Troppo spesso tendiamo a sottostimare la bellezza delle nostre città. Profili eleganti e moderni, piazze maestose e grattacieli svettanti, tutto nelle città ci racconta un'idea e un progetto speculare, frutto di una mente unica (basti pensare alla Brasilia di Oscar Niemeyer) o di tantissimi architetti e artisti che si sono susseguiti nei secoli (Roma è l'esempio più lampante di questa commistione).

 

Con l'avvento del modernismo architettonico, poi, le città si sono sempre più proiettate verso l'alto, con il risultato di ottenere dei punti di vista privilegiati sugli skyline urbani, ammirando così dall'alto (dei cieli) caratteristiche, particolari e punti di forza che nel nostro mondo "con i piedi per terra" potrebbero sfuggirci, intenti come siamo a vivere in una bolla virtuale dove anche l'angolo più bello è nascosto da schermi e messaggi vari.

Lasciamoci allora trascinare lungo alcuni panorami "allargati" sulle metropoli del mondo, per scoprire e riscoprire le bellezze delle nostre città.

 

Roma vista da Castel Sant'Angelo

La Capitale d'Italia è una delle città più romantiche e iconiche al mondo. Dal profilo austero dell'Altare della Patria al monumentalismo della cupola di San Pietro, tutti i monumenti, grandi e piccoli, disegnano una linea ideale tra cielo e terra

 

New York vista dall'Empire State Building

Dalla storia antica, a quella contemporanea. New York ha perso ormai da decenni il titolo di città più alta del mondo, superata dai mega-skyscrapers di Dubai e della Cina, ma resta una città iconica, capace di stupire ed emozionare, come questo panorama notturno dalla terrazza panoramica dell'Empire State Building

 

Parigi vista dalla Tour Montparnasse

Costruita nel 1889 per l'Esposizione universale, la Tour Eiffel era destinata a essere smantellata dopo qualche mese. Con la lungimiranza dell'epoca, si decise di lasciarla al suo posto, e ora questo grande stelo d'acciaio di 320 metri contribuisce all'unicità del panorama di Parigi, la Ville Lumiére e città dal profilo meraviglioso

 

Londra vista dallo Shard

La "scheggia", così è stato chiamato il grattacielo recentemente inaugurato a Londra e progettato dal nostro Renzo Piano, è un monumento alla tensione verso l'alto. Dall'osservatorio del 72esimo piano si può ammirare Londra in tutto il suo splendore, dall'antico Tower Bridge al Parlamento e Westminster, in una sapiente commistione di antico e nuovo

 

Dubai vista dal Burj Khalifa

Avete mai provato l'esperienza mozzafiato di ammirare il panorama circostante da oltre 600 metri di altezza? Beh, Dubai può realizzare il vostro sogno con il Burj Khalifa che, con 832 metri, è il grattacielo più alto del mondo. Da questo punto privilegiato ammirerete una città nata solo da qualche decennio, ma che si è imposta come nuovo modello architettonico e urbano

Pasqua a Parigi a soli 200 euro? Con vita da Turista è possibile. Non angosciatevi del poco tempo a disposizione per prenotare, della città che è un po’ cara a tratti. Pensiamo a tutto noi, o quasi!

Per le vostre due notti a Parigi abbiamo pensato al Kyriad Montmartre Porte Clignancourt, un hotel a tre stelle posto nel cuore di Montmartre. Questa struttura ha il vanto di avere posizione strategica, dal momento che non è lontana dalla Cattedrale di Notre Dame, dall’Arco di Trionfo e dal Louvre.

 

 

E poi volete mettere il fascino di guardare di notte la basilica del Sacre Coeur illuminata? Bene, cominciate a pensare al vostro relax sulla Senna, al resto ci pensiamo noi. Partenza dall’aeroporto di Roma Ciampino il 3 aprile, ritorno domenica 5.

Siete già pronti a indossare il basco e portare la baguette sotto braccio? Bene, ecco il link all'offerta e... bon voyage!

