C’è chi pensa che le vacanze siano sinonimo di riposo, e chi ritiene invece che sia il momento giusto per divertirsi senza limiti. Tante le mete che si prestano a questa richiesta, e tanti i modi di vivere le proprie vacanze all’insegna della goliardia più sfrenata. Miami e Ibiza sono le regine della notte (e anche del giorno, a quanto pare!) ma sono in ottima compagnia... che ne dite di fare un salto a Londra o, perché no, a Mosca!?

Quando si pensa al divertimento, si pensa alle discoteche. La discoteca è infatti il luogo del cosiddetto sballo per antonomasia, dove si può ballare, bere e fare qualche conquista (che magari dura l’arco di una notte). Sembra, però, che il concetto di discoteca fine a se stesso a volte non basti: si cercano serate sempre più alternative e che permettano di vivere la notte al limite. A soddisfare la voglia di ballare non solo fino alle prime luci del mattino, ma oltre, sono le discoteche aperte fino a tarda mattinata, se non primo pomeriggio. Bisogna considerare che la legislazione attuale non consente di prolungare l’apertura dei locali oltre un certo orario. Ci sono, però, le dovute eccezioni.

 

 

In discoteca sì, e non solo di notte

Miami, si sa, è una delle patrie del divertimento in America, e ha una scelta di locali molto ampia. Cosa rende la discoteca Space diversa dalle altre? La sua particolarità sta nel fatto che i ragazzi possono entrare per iniziare la loro serata… alle sei del mattino! Può dunque capitare che tu sia appena uscito dal locale dopo una serata di bagordi, e veda sfilare ragazzi che ancora devono dare il via alle danze, che continueranno fino al pomeriggio.

Questo è quanto succede anche all’omonimo Space di Ibiza, altra città rinomata per la presenza di vacanzieri molto giovani e molto dediti alla sacra arte della vita notturna. Anche qui è seguita una regola diversa da quelle delle discoteche tradizionali: pur organizzando ugualmente eventi notturni, anche questo locale ha la peculiarità di aprire all’alba quando gli altri club stanno chiudendo.

Londra è una delle città europee più famose, cosmopolite, trendy e all’avanguardia d’Europa e del mondo ormai da anni, e non poteva mancare all’appello dei posti che offrono divertimento no stop. Il Fabric, una delle discoteche più conosciute della città, spinge agli estremi questa tendenza. Il locale possiede infatti una licenza che gli permette di rimanere aperto 24 ore su 24, proponendo una nutrita serie di attività molto diverse tra loro, che possono dunque rispondere ai molteplici gusti di un ampio pubblico.

 

Dopo la discoteca... caffè. E a tutte le ore!

Discoteche che non chiudono mai, ma anche locali di diverso tipo che seguono la stessa filosofia. Il Bar 30/7 di Mosca è un posto molto elegante e di tendenza per i moscoviti che si trova proprio al centro della città: anche se non si tratta propriamente di una discoteca, dunque, anche lui segue la linea del "24/24H".

Anche l’Egitto si mostra all’avanguardia – e stakanovista – in questo senso: il Fishawi è una delle più vecchie e famose coffee house del Cairo, e insieme all’Harris Café, è aperto 24 ore su 24 per permettere a tutti e a qualunque ora di gustare il tipico caffè egiziano.

Settembre, purtroppo, fa spesso rima con lavoro (non proprio e non solo, ma si è capito). Eppure … avete mai pensato di andare in vacanza a settembre? Se ci state riflettendo, ecco 5 buoni motivi per farlo. E 5 posti dove la vacanza settembrina può riservare delle sorprese niente male come spiagge più tranquille, prezzi in discesa e clima che con le giuste scelte resta caldo e accogliente ma meno torrido rispetto a luglio ed agosto.

 

 

Prezzi in picchiata

C'è poco da fare, l'idea di godersi il mare in versione low cost resta il motivo migliore per spostare di qualche settimana la partenza estiva. La Grecia è una sicurezza. I prezzi si abbassano, ma la qualità non perde colpi. Vi suggeriamo Rodi, la più grande isole del Dodecaneso, estremo est del Mar Egeo. Bellissimi i colori dell’acqua lungo le spiagge di Agios Pavlos, Tsambika e Lindos. Per gli amanti del surf, basta scendere a sud per gustarsi il panorama della piccola penisola di Prassonissi, vero e proprio paradiso per gli appassionati della ‘tavola’. Da non perdersi Agathi con la sua particolare (perché finissima) sabbia.

