Quando pensate a Venezia, sicuramente vi vengono in mente i canali, le gondole e i vaporetti, che sostituiscono i "comuni" autobus nei trasporti in città. E sì, perché la romantica città lagunare ha più canali che strade. Ma c'è un luogo che fa ancora di più.

Siamo a Giethoorn, un piccolo borgo dei Paesi Bassi, non lontano da quell'Amsterdam che in molti chiamano "la Venezia del Nord". E qui, di strade, non ce n'è neanche l'ombra! Sì, perché Giethoorn sorge interamente su una zona dove i trasporti sono assicurati solo dai canali.

 

 

Immaginate la scena: vi svegliate per andare a lavoro, nella vostra bella casa immersa nel verde, tra giardini dove papere ed oche starnazzano tranquille e il sole filtra tra gli alberi. Uscite, e ad attendervi non c'è l'automobile in garage, ma una bella barchetta nel porticciolo davanti casa.

A Giethoorn funziona così. Turisti, residenti, viaggiatori per professione o per diletto, tutti si spostano in barca, lungo i canali larghi o stretti che siano, e solo attraverso questi canali. Una scena che potrete ammirare in questo video, e chissà, magari anche voi vorrete diventare dei "navigatori locali" prima o poi!

 

San Valentino si avvicina, e con esso la romantica (ma neanche troppo) scelta di come sorprendere la persona amata. Sapevate che ci sono dei luoghi, degli hotel romantici potremmo dire, che sono nati in origine con scopi differenti da quelli attuali?

In questi posti, che a volte sono molto, ma molto diversi da quello che sembrano dall'esterno, potrete scoprire un modo nuovo per trascorrere il vostro San Valentino, all'insegna del romanticismo più piacevole ma anche per certi versi bizzarro. In che senso? Scopriamolo insieme!

 

 

Ad esempio ad Amsterdam, il rottame di un vecchio velivolo è stato restaurato da un imprenditore dallo sguardo lungo che ne ha fatto una vera e propria stanza d’albergo: una suite matrimoniale dalla modica cifra di 350 euro a notte. Se volete passare un San Valentino giocando all'hostess con il ricco imprenditore in viaggio, beh, è la vostra occasione!

Restando nell’Europa continentale, segnaliamo una vera chicca. A Colonia, la torre di un vecchio serbatoio idrico è stata trasformata in un hotel che ha dell’eccezionale. Un cinque stelle (con un ristorante classificato 2 stelle Michelin), dai prezzi neanche troppo esagerati, considerato che state dormendo all’interno di un edificio storico: singole a partire da 135 euro a persona.

Sempre in Europa e ancora nei Paesi Bassi, per un classico che tutti, ma proprio tutti avete sognato almeno una volta nella vita: dormire in un mulino. Nel villaggio di Brouwershaven (nella regione della Zelanza), un mulino del 1700 è stato trasformato in un corfortevole hotel particolarmente adatto alle coppie. All’esterno la struttura si presenta quasi “austera”, dentro invece si scopre dotato di ogni confort. Prezzi neanche troppo cari: si parte dai 500 euro alla settimana, per arrivare ai 1000 in alta stagione (dal momneto che si tratta di una nota località balneare). Un San Valentino davvero bello!

Sempre gli olandesi hanno lanciato una delle idee più brillanti: avete mai pensato di dormire in una cabina a 17 metri sul mare (e con vista a 360 gradi ovviamente?). L’idea è venuta ad un imprenditore illuminato, il quale ha trasformato una gru portuale (si, di quelle che servono per caricare i container delle navi), in un hotel. Ok direte voi: ma il low cost, l’ecosostenibilità dove la mettiamo? Ci hanno pensato in Germania, con il Desapark Hotel, tubi in cemento armato per lo scarico fognario trasformati in camere d’albergo, dotati all’interno di tutti i confort e graziosi a loro modo. Il progetto è nato originariamente in Austria, vicino Linz, per poi avere un secondo parto in Germania a Bottropp, dalle parti di Essen. Il costo? Un’offerta che va dai 7 ai 20 euro.

Tra tutti i musei d’Europa, che sono davvero tantissimi e prestigiosi, a vincere il premio Emya 2015 è stato il Rijksmuseum di Amsterdam. Il premio, nato nel 1977, nel corso della sua storia ha sempre premiato in particolar modo i musei più innovativi, e quest’anno ha trovato particolarmente innovativa la nuova struttura del museo olandese. Una struttura che è frutto di lavori di ristrutturazione durati dieci anni, ma che a quanto pare hanno dato i loro ottimi risultati. La nuova costruzione è infatti stata particolarmente elogiata dalla giuria grazie al suo un restauro rispettoso degli ambienti, all’introduzione di un ampio ingresso per gestire meglio le file di turisti e alla creazione di un passaggio per le biciclette a livello della piazza Museumplein

 

 

Il Rijksmuseum, tuttavia, non è meritevole solo da un punto di vista puramente architettonico, in quanto la sua è una delle maggiori collezioni artistiche del Paese e, in generale, d’Europa. Sono infatti conservate qui numerosissime opere del periodo d'oro dell'arte fiamminga, tra cui capolavori quali la Ronda di notte di Rembrandt o la Lattaia di Jan Vermeer. Altrettanto nutrite le sezioni dedicate agli impressionisti francesi, all’arte orientale e ai grandi pittori italiani e spagnoli (solo per indicare le principali).

