Avete presente quando si dice "Essere nel posto giusto, al momento giusto"? Quelli siamo noi! Finalmente le belle giornate cominciano ad arrivare e noi siamo a Varna, sul Mar Nero. Quindi ... ci dirigiamo subito in spiaggia e troviamo un posticino veramente carino, con letti a baldacchino dove sdraiarsi e prendere il sole! Una cameriera viene ripetutamente a chiedere se vogliamo qualcosa da bere, noi andiamo ad acqua. Dopo la serata di ieri è difficile anche solo pensare a qualcos'altro. 

Verso l’una del pomeriggio la spiaggia diventa abbastanza affollata, strano per essere lunedì. Ma non è soltanto la quantità di persone presenti in spiaggia ad averci sorpreso, quanto la bellezza delle ragazze (molte delle quali in topless). Entrare in acqua non se ne parla, è fredda, gelida. Poco distante vediamo dei campi da beach volley e decidiamo così di sfidare due ragazzi del posto per una partitella. Nel primo set siamo stati devastati. Il secondo ce la siamo giocata, ci siamo fatti valere, nel terzo ci mancava poco per vincere ... ma ci è andata male all'ultimo punto! In compenso abbiamo conosciuto Georgy e Nikolai, i nostri sfidanti, due ragazzi simpaticissimi.

Parlano un ottimo inglese e dopo la partita ci siamo fatti due chiacchiere con loro. Ci hanno presentato Mister Dimitrov, una leggenda di quella spiaggia, 50 anni trascorsi sul litorale, molti dei quali passati ad allenare ragazzi che vogliono imparare a giocare. Alla nostra domanda su come ci fossimo comportati in campo, ci ha dato qualche speranza, finta speranza. Ci ha risposto che abbiamo potenzialità e possiamo migliorare. In altre parole, più prosaicamente, ci ha dato delle schiappe! Mister Dimitrov ci ha raccontato di come fosse quel posto anni tanti anni prima; ci dice che la spiaggia era sempre piena di gente e in tantissimi si cimentavano in lunghe sfide e infiniti tornei di beach volley.

 

 

Poi, continua, con l’apertura di altri intrattenimenti molti giovani si sono allontanati, ma lui mantiene ancora la grinta e la vivacità di un tempo, specialmente quando gioca. L'appuntamento al giorno dopo per la rivincita è scontato e dopo i saluti torniamo verso l'hotel. Una doccia e si riparte per una passeggiata sul corso pedonale. Non riusciamo a concentrarci, è tutto un via vai di persone, tra cui tante bellissime ragazze (ma questo forse lo abbiamo già detto qualche volta!). Ci fermiamo ad assaggiare delle particolarità locali dalle bancarelle lungo il corso e ci fermiamo una buona mezz'ora a guardare un gruppo di ragazzi che ballano, veramente bravi e nella loro semplicità molto originali.

S'è fatta 'na certa, come si dice dalle nostre parti. È ora di cena e si va al solito posto, il Grill Master: buon cibo, economico, servizio impeccabile. Dopo cena, una piccola passeggiata e si rientra a casa. Dopo una giornata di mare la stanchezza si fa sentire. Domani ne abbiamo un'altra e stavolta speriamo almeno di riuscire a vincere una partita!

Dite la verità. Mentre leggete, vi state già lamentando del primo, brusco calo delle temperature? Il pareo e il cappello di paglia vi implorano una seconda chance, invece di attendere pazientemente il loro turno nei prossimi otto mesi? Non abbandonatevi alla disperazione! La nostra bellissima, grandissima Terra vi mette a disposizione destinazioni meravigliose per godere, ancora una volta, della magia e del calore dell'estate. Certo, non si tratta di viaggi mordi e fuggi, e molto probabilmente alcune di queste proposte potranno essere decisamente fuori budget, ma sognare non fa male e chissà, magari sotto l'albero di Natale troverete dei biglietti proprio per una di queste destinazioni esotiche

 

 

Allora partiamo subito per il nostro giro del mondo alla ricerca dell'estate perenne!

