Il Festival Dell'Oriente quest’anno sbarca a Torino in due imperdibili appuntamenti: dal 20 al 22 marzo e dal 27 al 29 Marzo 2015 presso il complesso fieristico di Lingotto Fiere.

Tantissime le attività in programma: mostre fotografiche, bazar e stand dove assaggiare i prodotti della gastronomia orientale. Nel corso dell'evento sarà dato anche ampio spazio a suggestive cerimonie tradizionali, spettacoli folkloristici, concerti, danze tipiche e arti marziali, a tutto ciò che fa parte, dunque, del patrimonio culturale millenario del mondo orientale.

 

 

All’interno della manifestazione è possibile anche sperimentare gratuitamente decine di terapie tradizionali: a queste ultime è dedicato un intero settore, tutto incentrato sulla salute e sul benessere. La medicina orientale ha alle spalle una lunghissima tradizione, e nel Festival le viene dato ampio spazio con padiglioni dedicati alle terapie olistiche le discipline bionaturali, allo yoga, alla medicina ayurvedica, alla meditazione e ai massaggi tradizionali orientali.

Tantissimi i Paesi protagonisti dell’evento: India, Cina, Giappone, Thailandia, Indonesia, Marocco, Filippine, Malesia ,Vietnam, Mongolia, Nepal, Birmania, Cambogia e molti altri ancora.

L'evento giusto per entrare in contatto con un mondo geograficamente lontanissimo, fatto di colori, musiche e profumi, ma che non è mai stato così vicino!

Un evento golosissimo che celebre la cioccolata a tutto tondo: il Cioccolatò 2014 a Torino, che dal 21 al 30 novembre si tiene nella splendida cornice di Piazza San Carlo e che quest’anno, dopo il successo della scorsa edizione, ha un solo motto: Tutti puzzle per il cioccolato.

Nome Evento: Cioccolatò 2014

Data: dal 21 al 30 novembre

Dove: Piazza San Carlo, Torino

Un'occasione speciale per celebrare il cibo degli dei: il cioccolato! Torino lo fa in grande stile con il Cioccolatò, che giunge alla sua seconda edizione.

 

 

Anche quest'anno si prevedono tante attivitàstand che ospitano incontri con esperti del settore, attività culturali e di animazione sempre legate al mondo del cioccolato e, ovviamente, la possibilità di fare delle degustazioni e di partecipare a laboratori con l'aiuto di chef e maître chocolatier. 

Non poteva mancare una particolare sessione dedicata al cioccolato piemontese: tra gli eventi speciali torna infatti il Gianduiotto Day, giornata dedicata al cioccolatino simbolo della città.

Un evento che promuove l'incontro tra la gastronomia e la cultura, e che si dedica dunque a saziare la mente e non solo il palato: esemplare, in questo senso, l’appuntamento  con Cioccolata con l'Autore, evento durante il quale scrittori italiani parleranno del lavoro accompagnati da una tazza di cioccolata calda.

Per tutti i dettagli, gli approfondimenti e le altre numerose attività disponibili, basta un clic sul sito www.cioccola-to.it.

"Felice Casorati - Collezioni e mostre tra Europa e Americhe", è questo il titolo della mostra evento che si è aperta nelle sale della Fondazione Ferrero di Alba, in Piemonte, e dedicata al maestro Felice Casorati, nato nel 1883 e scomparso nel 1963, artista di punta del cosiddetto "realismo magico" del Novecento.

 

 

In collaborazione con la Galleria Civica d'Arte Moderna e Contemporanea di Torino, la Fondazione Ferrero ha promosso questa mostra dal grande valore culturale, che proseguirà fino al 1 febbraio 2015, sotto la direzione di Giorgina Bertolino, che da anni studia la produzione di Casorati e il suo particolare legame con i linguaggi pittorici del Novecento, dal quale si è spesso discostato in cerca di un maggiore idealismo pittorico.