Sognate di trascorrere alcuni giorni, magari proprio nei primi giorni di primavera, nella bellissima Parigi? Immaginatevi a camminare sugli Champs-Elysées, mentre il cielo azzurro della Ville Lumière illumina la vostra giornata, tra una visita alla Tour Eiffel, lo straordinario monumento inaugurato per l'Esposizione universale del 1889, e il Museo del Louvre, dove sono conservate alcune delle più importanti opere artistiche dell'umanità.

Tra una baguette ricolma di prosciutto e burro, il cosiddetto jambon beurre, e un croissant, ammirerete una città dai mille volti, esplorando il Quartiere Latino e Montmartre, scoprendo botteghe di libri antichi o piccoli studi di artisti, dai cui atelier sembra uscire un'aria da Impressionismo galoppante, immersi in un mondo sospeso nello scorrere del tempo.

Ecco, l'offerta di oggi, che ci propone il sempre affidabile sito LogiTravel.it vi permetterà di provare queste e altre emozioni, a un costo che non avreste mai immaginato pensando a Parigi. Continuate a leggere!

 

 

Pernottamento al Première Classe Roissy Charles De Gaulle Paris Nord 2
 
In una posizione strategica e comoda per la presenza di numerosi trasporti pubblici (si trova infatti nelle vicinanze dell'aeroporto Roissy - Charles de Gaulle), l'aeroporto Première Classe Roissy Charles De Gaulle Paris Nord 2 è una struttura moderna ed efficiente.
 
Dotato di parcheggio privato, connessione internet WiFi veloce, e con spazio riservato ai vostri amici animali, vi permetterà di dormire a pochi passi dal centro di Parigi, senza spendere una cifra esorbitante.
 
 
Volo A/R da Milano con Ryanair
 
103 euro. L'avete letto nel titolo, e ora lo leggete di nuovo. Non è uno scherzo, è quanto pagherete per i vostri 3 giorni a Parigi, pernottamento e volo compreso. Gli spostamenti da Milano - Orio al Serio sono affidati a Ryanair.
 
Partenza il 28 marzo prossimo alle ore 19.20 dall'aeroporto di Milano - Bergamo e arrivo a quello di Parigi - Beauvais alle 21.05, e rientro il 31 marzo con partenza da Beauvais alle 8.35 e rientro a Bergamo alle 10.10. 
 
 

Il quarto anniversario di matrimonio festeggiato in una delle città più romantiche del mondo!

 

Numero Viaggiatori: 2

Data di partenza: 31/05/2013

Durata: un weekend

Luoghi: Parigi

 

Descrizione del viaggio:

Già da gennaio, abbiamo programmato i nostri festeggiamenti dell'anniversario di matrimonio a Parigi. Purtroppo, coincidendo la fatidica data (1° giugno) col Roland Garros, i prezzi degli hotel sono lievitati tantissimo... meno male che quasi all'ultimo minuto abbiamo trovato un bell'appartamentino vicino la Tour Eiffel a un prezzo abbordabile (e nel bagno abbiamo trovato perfino il bidet!).

Arrivati col primo volo della mattina, dopo aver lasciato i bagagli nel nostro "pied a terre", abbiamo iniziato subito la nostra scoperta di Parigi. E come non partire proprio dalla Tour Eiffel? Imponente e maestosa, domina tutto lo skyline della città. Da lì, siamo saliti ai giardini del Trocadero e poi ridiscesi fino alla superchic Avenue des Champs-Élysées (dove sognavamo guardando le vetrine, dai prezzi proibitivi...). Nei giorni seguenti, abbiamo visitato tantissimi luoghi meravigliosi: dal Quartiere Latino al Sacre Coeur, percorrendo in lungo e largo la deliziosa zona di Montmartre e quel gioiellino nascosto che è il Marais.

Consiglio assolutamente le mitiche baguettes, farcite in ogni modo possibile: ad un prezzo ragionevole, si può così gustare uno dei cibi tipici del posto (insieme alle ottime crepes, sia dolci che salate).

Parigi ci ha ammaliati col suo fascino unico...insomma, un'esperienza che speriamo di ripetere!

