Bandiere blu 2015, il riconoscimento della Foundation for environmental education che premia le spiagge più pulite e attrezzate d'Europa, ha appena pubblicato la lista delle 280 spiagge che nel 2015 hanno ottenuto il "certificato di eccellenza" in termini ambientali e strutturali in tutta Italia.

I dati delle Bandiere blu 2015 sono particolarmente importanti perché ci permettono non solo di scegliere quelle che sono le località di mare migliori del Bel Paese, ma anche di favorire le località che si impegnano in termini di turismo sostenibile dal punto di vista ambientale.

Giunte alla loro 29° edizione, le Bandiere blu 2015 vedono un aumento significativo delle spiagge più pulite e organizzate, che raggiungono quota 280 in 147 singoli comuni, con un aumento del 7% sul livello internazionale, e rappresentando così un grande risultato per l'Italia.

 

 

Le nuove Bandiere blu 2015 sono abbastanza diffuse sul territorio nazionale: tra queste, peraltro, troviamo Capaccio in Campania, Terracina nel Lazio, Borghetto Santo SpiritoTaggiaSanta Margherita Ligure in Liguria, ma anche l'interessante località di Cannobio, situata sulla sponda piemontese del Lago Maggiore.

Le Bandiere blu 2015, però, hanno anche segnato l'uscita dalla classifica di alcune località che, per vari motivi, hanno perso la loro qualità e la loro eccellenza. Sono quattro queste località "bocciate", ovvero Silvi Marina e Rocca San Giovanni per l'Abruzzo e Ragusa e Marsala in Sicilia.

Nella lista delle Bandiere blu 2015, poi, troviamo 14 località della Campania, 11 della Puglia, otto in Abruzzo, Veneto, Lazio e Sardegna, cinque in Sicilia, quattro in Calabria, tre in Molise, due in Friuli-Venezia Giulia e una, infine, in Basilicata.

Per quanto riguarda la ripartizione regionale delle Bandiere blu 2015, c'è da segnalare la "guida" della Liguria, con 23 località, seguita subito dopo dalle 18 spiagge "bandiera blu" della Toscana, e le 17 delle Marche; buoni risultati anche per i laghi, che conquistano ben otto Bandiere blu 2015, rispettivamente cinque nel Trentino Alto Adige, una in Lombardia e due, tra le quali appunto Cannobio, in Piemonte.

 

12 blogger divisi in 3 squadre, 12 blogger che hanno una sola missione: esplorare e raccontare le tradizioni, le bellezze naturali e le mille storie di una terra unica, quella del Distretto Turistico di Cefalù e dei Parchi delle Madonie e Himera. Dal 24 al 28 ottobre questa splendida area della Sicilia viene svelata con un blogger tour molto speciale: #vivintensamente. Perché per conoscere a fondo tutti i misteri e le magie di questa terra dalle mille sorprese, non basta esplorarla e guardarla con gli occhi del viaggiatore, ma bisogna viverla fino in fondo.

È questo lo spirito che anima questo tour, e che non vediamo l’ora di raccontarvi in diretta!

Prima di partire per questa incredibile avventura, però, è il caso di fare le dovute presentazioni: un antipasto di tutto quello che ci aspetta, e che aspetta anche voi che seguirete i nostri passi.

Mare, cultura e natura: tutto questo, e molto altro, quello che un turista può trovare nel Distretto Turistico di Cefalù e dei Parchi delle Madonie e Himera. Sono tre aspetti tutti diversi tra loro, ma che in questa variegata e affascinante area della Sicilia si intrecciano saldamente creando immagini nuove, che conquistano immediatamente il turista.

È una zona che soddisfa ogni tipo di viaggiatore, a partire dagli appassionati della natura e del turismo verde. Il Parco delle Madonie e le riserve naturali di Favara e Granza, infatti, sono alcune delle punte di diamante di un'area di ben 74.000 ettari riconosciuta come Sito d'importanza Comunitaria, da esplorare in mountain bike, a piedi, a cavallo (a seconda dei gusti) attraverso una rete di 60 sentieri lunga 200 chilometri. E se la Sicilia porta subito alla mente immagini di mare e spiagge, è bene saper che qui non mancano attrazioni d’alta quota: il Distretto è infatti attraversato dal Sentiero Italia che collega l'arco alpino e la Sicilia con percorsi che arrivano a superare persino i 4.000 km!

