Il turista sportivo è quello che cerca, anche in una vacanza, il modo per non rinunciare alla corsa mattutina, o che, spinto da un desiderio irrefrenabile di attivismo, programma la sua vacanza tutta intorno allo sport, anche che non sia da lui personalmente praticato, ma ammirato nelle sue diverse forme.

Così, quella che vogliamo proporvi oggi noi di Vita da Turista è una selezione, dieci città appunto, di luoghi adatti per veri sportivi, sia che vogliano mettersi a confronto con il proprio fisico e sia che vogliano semplicemente camminare sulle orme di leggende dello sport. Un viaggio tra Europa e Sudamerica, tra stadi e campi, dove tutto profuma di coppe sollevate al cielo e record infranti.

 

 

Madrid e il Santiago Bernabeu 

La capitale della Spagna è una città che offre moltissimi spunti turistici. Per gli sportivi, una tappa irrinunciabile è costituita dal Santiago Bernabeu, stadio di quel Real Madrid che ha recentemente sollevato la decima Champions League della sua storia. Si può visitare lo stadio, ma anche il museo annesso. Irrinunciabile la "selfie" a bordo campo.

 

Manchester, la storia attraverso l'Old Trafford 

Parleremo anche di altro, oltre al calcio, ma lasciateci "soddisfare" ancora un po' i lettori maschietti. Visitare l'Old Trafford Stadium di Manchester è un po' ripercorrere la storia stessa del calcio, e soprattutto scoprire le origini del Manchester United, una delle più importanti compagini calcistiche inglesi e mondiali.

 

Londra e la magia di Wimbledon 

Restiamo nella terra di Elisabetta II, ma cambiamo sport. Siamo nella zona sud-est di Londra, precisamente nel quartiere residenziale di Wimbledon. Qui, in SW19, si trova la sede dell'All England Lawn & Tennis Club, un'istituzione del tennis. Il Central Court, con il suo Royal Box e l'erba perfettamente tagliata, è un luogo che tutti gli amanti dello sport della racchetta vogliono visitare almeno una volta nella vita.

 

Parigi e lo Stade de France

Lasciato "abbandonato" dal Paris Saint German, che vi preferisce il più piccolo Parco dei Principi, lo Stade de France di Parigi viene speso utilizzato per le partite di rugby, ed è uno dei più grandi stadi del mondo per questo sport. Insieme ai campi del Roland Garros, definisce la cultura sportiva parigina.

 

 

New York e il Madison Square Garden

Hockey su ghiaccio, pallacanestro e pugilato vi sembrano tre sport assolutamente antitetici? Non a New York, e non per il Madison Square Garden, struttura iconica dello sport newyorchese, che ospita anche concerti e convention. Insomma, un polo multifunzionale che fa parte delle attrazioni della Grande Mela.

 

Los Angeles, la "capitale" della pallacanestro

Avete mai sentito parlare dei Los Angeles Lakers? Sicuramente il nome Jordan vi ricorda qualcosa oltre le scarpe, e il giallo e il viola sono due colori abbinati non a caso? Bene, sappiate che questa è una delle più grandi squadre di basket della storia, e LA è la sua città. Perché allora non unire Hollywood, le spiagge del Pacifico e lo sport in una vacanza da veri sportivi?

 

Rio de Janeiro e il Maracanã

Ufficialmente si chiama Estádio Jornalista Mário Filho, ma tutto il mondo lo conosce col nome del suo quartiere, Maracanã. Lo stadio che fa parte della storia del calcio è stato ristrutturato nel 2013, in vista dei Mondiali dell'anno successivo, dei quali ha ospitato, alla pari dell'edizione 1950 (il celebre Maracanazo), la finale, vinta dalla Germania sull'Argentina.

 

Ascot e l'Ippodromo leggendario

Inaugurato addirittura nel 1711, l'ippodromo di Ascot è il simbolo dell'aristocrazia britannica, dove, in occasione del King George VI and Queen Elizabeth Stakes uomini e donne dell'alta società esibiscono abbigliamenti estrosi, soprattutto il gentil sesso che sfoggia i copricapi più strani e curiosi che ci siano. Sport e moda, un connubio strano ma efficace, almeno ad Ascot.