La mostra, accessibile gratuitamente tutti i giorni tranne il martedì dalle 15 alle 19 (nei giorni feriali) e dalle 10 alle 19 (nei giorni festivi), rimarrà chiusa il 24, 25 e 31 dicembre e il 1° gennaio 2015, in occasione delle festività di Natale e Capodanno; vi saranno esposti ben quaranta dipinti, molti inediti e mai esposti al pubblico, in quanto la maggior parte provenienti da collezioni private.

Torino - Se la trilogia erotica di 50 sfumature di (grigio, rosso e nero) vi ha appassionato e coinvolto, e non vi siete preoccupati delle risatine lezione dei vicini d'ombrellone, allora sicuramente non vorrete perdervi l'appuntamento con 50 sfumature - Il Musical, una rielaborazione parodistica e divertente dei romanzi di E.L. James che, dal prossimo 14 febbraio, proprio il giorno di San Valentino, usciranno al cinema nel rendering sul grande schermo.

Sessualità tabù trasformata in un momento di divertimento e simpatia, in uno spettacolo che ha già fatto il giro del mondo. Presentato per la prima volta al Fringe Festival di Edimburgo, in Scozia, è stato riproposto in diversi paesi, e anche a New York, nel cosiddetto Off Broadway, all'Elektra Theater che da sempre ospita le produzioni considerate "non adatte" dal severo pubblico della strada dei teatri newyorchesi.

 

 

 

L'appuntamento italiano, che inaugura una tournée nel Bel Paese che toccherà anche Bologna, Catania, Genova, Monza, Firenze, Padova e Milano, è al Teatro Colosseo di Torino, sabato 13 dicembre, a partire dalle ore 21. I biglietti si dividono in tre categorie: galleria (22 euro), poltrona A (25 euro) e poltronissima (30 euro), e possono essere ancora acquistati sul portale di prenotazione eventi TicketOne, a questo indirizzo.

Il Museo Egizio di Torino si tinge di colori foschi in vista della serata di Halloween e apre le sue porte di sera per un’iniziativa ricca di suggestioni: un percorso notturno pensato soprattutto per le famiglie con bambini che, in compagnia di un egittologo, saranno condotti alla scoperta degli antichi segreti della civiltà Egizia fra sarcofagimummie e misteriosi geroglifici, in un’atmosfera festosa e piena di emozione.

 

 

Nelle serate del 30-31 ottobre e 1-2 novembre dalle 20 in poi, i bambini possono vivere la notte più paurosa dell’anno; per evocare le spaventose e inquietanti atmosfere di Halloween, i giovani partecipanti sono invitati a presentarsi in maschera.

L’inquietante percorso attraverso i volti più misteriosi della storia antica dura circa un’ora: il tempo per provare più di uno spavento!

Mentre il Natale si avvicina, anche la città di Torino si prepara a festeggiare degnamente le festività natalizie. In Piazza Carlo Alberto, cuore della vita sotto la Mole Antonelliana, è già aperta e funzionante la grande pista di pattinaggio all'aperto che ormai da molti anni segna l'inizio delle iniziative per il Natale di Torino, anche se questa attrazione prolunga la sua vita utile ben oltre le feste "comandate". 

 

 

La pista sarà infatti aperta addirittura fino al 22 febbraio 2015, a conclusione del Carnevale, permettendo così a torinesi (e numerosi turisti) di godere di un divertimento per grandi e piccini, che potranno accedere al costo di 7 euro (prefestivi e festivi), ridotto a 5 durante i giorni feriali. Ampio l'orario di apertura, che trascende anche il tradizionale ciclo degli esercizi commerciali: dal lunedì al venerdì, dalle 14 alle 23, e dalle 8 alle 24 durante il sabato e la domenica, così come nel periodo 24 dicembre - 6 gennaio. 