 

 

 

 

L’immenso patrimonio culturale del Distretto, costituito da incredibili resti di civiltà del passato, conquista anche i turisti che in vacanza amano immergersi nella storia: l’area è infatti ricchissime di testimonianze appartenenti a diverse epoche storiche, alcune lontanissime e altre meno, che permettono al visitatore di compiere un viaggio non solo geografico ma anche nel tempo.  Meta imperdibile, in questo senso, è il Parco Archeologico Regionale di Himera, dove è condensata tutta la straordinaria eredità della civiltà greca e di quella romana e che racconta l’anima più antica della zona. Non mancano castelli e rocche di età più recente, alcune delle quali visibili anche dall’alto grazie a tour in deltaplano, mongolfiera e ultraleggeri che ne regalano le viste panoramiche più indimenticabili.

Per vivere un’esperienza emozionante è possibile addirittura percorrere le strade del Distretto a bordo delle auto d'epoca che hanno fatto la storia della celebre Targa Florio, a cui è dedicato un affascinante e originale museo.

Visitare il Distretto Turistico di Cefalù e dei Parchi delle Madonie e Himera vuol dire anche visitare alcuni dei centri siciliani più famosi e caratteristici: Cefalù, il borgo marinaro considerato una delle perle dell’isola, ma anche luoghi come Castelbuono, Gangi e Geraci Siculo, borghi ricchi di storia e tradizioni locali in cui fare una vera immersione nel folklore siciliano.

Tante anime sono racchiuse nel Distretto Turistico di Cefalù e dei Parchi delle Madonie e Himera, e noi le scopriremo e le racconteremo per voi. Continuate a seguirci e vivete insieme a noi questa grande avventura!

 

Siamo tutti appassionati del mare e quindi abbiamo deciso per questa vacanza a contatto con il mare e con la natura!

 

Numero Viaggiatori: 5

Data di partenza: 05/07/2013

Durata: 10gg

Luoghi: Milos

 

Descrizione del viaggio:

Essere in vacanza e avere come contorno un'isola delle Cicladi rende già per sé il soggiorno un evento fuori dal comune, ma Milos per tutte noi è stato qualcosa di più. L'isola ci ha, fin dalla prima sera, accolte con la sua luce, il colore del cielo e del suo mare donandoci la sensazione che quello era il luogo dove volevamo essere in quel momento della nostra vita.

I giorni sono trascorsi tra un tripudio di spiagge, da quelle più facilmente accessibili come Paliochori o Provatas, a quelle impervie e selvagge, Triades e Theorchia, raggiungibili solo con strade dissestate che hanno messo a dura prova il nostro spirito d'avventura. Abbiamo cercato di alternare giornate impegnative a quelle più rilassanti, ma sempre in movimento cercando di dare sfogo alla curiosità di visitare ogni possibile luogo senza farci spaventare da nulla. Ogni spiaggia è diversa dall'altra per i colori del mare e delle rocce, per la sabbia e i ciottoli, per lo sfondo che avevamo alle nostre spalle.

A far compagnia alle nostre scoperte, ci sono state le chiacchiere, le risa, le riflessioni, i cieli stellati e la musica del mare, veramente non potevamo chiedere di meglio. In Grecia ovunque si mangia bene, la cucina è caratterizzata dal piatto unico, si mangiano verdure, yogurt, carne di maiale, di pollo e di agnello e soprattutto ottimo pesce fresco, per quest'ultimo consigliamo la taverna sul mare a Pollonia che si chiama Armenaki. La località più opportuna dove soggiornare è Adamas, sia perché è il luogo più attrezzato, sia perché si trova in posizione strategica per raggiungere le altre località dell'isola, come i paesini di Tripiti e Plaka dai panorami mozzafiato.

È necessario avere un'auto per poter andare nei posti più lontani dell'isola. Noi abbiamo speso 7 euro al giorno. È consigliabile fare il giro del nord con un imbarcazione. Noi ci siamo stati in luglio, faceva caldo ma si stava bene, ci vogliono vestiti comodi e informali, parei e tanti costumi naturalmente. Milos è un'isola tranquilla, si gira bene sia di giorno che di notte. È stata una vacanza indimenticabile.

