Il noto quotidiano britannico The Guardian ha recentemente pubblicato sulla sua versione online una speciale classifica dei "World's top 20 places for the good life", i venti luoghi (non necessariamente città, ma anche intere regioni e/o Stati) dove vivere felici, che sono stati scelti soprattutto per la qualità della vita e dei servizi, il clima favorevole, le opportunità di lavoro o, nel caso di persone di una certa età, per la serenità con la quale trascorrere gli anni da pensionati.

La classifica tiene conto di tutti questi fattori e, nel farlo, propone un panorama piuttosto variegato di destinazioni, nelle quali fanno capolino quelle generalmente favorite dai turisti britannici, come la Francia del sud e la Spagna, ma non mancano anche due citazioni per l'Italia che, come scopriremo, non è solo legata ai classici miti del "turismo cinematografico", così come località fuori del Vecchio Continente.

 

 

Andalusia, Spagna

Cultura, architettura, gastronomia e Flamenco, ma anche clima favorevole e mercato immobiliare a prezzi stracciati. L'Andalusia è scelta sia per le sue bellezze, che per un potenziale turistico ancora inespresso a favore delle Baleari, di Barcellona e delle altre mete "tradizionali".

 

Guascogna, Francia

Regione storica dell'estremo sud-ovest francese, situata al confine con la Spagna e non lontana dal piccolo Principato di Andorra, la Guascogna comprende alcune mete molto frequentate, come Tolosa, Bordeaux e Lourdes, uno dei luoghi di pellegrinaggio cattolico più visitati in assoluto

 

Bansko, Bulgaria

Ottime possibilità di investimento in campo immobiliare, Bansko è una località sciistica tra le più frequentate della Bulgaria, una sorta di Cortina d'Ampezzo dell'est. E già per questo motivo, vale la pena scoprirla

 

Parma, Italia

Arte, cultura, ma anche parmigiano e prosciutto. Un panino di tutto, si potrebbe dire. Parma è considerata dai britannici come un'alternativa alla classica Toscana, ma senza rinunciare al fascino del Bel Paese.

 

Parigi, Francia

Rimossa la contestata tassa sui grandi patrimoni (che aveva portato Gerard Depardieu a richiedere il passaporto russo), gli investitori sono tornati a Parigi, riscoprendo la città più romantica del mondo. Uno dei tanti motivi per andare a vivere nella capitale francese

 

Grenada

Mare e spiagge caraibiche, popolazione tranquilla e amichevole, possibilità di investimenti. Grenada è una delle mete marittime più adatte a chi cerca la "bella vita" agli antipodi.

 

Tokyo, Giappone

L'assetto metropolitano di Tokyo potrebbe sorprendervi in negativo, ma non potete negare una cosa: il Giappone è frenetico a un angolo, e zen in quello successivo. Proprio questo melting pot di emozioni ne decreta il fascino globale

 

Courchevel, Francia

Definito dal Guardian come "luogo delle orge gastronomiche", Courchevel non è solo neve, baite e sport invernali, ma la meta ideale per godere dell'Alpine-chic. Costoso ed esclusivo, ma incredibile!

 

Bretagna, Francia

Cucina di mare assolutamente fantastica, ma anche sidro e crepes, tra le prelibatezze della Bretagna. Un "idillio rurale" che non passerà inascoltato agli amanti del relax

 

Marocco

Il grande mercato delle spezie di Marrakech, le dune desertiche, ma anche il mare e le strutture monarchiche di Rabat. Sapori e profumi d'Africa e d'Oriente si mescolano in questa terra da scoprire

 

Barbados

Meraviglioso arcipelago caraibico (e non solo perché qui c'è nata Rihanna, la cantante che fa sognare giovani e non solo), le Barbados offrono natura incontaminata, mare e quanto serve per una vita "da turista" (scusate, ci autocitiamo solo ogni tanto!)

 

Svezia

Stoccolma e i colori del Gamla Stan, la modernità non ostentata di Malmo e Goteborg, ma anche diritti civili avanzatissimi, un Welfare che fa invidia a qualsiasi stato occidentale. La Svezia attrae gli inglesi, anche grazie alla sua monarchia "pop", che non fa dimenticare casa.

 

Amsterdam, Paesi Bassi

Recentemente classificatasi al primo posto (al mondo) per qualità dell'offerta gastronomica, Amsterdam ha più e più ragioni per essere considerata un happy place (noi abbiamo un suggerimento in tal senso), tra i quali l'offerta museale, culturale e la vita notturna in genere.