 

Rodi

 

Meno caos c'è, meglio è

Toccato l’apice a cavallo di Ferragosto, il boom agostano si è ormai sgonfiato gradualmente. Settembre diventa allora perfetto per gustarsi la spiaggia con maggiore tranquillità. Meno confusione, relax e tanto sole è la ricetta vincente di Makarska, nota località di mare della Croazia. Nel profondo sud del paese, a 60 km da Spalato, questa perla della Dalmazia a settembre si svuota il giusto concedendo ai suoi visitatori di sfruttare al meglio il periodo di riposo senza comunque disdegnare opportunità di svago e vita notturna. Ai piedi del Parco Naturale di Biokovo, situata in una baia, Makarska alterna mare e montagna, spiaggia e comode escursioni da alternare alla sempre ottima offerta di bar e locali.

 

Makarska

 

Caldo sì, ma più sopportabile

D’inverno sogniamo il caldo, ma quando il sole picchia forte qualche fastidio ce lo dà lo stesso. Molto più vivibile rispetto all'afa e l’umidità che la tormentano a luglio ed agosto è Algeri, ricca di fascino grazie al bianco dominante tra le sue case e nelle lunghe distese di spiaggia che si affacciano sul Mediterraneo. Acque calde ma con un clima molto più secco, l’ideale per viversi al massimo le bellezze della baia a forma di mezzaluna in cui la capitale algerina è incastonata. Da alternare alle giornate in spiaggia una visita alla Casbah e alla Ville Nouvelle, la parte più moderna della città.

 

Algeri

 

È tempo di coppia

A settembre si iniziano a timbrare i cartellini, scocca l’ora della prima campanella scolastica e anche gli universitari tornano sui libri. Meno giovani in giro per le spiagge significa la fine dei viaggi di gruppo e la possibilità per le coppie (soprattutto adulte) di godersi una vacanza all'insegna del romanticismo. Col suo mare limpido, le spiagge bianche e la comoda accoglienza dei tanti resort sparsi sull’arcipelago, Zanzibar è un punto di riferimento per coloro che intendono trascorrere qualche giorno in relax col proprio partner (sarà per questo che anche i matrimoni settembrini non sono pochi?). Dopo una visita a Stone Town, Prison Island (famosa per lo snorkeling) è solo la prima opzione di una vasta gamma comprendente anche Paradise Beach e Matemwe Beach (nord dell'isola di Unguja).

 

Zanzibar

 

Movida, sempre e comunque

A prescindere dal periodo di partenza, l’estate resta sempre il momento più atteso per svagarsi e divertirsi. Così, nonostante tutto, anche settembre non può venir meno al cliché offrendo spunti interessanti per gli amanti della movida senza sosta. Quale miglior destinazione di Ibiza? Nessuna, o quasi. L’Isola delle Baleari si conferma infatti regina del divertimento grazie ai numerosi ‘Closing Parties’, ovvero le feste organizzate dai rinomati locali della zona per celebrare a modo loro la chiusura della stagione. Dall’Amnesia all’Eden, dal Privelege al Pacha, tutti i più importanti locali di Ibiza hanno in programma per il mese di settembre feste all'insegna di musica e divertimento.  Poco importa se poi, all'indomani, la spiaggia non si popola prima del tardo pomeriggio…

 

Ibiza

Un’offerta valida fino a settembre e che, proprio per questo, vi permette di volare a Ibiza per trascorrere un’estate perfetta tra spiagge da sogno e una delle più intense vite notturne d’Europa. Siete già pronti a fare un tuffo a Platja d’en Bossa e a scatenarvi al Bora Bora, ma ancora non avete trovato l’offerta che fa per voi? Ci abbiamo pensato noi di Vita da Turista!

219 euro: questo il prezzo totale per volare nell’isola del divertimento, in cui sono comprese 5 notti in albergo con colazione inclusa, e il volo A/R Ryanair da Roma Ciampino o Bergamo Orio al Serio con bagaglio a mano.

 

 

L’hotel è il Club Cala Azul, che si trova a 10 minuti a piedi dalla spiaggia di Cala Lena e che è dotato di tutti i comfort: piscine, campi da tennis, palestra, sauna, un’ampia vasca idromassaggio e un ristorante sulla terrazza panoramica che offre una vista senza paragoni sul Mar Mediterraneo.