 

Nazaré, sulle onde più alte del mondo

Il 28 ottobre 2013, nel piccolo comune marittimo portoghese di Nazaré, è stato battuto un record. Carlos Burle, un surfista brasiliano, ha cavalcato un'onda alta 24 metri, la più alta mai "domata" da uno sportivo. E proprio per queste onde colossali Nazaré si è guadagnata ampia e meritata fama tra gli amanti della tavola.

 

Brescia, la Regina del calcio femminile

Calcio femminile, un mondo che in Italia è certamente molto meno conosciuto rispetto, ad esempio, alla Svezia, dove le ragazze del pallone sono seguite tanto quanto i colleghi uomini. A Brescia, però, gioca l'Associazione Calcio Femminile Brescia, la squadra che ha vinto lo Scudetto 2013-2014, e che anche quest'anno è nelle parti alte della classifica. Un bellissimo messaggio di parità sportiva, che ci arriva dalla Leonessa d'Italia.

Harry Potter ha stregato il mondo intero. E ha fatto la fortuna di J.K. Rowling, la scrittrice britannica che ha creato questa saga da centinaia di milioni di sterline, tra libri, trasposizioni cinematografiche, gadget, parchi a tema e ... alberghi. Quanti bambini, magari anche ragazzi o adulti belli cresciutim hanno sognato, magari solo per qualche ora, di alloggiare nella stanza del mago a Hogwarts, la scuola di magia e stregoneria nella quale si è formato Harry?

La fantasia degli inglesi vi accontenta! In particolare lo fanno i gestori del Georgian House Hotel, un centralissimo hotel di Londra, che si trova a pochi passi dalla stazione Victoria della metropolitana, non lontano dai Kensington Gardens e da Buckingham Palace, tra i luoghi turistici più gettonati della capitale britannica. Due stanze del Georgian House Hotel sono state riadattate in Hogwarts Style, riproducendo con cura maniacale gli alloggi del college magico. Piccoli o grandi che siate, trascorrerete sicuramente una notte certamente diversa e insolita! E al vostro risveglio, potrete andare di corsa al Binario 9 ¾ di King's Cross!

 

 

Questo divertimento, però, non è esattamente alla portata di tutti: il solo pernottamento, infatti, costa la bellezza di 265 euro a notte, prezzo che diminuisce, ma di poco, se si sceglie il "pacchetto completo", che comprende anche la visita al "Museo Harry Potter - Warner Studios", dove è stata girata buona parte delle scene degli otto film, e il Muggle Tour. In questo caso il prezzo complessivo è alla modica (si fa per dire) cifra di 460 euro.

 

Certo, si tratta quasi più di un investimento che di una vacanza alternativa, ma chissà quanti saranno disposti a spendere così tanto per tende dei colori di Grifondoro e comodini finto-antichi! Volete mettere davvero un prezzo alla soddisfazione dei più piccoli, che potranno per una notte sentirsi come Harry, Ron o Hermione?

Londra: una città da non perdere per nessun motivo al mondo. Per chi vuole perdersi in una favola!

 

Numero Viaggiatori: 2

Data di partenza: 15/07/2013

Durata: 3

 

Descrizione del viaggio:

Fantastica, affascinante. Per descrivere la città di Londra non bastano gli aggettivi. Si può scoprire l'essenziale in 3 giorni, come abbiamo fatto noi che abbiamo avuto solo un weekend a disposizione, ma sicuramente ci tornerete... È impossibile resistere al suo fascino!

Primo giorno Big Ben, da vedere. Percorrendo la strada che attraversa il parco e dando da mangiare agli scoiattoli si arriva a Buckingham Palace. Da non perdere i suoi giardini e il cambio della guardia, che si tiene alle 11 in punto. Poi, via verso il centro, anche a piedi attraverso Hyde Park fino a Piccadilly Circus e dintorni. Londra è magica, è una città che ti cattura e ti obbliga a tornare.