 

Cuba, i colori dei Caraibi

Cuba - L'isola caraibica per eccellenza, scoperta da Cristoforo Colombo durante il suo primo viaggio oceanico del 1492, Cuba è un luogo magico e contraddittorio, dove la natura tropicale e le grandi architetture neocoloniali si accompagnano a un embargo decennale, che ha reso l'isola più povera, ma sicuramente più indipendente. Come destinazione turistica, Cuba è adatta a chi cerca una vacanza particolare, con la possibilità di godere dei confort dei resort, ma anche alloggiando in abitazioni private, scoprendo così la vita spartana, semplice e affascinante del popolo cubano. L'isola è abbastanza ben collegata all'Europa dalle compagnie continentali: dall'Italia, ad esempio, partono voli stagionali sia da Milano Malpensa che da Roma Fiumicino. Da visitare a Cuba sono non solo le città principali, L'Avana e Santiago de Cuba (una delle primissime città dell'isola), ma anche le comunità più piccole, le spiagge straordinariamente intatte e la natura che ricopre buona parte dell'isola.

 

La Sydney Opera House al tramonto

Australia - Un'isola che è un continente, con numerosi fusi orari e migliaia di chilometri di distanza tra città principali, dominata da deserti brulli, inospitali e pressoché fuori dalla civiltà. L'Australia, a primo occhio, potrebbe sembrare il posto meno bello dove trascorrere una vacanza, ma l'apparenza si sa, inganna. Questa nazione meravigliosa, infatti, ha saputo svilupparsi lungo le sue lunghissime coste, aprendosi a una vita turistica appassionante ma "di nicchia". Raggiungere l'Australia, infatti, richiede moltissime ore di viaggio (circa 20, oltre alle 12 ore di fuso orario che la separano dall'Italia che si trasformano in circa due giorni di viaggio), uno o più scali aerei, e una discreta disponibilità economica. In cambio offre oceani brulicanti di vita marina, luoghi turistici influenzati dall'architettura britannica, una vita culturale attiva e divertimenti per qualsiasi fascia d'età. Melbourne, Sydney, Canberra, Perth, ma anche Alice Springs, posta a metà della ferrovia che collega nord e sud dell'isola, tutta l'Australia è una magica esperienza da vivere e portare sempre nei propri ricordi.

 

I grandi resort su palafitte delle Maldive

Maldive - Il mare d'inverno, il Capodanno in spiaggia, i cocktail e le spiaggie bianchissime. Le Maldive, arcipelago turistico tra i più noti e frequentati dell'Oceano Indiano, sono una meta per certi versi "trita e ritrita", ma che non può non essere presa in considerazione da quanti amino l'estate e i bagni nelle acque tropicali. Dici Maldive, e dici vacanza. Divenute negli anni '90 una sorta di cartina tornasole dello status sociale, queste isole, racchiuse in un arcipelago-stato che ha meno abitanti della sola Firenze, presentano degli atolli-resort tutti da scoprire: da Moofushi a Madoogali, spesso gli alberghi sono costruiti a mo' di palafitte, con passerelle che li collegano alle strutture comuni, passeggiando a pochi centrimetri da un mare azzurro, acquamarina. Anche qui, ottimi i collegamenti aerei, gestiti da compagnie di bandiera o da aziende specializzate in voli verso destinazioni turistiche.

 

La cartolina più famosa del Brasile

Brasile - Mentre si sono da poco esauriti gli echi dei Mondiali di calcio, una manifestazione che in questo paese è come portare la neve sulle Alpi, i preparativi per le Olimpiadi di Rio 2016 sono in frettolosa evoluzione. Parliamo, come potete immaginare, del Brasile. Terra sconfinata, attraversata dall'Equatore e dalle numerose variabili ambientali, il Brasile non è solo le spiaggie di Copacabana o il Cristo Redentore che domina il Pan di Zucchero, ma un complesso ecosistema, naturale e sociale, nel quale trovano spazio realtà spesso contraddittorie. Brasilia, la sua capitale, è una città che ha appena 60 anni di vita, creata dal nulla grazie ai progetti del genio di Oscar Niemeyer, che la progettò come un laboratorio artistico a cielo aperto. Natal, con il suo porto internazionale, ma anche Refice, Salvador de Bahia e Fortaleza, con i lungomare ispirati a quelli della Florida, fino alle meravigliose zone della Foresta amazzonica, dove riscoprire una natura bellissima e fragile.

