Tutto è pronto per il Cala Gonone Jazz Festival, l’evento più in voga dell’estate in Sardegna che vede protagonista la musica jazz.

La 29esima edizione della manifestazione musicale, organizzata come di consueto dall’associazione Intermezzo, si svolgerà dal 27 al 30 luglio, nella splendida cornice di Cala Gonone, frazione di Dorgali in provincia di Nuoro.

Il palinsesto si preannuncia ricco di appuntamenti imperdibili, con i volti più noti del panorama jazzistico internazionale e con tanti artisti emergenti.

Al Cala Gonone Jazz Festival 2016 ci sarà spazio anche per gli artisti locali; sono attesi Moses, vincitore di Italia’s Got Talent, Alessia Sanna e Nicola Agus, Mauro Usai e il trio MUM.




Si parte mercoledì 27 luglio alle ore 19.00, con l’inaugurazione delle tre mostre che accompagneranno i quattro giorni di musica jazz. Il Teatro Comunale ospiterà le foto di Gino Crisponi raccolte nell’esposizione intitolata ‘No Flash Please’; le opere della pittrice Gina Tondo; la mostra ‘Quando divento bambino voglio fare il pittore’ di Mario Fois.

Nella stessa location, alle 22.00, è attesa l’esibizione dei Yellow Jackets, band statunitense di fusion.

Giovedì 28 luglio si inizia alle 11.30 con l’armonica beatbox di Simone Concas, in arte Moses, ospitato presso la Grotta del Bue Marino.
Stessa suggestiva scenografia per l’esibizione dei CGJ Trad.

Alle 19.00, all’Acquario di Cala Gonone, le launeddas di Nicola Agus accompagneranno la splendida voce di Alessia Sanna, miglior artista emergente del Sardegna Music Festival.
Nell’ambito della serata sono previste deliziose degustazioni di vini e formaggi di Dorgali.

Alle 22.00 l’appuntamento è in Teatro, location scelta per l’esibizione della Bill Evans band Featuring  Keith Carlock & Darryl Jones.

Venerdì 29 luglio, alle 11.30, all’auditorium delle Grotte è atteso Mauro Usai con il progetto “Ethnico, my wind instruments” nel quale l’artista convoglia la sua passione per gli strumenti a fiato e le sue esperienze teatrali, musicali e di danza.

Alle 19.00 ci si sposta all’Acquario, palcoscenico del trio MUM.

Il Teatro Comunale accoglierà alle 22.00 Mauro Sigura Quartet e le loro melodie esotiche.

La giornata di sabato 30 luglio sarà inaugurata dai ritmi griot di Baba Sissoko, in programma alle Grotte del Bue Marino a partire dalle ore 11.30.

All’Acquario, alle ore 19.00, andrà in scena ‘Serenate per madri e battipanni’, un intreccio di musica e narrazione ispirato all’ultimo romanzo di Abate ‘Mia madre e altre catastrofi’. Ad accompagnare l’esibizione di Francesco Abate, Stefano Guzzetti e Francesca Saba, gustose degustazioni di vini e formaggi, rigorosamente dorgalesi.

A chiudere la 29esima edizione del Cala Gonone Jazz Festival la performance di Michael Blake 4et, alle 22.00 presso il Teatro Comunale.

Tutte le info sul programma e sull’acquisto dei biglietti sono consultabili sul sito intermezzonuoro.it

 

 

Sanremoinfiore 2015 è il Carnevale di Sanremo, uno degli appuntamenti più attesi della cittadina della riviera ligure famosa per il festival della canzone italiana e per i suoi coloratissimi fiori.

L’evento si tiene domenica 8 marzo e, alle porte della primavera, rappresenta l’occasione giusta per vivere una bella giornata all’insegna della bellezza e del divertimento.

La cornice privilegiata di quest’evento non poteva che essere il celebre Corso Fiorito di Sanremo, da cui parte tutta la manifestazione e che diventa il teatro della tradizionale sfilata dei Carri Fioriti, è che è l’attuale erede delle sfilate di carrozze fiorite dell'antico Carnevale di Sanremo dedicato alla Dea Flora.

Se vi state chiedendo cosa rende questo Carnevale diverso e, in un certo senso, speciale rispetto a tutti gli altri festeggiamenti 'carnevaleschi' della penisola, noi abbiamo la risposta.