Il secondo giorno ecco il Tower Bridge, raggiungibile tranquillamente seguendo la linea gialla della metro. Terzo giorno, infine, dedicato ai misei. Molti sono gratis e tra questi ce ne sono di molto importanti, come l'Historic Museum e la National Gallery (da non perdere), uno scrigno che racchiude opere d'arte di tutti i tempi.

Quanti di voi, visitando Londra, non si sono fermati almeno per un momento a guardare le enormi pubblicità luminose che "decorano" uno dei palazzi di Piccadilly Circus, crocevia del traffico londinese e meta turistica al pari di Times Square a New York? 

Se il vostro viaggio è avvenuto negli ultimi 24 anni, infatti, avrete notato che uno dei sei mega-riquadri (posti sulla facciata dell'edificio all'incrocio tra Shaftesbury Avenue e Glasshouse Street) era occupato dalla pubblicità di TDK, un gruppo giapponese di tecnologia e supporti per registrazione (CD, DVD e così via). Piuttosto che di pubblicità dovremmo parlare del solo logo dell'azienda, un esagono schiacciato verso l'alto con all'interno una stella stilizzata. Ora, però, qualcosa sta per cambiare.

 

 

L'azienda nipponica, a fine anno, non rinnoverà il contratto con la Land Securities, il gruppo che possiede l'edificio e i cui ricavi pubblicitari derivati dalla facciata di Piccadilly Circus, 50 milioni di euro l'anno, costituiscono una goccia dei ricavi annuali, stimati in circa 12 miliardi (9,6 miliardi di sterline). Lo slot da 21 metri per 5, che all'epoca costò circa 5 milioni di euro, è già stato messo all'asta e sicuramente le offerte fioccheranno da tutto il mondo.

In questa zona ogni anno transitano circa 100 milioni di persone, oltre il 70% a piedi e i restanti in automobile o mezzi pubblici, e molti di questi sono clienti potenziali dei brand, come ad esempio Coca Cola, che nel 2015 festeggerà i suoi 60 anni ininterrotti di pubblicità a Piccadilly, il marchio più longevo che ha visto passare sotto, e di fianco a sé, altri grandi brand, tra i quali l'italiana Cinzano.

Cinquanta brand hanno finora occupato le "finestre d'oro" di Londra. Il cinquantunesimo sarà molto probabilmente in bella mostra già dal 1° gennaio, pronto a illuminare la piazza, al cui centro si trova una pregevole fontana con statua di Eros in posa plastica, e a segnare per sempre tante fotografie di uno dei luoghi iconici della capitale britannica.

Troppo spesso tendiamo a sottostimare la bellezza delle nostre città. Profili eleganti e moderni, piazze maestose e grattacieli svettanti, tutto nelle città ci racconta un'idea e un progetto speculare, frutto di una mente unica (basti pensare alla Brasilia di Oscar Niemeyer) o di tantissimi architetti e artisti che si sono susseguiti nei secoli (Roma è l'esempio più lampante di questa commistione).

 

Con l'avvento del modernismo architettonico, poi, le città si sono sempre più proiettate verso l'alto, con il risultato di ottenere dei punti di vista privilegiati sugli skyline urbani, ammirando così dall'alto (dei cieli) caratteristiche, particolari e punti di forza che nel nostro mondo "con i piedi per terra" potrebbero sfuggirci, intenti come siamo a vivere in una bolla virtuale dove anche l'angolo più bello è nascosto da schermi e messaggi vari.

Lasciamoci allora trascinare lungo alcuni panorami "allargati" sulle metropoli del mondo, per scoprire e riscoprire le bellezze delle nostre città.

