. Il programma della Festa della Mela di Valle di Maddaloni, infatti, prevede una interessante offerta enogastronomica, nella quale la mela è centrale, ma non l'unico elemento. 

 

 

Gustose preparazioni, dolci e salate, saranno accompagnate da un programma ricco di appuntamenti: spettacoli circensi, ma anche sfilate in costumi medievali, dove principi e plebei si inconteranno tra le strade di Valle di Maddaloni.

L'evento, patrocinato dal Comune di Valle di Maddaloni e organizzato dalla Pro Loco "Valle", prevede inoltre visite guidate ai monumenti del territorio, come l'Acquedotto Carolino (patrimonio dell'Umanità UNESCO) e la Reggia di Caserta.

 

Giunge alla quarta edizione l'ormai tradizionale appuntamento con la Fiera di Pasqua di Napoli, che quest'anno si svolge dal 7 marzo al 12 aprile 2015. Avete, dunque, quasi un mese per tuffarvi nell'atmosfera tradizionale napoletana, tra arte, storia, gusto e folklore.

Saranno aperte tutte le fantastiche botteghe di San Gregorio Armeno, la tradizionale via dei pastori natalizia, e si potrà ammirare il Presepio di Pasqua: ogni artigiano infatti dedicherà un presepe o una scena che si riferisca alla Pasqua e alla Resurrezione. 

 

 

Si tratta di un evento che rappresenta anche la giusta occasione per concedersi un percorso alternativo alla scoperta di tutti gli angoli più suggestivi della bella città partenopea, attraverso le principali strade e piazze del Centro Antico e alcuni tra i luoghi, gli edifici e le chiese di maggiore pregio.

C’è spazio, ovviamente, anche per la musica e la gastronomia, che sono due elementi portanti delle tradizioni locali e della cultura napoletana. Disponibili degustazioni tra le stradine del centro storico e, durante il fine settimana, luoghi come Piazza di San Domenico Maggiore e i Decumani saranno teatro di esibizioni di diversi  gruppi musicali tradizionali che delizieranno i passanti con le canzoni del ricco patrimonio musicale partenopeo.

Il Palazzo di Arte Moderna di Napoli, in via dei Mille 60, ospiterà dal prossimo 6 dicembre e fino al 28 febbraio 2015 una interessante mostra sui lavori più celebri di Shepard Fairey (aka Obey), l'illustratore e street artist statunitense che è divenuto famoso in tutto il mondo per aver realizzato i quadri policromi utilizzati durante la campagna elettorale di Barack Obama nel 2008, i manifesti con le sfumature dei colori della bandiera statunitense (bianco, blu, rosso) con la figura stilizzata di Obama e le grandi scritte "HOPE", "CHANGE" e "PROGRESS".

 

 

Fairey, nato a Charleston nel 1970, è un artista particolarmente completo, che riesce a utilizzare colori e forme in maniera assolutamente pregevole, ricorrendo spesso a lavori sottili ed eleganti, ma senza rinunciare a tocchi di modernità e stile, come di recente con il logo della Mozilla Foundation, l'associazione che promuove Firefox, uno dei browser più utilizzati al mondo. La mostra napoletana, una prima nel suo genere, sarà aperta tutti i giorni, dal lunedì al sabato, dalle 9.30 alle 19.30, mentre la domenica seguirà l'orario ridotto, dalle 9.30 alle 14.30.

Il biglietto d'accesso sarà proposto al costo base di 8 euro, con riduzione a 4 euro per giovani e over 65, e con l'offerta pacchetto famiglia (2 adulti + 2 ragazzi) a 20 euro.

Per tutti coloro che amano la comicità e il buon cabaret, ecco un appuntamento imperdibile per festeggiare a tutta risata l'arrivo del 2015. Nella cornice del Teatro Bellini di Napoli (Via Conte di Ruvo 14), infatti, si esibirà per ben quattro serate Biagio Izzo, il comico partenopeo che torna a calcare le scene con lo spettacolo "Come un Cenerentolo", nel quale vita quotidiana e spunti comici si fonderanno in uno show da sganarciarsi.