Molti sono, infatti, gli elementi tipici della festa del Carnevale che si possono ammirare anche in quest’occasione, anche se nel Carnevale di Sanremo sono ‘rivisti e corretti’: i tradizionali carri allegorici sono tutti realizzati con i fiori, e sono carri da grandi numeri in quanto per la realizzazione di un singolo carro fiorito si arrivano ad utilizzare dai 20.000 ai 50.000 fiori.

Sin dalla sua nascita, infatti, la sfilata dei carri fioriti è anche intesa come un'elegante vetrina della più bella produzione floricola della città. Altri ancora gli elementi che rendono quello sanremese un carnevale fuori dagli schemi, primo tra tutti il periodo. Vi siete chiesti come mai si festeggia i primi di marzo? Si tratta di un periodo diverso da quello classico, una sorta di Carnevale fuori stagione. Un'altra caratteristica che rende quello sanremese un Carnevale fuori dagli schemi! Non c’è, infine, il contorno di bimbi mascherati e di coriandoli.

Il percorso è accompagnato da bande musicali e gruppi folcloristici, che con musica e colori rendono il Corso Fiorito una vera e propria festa.

Dopo una breve "leg" europea che l'ha portata ad esibirsi a Londra, Parigi, Bruxelles, Stoccarda, Zurigo e Madrid, Elisa fa ritorno in Italia, per le ultime due tappe del suo L'Anima Vola - Live in the Clubs, un mini-tour che ha visto esibizioni in luoghi più piccoli e "accoglienti" rispetto alle grandezze dei concerti e dei palaghiacci sparsi per il Bel Paese.

Elisa, con la sua voce delicatissima che ha conquistato gli ascoltatori di tutto il mondo, grazie anche alla scelta di produrre molti dei suoi recenti successi in lingua inglese, sarà in scena venerdì 19 dicembre a Napoli, presso la Casa della Musica, mentre sabato 20 dicembre sarà a Roma, presso l'Atlantico.

 

 

Accompagnata da Andrea Rigonat (chitarra), Victor Indrizzo (batteria), Curt Schneider (basso), Christian Rigano (tastiere), Bridget Cady, Roberta Montanari e Lidia Schillaci (cori), Elisa offrirà agli spettatori di Roma, sabato 20, una piacevole sorpresa: insieme a lei, infatti, si esibirà come guest-star Jack Savoretti, il giovane cantante e chitarrista britannico di chiare origini italiane che ha già ricevuto molti elogi dal mondo della musica, che lo paragona a mostri sacri come Bob Dylan e Simon & Garfunkel.

La cantante triestina, oltre ai suoi pezzi d'autore, proporrà i sette singoli estratti da L'Anima Vola, il suo ultimo disco che ha già vinto ben tre dischi di platino, in un concerto che si preannuncia particolarmente interessante e ricco di pubblico.

La moderna cornice del Museo del Novecento di Milano ospita, fino al prossimo 5 marzo 2015, una importante mostra dedicata a due artisti contemporanei che hanno segnato il mondo dell'arte con contributi fondamentali: Lucio Fontana ed Yves Klein.

 

 

Di Klein, il francese scomparso prematuramente a soli 34 anni, saranno esposte alcune opere molto celebri, che ripercorrono le varie fasi artistiche, dai monocromi al cosiddetto "immaterialismo", mentre su Lucio Fontana sarà dato spazio soprattutto ai cosiddetti "tagli", tele anch'esse monocromatiche nelle quali strappi realizzati ad hoc materializzano concetti spaziali ed ideali in una rappresentazione provocatoria.

Il Museo del Novecento, che si trova in Piazza Duomo, antistante Palazzo Reale, conferma così il suo ruolo esclusivo con la modernità e di polo attrattivo per gli artisti che hanno contribuito alla ridefinizione dei linguaggi nell'ultimo secolo. La mostra, dal titolo "Klein Fontana Milano Parigi 1957 - 1952" sarà accessibile al costo di 5 euro, e si avvarrà del contributo di 90 opere e molto materiale documentale, che occuperà buona parte delle sale espositive, anche quelle riservate alla collezione permanente.

Grande fermento nella Riviera Romagnola per il Riccione Day, l’iniziativa che mira a promuovere la città balneare attraverso il suo spiccato senso dell’ospitalità.