Il museo con la sua nuova forma votata alla funzionalità e alla migliore fruibilità delle opere d’arte è, dunque, ancora di più da vedere se ci si trova ad Amsterdam.

Molti associano i mulini a Don Chisciotte de La Mancia che, accanto al fido Sancho Panza osava sfidare le occorrenze nefaste della vita, ma in maniera più sistematica anche le ingiustizie e tutte quelle idee contrarie che fanno del mondo un posto non sempre bellissimo.

Voi non dovete fare tutto ciò, al massimo potrete dormirci dentro uno di questi mulini, e in questa breve selezione vogliamo offrirvi il top del top. Ah, non pensate che i mulini siano solo nei Paesi Bassi, perché ve ne proporremo in destinazioni tutte diverse!

 

 

Santorini, Grecia. Nell’isola bianca e blu, animata da notti ubriache di vodka lemon, esiste un mulino a picco sul mare. La struttura ovviamente spicca per il suo candore bianco ed è l’ideale per una vacanza in gruppo. 280 euro a notte, ma da dividere per cinque posti letto, piscina, salotto e cucinino. Info: www.windmill.gr/

 

Bradford, Gran Bretagna. Dal caldo al freddo. Questo vecchio mulino risale al 1796 e si trova a pochi chilometri da Stonehenge e dal Longlet Safari Park. Un’ottima soluzione per un viaggio nel sud dell’Inghilterra che vi permette, tra le altre cose di visitare la splendida campagna inglese del Wiltshire. I prezzi, considerato il cambio, non sono troppo proibitivi, a partire da 120 euro a notte. Info: http://bradfordoldwindmill.co.uk/home.htm

 

Eindhoven, Paesi Bassi. Posizione strategica, se non altro per il suo trovarsi a 15 chilometri dall’aeroporto di Eindhoven. Purtroppo non economico, ma immerso in una campagna pittoresca che vi darà l’impressione di essere in un romanzo del Settecento. Lo circondano campagne solcate da canali e tanto verde. Info: www.bedandbreakfast.nl

 

Alentejo, Portogallo. Anche il Portogallo ha il suo mulino, che però è al passo con i tempi: wireless, pannelli fotovoltaici per l’elettricità e ogni confort interno. Alentejo inoltre è un grazioso borghetto sulla costa vicentina, non distante dal Parque Natural do Sudoeste Alentejano e da località balneari come Odemira. Ma il meglio è il paesaggio mediterraneo che si apre dalla vista delle camere: solo girasoli, vigneti e uliveti. Info: www.ownersdirect.co.uk/portugal/p5951.htm

Il fascino di Amsterdam vi richiama da tempo ma, volenti o nolenti, avete sempre detto no alla capitale olandese, una delle città più belle e giovani d'Europa? Oggi avete un buon motivo per "cedere alla tentazione".

Con l'offerta del giorno, che ci viene da TravelBird, potrete infatti visitare Amsterdam per 2 o 3 notti, a vostra scelta e con una piccola variazione sul prezzo, con un'offerta dal costo piccolo piccolo: 159 euro, comprensivi anche del volo andata e ritorno dall'Italia!

 

 

Un soggiorno... a sorpresa!

L'offerta di oggi non prevede uno, ma ben tre hotel. A scegliere quale sarà il vostro non sarete però voi ma, come in una sorpresa natalizia, gli amici di TravelBird. Nel "ventaglio" ci sono comunque tre strutture centrali, comode ed eleganti: l'Hotel Cornelisz, l'Hotel Central Park e l'Hotel Omega.

Tutti e tre gli hotel sono dotati di bagno privato con accessori, televisione, scrivania, wifi e tutto quanto vi occorre per trascorrere un riposo piacevole e completo a due passi dalle principali attrazioni cittadine.

Andate e tornate con la comodità dell'aereo

Nei 159 euro, potrete godere anche del volo andata e ritorno dall'Italia e più precisamente, a seconda della vostra scelta, da Roma Fiumicino, Milano Malpensa o Venezia - Marco Polo.

Nei primi due casi viaggerete in Easyjet, ottima compagnia lowcost, con un elevato livello di affidabilità, così come la Transavia, che sarà la compagnia che vi porterà ad Amsterdam se partirete dalla città lagunare.

 

Come fare per prenotare? Collegatevi sul sito di TravelBird a questo indirizzo e... partite!