 

Toscana, Italia

Non poteva mancare un richiamo alla "dolce vita toscana", che ha conquistato negli anni Sting, Tony Blair, e tanti John Doe d'Oltremanica, tanto che la zona del Chianti è stata ironicamente rinominata "Chiantishire" alla pari di una contea inglese. Vino, arte, natura. What else?

 

Porto, Portogallo

Lontani dal fascino "popular" di Lisbona, Porto ha da offrire un clima piacevole, una vita culturale assolutamente paragonabile a quella delle grandi capitali, oltre a una cucina eccezionale. Il Portogallo più tradizionale, e anche più economico

 

Dublino, Irlanda

"Il fascino del proibito", si potrebbe pensare. Eppure, Dublino continua a essere una sorta di Londra-bis, un luogo affascinante dove riecheggiano i poemi di Joyce tra fiumi di ottima birra e musei e monumenti vari

 

Hong Kong

Un pizzico di Regno Unito in Asia, Hong Kong è una meta internazionale nel vero senso della parola, oltre che essere una sorta di "Expo dei grattacieli", luminosa e tutta da scoprire, anche nel suo quartiere britannico.

 

Budapest, Ungheria

Goulash e monumenti, fiumi e vino di qualità. Budapest è la "nuova Parigi", o meglio si avvicina molto al fascino della capitale parigina, della quale condivide molte cose. Non i prezzi però, che qui sono molto, molto più bassi.

 

Baviera, Germania

Amatissima dagli inglesi, così come dagli italiani, la Baviera è la Germania che non sembra Germania. Natura, colori, accoglienza amichevole e scenari incredibili, tra i quali spicca, ovviamente, il Castello di Neuschwanstein, una delle "meraviglie mancate" del mondo moderno.

 

Cipro

Se Limassol vi dice qualcosa, allora avete già un'idea di perché Cipro potrebbe essere il vostro "next stop". Cultura marittima, cucina deliziosa e ricercata, e tutto il fascino di un mare che ha pochi eguali nel mondo.

Questa che vi stiamo per proporre è un’offerta "larga", nel senso che potrete approfittarne da gennaio a ottobre per viaggiare in uno stato che è tra i più belli dell’Africa.

Il Marocco, al confine tra Mediterraneo e Oceano Atlantico, è una terra che mescola occidentalità con il mondo islamico e le sue millenarie tradizioni. Non c’è modo migliore che scoprire questo mondo così affascinante e a volte in aperta contraddizione con sé stesso con un tour che attraversa le città più tipiche: Rabat e Casablanca

 

 

Nel viaggio, però, è inclusa anche la splendida Marrakech con la Medina tra le più grandi del Medioriente. Per finire con Fez (e i meravigliosi paesini che la costeggiano) e Tangeri. Il tour comprende volo A/R dall’Italia, prime colazioni e tutti i pernottamenti con trattamenti di mezza pensione. Il costo? Molto ben proporzionato all'offerta proposta. Sette giorni a partire da 441 euro.

Scoprite i dettagli quii, e non dimenticate di acquistare un fez, per ricordarvi del mitico Marocco!

Una vacanza ad Agadir, in Marocco. Una vacanza indimenticabile che consiglio di fare davvero a tutti! Tante cose da fare e da scoprire!

 

Numero Viaggiatori: 2

Data di partenza: 26/05/2013

Durata: 8 GIORNI

Luoghi: Agadir

 

Descrizione del viaggio:

Partiamo dalla fine: consiglio a tutti una vacanza in questa stupenda città! Noi siamo partiti il 26/05/2013 alle ore 12.15 dalla Malpensa, arrivo a Casablanca alle ore 14.30. Abbiamo aspettato due ore l'aereo per Agadir, alle 16.45 siamo saliti sull'aereo, alle 17.30 siamo partiti. Siamo arrivati ad Agadir alle 19.45!!! Essendo invalida (in carrozzella) abbiamo dovuto aspettare per più di un'ora il pulmino che venisse a prenderci per portarci in hotel!!

Alle ore 22 all'incirca siamo arrivate in hotel, un 4 stelle, veramente bellissimo!!! Dopo circa mezz'ora ci hanno portato la cena in camera. Mentre aspettavamo la cena Amina ha disfatto le valigie. Il secondo giorno siamo andate a pranzo in un residence dove avevano preso in affitto un bungalow mio cognato e mia sorella acquisiti. Al pomeriggio io sono andata in piscina a prendere il sole, alla sera cena in hotel! Dal terzo giorno al settimo di permanenza in questa stupenda città che è Agadir, al mattino e al pomeriggio io sono sempre andata al residence ad abbronzarmi...