L’appuntamento è per il 27 maggio, giornata in cui Riccione sarà letteralmente invasa da eventi e manifestazioni all’insegna dello sport, della gastronomia, della musica e del divertimento.

Anche quest’anno gli albergatori parteciperanno all’iniziativa mettendo a disposizione dei turisti circa 1.000 camere gratis per una notte.
In cambio del pernottamento gratuito agli ospiti è richiesta una piccola attività di promozione sui social network attraverso post di foto e video contrassegnati dall’hashtag #riccioneday.


All’iniziativa è prevista anche la partecipazione, attraverso la proposta di speciali promozioni, di attività commerciali come ristoranti, pizzerie, bar, gelaterie, negozi, stabilimenti balneari e parchi tematici.

Il programma Riccione Day sarà inaugurato dall’Open Day ‘avviciniamoci alla navigazione’ dedicato ai bambini dai 6 ai 14 anni; dalle ore 9.00 in poi ai piccoli ospiti sarà offerto un emozionante e divertente giro in barca mentre i genitori avranno la possibilità di rilassarsi e godersi un aperitivo in attesa del rientro dei baby navigatori.

Alle 10.00 è fissata l’apertura del Riccione Terme nell’ambito del quale è previsto l’ingresso gratuito dalle 10.00 alle 18.00 al Perle Acqua Park e dalle 15.00 alle 18.00 al percorso termale sensoriale.

Alle 14.00 l’appuntamento è al Parco Oltremare dove l’ingresso ai bambini fino a 1 metro e 40 di altezza, accompagnati da un adulto pagante, sarà concesso gratuitamente.

Gli ospiti degli hotel aderenti al Riccione Day avranno inoltre la possibilità di partecipare ad un’escursione in Valmarecchia Santarcangelo di Romagna organizzata dal Consorzio Costa Hotels.
L’itinerario include le visite al borgo medievale di Santarcangelo, alle grotte tufacee e alla stamperia Marchi; opzionale la tappa al Museo del Bottone.
A chiudere l’escursione una passeggiata tra gli ulivi e i vigneti dell’Azienda Agricola ‘Collina dei Poeti’ e una visita alla cantina vinicola con degustazione.

All’insegna della musica e del divertimento la serata del Riccione Day durante la quale si alterneranno dj set, bande musicali, karaoke, spettacoli di ballo ed esibizioni teatrali.

Alcune iniziative prevedono un numero limitato di posti/ingressi per cui è necessario prenotarle.
Per info e dettagli sulle modalità di prenotazione di eventi e camere gratuite è disponibile il sito riccioneday.it.

 

 

 

 

 

Overmind presenta House of Madness, l’evento che vede protagonista la musica elettronica. La sera del 31 ottobre, dalle 19.30 alle 5, 25 deejay provenienti da tutto il mondo faranno tremare lo SPAZIO 90 degli East End Studios di Milano (Via Mecenate 84/10) e faranno ballare le circa 10000 persone attese per l’evento.

Esplosioni di luci futuristiche, effetti speciali, performer che balleranno nei 5 stages creando uno spettacolo singolare e scenografie straordinarie faranno da cornice a una notte meravigliosa.

 

 

I deejay attesi sono il meglio del meglio del momento: da Don Diablo, sicuramente uno dei top player dell'anno, a Claptone, entrambi per la prima volta a Milano, passando per il duo italiano Marnik, la mitica Miky D, la resident voice dell’Amnesia di Ibiza e Blasterz.

La musica spazia dall’EDM, passando il sound deep/tech house e arrivando alla trance/progressive.

Chi non potrà essere fisicamente presente all’evento potrà godersi i propri artisti preferiti grazie al servizio offerto dalla piattaforma di video in streaming Be@Tv, principale sito web per la trasmissione di eventi ad alta risoluzione live. Ma per rendere ancora più unica questa esperienza, anche l’audio sarà ad alta risoluzione e porterà tutti gli utenti a vivere un’esperienza di ascolto ad un nuovo ed entusiasmante livello. Sembrerà di assistere alla performance dal vivo grazie ai dettagli e alla chiarezza audio. Per vivere quest’esperienza, basta collegarsi alla piattaforma Be@Tv, oppure cliccare sul TAB della Pagina FB Overmind o dal sito ufficiale Overmind da dove verranno trasmesse le performance in via del tutto eccezionale, grazie alla concessione di alcuni deejay.  