Una vacanza a Santorini è sempre indimenticabile e non è un caso che si tratti di una delle più gettonate delle isole greche, in quanto qui si può trovare davvero di tutto. Sono quelli di Santorini i tramonti più belli del pianeta, da ammirare da Oia, un villaggio caratteristico con il bianco delle case che contrasta col profondo blu del mare e punteggiato dei tradizionali mulini a vento greci.

E sempre su quest’isola potete trovare spiagge assolutamente favolose ma anche scorci dalla bellezza davvero poetica, come quelli regalati da immacolate chiesette che sembrano tuffarsi nelle acque del mare.

 

 

Volo A/R da Roma o da Milano

Una vacanza indimenticabile sì, ma anche dal punto di vista economico con  l’offerta che abbiamo trovato per voi: 289 euro per trascorrere qui un’intera settimana in albergo e con volo incluso! In questa cifra è infatti compreso il volo A/R per il quale avete a disposizione due soluzioni di partenza: da Roma Fiumicino con Iberia o da Milano Malpensa con Meridiana, in entrambi i casi con solo bagaglio a mano.

 

Villa Kamari Star, a due passi dalla spiaggia

L'offerta, come vi dicevamo, prevede la formula - che negli anni è diventata sempre più quella vincente nel mondo del low cost - volo+hotel. L'hotel compreso nel prezzo è la deliziosa Villa Kamari Star, dove potrete trascorrere le vostre 7 notti in camera doppia. Un hotel che ha il grande vantaggio di trovarsi in un'ottima posizione, a soli 50 metri da una delle più famose spiagge di Santorini, quella di Kamari.

 

Ecco dove prenotare per non lasciarvi sfuggire questa straordinaria offerta!

Il coraggio di immergersi in profondità e l’attrezzatura giusta: questi sono gli elementi che servono a chi vuole praticare attività subacquea. Sono circa cinquecentomila gli italiani che hanno un brevetto d’immersione, e il numero sembra essere anche in crescita. Per loro, ma non solo, ecco la classifica delle perle che un amante delle immersioni non può proprio perdersi!

Nuotare a metri e metri di profondità può essere piacevole soprattutto se si può godere di splendidi scenari che rendono l'Italia un vero patrimonio sommerso. Immergendosi nelle acque di Capo Mortola, in provincia di Imperia, per esempio, è possibile imbattersi in una vera e propria fontana d’acqua dolce che, mischiandosi a quella naturalmente salata del mare, crea un effetto davvero sorprendente. Una curiosità: la zona è nota anche per relitti inabissati che si trovano sul fondo del mare come l’Haven, nei pressi di Genova.

 

 

Scendendo verso sud arriviamo fino a Palinuro, provincia di Salerno, dove le profondità marine nascondono coralli, spugne e grotte subacquee. Il sole che si riflette sull’acqua crea inoltre giochi di luce inaspettati come nella cosiddetta grotta azzurra, una delle attrazioni principali e più visitate dai turisti che affollano le spiagge della località della costa cilentana.

Storia e mito invece si fondono a Scilla, in provincia di Reggio Calabria. Grazie a un frequente ricambio delle correnti, in questa zona le acque si mantegono costantemente limpide e sono perfette per chi vuole esplorare il mondo sommerso, nella speranza semmai di trovare un reperto antico. Gli appassionati del mondo sommerso possono dunque stare tranquilli: l’Italia si conferma ancora una volta un paese dall’eccezionale patrimonio naturale che fornisce anche dei meravigliosi fondali da esplorare.

Con questo evento vi portiamo in uno dei luoghi più belli d’Italia: Monterosso al Mare, nel cuore delle Cinque Terre. E vi portiamo a scoprire un evento gustosissimo, tutto al sapore di limone. Stiamo parlando proprio della Sagra del Limone, che vi aspetta il 23 maggio 2015 con tutti i suoi profumi e colori!

 

 

Il limone è il frutto tipico dell’incantevole borgo, che qui nasce spontaneo, e sarà presente in tutte le forme possibili. Li potrete trovare, infatti, su tutti gli stand, declinati in tantissimi modi, e tutti golosi: molti dei prodotti tipici dell’enogastronomia locale sono a base di limone, e ci sarà dunque ampio spazio per limoncino, crema di limoni, marmellate e torte. I limoni saranno, inoltre, i grandi protagonisti di molte iniziative collaterali all’evento.