 

Roma vista da Castel Sant'Angelo

La Capitale d'Italia è una delle città più romantiche e iconiche al mondo. Dal profilo austero dell'Altare della Patria al monumentalismo della cupola di San Pietro, tutti i monumenti, grandi e piccoli, disegnano una linea ideale tra cielo e terra

 

New York vista dall'Empire State Building

Dalla storia antica, a quella contemporanea. New York ha perso ormai da decenni il titolo di città più alta del mondo, superata dai mega-skyscrapers di Dubai e della Cina, ma resta una città iconica, capace di stupire ed emozionare, come questo panorama notturno dalla terrazza panoramica dell'Empire State Building

 

Parigi vista dalla Tour Montparnasse

Costruita nel 1889 per l'Esposizione universale, la Tour Eiffel era destinata a essere smantellata dopo qualche mese. Con la lungimiranza dell'epoca, si decise di lasciarla al suo posto, e ora questo grande stelo d'acciaio di 320 metri contribuisce all'unicità del panorama di Parigi, la Ville Lumiére e città dal profilo meraviglioso

 

Londra vista dallo Shard

La "scheggia", così è stato chiamato il grattacielo recentemente inaugurato a Londra e progettato dal nostro Renzo Piano, è un monumento alla tensione verso l'alto. Dall'osservatorio del 72esimo piano si può ammirare Londra in tutto il suo splendore, dall'antico Tower Bridge al Parlamento e Westminster, in una sapiente commistione di antico e nuovo

 

Dubai vista dal Burj Khalifa

Avete mai provato l'esperienza mozzafiato di ammirare il panorama circostante da oltre 600 metri di altezza? Beh, Dubai può realizzare il vostro sogno con il Burj Khalifa che, con 832 metri, è il grattacielo più alto del mondo. Da questo punto privilegiato ammirerete una città nata solo da qualche decennio, ma che si è imposta come nuovo modello architettonico e urbano

La lista delle 10 città preferite. Un concentrato di bellezze, il meglio del meglio del turismo. A stilare la top ten ci ha pensato un'indagine Ipsos basata sulle risposte di oltre 18 mila persone provenienti da tutto il mondo. Poche le sorprese, tante le certezze grazie anche a dei dati che offrono interessanti spunti di riflessione. A trionfare è New York davanti a due big come Londra e Parigi. C'è anche l'Italia, rappresentata dal nono posto di Roma.

 

 

L'indagine-sondaggio si è basata sulle risposte degli intervistati a tre diverse domande e cioè: 

  • Qual è la città migliore per concludere affari
  • Qual è la città migliore per vivere
  • Qual è la città migliore per fare un viaggio da turisti

A ogni voce è stato assegnato un determinato punteggio. A vincere è stata New York, il cui fascino è indiscusso, visto che la Grande Mela - perfetto mix tra business (Wall Street), qualità della vita e luoghi di interesse (Central Park, Statua della Libertà) - con 68 punti stacca nettamente i 52 che caratterizzano le seconde classificate: Londra e Parigi. La Tour Eiffel e il Louvre da un lato, Tower Bridge e Buckingham Palace dall'altro non bastano infatti a colmare un gap basato soprattutto sulla concezione della città statunitense come perfetto 'luogo d'affari' a differenza delle due località europee.

 

Londra

 

Tuttavia Londra e Parigi rappresentano il meglio del vecchio continente: la prima è la "City" per eccellenza, luogo d'affari, città alternativa e di tradizione, da Camden Market alla Regina. Discorso simile per Parigi, che resta la "Città degli Innamorati", capace di affascinare e lasciare senza parole.

 

Parigi

 

La particolare struttura del sondaggio va tutta a vantaggio della quarta classificata, la ricchissima Abu Dhabi. La posizione della città degli Emirati è sicuramente rafforzata dai punteggi relativi agli affari e alle vacanze, che compensano ampiamente il fatto che Abu Dhabi non sia considerata tra i migliori posti dove vivere.

 

Abu Dhabi

 

Dietro Abu Dhabi si piazzano invece due città che fanno della qualità della vita il loro punto di forza. La quinta classifica è infatti Zurigo; la città svizzera non è di solito indicata tra quelle "imperdibili" ma è evidente che sia tra quelle dove si vive meglio.

 

Zurigo

 

Discorso simile, in parte, per Sydney. La metropoli australiana infatti è una città dove si vive bene ma è anche una meta "esotica", se non altro perché situata dall'altra parte del mondo e perché "vicina" a posti che esotici lo sono davvero. Città da vivere, quindi, ma anche città da visitare e da utilizzare, perché no, come punto di partenza per una vacanza ancora più lunga!