 

I magnifici colori del Mar Rosso

Mar Rosso - Similmente alle Maldive, anche le due location di Marsa Alam e Sharm El Sheikh sono divenute, negli ultimi decenni, le mete più gettonate del turismo italiano transcontinentale. Favorite da pacchetti turistici molto vantaggiosi, infatti, queste destinazioni si sono guadagnate la fama di "capitali" del Mar Rosso, una zona che, oltre al mare e al deserto, offrono poco da vedere. Certo, è possibile praticare numerose escursioni, partire alla volta delle Piramidi di Giza e delle tombe dei faraoni, ma in molti preferiranno crogiolarsi serenamente al caldo sole mediorientale, per poi scatenarsi nelle discoteche dei villaggi turistici fino a notte inoltrata, e concedersi qualche seduta di shopping compulsivo nei souk disseminati qua e là. Il Mar Rosso è una meta "popolare", che ha perso per certi versi il fascino esotico di un tempo, ma che al contempo permette di godere di panorami mozzafiato, spiagge totalmente libere dall'urbanizzazione forzata e grandi possibilità per gli sport acquatici.

Estate, Maiorca, low cost e all inclusive: questi gli ingredienti dell’offerta di oggi. Una formula davvero vincente: sceglietela per concedervi una settimana sulle bellissime spiagge di Maiorca, una meta estiva adatta a tutti nel cuore delle isole Baleari.

Per chi cerca il divertimento, la tintarella, ma anche attimi di relax, lei è sempre la destinazione perfetta! 299 euro: questo il prezzo per godere di un’intera settimana – che non potrete mai più dimenticare! – da trascorrere tra spiagge favolose e adatte a tutti i gusti ed escursioni nel cuore storico della cittadina di Palma che è un tesoro della cultura gotica spagnola e che conquista sempre i turisti.

 

 

Volo da Roma, Bergamo o Bologna

In questi 299 euro è compreso il volo A/R, che vi dà la possibilità di scegliere tra tre aeroporti italiani quello più vicino a voi. Le partenze previste, con destinazione Maiorca, sono tre: da Roma Fiumicino, da Milano Bergamo o da Bologna con bagaglio a mano.

 

7 notti all'Hotel Marina Delfin Verde

Sempre all'interno dell'offerta sono previste 7 notti in camera doppia con trattamento all inclusive, che vi permetterà di partire senza pensieri e allo stesso tempo di assaggiare tutte le specialità della cucina spagnola e, in particolare, di quella isolana.

Il soggiorno è previsto presso l'Hotel Marina Delfin Verde, che dalla sua ha un'ottima accoglienza e un'altrettanto ottima posizione, a soli 300 metri dalla baia di Alcudia.

L'hotel è dotato di tutti i servizi e di tante strutture che renderanno ancora più piacevole la vostra permanenza in quanto è dotato di una piscina esterna e una coperta, campi da tennis, pallavolo e calcio, un miniclub e un parco giochi per gli ospiti più piccoli.

 

L'offerta è da cogliere al volo e la potete prenotare qui!

Fondali mozzafiato, templi multicolor, sport estremi e beauty farm rigeneranti fanno di Mauritius il luogo ideale per una vacanza a 360 gradi.

 

Numero Viaggiatori: 2

Data di partenza: 27/04/2013

Durata: 7 giorni

Luoghi: Mauritius

 

Descrizione del viaggio:

Alle Mauritius, l'energia scorre copiosa un po' ovunque: te la "bevi" quando cammini sulla spiaggia, ti imbamboli di fronte al tramonto, stai in ammollo nell'acqua cristallina. Al centro immersioni mi hanno spiegato che Mauritius è circondata per tre quarti dalla barriera corallina, che è abitata da spugne e anemoni, pesci napoleone, pappagallo, farfalla. Quindi pinne, maschera e via: mi sono tuffata dietro la mia guida, che mi ha fatto scivolare come una sirena dietro le rocce sommerse.

