Cinquanta sfumature di... spiagge. Non stiamo parlando del romanzo (e film) con protagonisti Christian Grey e Anastasia Steele, ma di un mondo più reale, ma altrettanto "hot": quello delle spiagge per naturisti.

Il mondo degli stabilimenti balneari riservati al pubblico di naturisti e nudisti è un affare che, da sempre, è il simbolo delle libertà sessuali raggiunte negli anni ’80: free love for free rock, è il mantra risuonato nella mente di molte generazioni da Woodstock in poi, dove gli abiti sono elementi di costrizione del corpo, e la loro eliminazione, così come quella dei costumi da bagno, è una rivendicazione liberal.

Oggigiorno, i parametri vengono modificati leggermente, ma la sostanza, in fondo, non cambia. Per chi ama il naturismo ad esempio e vuole trascorrere le vacanze come mamma l'ha fatto, c'è un'agenzia specializzata che organizza viaggi per i turisti che vogliono passare indisturbati il loro soggiorno. Questa società si chiama Intimate place e si trova in Inghilterra. C’è da dire che il business di chi adora le vacanze senza veli è una cosa che deve per forza far rima con un portafoglio esoso: resort di lusso e crociere.

 

 

Sembra che il contatto puro e totale con la natura debba essere annoverato tra uno degli svaghi adatti a ricchi viziati. Non dimentichiamo infatti che anche in Cinquanta sfumature di grigio la vicenda è ambientata in un loft extra lusso di Seattle e il protagonista, Christian Grey, è un giovane quanto rampante imprenditore miliardario. Sulla scorta del fenomeno (prima letterario, e poi cinematografico), sembra che questo tipo di turismo (non sessuale, ma sicuramente erotico), stia crescendo non poco, tanto che per il numero di visualizzazioni ottenute il sito internet dell’agenzia è andato in crash.

L’agenzia ha resort in tutto il mondo, con qualche particolarità. Ad esempio l'Hidden Beach Resort in Messico, grazie alla sua posizione isolata, è l’ideale per i naturisti. Gli scambisti invece prediligono l'Hedonism II in Giamaica. Ma le personalizzazioni dei pacchetti non finiscono qui: in alcune strutture c'è una sala dei giochi, e non stiamo parlando del Monopoli. Siete una coppia “annoiata” e volete vivere il brivido di incontrare altre coppie che si trovano come voi? Bene, volate fino alle Canarie, allo Spice Resort di Lanzarote.

Come dicevamo in precedenza, non si tratta di vacanze per backpakers: oltre al volo la permanenza in questi hotel ultra-lusso ha un suo costo. Si va infatti dai 1200 euro per il Messico, sino ai 1500 di Puerto Rico. Insomma, non somme esattamente economiche, ma anche i giochi di ruolo hanno un loro costo. In fondo, per sentirsi Christian e Anastasia, si può pur dar fondo al portafoglio!