Nonostante l'avvento del Generale Al Sisi abbia portato un po' di stabilità in più in Egitto, sono molti gli episodi che indicano un ritorno alla tensione del paese, come la recente esplosione di un ordigno davanti il Consolato d'Italia al Cairo, e le costanti minacce dei terroristici dell'Isis.

Il tutto ha ovviamente un risvolto importante in ambito turistico, considerando la rilevanza di molte località del 'Paese dei faraoni' e il rischio di un forte calo delle prenotazioni se non addirittura la rinuncia ai viaggi già organizzati.

A questo proposito, il Ministero degli Esteri italiano intende informare al meglio i viaggiatori, attraverso i continui aggiornamenti che vengono pubblicati sul sito www.viaggiaresicuri.it, il quale fornisce informazioni ai cittadini italiani in partenza per l'estero.

 

 

Se da un lato la Farnesina continua a sconsigliare viaggi presso le principali città egiziane (come il Cairo, Alessandria, Suez, Ismailia, Port Said e nelle città del delta del Nilo), dall'altro non desta al momento particolari preoccupazioni lo stato di sicurezza dei resort sia sul Mar Rosso (Sharm El Sheikh, Marsa Alam, Hurgada) che nell'Alto Egitto (Luxor, Assuan). Ovviamente, precisa poi la Farnesina, vanno comunque evitate escursioni non organizzate dagli enti locali o al di fuori delle strutture turistiche.

Si raccomandano inoltre i turisti che hanno intenzione di recarsi in Egitto di preferire gli spostamenti aerei interni ai viaggi in macchina. Tra le 'zone rosse', la Farnesina elenca in particolare la regione a nord del Sinai e quella di Nuweiba. Massima cautela anche per quanto riguarda gli spostamenti diretti al Monastero di Santa Caterina, sempre sul Mar Rosso. In sintesi, quindi, anche considerando il flusso turistico tipico del periodo estivo che tende a privilegiare i resort, dal Ministero degli Esteri giungono aggiornamenti sicuramente positivi per gli italiani in volo verso l'Egitto. 

Per maggiori informazioni: www.viaggiaresicuri.it

Il freddo inizia a farsi sentire. L'inverno è ormai davanti alla porta e manca meno di un mese all'ingresso "ufficiale" della stagione fredda. Che ne dite di andare a svernare a Marsa Alam? Con meno di 500 euro potrete approfittare di una vacanza indimenticabile e dimenticare per un po' il freddo e il lavoro. Cominciate a preparare la valigia e non dimenticate di caricare "pinne, fucile ed occhiali": in questo piccolo paradiso del Mar Rosso vi occorreranno, non ne abbiamo dubbi.

 

 

 

Quello che fino a pochi anni fa era un semplice villaggio di pescatori, Marsa Alam appunto, oggi è una delle mete preferite da chi ama lo snorkeling e il diving: la Barriera Corallina non lascerà scampo ai vostri occhi. Ovviamente in compagnia di istruttori e maestri pronti ad accogliere i principianti e i più esperti. Un vero spettacolo della natura è anche la Baia delle Tartarughe, ad Abu Dabbab, un parco naturale protetto dal governo egiziano.

Le basi per una grande vacanza ci sono tutte. Prezzo incluso. Il pacchetto comprende volo A/R con partenza da Milano Malpensa il 29 novembre e ritorno il 6 dicembre. Sistemazione al pluristellato Le Mirage Moon Resort. Tutto a soli 470 euro a persona. L'offerta è disponibile su yallayalla.it.