Quanti di voi hanno visitato la Torre Eiffel, tappa fissa del viaggio a Parigi? Tanti, praticamente tutti. In pochi però sanno che sparse per il mondo abbondano le repliche del fiore all'occhiello di Parigi. Tentativi più o meno riusciti di emulare, per diversi scopi, l'originale francese. Se in molti casi il risultato non è stato dei migliori, alcune sono invece riuscite nell'intento di ricordare il capolavoro progettato alla fine dell'Ottocento dall'ingegnere Gustave Eiffel. Ecco le 9 migliori repliche esistenti al mondo.

 

 

LAS VEGAS EIFFEL TOWER

E' probabilmente la più nota tra le Torri Eiffel non originali. Fa parte del complesso del casino-hotel Paris e domina lo strip di Las Vegas, nel Nevada. Meta di molti turisti, americani e non, è alta 165 metri risultando in pratica una riproduzione in scala 1:2 della versione che si trova a Parigi. Vicino alla Torre, proprio a simboleggiare il tentativo di riprodurre il meglio della capitale francese, si trovano anche le piccole repliche dell'Arco di Trionfo, del Louvre e dell'Opéra Garnier.

 

L'Hotel-Casino Paris, Las Vegas

 

TOKYO TOWER

Famosa tanto quanto la 'collega' di Las Vegas, la Tokyo Tower svetta nel cielo della capitale giapponese, all'interno dello Shiba Park nel quartiere Minato. Tocca i 332 metri (riproduzione più che fedele della Torre Eiffel originale) ed ospita strutture di telecomunicazioni da un lato e un tetto panoramico dall'altro. Di sera, tutta illuminata (il tema della colorazione viene spesso dedicato a particolari eventi o ricorrenze speciali), riesce davvero ad emulare l'impatto visivo dell'originale.

 

Tokyo Tower - Tokyo

 

EIFFEL TOWER OF TIANDU CITY COMMUNITY

Sorge ad Hangzhou, città della Cina orientale. Tra l'altro in buona compagnia, visto che nella stessa cittadina (che evidentemente ha un debole per questo genere di riproduzioni) possiamo trovare anche repliche della Casa Bianca o del Monte Rushmore. E' altra 108 metri, un terzo della Torre Eiffel originale.

 

Eiffel Tower of Tiandu City Community - Hengzhou

 

TORRE EIFFEL GOMEZ PALACIO

Piccola (non raggiunge nemmeno i 60 metri) e praticamente sconosciuta, la replica che sorge a Gomez Palacio, nella regione messicana di Durango, è in realtà una delle copie meglio riuscite. Sarà che è stata donata alla città proprio dalla comunità francese locale ma questa Torre, soprattutto quando è illuminata la sera, rende davvero l'idea dell'originale parigino.

 

Eiffel Tower - Gomez Palacio, Durango

 

EIFFEL TOWER OF WINDOW OF THE WORLD

Molto ben riuscita è anche la torre che sorge a Shenzhen, ancora una volta in Cina, all'interno del parco di divertimenti 'Window of the World' che contiene 130 riproduzioni delle più famose attrazioni del mondo. E' alta 108 metri, tre volte più piccola rispetto alla Torre Eiffel di Parigi.

 

Eiffel Tower of Window of the World - Shenzhen

 

PARIZH 

Il nome di questa località della Russia è tutto un programma. Inevitabile, anche se un po' pacchiano, pensare ad una replica (in scala 1:6) della Torre Eiffel come sede delle compagnie telefoniche locali. Ma si sa, l'originalità non ha confini... 

 

Eiffel Tower - Parizh

  

SLOBOZIA 

Come per la Eiffel Tower of the Window of the World, anche in questo caso parliamo di una costruzione che sorge all'interno di un grande parco giochi. Quella di Slobozia, in Romania, è al pari di quella di Durango una delle riproduzioni (in scala 1:6) architettonicamente più fedeli.

 

Eiffel Tower - Slobozia

  

PARIS IN THE USA

Gli americani, si sa, fanno sempre le cose in grande. Così, non contenti dell'esemplare di Las Vegas, eccone altri due interessanti. Il primo (tra i più piccoli, in scala 1:16) si trova nel Texas, il secondo in Tennessee (1:20). In comune, alla faccia dell'originalità, il nome delle cittadine in cui si trovano le due repliche: Paris.