Inoltre, Mauritius riserva paesaggi stupefacenti: montagne coperte da fitte palme di cocco, templi colorati che appaiono dal nulla, campi di canna da zucchero.Un posto da visitare assolutamente è il lago di Gran Bassin, che ha una storia affascinante: la tradizione vuole che sia nato dalle gocce d'acqua del Gange cadute dal capo del Dio Shiva.  Bisogna dividersi tra spiagge bianche, templi colorati e mercatini dove comprare spezie e vestiti. Meraviglioso, bisogna andarci almeno una volta nella vita!

Vacanza nata dall'euforia di Pasquetta!

 

Numero Viaggiatori: 4

Data di partenza: 27/07/2013

Durata: 20 giorni

Luoghi: Tenerife

 

Descrizione del viaggio:

Eccomi ... a distanza di quasi un anno a tentare di trasmettere la mia passione per le Isole Canarie... Durante una magnifica giornata di pasquetta, per gioco, abbiamo scommesso di andare a Tenerife per 2 settimane ... e quando stavamo prenotando i voli ... ancora non ci credevamo!!

Non starò li a raccontare per filo e per segno emozioni, giri e avventure, ma tenterò di dare un taglio più pratico, perché alla fine chi vuole capire com'è un posto ha bisogno di dettagli pratici.

Il volo è la parte più cara del viaggio, ma non lasciatevi intimorire, là risparmierete quel gap. Ho raggiunto le isole sia con voli diretti che con i cambi. Il risparmio dello scalo va a farsi benedire per i tempi d'attesa, la "noia" di rifare il check in, facendo attenzione alle diverse regole dei kg per diverse compagnie aeree. Promuovo il volo con cambio solo se si ha la possibilità di visitare 2 giorni la città di scalo, o una clamorosa convenienza. In ogni caso contate sempre minimo 2 ore tra l'arrivo di un volo e l'altro!

 

Isola, in aeroporto

Automobile: numerosi sono i box per affittare la macchina, fate attenzione che il prezzo pagato sulla prenotazione internet non è mai esaustivo, lì al desk vi aggiungeranno sempre dei soldi ancora da saldare. Qualche esempio?

  • Maggiorazione x secondo conducente
  • Franchigia
  • Assicurazione atti vandalici
  • Formule di pacchetti assicurativi vari....

Andate sereni, comunque! Le macchine non le toccano quasi mai, i ladri là sono arrivata a pensare che non esistano, forse solo raramente in spiaggia! È dal 2009 che frequento le isole e non ho mai subito un furto! A mio parere la macchina è necessaria se si fanno più di 4 giorni. Da tenere a mente che non si posso traghettare macchine affittate tra un'isola e l'altra, vi tocca prendere voli interni.

Autobus: È abbastanza comodo il servizio autobus da e per l'aeroporto, li trovate all'uscita, basta capire il numero da prendere in base alla vostra destinazione :-). Non sono pratici per le uscite notturne o per le calette un po' più nascoste.

 

Divisione isola

Prima osservazione esistenziale è la divisione, quasi a metà, del clima dell'isola (di quasi tutte):

La parte Sud è calda, temperatura perenne dai 23 gradi in su, praticamente primavera/estate ... sempre! Ricchissima di appartamenti, alberghi, residance... Poco usata è la formula del villaggio stile club Med. Per i giovani qui i locali si trovano a Playa de las Americas, a Los Cristianos (età più bassa qui). Sono comunque prettamente in stile inglese, anche perché a Los Cristianos sono solo inglesi!

A Las Americas è già un po' meglio... Il Papagayo è molto bello e anche la domenica sera, entro mezzanotte, al MonkeyLa chicca è FaNabè per l'aperitivo, lettoni bianchi con mega ombrelloni in spiaggia, fantastici mojitos al mango e sound molto lounge! L'abbigliamento nei locali più carini è tendenzialmente elegante, ma il loro concetto di eleganza non ha nulla a che vedere con il nostro mocassino e camicia. Quindi non mettete roba stracciata e dovreste entrare senza problemi in qualsiasi locale. La ser è meglio girare in taxi, costano poco!