 

Sydney

 

Dopo Sydney arriva l'Asia. Al settimo posto c'è Tokyo. La capitale del Giappone è molto considerata per le possibilità lavorative e di business che offre ma lo è molto meno come destinazione in cui trasferirsi, a cause delle troppe le differenze tra lo stile di vita al quale siamo abituati e quello nipponico.

 

Tokyo

 

Stesso discorso anche per l'ottava classifica di questa speciale classifica: Hong Kong. In questo caso, si tratta addirittura dell'ultima classificata tra le città in cui si vorrebbe vivere. Le risposte positive alle altre due domande del sondaggio, affari e turismo, le hanno permesso però di risalire e di piazzarsi comunque nella Top 10, mettendosi alle spalle città spesso più quotate.

 

Hong Kong

 

Ci avviciniamo alla fine della Top 10 e finalmente troviamo la prima e unica italiana. Come è facile immaginare si tratta di Roma! La città eterna sconta il fatto che l'Italia non sia considerata il centro degli affari ma rimane indubbiamente tra le mete e le destinazioni da vedere almeno una volta della vita (solo Parigi, infatti, ha ottenuto una valutazione migliore nella domanda prettamente turistica). In quanto a qualità della vita ... ci si può adattare!

 

Roma

 

Chiude la classifica un'altra big del turismo mondiale come Los Angeles. Le spiagge, Hollywood, il fascino del cinema e dello star system, il tipico skyline americano: tutte cose che continuano a esercitare fascino ma che non bastano ad andare oltre il decimo posto.

 

Los Angeles

MasterCard, il noto brand commerciale internazionale, ha rilasciato la classifica delle città più popolari del mondo, attraverso il suo speciale indice chiamato MasterCardGlobal Destinations Cities che tiene in considerazione diversi fattori.

Come si sa, MasterCard basa parte delle sue ricerche sulla quantità di transazioni finanziarie che vengono effettuate attraverso la carta di credito. Si tratta, dunque, di una statistica finalizzata a ricercare e comprendere la popolarità delle città anche attraverso la quantità di scambi, per fini turistici, che vi si registrano.

I dati, che sono stati commentati da Ann Cairns, presidente della MasterCard International Markets Division, mostrano che la città più popolare al mondo è Londra, con un numero di visitatori stimato in 18,82 milioni. Ciò che sorprende, però, è la seconda posizione, occupata da Bangkok, capitale della Thailandia, che registra 18,24 milioni di presenze, superando Parigi, terza con "solo" 16,06 milioni di presenze.

 

 

Come ci mostra MasterCard, il trend del turismo mondiale tende sempre più ad allontanarsi dall'Europa, lasciando dunque le rotte standard e spingendosi in maniera evidente verso l'Asia; infatti, delle dieci città più visitate, ben sei sono nel continente asiatico, sette se consideriamo anche Istanbul, che funge da "ponte" tra Europa e Asia.

Nella classifica del brand finanziario seguono al quarto posto Dubai (14,26 milioni), Istanbul (12,56 milioni), New York (12,27), Singapore (11,88), Kuala Lumpur (11,12), Seoul (10,35) e, al decimo posto, Hong Kong, che registra una quota di visitatori pari a 8,66 milioni.

La targetizzazione del turista è stata possibile registrando il numero di soggiorni in strutture alberghiere di vario tipo, i quali, secondo stime di MasterCard, genereranno nel 2015 guadagni per 236 miliardi di sterline, circa 321 miliardi di euro, con un aumento percentuale significativo rispetto al 2014, soprattutto per Londra, che registrerà una crescita del 6% in termini di visite e del 2,3% per quanto riguarda la spesa.

Londra da scoprire con un'offerta che vi farà venir voglia di preparare subito le valigie. Dalla bellissima prospettiva di Buckingham Palace, residenza ufficiale di Elisabetta II, passando per la storica Trafalgar Square e il monumento all'ammiraglio Nelson, per poi immegersi nel British Museum e le sue straordinarie opere d'arte provenienti da tutte le parti.