 

Eiffel Tower - Paris (Texas)

 

TRIFYLLIA 

Molto piccola (circa 18 metri), estremamente semplice, ma anche la Grecia ha la sua Torre Eiffel Si trova esattamente all'ingresso della cittadina di TrIfYllia, nella periferia del Peloponneso.  

 

Trifyllia Tower - Trifyllia

Parigi è arte, cultura, gastronomia. E follia!! La Follia di questo Base Jumper! Per lui Parigi è solo un teatro per le sue imprese (quasi) impossibili!! Guardate cosa combina alla Défense!

Inutile girarci intorno. Tutti noi conosciamo Parigi come la città più romantica del mondo! Quante dichiarazioni d'amore sono state fatte sulla Tour Eiffel? E quante ancora ne saranno fatte? Eppure c'è qualcuno a cui Parigi piace per altri motivi, che non hanno proprio niente a che vedere con il romanticismo e con l'atmosfera incantata della Ville Lumière. Date un'occhiata e capirete cosa intendo!

 

 

Niente male, no? Come si dice "Don't try this at home!". Per diventare Base Jumpers occorrono anni di allenamento oltre a una predisposizione innata per la follia. Sembra facile ma non lo è affatto, quindi non è proprio il caso di organizzare il prossimo viaggio a Parigi con l'idea di lanciarsi dalla Défense o dalla Tour Eiffel (a meno che la vostra proposta di matrimonio non venga rifiutata!). Anche perché c'è già chi lo fa. Sono tanti infatti i Base Jumpers che ogni anno raggiungono la capitale francese per mettere la propria "bandierina": ogni salto è una conquista. E più importante è il luogo in cui avviene il salto, più importante è la conquista!

 

Volo economico: prenotato. Ostello da dieci euro a notte: preso. Bagaglio in stiva: no, solo quello a mano. Tutte le misure necessarie per una vacanza low cost sembrano essere state adottate, ma… lo shopping? Di certo non si farà tappa in Via Condotti a Roma o sugli Champs Elysees a Parigi, ma non è detto che si debba tornare a casa a mani vuote.

 

 

Dai boulevard al mercatino delle pulci

Il mercato di St. Ouen di Parigi è da molti considerato il mercatino delle pulci più grande non solo della città, ma di tutta Europa. La scelta, in effetti, è ricchissima: la merce d’antiquariato fa da padrona, ma se si rovista bene le bancarelle possono regalare giocattoli, libri, fotografie e dischi in vinile. Per non parlare, poi, di bellissimi vestiti vintage!

Il mercato è inoltre vicinissimo a Montmatre, e se proprio le tasche sono talmente provate da non poter comprare nemmeno un piccolo cimelio francese, ci si potrà consolare passeggiando nel suggestivo quartiere degli artisti.

Se si ha ancora un po’ di tempo e si è appassionati lettori, la passeggiata lungo la Senna è un must: lì ci sono moltissime bancarelle piene di libri che aspettano solo di essere comprati. E a pochi euro!

 

Dio salvi la regina dello shopping low cost

Londra è da sempre il regno del low cost ed è conosciuta anche per i suoi meravigliosi mercatini, alcuni dei quali sono entrati nella leggenda.

Leggendario, appunto, il mercato di Portobello Road, il più famoso della città e uno dei più importanti al mondo. Si trova davvero di tutto, dagli oggetti d'arte e d'epoca all’oggettistica, da articoli da collezione (magari introvabili) ai gioielli più particolari, scarpe e vestiti.

Altra zona, altro mercato: quello di Camden è bizzarro e coloratissimo, ed espone una quantità di oggetti infinita. Capi e accessori vintage, mobili etnici e altri oggetti che non avranno mai alcuna utilità, ma che vorrete fortemente per un motivo che sfugge anche a voi stessi.

 

Berlino che vai, shopping alternativo che trovi

Shopping low cost a Berlino vuol dire una sola cosa: mercato di Mauerpark. È ricco di prodotti vintage, come ogni buon mercatino che si rispetti, magliette, maglioni o borse stampate che sembrano quasi delle opere d’arte.  I prezzi sono accessibili, e possono scendere ulteriormente se si è in grado di contrattare con i venditori, molti dei quali hanno merce molto simile: uno splendido tubino anni ’40 potrebbe costare diversi euro in meno semplicemente spostandosi qualche metro più avanti.