La parte Nord è più fresca, caratterizzata da un sacco di cittadine storiche molto graziose e strade più tortuose, il clima è più piovoso e ad agosto noi siamo riuscite a trovare un nebbione incredibile sulle montagne! Questa parte di isola è molto più caratteristica e più "canaria".

Cose da vedere

Partiamo dalla spiagge:

  • Playa del Bo llullo: a La Orotava, è una delle spiagge più tranquille dell’isola e vanta un’immensa distesa di spiaggia nera, scottante. Da raggiungere camminando per una decina di minuti tra le rocce, nulla di faticoso... splendida, ma con alternarsi importante di alta e bassa marea e onde non indifferenti.
  • Playa del Medano: ospita il Campionato Mondiale di Kitesurf ed è una località costiera davvero deliziosa che offre numerose baie di sabbia con spettacolari onde che attirano sportivi da ogni parte del mondo, molto ventosa.
  • Playa del Duque, Playa FaNabè: in Costa Adeje, entrambe con acque limpide, sabbia chiara e bandiera Blu!
  • Las Americas e Los Cristianos: sulla costa sud di Tenerife ed è rinomata per essere la località più animata dell’isola. Sabbia dorata. Ricca di sport acquatici e negozi per turisti.
  • Las Galletas: spiaggia tranquilla, con sabbia scura.
  • Las Teresitas: Nella zona di Santa Cruz, nel villaggio di San Andres, dopo il porto. Spiaggia enorme con sabbia dorata, mare tranquillo.
  • Piscine artificiali/naturali: piscine a bordo Oceano create o dall'uomo per far fronte alle alte onde o createsi naturalmente lavorando la roccia vulcanica. Sono a La laguna e a Bajamar.

Tra le città vi consiglio di non perdervi Puerto de La Cruz, Santa Cruz, la capitale dell'isola di Tenerife, Icod de los Vinos, Los Abrigos, con il suo pittoresco porticciolo dove gustare buona cucina, La Laguna, Garachico, La Candelaria, non lontana dalla capitale e nota per la sua Basilica. Meritano assolutamente una visita anche le Piramidi di Guimar, realizzate sulla base dei principi di quelle messicane, peruviane e dell'antica Mesopotamia, il Pico del Teide e il Loro Parque, con più di 300 specie di animali.

Queste, insieme a la Gomera e a Los Gigantes, sono a mio parere le cose principali da vedere, e più semplici da raggiungere; ovviamente cartina alla mano ci sono infinite spiagge da trovare e cittadine da scoprire!!

 

Ristoranti:

  • La Tasca casa Paco - c/Amalia Alayon 16 | CP. 38650Los Cristianos, TenerifeSpagna
  • Los Abrigos - Calle de la Marina 338618 Los Abrigos, TenerifeSpagna

 

Conclusioni

Eccoci qui... rapida ed indolore. Vorrei solo esprimere un parere riguardo a dove alloggiare. Visto che si va in vacanza e si vuole il sole, consiglio di alloggiare al sud dell'isola. Dal momento che sono isole da visitare consiglio di prendere un appartamentino, ve ne sono di abbordabili anche solo per 2 persone perché tanto avrete voglia di mangiare fuori o non avere orari obbligati. Consiglio anche l'affitto della macchina. Noi per pranzo ci siamo attrezzate comprando in loco 2 borse frigo piccole, ghiacciolini, e poi ci facevamo panini e/o frutta.

Desfruta de la isla!

Bellissima parte di costa orientale della Sicilia dove predominanti sono i rilievi montuosi su cui sono abbarbicati dei caratteristici borghi, il più importante dei quali è Taormina. Da Taormina, oltre al bellissimo panorama costiero notturno e diurno, è possibile ammirare anche il Vulcano più alto d'Europa, l'Etna, chiamato pure "Mongibello" dai siciliani, attualmente in fase di eruzione.