Il comune di Torino ha anche pensato di facilitare l'accesso a persone meno fortunate o con disabilità. Ecco dunque che l'ingresso sarà gratuito per tutti coloro che aderiscono ai due progetti istituzionali "Progetto scuola” e “Progetto ghiaccio senza barriere”; la gratuità sarà anche estesa alle persone che raggiungeranno Piazza Carlo Alberto dotati di pattini propri, poiché nel costo d'ingresso è anche incluso il noleggio dei pattini,

Ha riaperto il 1 aprile una delle maggiori istituzioni italiane in campo culturale: il Museo Egizio di Torino, che negli ultimi cinque anni ha portato avanti un massiccio lavoro di riallestimento, rifunzionalizzazione e ampliamento dei suoi ben 10.000 metri quadrati. Molti i miglioramenti e gli esperimenti che nascono da questo rinnovamento, esigenza che nasce anche in vista di Expo2015 e del progetto EXPO-EXTO2015. Tutti gli eventi e le manifestazioni in programma sono disponibili sul sito www.inpiemonteintorino.it.

 

 

Un raddoppiamento degli spazi espositivi, un nuovo percorso museale che offre ancora più occasioni per scoprire la civiltà egizia e un’area tematica di grande impatto nota come la Galleria dei Sarcofagi, molti dei quali completamente restaurati: queste sono solo alcune delle novità che non aspettano che di essere visitate.

Originale l’idea di far vivere ai visitatori del museo un’esperienza ‘antica’, ma nel modo più moderno che c’è: sono infatti disponibili delle ricostruzioni virtuali di alcuni siti archeologici, video 3D basati su documenti di scavo e fotografie d’epoca. In questo modo prenderanno vita la Tomba di Kha, la Tomba di Nefertari e la Cappella di Maia e per il pubblico sarà come vivere un viaggio indietro nel tempo in prima persona.

Al piano terra, degna conclusione di un tour eccezionale, trovano posto le statue monumentali allestite dallo scenografo Dante Ferretti.  Con la sua nuova veste il Museo Egizio è insomma prontissimo ad ospitare numerosi e interessanti eventi, a partire da due rappresentazioni teatrali a tema naturalmente egizio: Antonio e Cleopatra di Shakespeare e Akhenaton di Agatha Christie, entrambe realizzate in collaborazione con il Teatro Stabile di Torino e che si svolgeranno dal 25 giugno al 19 luglio 2015.

Da questa collaborazione nasce anche un altro progetto che vede protagonista il nuovo Museo Egizio: alcuni allievi della Scuola per Attori daranno infatti voce a faraoni e divinità per permettere al visitatore di vivere un’esperienza nella storia che coinvolge non solo la vista ma anche l’udito, e che per un momento faranno vivere una seconda vita a queste mitiche figure del passato.

Quanti di voi hanno mai avuto il privilegio di assaggiare il tartufo bianco d'Alba? Per tutti i "tartufo-addicted", l'occasione è ghiotta: fino al 16 novembre, la città piemontese di Alba apre le porte ai visitatori per la 84esima Fiera Internazionale del Tartufo, un evento che attira ogni anno persone da tutto il mondo, soprattutto per il mercato mondiale, che si tiene durante il weekend, e durante il quale è possibile mettere mano al portafogli per aggiudicarsi anche pochi grammi di questa prelibatezza esclusiva.

La Fiera del Tartufo di Alba, però, trascende la mera transazione tartufistica, e si estende a tutto il mondo, gastronomico e culturale, che gira intorno ai tartufi. Tanti sono infatti gli appuntamenti in programma per queste ultime due settimane della rassegna internazionale, che occupa grandi spazi all'interno della città, e che raccoglie personalità di spicco della cultura, della cucina e dello spettacolo. Mentre gli adulti, infatti, possono dividersi tra mostre di artigianato, degustazioni dei fantastici vini delle Langhe ed appuntamenti a teatro, i bambini potranno partecipare a laboratori nei quali chef, più o meno noti al grande pubblico, insegneranno a riconoscere il tartufo, impastare e preparare fettuccine e tagliatelle, e anche divertirsi in cucina, perché il mangiare non va solo preparato, ma anche goduto nella sua essenza più "ludica".