Previsto anche un concorso legato all’evento, in quanto è possibile vincere i biglietti e bracciali vip con accesso all'area tavoli/riservata partecipando all’estrazione gratuita attraverso il link http://bit.ly/VinciOvermind

Costo biglietto: 25 euro

Dal 6 al 9 novembre, la Fiera di Milano ospita EICMA 2014, la più grande e importante manifestazione fieristica dedicata al mondo delle moto e più in generale delle due ruote. Per l'inaugurazione un ospite d'eccezione, Valentino Rossi. Il nove volte campione del mondo ha presentato la Yamaha R1, la moto con la quale nel 2015 tenterà per l'ennesima volta, alla "veneranda" età di 36 anni, di mettere le mani sul primato nella Moto GP, sebbene non abbia certo bisogno di ulteriori affermazioni per essere considerato tra i più grandi piloti della storia.

Ma veniamo all'EICMA. Tantissime le novità di questa edizione, che vede peraltro una importante innovazione: tutti gli spazi fieristici saranno completamente coperti dalla rete WiFi, per permettere a operatori del settore, addetti della stampa e semplici visitatori di essere connessi, scoprire ancor più tutte le attrazioni della kermesse e condividere le proprie impressioni con il mondo.

 

 

Le principali aziende, da Ducati a Piaggio, hanno portato a Milano i loro prodotti che permetteranno di ampliare la vasta offerta di moto e motorini. La casa bolognese ha messo in mostra per la prima volta la Panigale 1299, un modello da 205 cavalli che prende il nome dalla zona di Bologna dove sono si trova lo storico stabilimento, Borgo Panigale. Piaggio punta sull'ambiente, con un nuovo modello di bici elettrica che potrà essere impiegato negli spostamenti cittadini.

Attenzione anche al segmento del lusso e delle moto da "turismo", con la BMW che si fa strada con l'elegante profilo della S 1000 XR, pensata per le lunghissime percorrenze, mentre la Moto Guzzi, altra casa dalla grande storia, tenta di sedurre il compratore con la V7, che potrà essere personalizzata a proprio piacimento e, dunque, realizzare i sogni del centauro di turno.

La Fiera di Milano-Rho è facilmente raggiungibile dal centro cittadino attraverso la MM1 (Linea rossa, fermata Milanofiera, costo del biglietto A/R 5 euro), così come in treno e in automobile (numerosi i parcheggi a disposizione), e resterà aperta oggi (venerdì 7) dalle 10 alle 22.30, mentre sabato e domenica dalle 10 alle 18.30. Il costo del biglietto di ingresso è di 18 euro, ridotto a 12 per gli under 16 e gli over 65.

Il sud Italia è rinomato per la sua ottima cucina, e la Puglia in questo senso non è da meno. Perché, ora che l’estate sta finendo, non esplorare questa bellissima terra facendo anche un “tour” delle sue specialità gastronomiche

 

 

La salsiccia di Triggianello

Triggianello è una piccolissima frazione che si trova non molto distante dal bellissimo paese di Polignano a Mare, rinomata località per la bellezza delle sue acque. In uno scenario, dunque, di grande bellezza naturale, si terrà la prima Sagra della Salsiccia. Tre giorni, dal 21 al 23 settembre, allietate dal buon cibo e dalla buona musica. Il piatto principale, ovviamente, sarà la salsiccia locale, che potrà essere acquistata presso gli stand gastronomici allestiti per l’occasione; la degustazione sarà accompagnata da una serie di concerti, principalmente rock.

C’è un motivo per cui Triggianello ha deciso di dedicare questa sagra proprio alla salsiccia: il minuscolo centro, a dispetto delle sue ridotte dimensioni, ha una spiccata vocazione gastronomica che si basa soprattutto sulle numerose macellerie locali, specializzate nell'elaborazione di carni di pregiata qualità che danno il meglio se cotte alla brace.

Attesissimo il megakaraoke che si terrà nella serata finale della sagra, momento in cui poter mettere alla prova le proprie corde vocali!

 

La Sagra del…Pantalone?

Tra le specialità che potrete gustare sul finire di quest’estate 2013 c’è il Pantalone di Acquaviva delle Fonti (Bari). Nessuno sbaglio, non è un capo d’abbigliamento, ma il nome con cui qui viene chiamato il calzone, ottimo piatto a cui è dedicata la sagra omonima.