 

Numero Viaggiatori: 3

Data di partenza: 21/03/2014

Durata: 2 giorni

Luoghi: Castelmola, Giardini Naxos, Letojanni, Taormina

 

Descrizione del viaggio:

Un weekend all'insegna di incantevoli paesaggi costieri e montuosi ha caratterizzato il nostro viaggio, grazie al quale abbiamo potuto godere anche di un po' di tranquillità dettata dall'appagamento dei cinque sensi: la vista, innanzitutto, ha goduto ammirando la bellezza dei paesaggi; l'odorato con il profumo di zagare e di mare in contrasto con quello di zolfo nell'aria proveniente dalle esplosioni laviche; il tatto ovvero il contatto con le spiagge del posto formate in gran parte da sassolini più o meno grossi levigati dal mare; il rumore o meglio lo sciabordio delle onde che si infrangevano nella battigia e negli scogli; il gusto infine con il sapore delle pietanze mediterranee tra pomodori secchi, olive e formaggi, il vino alla mandorla, il cannolo siciliano e il gelato al pistacchio.

Appena arrivati, dopo cena, siamo andati a visitare il lungomare di Giardini Naxos che si estende per circa 3 km e alterna spiagge libere a strutture ricettive (lidi) ed è ricco di ristoranti e pizzerie. La conformazione originale della spiaggia è di ghiaia, ma artificialmente è stata "prodotta" una lunga distesa di sabbia. Il giorno seguente, siamo andati a visitare Castelmola, paese piccolo e ben conservato che si trova sulla cima di un cocuzzolo a strapiombo sul mare. È un antico borgo fra i più belli d'Italia sulla cui piazza esiste un belvedere che offre una splendida vista sulla costa ionica e sulla città di Taormina, sul mare e sulla costa Calabra. Nel pomeriggio abbiamo ammirato la riserva naturale di Isola Bella (Isula Bedda in siciliano), un'isola la cui esigua distanza dalla costa a volte, a causa della marea, si annulla, rendendola una penisola. È chiamata anche la "perla del Mediterraneo". La sera è stata la volta di Taormina versione "by night", tutta illuminata e dalla cui piazza abbiamo potuto ammirare oltre al paesaggio costiero illuminato anche le colate laviche del vulcano Etna. Infine domenica mattina abbiamo visitato le spiaggie estese di Letojanni su cui si disputavano delle gare di motocross.

Oltre alla cucina tipica mediterranea abbiamo gustato pietanze a base di pesce frescoPer visitare tutti questi posti è meglio utilizzare un abbigliamento pratico e leggero e soprattutto delle scarpe comode e sportive. Per raggiungere Taormina con i mezzi propri bisogna lasciare l'auto negli appositi parcheggi a pagamento Lumbi e Porte di Catania. Il costo è di circa 3 euro l'ora. È stata veramente una bella mini vacanza!

Al mare anche fino a ottobre al Bed and Breakfast "Lo Scalo", a Marina di Novaglie.

 

OFFERTA SPECIALE

Una settimana in camera matrimoniale con colazione sul mare, lettini e ombrellone inclusi, 2 cene o pranzi nel ristorante Lo Scalo che prevede 2 portate a scelta, 1/2 bottiglia di vino, acqua, caffè... e gita in barca alle grotte del suggestivo tratto di costa fino a Santa Maria di Leuca. €500 tutto incluso. Offerta valida fino a dicembre 2014!

 

 

B&B "LO SCALO"

Il Bed and Breakfast "Lo Scalo" è il luogo ideale per trascorrere una vacanza nel Salento all' insegna del sole, del mare, del divertimento e della buona cucina. A pochi metri dalla vostra camera potrete godere dello splendido mare Adriatico della Marina di Novaglie, nel Sud Salento, vicino alla nota località Santa Maria di Leuca.

Sei camera matrimoniali, tutte nuovissime, arredate con gusto e fornite di ogni comfort, sono rese uniche dalla possibilità esclusiva per gli ospiti di usufruire di lettini e ombrelloni sul mare! La colazione poi è un sogno, servita nella terrazza dello splendido Ristorante Lo Scalo, rinomato per l’ottima cucina di pesce e per essere uno dei luoghi più incantevoli del Salento. Il Ristorante Lo Scalo vanta ospiti eccellenti del mondo dello spettacolo, cultura, cinema internazionale, che sono rimasti colpiti da questo scenario incredibile.