 

 

Mercoledì 5 novembre si terranno dei laboratori di ricerca simulata del tartufo, ma anche visite turistiche del centro storico e di Alba sotterranea, mentre sabato 8 e domenica 9 vi saranno in programma corsi accelerati di alta pasticceria, concerti di musica classica e passeggiate lungo i magnifici paesaggi color pastello dei vigneti che contornano questa zona del Piemonte. Durante tutto il periodo, poi, saranno aperte ai visitatori delle interessanti mostre artistiche e fotografiche, tra le quali una retrospettiva sull'opera di Felice Casorati e una mostra dedicata ad Anselm Kiefer, così come una esposizione di foto realizzate da Aldo Agnelli, uno dei più importanti fotografi piemontesi del Novecento, amico di Beppe Fenoglio e grande cultore dello scatto come mezzo di rappresentazione artistica del reale.

Insomma, il programma (che potete consultare nella sua interezza qui) è davvero vastissimo, e non potrà che lasciarvi piacevolmente colpiti. Pronti a partire per Alba?

Torino - Sarà l'elegante cornice della Biblioteca Reale di Torino (inserita da tempo nella lista UNESCO dei patrimoni dell'Umanità insieme alle altre Residenze Sabaude della fu capitale d'Italia) ad ospitare, fino al prossimo 14 gennaio, la mostra di presepi "Anche qui è nato Gesù".

Si tratta di una interessante collezione di presepi provenienti da tutte le parti del mondo, e quindi con significative differenze stilistiche e di progettazione delle opere, che potranno essere ammirati in una cornice estremamente valida dal punto di vista storico-culturale.

 

 

Tra bracieri di incenso, pescherecci abbandonati e piccoli villaggi, la scena madre della Natività sarà allestita in luoghi, scenari e posizioni insolite e curiose, con l'effetto di creare scompiglio e interesse al contempo nel visitatore.

La mostra sarà visitabile come detto fino al 14 gennaio 2015, negli orari di funzionamento della biblioteca, ovvero dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 16, mentre il mercoledì l'orario delle visite sarà prolungato fino alle 18.

Torino verso EXPO2015 è anche una Torino da vivere all’insegna dello sport. Nel 2015, infatti, la Capitale dello Sport è lei, con tutta una serie di eventi dedicati.

Lo sport è, del resto, una dimensione non nuova per la città sabauda, che già nel 2006 ospitò i XX Giochi Olimpici e quelli Invernali. Un’atmosfera sportiva e di sana competizione che si ripropone anche nel 2015, anno che vede Torino in movimento come non mai. Tantissimi gli appuntamenti che aspettano gli sportivi più appassionati e quelli che lo sport amano guardarlo: dalla tradizionale Turin Marathon, che quest’anno si tiene a ottobre, fino a grandi eventi di calcio come l’amichevole Italia-Inghilterra, a Torino c’è spazio per ogni disciplina. Non mancano grandi date che vedono protagonisti gli sport più nazionalpopolari come il nuoto, la pallavolo e il ciclismo, e nemmeno quelli che mettono in vetrina altre discipline come scherma, atletica leggera, ginnastica artistica, rugby, football americano e basket. Grande attesa anche per sport ‘importati’, come l’hockey e il badminton, e per le arti marziali, da considerare non solo come un’attività sportiva ma come un elemento portante della cultura orientale, in un’ottica di incontro con mondi diversi che ben si inserisce nel clima EXPO.

Per conoscere tutti gli altri eventi e manifestazioni in programma a Torino, basta consultare il sito www.inpiemonteintorino.it

 

 

Torino capitale dello sport è anche goliardia: largo, dunque, anche a forme di divertimento più popolari come il calciobalilla e le danze caraibiche.

Per rimanere in tema sportivo, una visita da non perdere a Torino è quella al Museo dello Sport, il primo ed unico in Italia, che dà la possibilità di fare un tuffo nel mondo dello sport, della sua storia e delle figure che ne sono state le grandi protagoniste. Al museo sono infatti esposte le storie di oltre 200 atleti di 20 diverse discipline per oltre 50 medaglie olimpiche, oltre 100 titoli mondiali, centinaia di titoli europei e migliaia di titoli italiani. Non potevano proprio mancare, infine, spazi dedicati alle squadre di calcio della città, a partire dallo Juventus Museum, che raccoglie 115 anni di storia e di trionfi bianconeri, per arrivare al Museo del Grande Torino a Grugliasco, che ripercorre le gesta di una squadra sconfitta solo dal destino.