E poi Hyde Park, per rilassarsi all'ombra mentre il sole di maggio riscalda il cielo della City, ammirare il Tamigi dal nuovo pavimento in cristallo che corre a quaranta metri d'altezza sul London Bridge, e magari fare una capatina a Wimbledon, il tempio del tennis dove riecheggiano i trionfi di Pete Sampras e Roger Federer. Insomma, Londra è davvero una città adatta a tutti i gusti, e quest'offerta fa altrettanto!

 

 

65 And Annex hotel in offerta per 3 notti

 

L'offerta che vi proponiamo oggi arriva direttamente da LogiTravel.it, un portale affidabile e sicuro per le vostre prenotazioni di voli e hotel, e propone un alloggio in camera doppia presso il 65 and Annex, un elegante hotel in stile "Victorian House" situato sulla Shepherds Bush Road, nella zona di Hammersmith, a poca distanza da ben stazioni della Tube, la metropolitana londinese.

Alloggerete in un tipico B&B inglese, con trattamento di pernottamento e prima colazione, e soprattutto con tanti servizi disponibili. L'hotel, infatti, è dotato di WiFi gratuito, bagni privati con asciugacapelli e ferro da stiro, oltre alla caffettiera e teiera per rilassarvi e di televisione.

 

 

 

In volo da Roma a Londra

 

L'offerta non finisce qui! Nel costo di 203 euro, infatti, è incluso il volo A/R da Roma, rotta servita dalla nota compagnia low-cost Ryanair. La partenza è prevista dall'aeroporto di Ciampino, il 9 maggio alle 17.30, e l'arrivo allo scalo di Londra Stansted alle 19.15 ora locale.

Il ritorno avverrà sempre da Stansted, con partenza del vostro volo alle ore 19.40, e con rientro previsto a Roma Ciampino alle ore 23.15. Nel costo del biglietto è inclusa la possibilità di trasportare due piccoli bagagli a mano, e non sono previsti costi aggiuntivi per pagamenti con carta di credito.

 

Ecco il link diretto all'offerta sul sito di LogiTravel.it

Divertirsi in vacanza è un mantra assoluto, nonché uno dei criteri sui quali in molti, soprattutto i giovani (ma non solo!) basano la scelta della meta per le ferie. I portali del turismo europeo GetYourGuide (in inglese) e GoEuro (in tedesco) hanno lavorato insieme per stilare una speciale classifica, quella delle dieci città più divertenti al mondo! Tra discoteche, locali di ogni tipo, pub, ma anche concerti e divertimento all'aperto, sono tantissimi i criteri di giudizio e di selezione che ci fanno passare ore e ore a consultare guide e siti internet per arrivare ad una decisione finale.

I fattori che hanno influenzato la posizione in classifica di una o dell'altra città sono, nel loro complesso: il costo di una pinta (o lattina) di birra, la qualità e gli orari del trasporto pubblico, così come di bar e locali, nonché le attività proposte e le zone (e i prezzi) dello shopping, così come i concerti e le attività paragonabili.

 

 

Al primo posto, e forse non è un caso che sia già da qualche anno la meta prediletta dagli under-30, troviamo Berlino. La capitale tedesca sbaraglia la concorrenza di tante colleghe europee (oltre che di una città americana e due asiatiche) grazie soprattutto all'enorme offerta musicale e culturale, che varia dal rock al pop fino alla musica classica e operistica, ai tanti luoghi di ritrovo, a metropolitane e autobus disponibili 24 ore su 24 e con una diffusione capillare, e al bassissimo costo della birra, il "criterio base" che si posiziona a 82 centesimi, un valore molto inferiore a quello delle città che seguono.