Izzo non sarà da solo, ma accompagnato da un interessante cast, che comprenderà Paolo Bonanni, Gino Cogliandro, Antonella Cioli, Yuliya Mayarchuk, Antonella Morea, Francesco Procopio e Samuele Sbrighi.

 

 

Lo spettacolo si terrà il 1, 2, 3 e 4 gennaio, con i seguenti orari: dal 1 al 3 gennaio alle 21.00 e il 4 gennaio alle ore 18.00. I biglietti si acquistano a Via Giulio Palermo 124, presso la prevendita ufficiale del Teatro Bellini.

I prezzi, che non includono i diritti di agenzia ma comprendono invece la prevendita, variano dai 28 euro della galleria ai 33 euro della platea.

Mentre sono già pronti in tutto il loro splendore i tradizionali mercatini natalizi di San Gregorio Armeno e Via dei Tribunali, Napoli si prepara a un weekend ricco di eventi e iniziative per chiudere in bellezza il mese di novembre e proiettarsi verso l'Immacolata e il Santo Natale.

 

 

Si inizia con la mostra-evento di Shepard Fairey al PAM, Palazzo di Arte Moderna, nella quale l'ideatore dei manifesti elettorali per la campagna presidenziale di Obama nel 2008 esporrà numerose opere della sua ricca vita artistica, e si prosegue con una visita al ricchissimo Museo Filangieri, che fino al 30 novembre è il lizza per divenire uno dei "Luoghi del Cuore" del Fondo Ambiente Italiano, con la speranza dunque di salvaguardare questo magnifico polo culturale partenopeo.

Rimanendo in tema natalizio, invece, si tiene presso il complesso di Santa Maria della Pace la Mostra d'arte presepiale, che fino all'11 gennaio metterà a disposizione dei visitatori il progetto Memoria del futuro. Si potrà accedere gratuitamente alla mostra dal lunedì al venerdi dalle 9:30 alle 13 e dalle 16 alle 19:30, mentre il sabato e domenica con orario ridotto dalle 9:30 alle 13; da scoprire la nuova sede di Ferrigno, storica bottega dei presepi napoletani, nella centrale via Calabritto, mentre San Gregorio Armeno sarà illuminata a festa con le luci d'artista (simili, per certi verse, a quelle di scena a Salerno fino a gennaio).

 

Tantissimi appuntamenti con la musica. Si parte venerdì 28 al Palapartenope con il grande concerto congiunto di Max Gazzè, Niccolò Fabi e Daniele Silvestri, che da qualche mese hanno avviato un interessante sodalizio artistico e musicale, e si prosegue sabato 29 (ore 21.30) all'Arenile di Bagnoli con l'esibizione dei Tiromancino, mentre per gli amanti della musica classica parte il Primo festival internazionale di Musica antica - Soave sia il vento, che fino a febbraio 2015 porterà a Napoli numerose opere del Seicento e Settecento. Appuntamento venenerdì 28 alla Chiesa di Santa Caterina da Siena con la Sieben kleine KirchenKompositionen di Niccolò Jommelli, compositore campano vissuto nel XVIII secolo.

Al Teatro Bellini, fino al 30 novembre, il rendering teatrale di Arancia Meccanica, nella versione originale tratta dal libro di Anthony Burgess, mentre al Museo dell'Oltremare si terrà (fino all'8 dicembre) lo spettacolo del Circo de los Horrores, la produzione spagnola che sta avendo molto successo in tutta Europa. Infine, appuntamento imperdibile con il Napoli City Film Festival, fino al 3 dicembre, che trasformerà la città in un cinema a cielo aperto, con proiezioni di importanti documentari e produzioni internazionali in luoghi come Palazzo Serra e Casa Matania.