Se poi si vuole prestare maggiore attenzione alla qualità, bisogna andare al mercato di Arkonaplatz che ha dei prodotti ineccepibili. Sperimentare la perfezione, però, costa un po’ di più.

 

Espadrillas? Sì, grazie

Barcellona è un luogo pieno di arte e di imprevedibilità, ed è famosa per questo suo aspetto. Tra i mercati più importanti e che attira il maggior numero di turisti sicuramente c’è il Mercadillo de la Plaça de Sant Josep, luogo di ritrovo – e di mostra – di artisti. Le vere chicche, però, si trovano al Mercat Dels Encants, uno dei più grandi e amati mercati delle pulci dell’intera città. Come ogni mercatino delle pulci che si rispetti, anche questo offre una gran quantità di materiale: oggettistica, elementi d’arredo e abbigliamento. Qui è possibile comprare non solo un paio di tipiche espadrillas da portare a casa come ricordo, ma addirittura vestiti alla modica cifra di… un euro. Se non sono affari questi!!

Il turista sportivo è quello che cerca, anche in una vacanza, il modo per non rinunciare alla corsa mattutina, o che, spinto da un desiderio irrefrenabile di attivismo, programma la sua vacanza tutta intorno allo sport, anche che non sia da lui personalmente praticato, ma ammirato nelle sue diverse forme.

Così, quella che vogliamo proporvi oggi noi di Vita da Turista è una selezione, dieci città appunto, di luoghi adatti per veri sportivi, sia che vogliano mettersi a confronto con il proprio fisico e sia che vogliano semplicemente camminare sulle orme di leggende dello sport. Un viaggio tra Europa e Sudamerica, tra stadi e campi, dove tutto profuma di coppe sollevate al cielo e record infranti.

 

 

Madrid e il Santiago Bernabeu 

La capitale della Spagna è una città che offre moltissimi spunti turistici. Per gli sportivi, una tappa irrinunciabile è costituita dal Santiago Bernabeu, stadio di quel Real Madrid che ha recentemente sollevato la decima Champions League della sua storia. Si può visitare lo stadio, ma anche il museo annesso. Irrinunciabile la "selfie" a bordo campo.

 

Manchester, la storia attraverso l'Old Trafford 

Parleremo anche di altro, oltre al calcio, ma lasciateci "soddisfare" ancora un po' i lettori maschietti. Visitare l'Old Trafford Stadium di Manchester è un po' ripercorrere la storia stessa del calcio, e soprattutto scoprire le origini del Manchester United, una delle più importanti compagini calcistiche inglesi e mondiali.

 

Londra e la magia di Wimbledon 

Restiamo nella terra di Elisabetta II, ma cambiamo sport. Siamo nella zona sud-est di Londra, precisamente nel quartiere residenziale di Wimbledon. Qui, in SW19, si trova la sede dell'All England Lawn & Tennis Club, un'istituzione del tennis. Il Central Court, con il suo Royal Box e l'erba perfettamente tagliata, è un luogo che tutti gli amanti dello sport della racchetta vogliono visitare almeno una volta nella vita.

 

Parigi e lo Stade de France

Lasciato "abbandonato" dal Paris Saint German, che vi preferisce il più piccolo Parco dei Principi, lo Stade de France di Parigi viene speso utilizzato per le partite di rugby, ed è uno dei più grandi stadi del mondo per questo sport. Insieme ai campi del Roland Garros, definisce la cultura sportiva parigina.

 

 

New York e il Madison Square Garden

Hockey su ghiaccio, pallacanestro e pugilato vi sembrano tre sport assolutamente antitetici? Non a New York, e non per il Madison Square Garden, struttura iconica dello sport newyorchese, che ospita anche concerti e convention. Insomma, un polo multifunzionale che fa parte delle attrazioni della Grande Mela.