Cosa aspettate a cogliere al volo questa fantastica offerta? Ecco il link diretto a TravelBird!

Sono un bancario di circa 56 anni e mi sono recato 2 volte a Ibiza, posto che consiglierei a tutti i turisti giovani e meno giovani.

 

Numero Viaggiatori: 4

Data di partenza: 20/07/2009

Durata: 15 giorni

Luoghi: Ibiza

 

Descrizione del viaggio:

Sono partito da Napoli con un volo charter. Due ore di viaggio e finalmente sono arrivato a Ibiza anzi a Eivissa, che è il nome dell'isola in catalano. Di cose da fare e da vedere ce ne sono tante, per questo quella a Ibiza è una vacanza che consiglio a tutti, non soltanto ai più giovani. Tra i posti più belli ci sono, ovviamente, le spiagge, in particolare quelle di Cala Comte, Cala Bassa e Cala San Vicente. Da visitare anche la Cattedrale che si trova nella città vecchia.

Visto che anche il gusto vuole la sua parte, vi assicuro che a Ibiza ho finalmente assaggiato la famosa paella. Un sapore squisitissimo, qualcosa da ricordare davvero. Purtroppo non ricordo dove, quindi non posso esservi molto di aiuto. Per quanto, invece, riguarda il periodo dell'anno in cui andare, io sono andato a luglio e ve lo consiglio; ad agosto c'è molta confusione e fa molto caldo. Pericoli, in ogni caso, non ce ne sono e potete davvero stare tranquilli.

Insomma, l'ho detto e lo ripeto, è un viaggio da fare e da fare più volte. Anzi, già che ci siete, non dimenticare di fare anche una puntatina a Formentera!

Ibiza, nell'immaginario collettivo, è sinonimo di mare, sole, divertimento sfrenato e movida notturna; ma la più stravagante delle Baleari non è soltanto discoteche e trasgressione.

Se ancora non avete avuto la fortuna di trascorrere qualche giorno sull’Isla Blanca probabilmente non conoscete l’essenza hippy dell’isola, che si esprime attraverso una tradizione cinquantennale di mercatini eccentrici e colorati.

Il movimento di contestazione giovanile, nato negli anni ’60 e guidato da un’ideologia ispirata alla non-violenza, rappresenta il tema principale intorno al quale ruota un contesto fatto di bancarelle variopinte, musiche etniche ed esibizioni internazionali.

 

 

Girare tra i mercatini hippy di Ibiza è un’esperienza che qualsiasi turista, giovane o meno giovane che sia, in vacanza sull'isola dovrebbe vivere; non soltanto per la grande varietà di oggetti artigianali acquistabili a prezzi modici ma soprattutto per l’atmosfera che si respira camminando tra le bancarelle o semplicemente sorseggiando un cocktail alla frutta, seduti al bar.

Capelli lunghi, camicie bianche, collane colorate, cuori e fiori accolgono i visitatori immergendoli in un  mondo che ruota intorno alla filosofia utopistica peace and love.

 

Mercoledì al mercatino hippy di Punta Arabì

Le origini del mercatino hippy di Punta Arabì risalgono al 1973, anno in cui il gestore dell’omonimo hotel offre l’opportunità agli hippies provenienti da ogni parte del mondo di vendere agli ospiti della struttura i loro prodotti artigianali.

Con più di quarant’anni di storia alle spalle e quasi 500 espositori ogni settimana, attualmente è il mercatino più vecchio e più grande dell’isola.

Il club residenziale all’interno del quale si svolge è situato sulla punta Arabi di Es Canar, a nord-est di Ibiza; la felice posizione, praticamente sul mare, lo rende il luogo ideale dove trascorrere qualche ora tra un bagno e l’altro.

Girovagando tra le bancarelle dell’eccentrico mercatino vi imbatterete in musicisti e bande di artisti che con canti, balli e performance dal vivo allieteranno la vostra passeggiata.

Per l’intrattenimento dei piccoli visitatori, sicuramente poco interessati a capi di abbigliamento e accessori di vario genere, vengono organizzati, all'interno del club, giochi e laboratori creativi supervisionati e coordinati da baby-sitter ed animatori.