Dopo una breve "leg" europea che l'ha portata ad esibirsi a Londra, Parigi, Bruxelles, Stoccarda, Zurigo e Madrid, Elisa fa ritorno in Italia, per le ultime due tappe del suo L'Anima Vola - Live in the Clubs, un mini-tour che ha visto esibizioni in luoghi più piccoli e "accoglienti" rispetto alle grandezze dei concerti e dei palaghiacci sparsi per il Bel Paese.

Elisa, con la sua voce delicatissima che ha conquistato gli ascoltatori di tutto il mondo, grazie anche alla scelta di produrre molti dei suoi recenti successi in lingua inglese, sarà in scena venerdì 19 dicembre a Napoli, presso la Casa della Musica, mentre sabato 20 dicembre sarà a Roma, presso l'Atlantico.

 

 

Accompagnata da Andrea Rigonat (chitarra), Victor Indrizzo (batteria), Curt Schneider (basso), Christian Rigano (tastiere), Bridget Cady, Roberta Montanari e Lidia Schillaci (cori), Elisa offrirà agli spettatori di Roma, sabato 20, una piacevole sorpresa: insieme a lei, infatti, si esibirà come guest-star Jack Savoretti, il giovane cantante e chitarrista britannico di chiare origini italiane che ha già ricevuto molti elogi dal mondo della musica, che lo paragona a mostri sacri come Bob Dylan e Simon & Garfunkel.

La cantante triestina, oltre ai suoi pezzi d'autore, proporrà i sette singoli estratti da L'Anima Vola, il suo ultimo disco che ha già vinto ben tre dischi di platino, in un concerto che si preannuncia particolarmente interessante e ricco di pubblico.

Un Halloween in salsa napoletana. Meglio, ecco un bel Halloween Napoletano! La proposta arriva dall'associazione culturale Insolitaguida ed è ormai un classico per la festa delle streghe nella città partenopea. Quest'anno, però, complice il weekend sarà ancora più semplice partecipare agli appuntamenti in programma dal 31 ottobre al 2 novembre tra le strade di Napoli.

Si comincia con il classico Halloween Tour, una passeggiata narrata tra le strade e i vicoli di Napoli, con i partecipanti accompagnati da vere e proprie streghe che guideranno il gruppo con la tenue luce delle candele, perfette per cogliere i rapidi movimenti dei misteriosi figuri che popolano il centro di Napoli. Gli Halloween Tour sono in programma nei tre giorni, con partenze ogni ora dal calar del sole fino a tarda sera. Il costo della partecipazione è di 6 euro a persona.

 

 

Altro pezzo forte di questo Halloween Napoletano è come sempre la cena spettacolo, prevista per sabato 1 novembre. Location dell'evento è il Teatro Cabaret Portalba. Halloween Napoletano sarà una serata molto particolare e originale con gli spettatori che si ritroveranno a vivere leggende e aneddoti legate alla festa trasportati però nella realtà napoletana. Come per magia, ecco quindi che "Jack the Lantern" diventa "Jack 'o lantern" (detto alla napoletana, però) che incontra il Diavolo a piazza Dante piuttosto che a Dublino! Alla serata ovviamente saranno presenti anche personaggi dell'immaginario collettivo napoletano come ad esempio 'o Munaciello, la bella Mbriana, la Ianara che si cimenteranno in racconti nella loro lingua madre. Il costo della cena è di 25 euro. Per chi partecipa alla cena e a una delle passeggiate il costo complessivo è però di 28 euro anziché 31 euro.

Per chiudere, ecco la novità di questo Halloween 2014: Dolcetto o ... Scherzetto! Un appuntamento ludico dedicato ai più piccoli e organizzato presso la sede dell'associazione Insolitaguida, in via Santa Chiara 11, nei giorni di sabato 1 e domenica 2 novembre. Come avete visto ce n'è per tutti i gusti e tutte le età! A Napoli, anche Halloween diventa ancora più speciale!