Sei camere matrimoniali con possibilità di aggiungere un posto letto. Una camera dispone anche di angolo cottura e ampio balcone. Per chi è alla ricerca di un soggiorno speciale è disponibile una camera a 20 metri dal mare. Le camere vengono affittate preferibilmente per minimo due notti, a partire da 70 euro. Nel prezzo è incluso la colazione, due lettini con ombrellone, lenzuola e asciugamani, pulizie giornaliere.

Il mare dei Caraibi vi dà il benvenuto. Siamo a Cancùn, una delle destinazioni più eccitanti dove andare in vacanza. Se avete scelto il Messico probabilmente sapete già cosa potete aspettarvi: lunghe distese di spiaggia bianca, le acque cristalline dei Caraibi, divertimento notturno di primo livello. Tutto questo a Cancùn c’è. 

 

Descrizione del viaggio

Dal momento che siete qui, però, non vorrete certo perdervi una visita alle rovine di Tulum: 130 chilometri, tutti sul mare, per scoprire quel che resta dell’antica civiltà Maya. Ma andiamo con ordine.

Cancùn è una delle città turistiche più famose del Messico e, insieme a Playa del Carmen, rappresenta il centro nevralgico dello Yucatan e della cosiddetta Riviera Maya. La città è divisa in due aree: nella parte continentale sorge il vero e proprio centro cittadino mentre la zona a maggiore vocazione turistica si trova sull’isola situata di fronte. Le due zone della città sono collegate da due ponti, che si trovano alle due estremità dell’isola, sul canale Nichupte e sul canale Nizuv. Proprio sull’isola si concentrano, come anticipato, le maggiori attrazioni turistiche, a partire dagli oltre 20 chilometri di spiagge bianche e dalla Zona Hoteleria, quella dove sorgono gli hotel e i resort che ogni anno accolgono milioni di turisti alla ricerca della vacanza perfetta (e i risultati spesso sono molto vicini all’idea di perfezione!).

In una vacanza a Cancùn, un posto di rilievo se lo prendono di diritto gli sport acquatici. Le possibilità sono tante ma chi davvero ama il mare non può rinunciare allo snorkeling, andando alla scoperta dell’Underwater Museum. Come dice il nome stesso, si tratta di un vero e proprio museo sottomarino che espone oltre 400 sculture dell’artista britannico Jason De Caires Taylor, tutte posizionate sul fondo del mare. Il progetto è nato nel 2009 e ricopre oggi un’area di circa 150 metri quadrati. Al di là degli obiettivi scientifici di questa particolare esposizione, immergersi tra queste opere a grandezza naturale che riprendono la storia e l’evoluzione della cultura Maya rappresenta un’emozione capace di lasciare davvero senza fiato.

Maya, appunto. Sono loro l’altro punto di riferimento per chi sceglie Cancùn. Impossibile, infatti, venire in vacanza in questa parte del Messico senza visitare quel che resta di questa antica civiltà, spazzata via dalla conquista europea del continente americano. Non lontano dal centro cittadino si può visitare il piccolo sito archeologico El Rey, che ospita gli antichi resti di un tempio sulle cui pareti sono ancora presenti pitture di scene di vita quotidiana. Spostandosi di un centinaio di chilometri in direzione Sud si raggiunge invece Tulum. Quest’ultimo è, assieme a Chichen-Itza nell’entroterra, il centro più importante per chi vuole addentrarsi nella storia dei Maya. Si trova a circa 130 chilometri da Cancùn, al termine della cosiddetta Riviera Maya, la zona del Messico dove maggiori sono i ritrovamenti archeologici legati a questa antica popolazione. Proprio a Tulum si trova la costruzione forse più famosa, anche per i non addetti ai lavori: si tratta del Castillo, un edificio a picco sul mare che fu probabilmente una delle prime cose che video gli spagnoli sbarcando nel Nuovo Continente più di 500 anni fa.

Pagina 6 di 6