Secondo posto per la sempre viva Londra, dove certo la musica è uno dei punti a favore della città. Proprio per qualità dell'offerta musicale si piazza al primo posto, ma viene penalizzata da due elementi: l'orario ridotto della Tube, simbolo di una cultura notturna non ancora profusa al massimo, e di un costo medio della birra piuttosto alto, ben sopra i 2 euro. Medaglia di bronzo per Parigi, anch'essa con dei servizi pubblici non molto night-friendly (dopo le 2 di notte si ricorre quasi solo al taxi), ma dall'alta qualità dei locali e delle attività all'aperto.

Fuori dal podio troviamo New York, la città delle mille opportunità. Destreggiarsi tra i locali di Williamsburg e Soho, scegliere uno dei centinaia di spettacoli teatrali di Broadway, vivere il Central Park e la 5th Avenue è un sogno per chiunque, anche tenendo a mente la presenza di una metropolitana che connette ogni punto della città, e che rimane aperta 365 giorni all'anno, senza interruzioni di alcun genere. Buon quinto posto per Tokyo, anch'essa brillante nei trasporti, meno però in attrazioni, mentre lo shopping, soprattutto quello tecnologico, è uno dei suoi punti di forza.

La Germania piazza un'altra pedina, con Amburgo che si classifica al sesto posto, grazie al ridotto costo del boccale schiumoso e alla buona qualità dei trasporti. Settimo posto, e unica italiana nella Top 25 allargata, è Roma, che sbaraglia la concorrenza della più "modaiola" Milano. La Capitale è scelta soprattutto per una cultura che ha pochi eguali al mondo, con centinaia di musei e mostre, mentre fatica sui trasporti pubblici, sullo shopping (piuttosto costoso nelle vie del centro) e sul tema concerti, che d'estate riceve un minimo boost grazie al Rock in Roma.

Chiudono la classifica Vienna (premiata per intrattenimento e cultura), Barcellona (attività per i giovani e servizi a disposizione) e Istanbul (shopping e attività diurne e notturne), mentre si classificano in posizioni più basse altre città dal grande valore turistico, come Amsterdam e Las Vegas, che si classificano rispettivamente all'undicesimo e sedicesimo posto. Insomma, qualche sorpresa sì, ma neanche troppo!

Siete stati a Londra tantissime volte e non vi stanchereste mai di tornarci? Giustissimo, è una città splendida. Eppure ci sono delle cose da vedere che sono davvero interessanti e che, però, restano un po’ fuori dall’ordinario circuito turistico della capitale inglese.

 

 

Da una parte all'altra della città

Ogni guida di Londra propone sempre la sua parte ovest, quella dove sono presenti i principali monumenti e le attrazioni più famose della città. Anche la parte est, tuttavia, negli ultimi anni è stata soggetta ad un lavoro di riqualificazione urbana che l’ha resa meta appetibile per un turista. Hackney è un sobborgo londinese dal passato malfamato che recentemente è stato rivalutato e riscoperto. È la parte della città di cui Alfred Hitchcock aveva scoperto il potenziale, dal momento che qui girò alcuni dei suoi primi film.

Hoxton Square è uno dei punti di ritrovo di artisti, giovani e abitanti della zona, dove si trovano ristoranti e caffè alla moda, e gallerie d'arte come la White Cube che fanno capire quanto vivace sia l'atmosfera che vi si respira.

Gli Hackney Marshes, sede di 88 campi di calcio, è tra le (numerose) aree verdi presenti nella zona, e che non a caso è stato scelto come location delle Olimpiadi di Londra 2012.

Non mancano pezzi di storia, a Hackney: la Sutton House in Homerton High Street è il suo edificio più antico, una casa del periodo Tudor che attualmente ospita un museo. E qui si possono ammirare case storiche tra cui quelle in cui hanno vissuto scrittori come Edgar Allan Poe.

 

da www.theplatforms.org.uk

 

Portobello? No, meglio Broadway

Quando si pensa ai mercatini di Londra, viene subito in mente quello iconico di Portobello Road. Non è, però, il solo: potreste trovare ottime offerte anche al Broadway Market. Qui si può trovare di tutto, dallo street food all’elettronica casalinga. Il tutto a prezzi molto convenienti.

In passato era un centro molto frequentato, e recentemente è stato valorizzato grazie ad alcune associazioni locali che lo hanno riportato in auge.  