Si parte con una passeggiata tra le vie del borgo, che per l’occasione vengono sempre addobbate a tema, con tutte le varianti in cui è possibile usare – e far ammirare! – il celebre agrume. La passeggiata inizia dalla casa del poeta Eugenio Montale, che nella sua raccolta poetica Ossi di Seppia parla proprio dei limoni di Monterosso.

Vi assicuriamo che la passeggiata non sarà una semplice passeggiata, poiché le stradine addobbate e i colori della primavera vi regaleranno uno spettacolo unico!

L’estate 2016 è ufficialmente arrivata e tra incertezze meteorologiche e temperature ballerine si inizia a pensare alla destinazione delle vacanze.

Per fornire qualche spunto a quanti ancora non hanno trovato risposta alla domanda ‘dove andare in vacanza?’, l’agenzia di viaggio online eDreams ha analizzato le prenotazioni effettuate dai suoi utenti e ha stilato due interessanti classifiche che svelano le mete preferite dagli italiani e dagli europei. Partiamo dalla graduatoria che riguarda le mete estive preferite dai nostri connazionali. Gli italiani non resistono al fascino di sole, mare e spiagge, ma non mancano in classifica anche i grandi classici delle città. La top ten delle località più prenotate per l’estate 2016 è dominata in assoluto dalla bella e calda Sicilia; sul podio, rispettivamente in prima e terza posizione Catania e Palermo.

Tra le due siciliane, al secondo posto, si posiziona l’icona europea del divertimento: Ibiza.



Fuori dal podio, ma comunque gettonatissima, Barcellona; la città catalana si piazza in quarta posizione grazie all’incomparabile mix di storia, arte e divertimento. Segue in quinta posizione un vero e proprio evergreen di vacanze e week end: la multietnica Londra. Buoni piazzamenti anche per la splendida Sardegna e per il suo mare azzurro e cristallino; l’isola si posiziona in sesta e settima posizione con Cagliari e Olbia. All’ottavo posto si posiziona Parigi, l’elegante capitale francese; al nono Amsterdam e i suoi pittoreschi canali. A chiudere la classifica delle mete più prenotate dagli italiani per la prossima estate, ancora una volta, la Sicilia con Trapani.

Leggermente diverse le preferenze degli europei, che per le loro vacanze estive preferiscono le capitali al mare.

Sul podio Barcellona (prima), Londra (seconda) e Palma de Maiorca (terza). In quarta posizione Ibiza, seguita dalle capitali più gettonate d’Europa: Parigi, Roma, Madrid e Lisbona. Al nono posto ancora la Spagna con Malaga mentre chiude la classifica l’irlandese Dublino. L’analisi condotta da eDreams si è estesa anche alle prenotazioni di chi parte in vacanza a settembre.

I dati non rivelano grandi sorprese rispetto a quelli di luglio e agosto; al primo e secondo posto si confermano rispettivamente Catania e Ibiza. Al terzo posto si piazza Milano seguita al quarto da Palermo. In quinta e sesta posizione tornano le capitali europee: Parigi e Londra. In settima posizione Barcellona che con i suoi numerosi eventi si propone come meta di vacanze perfetta per tutto il mese di settembre. La Sardegna con Cagliari si piazza in ottava posizione seguita da Monaco di Baviera in nona. Chiude la top ten l’unica destinazione non europea, New York, il cui appeal non conosce stagioni.

Un buon caffè, si sa, specialmente per un italiano resta fedele compagno di giornata anche in riva al mare. Di più, sorseggiarne uno senza l’assillo del rientro in ufficio o della mail di lavoro è proprio una delle suggestioni che ci accompagnano in vista delle tanto agognate ferie. Se siete fanatici di un buon aroma anche a due passi dall'acqua dovete per forza scegliere Pachino, in provincia di Siracusa, come meta di riferimento.

Qual è il miglior caffè estivo? Se l'è chiesto il quotidiano britannico Guardian che ha stilato la classifica dei 10 migliori caffè da prendere al mare. Ebbene, davanti a tutti figura proprio quello servito al Bar Caffè al Ciclope di Pachino che oltre al caffè mette a disposizione dei suoi ospiti anche squisite granite e ottimi gelati. Secondo posto per la Croazia grazie al Safari Bar di Capo Kamenjak, bellissima cittadina a sud di Pola. Un po' a sorpresa, sia per la qualità (non proprio rinomata) del suo caffè che per il fatto di non essere esattamente una località estiva, ecco l’Irlanda che a Strandhill (nord-ovest del paese, noto punto di riferimento per i surfisti) presenta lo Shells Cafè.