Il nostro viaggio lo abbiamo prenotato alla Kibo Viaggi. Al mattino abbiamo più volte girato per la città in macchina con mio cognato acquisito e possono dire che Agadir è veramente una città bellissima. La cena al Founty Beach è sempre ottima e abbondante. Pericoli: nessuno!!

Per quanto riguarda l'abbigliamento, al mattino, prima delle 11, e alla sera, dopo le 18, ci vuole una maglia un po' pesante perché fa freddo! Se, infine, si vuole risparmiare sul pranzo, non molto lontano ci sono pizzerie e bar dove si può mangiare un panino!!

 

Giochi cromatici che lasciano senza fiato, in un arcobaleno urbanistico e architettonico che non potrà non emozionarvi.  Oggi Vita da Turista vi accompagna in un percorso lungo le città più colorate del mondo, luoghi dove il grigio delle fabbriche lascia spazio a una scintillante sinfonia di sfumature abbaglianti.

In un viaggio che illumina gli occhi e scalda il cuore, vi portiamo a scoprire quelle città dove il colore non è solo elemento aggiuntivo e di arricchimento, ma anche e soprattutto segno distintivo della bellezza, attrazione turistica ed irrinunciabile esercizio di estesi per locali e turisti.

 

 

 

Burano, Italia

Partiamo dall’Italia e dalla Serenissima. A torto, l’isola di Burano è meno conosciuta di Murano, ma non c’è solo vetro. Burano è un piccolo gioiello, nota oltre che per i suoi merletti, per quel susseguirsi di piccole case, tutte colorate e una vicina all’altra. Niente di che direte voi. Ma provate ad andare e testate cosa può succedere se mescolate l’arancione, il viola, il rosso e il verde con i riflessi dell’acqua. Leggenda vuole che i colori consentivano ai pescatori di riorno a casa di riconoscere la propria abitazione nella nebbia.

 

Jodhpur, India

Anche chiamata la ‘città blu’ per il colore che spicca da lontano tra le rocce e l’inizio del deserto del Thar. Dove ci troviamo? In India, nello stato federato del Rajasthan. Une delle mete più autentiche per scoprire questo favoloso paese. Ma non finisce qui: Jodhpur è chiamata anche La città del Sole, perché si dice che la tiepida luce non abbandona mai la cittadina. Salite fino in cima alla grande fortezza rossa di Mehrangarh.

 

La Boca, Buenos Aires, Argentina

Caratteristico, profumato, colorato quartiere della capitale argentina. Un luogo così variopinto e pittoresco che prima di questo momento non godeva di così grande fama: sono stati artisti e artigiani, insediatisi nella via Caminito, a ridare nuova linfa a un luogo che ora è tra le migliori attrazioni della città. Una curiosità: sapete che il quartiere è stato fondata da emigrati genovesi?

 

Chefchaouen, Marocco

Si trova a nord del Marocco, non troppo lontana da Tangeri. Azzurro è il colore che ricorre in ogni suo angolo: case, porte, balconi, vicoli e finestre. Vi ricorda qualcosa? Avete indovinato. L’Andalusia, perché proprio da qui vennero i suoi fondatori, emigranti musulmani ed ebrei del XV secolo.

 

Bo-Kaap, Città del Capo, Sudafrica

Il quartiere islamico della capitale sudafricana. Un dedalo di stradine acciottolate dove si arrampicano case viola, rosa, verdi e gialle, dove gli abitanti siedono affacciati comodamente al sole delle balaustre e "contribuiscono" idealmente al paesaggio.

Last Minute Marrakech. E’ questa l’offerta che vi proponiamo oggi, fresca di giornata e da sfruttare assolutamente entro venerdì.

Volete evitare l’ansia da regali di Natale? Pacchi, pacchetti e compagnia bella? Bene, allora non dovete far altro che prenotare qui e cominciare a godere del sole del caldo Marocco. Una volta arrivati, per immergersi nel pieno del clima locale, andate subito a Djemaa el-Fna, una porta aperta sull’oriente.

  

 

La piazza si trova al centro della Medina, il quartiere più antico della città, ed è diversa a ogni ora: silenziosa e timida al mattino, brulicante di attività durante il giorno, assordante al tramonto, quando compaiono chiostri all’aperto improvvisati che offrono specialità locali miste a mentre giocolieri, acrobati e saltimbanchi. Partenza da Milano il 12 dicembre e rientro il 14. Volo, hotel e colazione compresi. Dove? All’Atlas Medina, un hotel di lusso a 5 stelle.