 

Los Angeles, la "capitale" della pallacanestro

Avete mai sentito parlare dei Los Angeles Lakers? Sicuramente il nome Jordan vi ricorda qualcosa oltre le scarpe, e il giallo e il viola sono due colori abbinati non a caso? Bene, sappiate che questa è una delle più grandi squadre di basket della storia, e LA è la sua città. Perché allora non unire Hollywood, le spiagge del Pacifico e lo sport in una vacanza da veri sportivi?

 

Rio de Janeiro e il Maracanã

Ufficialmente si chiama Estádio Jornalista Mário Filho, ma tutto il mondo lo conosce col nome del suo quartiere, Maracanã. Lo stadio che fa parte della storia del calcio è stato ristrutturato nel 2013, in vista dei Mondiali dell'anno successivo, dei quali ha ospitato, alla pari dell'edizione 1950 (il celebre Maracanazo), la finale, vinta dalla Germania sull'Argentina.

 

Ascot e l'Ippodromo leggendario

Inaugurato addirittura nel 1711, l'ippodromo di Ascot è il simbolo dell'aristocrazia britannica, dove, in occasione del King George VI and Queen Elizabeth Stakes uomini e donne dell'alta società esibiscono abbigliamenti estrosi, soprattutto il gentil sesso che sfoggia i copricapi più strani e curiosi che ci siano. Sport e moda, un connubio strano ma efficace, almeno ad Ascot.

 

Nazaré, sulle onde più alte del mondo

Il 28 ottobre 2013, nel piccolo comune marittimo portoghese di Nazaré, è stato battuto un record. Carlos Burle, un surfista brasiliano, ha cavalcato un'onda alta 24 metri, la più alta mai "domata" da uno sportivo. E proprio per queste onde colossali Nazaré si è guadagnata ampia e meritata fama tra gli amanti della tavola.

 

Brescia, la Regina del calcio femminile

Calcio femminile, un mondo che in Italia è certamente molto meno conosciuto rispetto, ad esempio, alla Svezia, dove le ragazze del pallone sono seguite tanto quanto i colleghi uomini. A Brescia, però, gioca l'Associazione Calcio Femminile Brescia, la squadra che ha vinto lo Scudetto 2013-2014, e che anche quest'anno è nelle parti alte della classifica. Un bellissimo messaggio di parità sportiva, che ci arriva dalla Leonessa d'Italia.

Parigi, la città delle luci e degli innamorati, capitale della Francia e di un turismo che guarda al bello e all'ideale, in questo luogo che commina passione, tradizione e modernismo. Non è un caso se Parigi sia gemellata esclusivamente con Roma, in un rapporto duale tra l'Urbe e la fu Lutezia che affonda le sue radici nelle origini dell'Impero romano.

Oggi vogliamo proporvi una selezione fotografica, basata sul semplice parare di spettatori passivi di fronte a cotanta bellezza, dei dieci monumenti più belli di Parigi, in un viaggio che non disdegnerà né l'antico né il contemporaneo, ma che non potrà che lasciarvi a bocca aperta. Pronti allo spettacolo?

 

 

Tour Eiffel

Progettata da Gustave Eiffel per l'Expo del 1889, doveva essere smantellata al termine della fiera, ma rimase austera come simbolo di una Parigi che tendeva al futuro, e lo fa ancora oggi

 

Notre-Dame

La cattedrale che conosciamo quasi più per la favola del Gobbo è in realtà uno dei massimi capolavori del gotico francese, imponente e maestosa nei suoi profili marmorei

 

Hotel de Ville

Imponente e maestoso, il palazzo dell'Hotel de la Ville, ovvero il municipio parigino, richiama le grandi architetture monarchiche e i fasti della corte del Re Sole

 

Museo del Louvre

"Casa" di tante opere celebri, come la Nike di Samotracia e la Gioconda, il Louvre si contraddistingue per la sua monumentalità, alla ricerca di un connubio tra vecchio e nuovo (la Piramide)

 

Arco di Trionfo

Costruito nell'Ottocento per celebrare le trionfali battaglie di Napoleone, l'Arco di Trionfo parigino si ispira alle opere dell'antichità classica, delle quali riprende forme e dimensioni

 

Montmartre

Collina immortalata dagli impressionisti, e non solo, Montmartre culmina nella sua magnifica basilica di stile neo-bizantino, dalle numerose cupole e dal profilo immacolato