La Sagra del Calzone è un evento estremamente longevo, che quest’anno giunge alla sua 42esima edizione e che, nei giorni del 19 e del 20 ottobre, propone un gustoso viaggio alla riscoperta dei sapori di un tempo. Perché tradizione è la parola d’ordine, in questo caso: la ricetta con cui il pantalone viene preparato fa parte del patrimonio culturale della Puglia e di Acquaviva, e viene religiosamente rispettata. La cipolla rossa tipica è il suo ingrediente segreto, quello che dà il sapore finale, ma non è certo da sola: all’interno della sfoglia, che va stesa a mano con tanto di mattarello, c’è un ripieno di ricotta e pecorino.

Il pantalone sarà disponibile presso i numerosi stand gastronomici posti in Piazza Vittorio Emanuele, e il suo gusto sarà esaltato ancor di più se accompagnato da un bicchiere dell’ottimo vino locale.

Per chi ama gli oggetti fatti a mano, è consigliatissima una passeggiata tra le bancarelle che compongono il mercatino dell'artigianato in Piazza dei Martiri.

 

Dalla bocca all’orecchio: Jazz in Cucina

Non è una sagra, ma anche in questo caso la cucina la fa da padrona. Anzi, una cucina a ritmo di musica.

Jazz in Cucina è l’evento enogastronomico di fine estate in cui la musica fa da cornice a degli ottimi piatti. Cominciato il 9 Agosto, l’appuntamento continuerà a tenere banco tutti i venerdì sera di Chiusa della Nepta, contrada del comune barese di Molfetta fino al 4 ottobre.

Il set è quello della Pineta Ricevimenti, dove si coniuga, in un’atmosfera conviviale sotto le chiome della pineta secolare, la buona tradizione enogastronomica con la musica d'autore rigorosamente jazz.

Vari i gruppi musicali e i musicisti che si alterneranno sul palco nel corso delle serate, e tra di essi di sicuro spiccano i ragazzi del Molfetta Sound Project, band che rappresenta ormai da quasi dieci anni una garanzia musicale.

Il tutto sarà arricchito da momenti di brillante spettacolo, durante i quali il pubblico non sarà semplicemente coinvolto, ma diventerà protagonista.

L’esperimento è quello di un vero e proprio cooking jazz: jazz e cucina, jazz e gusto. Per avere, in una stessa serata, il piacere del palato e quello dell’udito. Per quanto riguarda le pietanze servite, il menù è presentato in termini quasi misteriosi: si sa che sarà a tema, ma per scoprire come questo tema sarà sviluppato, non vi resta che andare!

La Toscana è una terra dove gli itinerari enogastronomici sono più vivi che mai. Consigliatissimo, dunque, il tour della regione seguendo gli eventi che si tengono all'insegna del cibo, del vino e non solo.

 

 

Fiesole al gusto di tartufo

A due passi da Firenze, sulle belle colline di Fiesole, dal 5 al 29 settembre si tiene la Sagra del Tartufo, tutta incentrata su piatti a base del prezioso tubero. Molte le specialità che spiccano nel menù della sagra: bruschette o crostini ricoperti di tartufo costituiscono gli antipasti, ma sono disponibili anche altre pietanze per quelli che vogliono sperimentare qualcosa di diverso. Lasagne bianche, taglierini o tortelli previsti come primi piatti, mentre tra i secondi si potrà assaggiare il carpaccio di bresaola, una bistecca o delle scaloppine. Non manca, ovviamente, il piatto nazionalpopolare per eccellenza: la pizza, ovviamente anche al tartufo. 

Gli stand gastronomici aprono tutte le sere e offrono al visitatore una nutrita serie di degustazioniSpettacoli e musica dal vivo accompagneranno questo percorso di assaggi.

 

A Lucca polenta per tutti…e lanci di Parmigiano

Dal 30 agosto al 15 Settembre Barga (Lucca) ospita la Sagra Polenta e Uccelli. L’evento è di notevoli dimensioni e di grande importanza locale. Si caratterizza prima di tutto per la forte impronta gastronomica, in quanto il menu di pietanze tradizionali sarà il protagonista principale. È prevista la preparazione di un ottimo stinco di maiale al forno con contorno di patate, annaffiato da un bicchiere (o qualcuno in più) di buona birra.