 

Sabato al mercatino hippy di Las Dalias

Ambientato nell’omonimo giardino il mercatino hippy di Las Dalias apre ufficialmente i ‘battenti’ nel 1985 con soli cinque stand espositivi. In realtà le origini di quello che attualmente conta più di 200 bancarelle affondano nel lontano 1954, anno in cui il carpentiere Juan Mari inaugurava il bar ‘Las Dalias’.

L’inaspettato successo ottenuto dal locale il giorno dell’inaugurazione ha gettato le basi per l’attuale popolarità del mercatino che si svolge proprio intorno al bar-ristorante. Ogni sabato, dalle 10.00 alle 20.00, i giardini di Las Dalias si animano di colori, suoni e profumi di incenso. Prodotti di artigianato, libri, dischi e oggetti di antiquariato vengono proposti ai curiosi visitatori in un’atmosfera che rispecchia la forte identità hippy della località ibizenca.

Per gli amanti della vita notturna, il mercatino viene allestito, da giugno a settembre, ogni lunedì e martedì dalle 19.00 all’1.00 e ad agosto ogni domenica dalle 18.00 all’1.00.

Inutile precisare che quelli appena citati sono soltanto alcuni dei numerosi mercatini che ospita la Isla Blanca; anche se meno conosciuti meritano una "visita" per la loro autenticità quelli di Sant’Antoni, San Miquel, Cala Llenya e Santa Eulària del Rio.

Monica Riccio

Vacanze con amici, croce e delizia delle ferie dal lavoro, ma anche del viaggio di maturità o di relax post-universitario. Insomma, avete capito bene, la cifra della vacanza con gli amici è una sola: distrazione e divertimento! Che sia una località di mare, una capitale o un'isola, pensate a staccare la spina, fare le ore piccole, divertirvi e non pensare al rientro.

Noi di Vita da Turista vogliamo proporvi delle soluzioni che incontrino i gusti di tutti (insomma, tra amici bisogna pur sempre cercare il compromesso tra chi vuole "spaccarsi in discoteca" e chi, piuttosto, preferisce relax e qualche escursione fuori città), e che siano al contempo accessibili, economicamente e logisticamente, così da non trasformare i preparativi di una settimana di ferie nei prodromi di una settimana da incubo.

 

 

 

Ibiza

Dal clima caldo e accogliente per quasi tutto l'anno, Ibiza è il centro turistico principale delle Isole Baleari, l'arcipelago spagnolo entro il Mar Mediterraneo che si trova davanti le coste valenciane. Eivissa, questo il nome catalano dell'isola, si raggiunge facilmente grazie ai tanti voli di compagnie low-cost che operano sull'aeroporto dell'isola (Ryanair ed Easy Jet in testa), e offre tantissime soluzioni per una vacanza non costosa ma di grande effetto. Dalle bellissime spiagge di Cala Comte e Cala Llonga, alle escursioni a Formentera, fino all'irrinunciabile appuntamento con la movida del Pacha e del Bora Bora, due delle tantissime discoteche che potrete trovare a Ibiza.

 

Berlino

Dalla caduta del Muro, nel 1989, ad oggi, ne è passata di acqua sotto i ponti, e allo stesso modo Berlino ha conosciuto una trasformazione che ha pochi emuli tra le capitali europee (e mondiali in genere). Da città fredda, austera e divisa da una cortina impenetrabile, Berlino si è trasformata in una città giovane e accogliente, fucina di architetture modernissime e spazi dedicati ai giovani e alle nuove culture, musicali e artistiche. Sì, dunque, a un giro tra i monumenti tradizionali, come la Porta di Brandeburgo e il Reichstag con la sua cupola progettata da Norman Foster, ma non lasciatevi scappare i quartieri e le attrazioni alternative, tra le quali spicca il centro Tacheles in Oranienburger Straße, o lo shopping e la vita notturna di Potsdamer Platz. Berlino, tra le altre cose, è stata spesso scelta dai turisti di tutto il mondo come destinazione economica, adatta ai giovani sia per vacanze che per viverci, grazie anche all'ottima qualità di trasporti e offerta culturale.