 

Centre Pompidou

Museo d'arte dall'architettura modernissima, ben rappresentata dagli elementi tubolari progettati da Renzo Piano, il Pompidou è uno dei più importanti poli museali della città

 

Pantheon

Ispirato all'omonimo, e omologo, edificio romano, il Pantheon di Parigi ospita le sepolture dei personaggi che hanno reso celebre e inorgoglito la Francia nel mondo

 

Reggia di Versailles

Dimora che trasuda lusso e ostentazione in ogni suo punto, Versailles è una delle espressioni massime della ricchezza imperiale a cavallo tra XVII e XVIII secolo

 

Place Vendome

Meta dello shopping più chic, Place Vendome è un monumento a cielo aperto, una bellissima piazza circondata da palazzi nobiliari e dominata al centro dalla colonna monumentale

 

La notte di Halloween nelle catacombe di Parigi tra teschi ed ossa: è l’originalissima idea di Airbnb per festeggiare il 31 ottobre.

Per chi è stanco del tanto noioso quanto banale ‘dolcetto o scherzetto’, quest’anno, grazie alla società californiana, Halloween potrebbe assumere un sapore completamente diverso ed essere trascorso, è proprio il caso di dirlo, in una location da paura: le catacombe di Parigi.
Il tutto senza pagare un euro.

Com’è possibile? Semplice, Airbnb ha lanciato un concorso il cui premio finale, unico nel suo genere, è una notte per due persone in uno dei più grandi cimiteri al mondo.

Inutile precisare che l’iniziativa è rivolta solo a veri coraggiosi, ‘postilla’ a cui si ispira l’intero concorso.

La piattaforma americana per l’affitto e il subafitto di abitazioni private avrebbe pagato al Comune di Parigi ben 350.000 euro per ‘affittare’ le catacombe per la notte di Halloween.
La cifra rappresenta in realtà una sorta di ‘finanziamento’ per i lavori previsti nell’ossario, per il rifacimento del sistema di ventilazione e la realizzazione di una nuova uscita.



La location scelta come premio del concorso, indetto da Airbnb in occasione di Halloween, è indubbiamente la più adeguata a trascorrere una notte da brivido; le Catacombe di Parigi, costruite verso la fine del XVIII secolo, ospitano quasi 6 milioni di scheletri e teschi, distribuiti tra sale e gallerie originate dagli scavi per l’approvvigionamento del materiale da costruzione.

Per partecipare al concorso e vincere una notte per due persone nelle Catacombe di Parigi è sufficiente iscriversi alla piattaforma Airbnb e spiegare, in 100 parole, il motivo per cui si pensa di essere tanto coraggiosi da trascorrere un’intera notte tra scheletri, ossa e teschi.
Il testo deve essere redatto in francese oppure in inglese e deve essere inviato entro il termine massimo stabilito per il 20 ottobre.

Il vincitore sarà scelto sulla base di due criteri di valutazione che influenzeranno il giudizio finale nei seguenti punti percentuali: 70% originalità e creatività; 30% spirito del messaggio.

Il premio finale comprende una notte a 20 metri sotto terra in un’ambientazione che, aldilà del letto, ricorda ben poco la camera di un albergo, sia per la particolarità dell’arredo che per la carenza di servizi.

Ad accogliere i due ospiti, all’entrata delle catacombe, un cartello poco rassicurante scritto ovviamente in francese: ‘Arrete: c’est ici l’empire de la mort’ che tradotto in italiano avvisa ‘Fermati: qui c’è l’impero della morte’.

Inclusi nel premio una visita guidata degli ambienti, una cena con accompagnamento musicale ed un cantastorie che tenterà di ‘conciliare il sonno’ con leggende e storie da brividi.
Nel caso in cui riuscisse a non scappare durante la notte, alla coppia, probabilmente l’unica ad essersi mai risvegliata nelle catacombe di Parigi, sarà servita anche la colazione.

Tra le raccomandazioni di Airbnb quella di non accendere candele, mantenere il letto ad almeno 70 centimetri dalle ossa e rispettare le catacombe come se fossero la propria tomba.

 



Pagina 1 di 3