Chiuso tra il parco London Fields e il Regent's Canal, non è ancora conosciutissimo dalle masse di turisti e per questo è frequentato più che altro dalle persone del posto; ancora si può avvertire tra i suoi banchi, quindi, il vero British style.

Il buon cibo è il suo fulcro: frutta e verdura, carne, pesce, pane e dolci, e molto altro ancora. Eppure è anche un punto nevralgico della moda nell'East London: si possono incontrare, infatti, molte fashion victim che vanno  a fare incetta di cappelli, scarpe e abiti vintage, senza considerare che è in zona che risiedono alcuni dei migliori giovani designer del paese.

 

Broadway Market a Londra 

 

Londra a tinte fosche

I quartieri dell’East End, soprattutto nei distretti di Spitalfields e Whitechapel, sono sempre associati alla macabra figura di uno dei più conosciuti serial killer della storia: Jack lo Squartatore. Moltissime le visite guidate che conducono i turisti più coraggiosi lungo le strade in cui furono commessi i delitti. Ovviamente i tour si svolgono di sera, partendo intorno alle sette, per dare una maggiore aura di mistero e di inquietudine all’esperienza.

Se siete tanto spavaldi da voler fare questo giro dell’East End per conto vostro, vi consigliamo un punto di partenza: scendendo alla stazione metro di Whitechapel camminate fino a Durward Street e vi troverete davanti ad un edificio in mattoni rossi. Lì accanto fu trovata la prima vittima di Jack, Mary Ann Nichols.

Londra nasconde molti altri luoghi in cui mettere alla prova il proprio coraggio, come Old Bailey, sede di numerose impiccagioni pubbliche, la casa del barbiere Sweeney Todd e il luogo di tortura di Braveheart.

 

Whitechapel

 

Prossima fermata: Hogwarts

Un luogo che fino a qualche anno fa nessuno conosceva, e che era frequentato solo dalle persone che prendevano degli ordinari treni che conducevano verso alcune località vicine. Negli ultimi anni la stazione di King’s Cross, nel quartiere di Camden Town, è diventato una meta molto frequentata. Considerato il successo mondiale che ha avuto il giovane mago Harry Potter, è comprensibile che la fila per fare una foto al famoso binario 9 ¾ sia ogni anno sempre più lunga. È un binario nascosto di questa vecchia stazione in stile vittoriano che, con le sue grandi arcate, mantiene il suo aspetto di stazione di altri tempi. 

Il fantastico binario è posto tra i realmente esistenti binari 9 e 10: è da qui, come si dice nei libri e nei film, che parte il treno per la scuola per maghi di Hogwarts. Il binario è abbastanza riconoscibile, in quanto nelle sue mura  è stato piantato un carrello porta bagagli con cui sempre più turisti decidono di fare una foto. 

Se volete risalire agli albori della storia del mago più famoso del mondo, vi consigliamo anche una passeggiata nello Zoo di Londra, dove Harry si accorge di essere "speciale" parlando con un serpente. E se anche non siete dei fan della saga della Rowling, godetevi la bellezza dello zoo!

 

King's Cross 

 

Gli oratori della domenica

Hyde Park è conosciutissimo dai turisti della City, ma in un angolo dell’ampia area verde succede qualcosa che non si vede tutti i giorni (e ovunque). Qui si mantiene una tradizione tipicamente anglosassone che affonda le sue radici molto indietro nel tempo: quella dei comizi improvvisati e dei pulpiti di fortuna. Nei pressi di Marble Arch si trova lo Speakers' Corner, dove la domenica mattina sono moltissimi coloro che si improvvisano oratori e che esprimono la propria opinione su alcuni temi. Salendo su sedie, sgabelli e scale pieghevoli attirano sempre l’attenzione di un nutrito corpo di curiosi.

Perché andare a vedere questo piccolo angolo del parco? Perché qui hanno tenuto discorsi storici anche persone importanti come Karl MarxLenin e George Orwell

 

Speakers' Corner

Pagina 1 di 3