 

Rimini

Dopo aver parlato di Germania, parliamo della "colonia tedesca" in Italia. Sì, avete capito bene, colonia tedesca, perché è risaputo che Rimini, la città di cui andiamo a parlare, sia particolarmente frequentata dai turisti teutonici che, complici i prezzi concorrenziali e il clima molto meno rigido, scelgono (alla pari dei russi) Rimini come meta per le vacanze estive. Allo stesso modo, noi italiani possiamo sfruttare l'enorme offerta turistica della città romagnola per una vacanza a tutto ritmo. Rimini non dorme praticamente mai: di giorno, con i suoi stabilimenti balneari attrezzatissimi e con tante attrazioni, e di notte con le centinaia di discoteche che popolano la Riviera, come il Carnaby e il Coconuts, ma anche con pub, bar sulla spiaggia, e tanti negozi per uno shopping "gustoso" ed economico.

 

Mykonos

Situata nell'arcipelago delle Cicladi, in pieno Mar Egeo, anche Mykonos, alla stessa stregua di Berlino e Ibiza, si è "turisticizzata" solo negli ultimi anni, anche e soprattutto con l'avvento dei collegamenti aerei a basso costo. Da meta di pochi, selezionati (e avventurosi), questa isoletta greca si è trasformata nel paradiso low-cost delle nuove generazioni, che possono contare su tanti e selezionati locali (Cavo Paradiso, Space Nightclub e Scandinavian Bar in testa), ma anche su una natura ottimamente conservata, spiagge pulite e ordinate e acque cristalline. Allo stesso modo, anche chi è a caccia di una vacanza relax non potrà non tenere in considerazione Mykonos, dove effettuare escursioni e passeggiate in tutta tranquillità.

 

Amsterdam

Chiudiamo questa carrellata di mete "giovanili" con uno dei must per il turismo young, ovvero Amsterdam. Capitale dei Paesi Bassi e del divertimento, anche a livello estremo (come vedremo), la Venezia del nord si contraddistingue per un ambiente sostanzialmente splittato, che prevede da un lato cultura, intrattenimento e bellezza tradizionali, tra musei e palazzi, e dall'altro un lato provocatorio, fatto di coffee shop e quartieri a luci rosse. Nel primo caso, parliamo di locali dove poter acquistare, e consumare, droghe leggere (marijuana e cannabis) in un ambiente legale e controllato dalle amministrazioni locali, e nel secondo della classica attrazione di Amsterdam, fatta di donne in vetrina, ma anche di spettacoli di cabaret, burlesque e anche di locali LGBT e via discorrendo. Insomma, se siete a caccia di una vacanza da sballo, Amsterdam fa per voi!

 

Volete immergervi nel mare splendido e "divertente" di Ibiza, ma temete di spendere più di quanto il vostro portafoglio vi permetta di fare? Ecco l'offerta giusta per voi! Pensate: una settimana nell'isola più "young and free" delle Canarie, con volo A/R e pernottamento, a 168 euro.

L'offerta di oggi ci arriva da LogiTravel.it, noto portale di online booking, ed è assolutamente da cogliere al volo. Durante il giorno potrete prendere il sole e rilassarvi tra Cala Llonga e Cala Comte, oppure scoprire le bellezze dell'entroterra e gustare le squisite preparazioni a base di pesce dei tanti locali e ristoranti, e la sera (e la notte!) divertirvi nelle tantissime discoteche, come il Privilege o il Pacha. 

 

 

Pernottamento all'Hotel Marco Polo II

Nella bella zona di Avenida Portmany, in Bahía De San Antonio, si trova l'hotel che vi accoglierà per sei notti a Ibiza. Una struttura piacevole e rilassante, dotata di tutti i servizi: WiFi area, piscina privata, servizio lavanderia e ristorante, adattissima per famiglie, giovani e per tutti coloro che cercano un luogo piacevole e a basso costo.

L'offerta, infatti, comprende il pernottamento per sei notti, mentre con un piccolo extra è possibile aggiungere la prima colazione o cambiare tipologia di stanza.

 

Volo A/R da Roma con Ryanair

168 euro, volo incluso. L'offerta, infatti, non vi farà alloggiare, ma anche arrivare a Ibiza, grazie alla compagnia low cost Ryanair, che propone in bundle il volo A/R dall'aeroporto di Roma-Ciampino, a pochi chilometri dal centro della capitale.

La partenza è prevista infatti il giorno 18 maggio alle 11.45, con arrivo previsto all'aeroporto di Ibiza dopo due ore, alle 13.45, mentre il rientro è previsto il 24 maggio, con partenza da Ibiza alle 19.45 e arrivo a Roma-Ciampino alle 21.35.

 

Ecco il link per prenotare l'offerta direttamente dal sito di LogiTravel.it