 

 

Segue il Bay View Inn di Wildemouth, in Cornovaglia. Si deve 'accontentare' del quinto posto una delle regine dell’estate, Formentera, che evidentemente se la cava meglio in divertimento e vita notturna di quanto non facciano i suoi baristi dietro al bancone. Al Chiringuito di Cala Saona, comunque, potrete trovarne uno niente male. Tra un tuffo e l’altro c’è tempo per una buona pausa caffè anche a Creta, al sesto posto di questa particolare classifica col bar Taverna che si trova lungo la spiaggia di Marmara.

Più indietro, ma non per questo meno interessanti, il Bar Guincho della bellissima Cascais (Portogallo) e l’Africafè nella piccola località turistica di Halkidiki. In nona posizione ecco un’altra meta di surfisti, la spiaggia francese di Hossegor, col suo Rock Food Cafè. Chiude l’elenco dei migliori caffè quello che vi verrà servito qualora deciderete di fare un salto in Olanda. Ma stavolta niente mare e spiagge mozzafiato, visto che il bar De Kust si trova nella località di Wijk aan Zee da dove si prendono i traghetti per Newcastle.

Viaggio in Repubblica Dominicana. La partenza è una faticaccia e il viaggio non dei più semplici. Ma all'arrivo tutto viene ricompensato. Un viaggio da sogno!

 

Numero Viaggiatori: 2

Data di partenza: 08/08/2013

Durata: 14

Luoghi: Cabarete

 

Descrizione del viaggio:

Il viaggio di per sé è stato una faticaccia. Devo ammettere che arrivare a destinazione non è stata proprio una passeggiata, tra cambi di aereo e bus vari. In compenso, però, la vacanza è un sogno a occhi aperti!

Sono stata con mio marito a Cabarete, vicino a Puerto Plata, nel nord della Repubblica Dominicana, il paradiso del kytesurf. E non solo, visto che tutti i luoghi e i posti che abbiamo visto erano veramente bellissimi. Spiagge da sogno, lunghe chilometri e chilometri, palme da tutte le parti, sole e caldo. Il mare è stato così così; essendo una metà gettonata per quel tipo di sport, era facile aspettarsi che fosse molto mosso e ventoso. Come detto le cose belle da vedere dipendono dalla natura. I paesini sono piccoli e al di fuori dei resort c'è poco da vedere. Comunque è stata la più bella vacanza della mia vita.

Si mangia in stile americano, fuori dai resort, quindi adeguatevi ad Hamburger e Hot Dog. Consiglio di portare qualcosa contro le zanzare e creme per l'abbronzatura, entrambe in abbondanza.

Andateci, il posto è da sogno!

Come io e mio marito ci siamo innamorati... di quest'isola stupenda ed unica nel suo genere: non solo un luogo, ma una filosofia di vita!

 

Numero Viaggiatori: 2

Data di partenza: 08/09/2013

Durata: Una settimana

Luoghi: Formentera

 

Descrizione del viaggio:

Dopo una torrida estate trascorsa in città, è arrivato finalmente il giorno della partenza! Arrivati in aeroporto, è filato tutto liscio (o quasi...): poca fila al check in, ma poi, ai controlli di sicurezza, mi bloccano perché dallo scanner è risultato un oggetto non consentito: la spuma per capelli (messa nella valigia sbagliata dal mio consorte). Morale della favola: spuma costosissima buttata; lezione imparata: mai fidarsi di un uomo nella preparazione dei bagagli!

Sbarcati ad Ibiza, e da lì preso il traghetto, finalmente siamo giunti a Formentera! La giornata è stata nuvolosa, ma per fortuna dal giorno dopo il sole non ci ha più abbandonato e con i suoi raggi ha illuminato ogni parte di quest'isola, mostrandola in tutto il suo splendore. Abbiamo ancora negli occhi il colore cristallino del mare (un celeste mai visto prima!), le spiagge di sabbia finissima, i tramonti mozzafiato, la serenità che ci hanno trasmesso gli abitanti del posto... Cibo ottimo (soprattutto il pesce e la frutta succosa), ma la cosa più bella è stata l'atmosfera respirata: una serenità totale, cullati dallo spettacolo di una natura generosa... Non avremmo potuto chiedere di più ad una vacanza!

Pagina 5 di 6