Potete consultare l'offerta collegandovi a questo indirizzo. Mi raccomando, è un last minute, prendetelo al volo!

Perfetto per fare shopping nei suk, rilassarsi in un hammam e vivere atmosfere esotiche.

 

Numero Viaggiatori: 2

Data di partenza: 26/04/2012

Durata: 9 giorni

Luoghi: Marrakech

 

Descrizione del viaggio:

Locali supertrendy, alberghi esclusivi e shopping etnochic. Marrakech è un esotico mix della Parigi bohémienne e della mondana Ibiza. In più è una delle mete preferita delle celebrities, quindi è perfetta per chi ama fare Vip-watching. Uno dei luoghi più caratteristici è Place des Epices, dove ci si può lasciar guidare dagli inebrianti profumi delle bancarelle di spezie ed erboristerie tradizionali.

Per il pranzo, consiglio Terrasse des Epices, un'enorme terrazza dove è possibile gustare un golosissimo cous cous di pollo con verdure, ceci e uvetta. Atmosfere da favola anche nel suk, dove si possono trovare lampade e lanterne marocchine in metallo intarsiatoe battuto a mano, ma anche bijoux etnici, ceramiche fatte a mano e originali abiti locali.

Per un po' di relax, l'ideale è rifugiarsi in un riad (dimore marocchine trasformate in eleganti e sofisticati alberghi che ospitano beauty farm e giardini esotici), dove alternare momenti di assoluto riposo nella spa dell'albergo, a momenti decisamente più active, concedendosi ad esempio lunghe passeggiate a cavallo o escursioni in quad.

Blu Majorelle è il solo colore che dovrete ricordare per i prossimi due minuti. Di che cosa stiamo parlando? Dei giardini più famosi di Marrakech, i giardini Majorelle, definiti da Yves Saint Laurent tra i più belli al mondo.

Ma non finisce qui. La città marocchina vi avvolge con i caldi colori del rosso, dei vicoli che vi portano a piazza Jemaa el Fna, metamorfica ad ogni ora del giorno. E poi i riad, i pittoreschi souk, il profumo delle spezie, le cartomanti. Cosa volete di più?

 

 

L’offerta comprende 3 notti in camera doppia standard presso l'elegante Hotel Akabar, colazione e Volo A/R da Milano Malpensa (con EasyJet), Roma Ciampino o Pisa (con Ryanair) a Marrakech. Solo 149 euro!

Pronti a un viaggio che vi farà venire il "mal d'Africa"? Ecco il link che vi occorre!

Viaggio di una giovane coppia di innamorati su un furgoncino Volkswagen. Obiettivo Corralejo. La missione non è solo puro divertimento, ma abbiamo il compito di portare il mitico T3 color verde pisello a Giacomo ... 

 

Numero Viaggiatori: 2

Data di partenza: 21/05/2010

Durata: una settimana

Luoghi: Perpignan, Almeria, Rabat, Tarfaya

 

Descrizione del viaggio:

3.574 km da Pontedera a Tarfaya, in Marocco. Prima sosta a Perpignan; siamo attratti da una grande festa per l'istituzione del catalano come lingua ufficiale. L'atmosfera e l'abbondanza di ottima sangria ci convincono a rimanere fino al giorno dopo. Ci rimettiamo in viaggio fino ad Almeria. Stavolta è il mare che ci impone di fermarci per una grandiosa sosta-surf sulla spiaggia di Costablanca.

Ripartiamo alla volta di Gibilterra dove la burocrazia per l'imbarco ci fa perdere una intera giornata. Ma noi abbiamo un obiettivo importante da raggiungere: un nostro caro amico storico, Giacomo, ha deciso di trasferirsi permanentemente a Corralejo e noi dobbiamo portargli il suo furgoncino. Durante una vacanza a Fuerteventura, Giacomino ha trovato lavoro come istruttore di surf, da sempre la sua grande passione. Siamo molto eccitati, anche perché noi due, come coppia, abbiamo sempre amato viaggiare perché ogni partenza corrisponde a un'esperienza che ci arricchisce come persone.

Torniamo a noi. Una volta attraversato lo stretto mancano circa 800 km e decidiamo di non fare soste durante il breve passaggio nel continente nero anche perché a Tarfaya ci attende Giacomo per aiutarci con l'ultima traversata prima di sbarcare finalmente a Corralejo con il suo prezioso furgone.