Moltissime le attività in programma per chi non vuole solo mangiare: eventi sportivi a tema, come la gara di tiro della forma di Parmigiano da 25 kg, ma anche una sfilata di trattori e macchine agricole e un raduno di moto ed auto d’epocaI ballerini saranno accontentanti, poiché è prevista la presenza di una serie di orchestredi liscio che cercheranno di tirare in pista il maggior numero di persone possibili.

 

Sulle strade del vino di Chiusi

Come ormai da tradizione, la città di Chiusi (Siena) ospiterà la Festa dell'Uva e del Vino nell'ultima settimana di settembreDurante la manifestazione il vino è declinato in diversi modi:  si possono fare delle degustazioni di vino proveniente da diverse regioni (Vinovagando); è possibile accompagnare il tutto con prodotti e piatti del territorio, preparati da alcuni ristoranti di Chiusi e consumati all’interno delle tradizionali cantine dislocate nei vari punti del paese (Convivio in onore di Bacco).

Non mancano attività ricreative per bambini, come la dimostrazione di una vendemmia appositamente pensata per loro, e intrattenimento per i più grandi, come la  sfilata di carri allegorici e numerosi spettacoli musicali. 

 

Corri a Terriciola … come una lepre!

Selvatelle, una piccola frazione di Terriciola (Pisa) si distingue ormai da molti anni per l’organizzazione della Sagra della Lepre. Quest’anno si tiene dal 5 al 13 ottobre e, come ogni anno, sarà tutta dedicata ad uno dei piatti di cacciagione più prelibati. Il visitatore potrà apprezzare il particolare sapore di questa carne, e non solo: disponibili banchi di assaggio di molti altri prodotti gastronomici locali.

La gastronomia la fa da padrona, ma non rimane fine a se stessa: gli assaggi saranno animati da una serie di eventi e di forme diintrattenimento come spettacoli musicali e balli popolari, giochi, esposizioni canine, rassegne di artigianato locale e perfino sfilate di moda. Al fine di dare una visione ampia del patrimonio di cui la zona dispone.

 

Una sagra dai colori (e sapori) autunnali

Il tour della Toscana da mangiare e da bere termina con la Festa della Castagna, che ha luogo nella frazione di Bacchereto (Carmignano, in provincia di Prato) in due momenti: il 12/13 e 19/20 ottobre. In quel periodo dell’anno sono infatti più che mai a disposizione le castagne, a cui la sagra è intitolata, e che costituiscono il filo conduttore di tutto l’evento. Gli stand ospiteranno, infatti, piatti realizzati con una base di castagne, come il castagnaccio, le castagne accompagnate da fichi secchi, i nicci con la ricotta e vari tipi di dolci. Una cucina, insomma, all’insegna del più tipico dei prodotti d’autunno.

Le alternative per chi non vuole assaggiare solo la castagna sono la minestra di pane e una bella porzione di polenta ai funghi.

La sua foto della ragazza dagli occhi azzurri comparsa sulla copertina del National Geograpghic è probabilmente lo scatto più celebre della storia recente. Steve McCurry, fotografo statunitense dalla macchina "magica", ha realizzato l'interessante mostra Sensational Umbria by Steve McCurry, che si può visitare a Perugia fino al prossimo 11 gennaio 2015.

In questa mostra, esposta presso i locali dell'Ex Fatebenefratelli e a Palazzo della Penna, presso il Museo Civico, sono esposti oltre 100 scatti che McCurry ha realizzato girando l'Umbria in lungo e in largo, e catturando l'essenza poetica e naturalistica del "polmone verde" d'Italia, in un viaggio-retrospettiva affascinante e meraviglioso.

 

 

 

Dai mestieri tradizionali alle feste medievali, passando per le città d'arte come Perugia e Orvieto e i paesaggi più belli, la mostra si caratterizza sopratutto per la scelta espositiva di posizionare le foto sul pavimento, e non appese come di consueto, in modo da far spiccare i colori e le figure in un ambiente, quello del Fatebenefratelli, illuminato da tiepide luci a risparmio energetico, una scelta culturale e ambientalista.

La mostra prevede un biglietto d'ingresso di 6,50 euro, ridotto a 5 e 3 euro rispettivamente per giovani, anziani e per giovanissimi e persone disabili. L'orario d'ingresso è dal martedì alla domenica dalle 10.30 alle 19, secondo l'orario prorogato. Ulteriori informazioni si possono trovare presso il sito ufficiale della mostra.