Non vi piace il freddo e state già pensando a un’idea per i ponti di primavera? Che ne dite di “sole, mare e vento” per mitigare le vostre giornate di aprile-maggio?

L’offerta di oggi comprende tre notti in una lussuosa masseria a pochi chilometri da Brindisi. Da qui potrete partire alla scoperta di Santa Maria di Leuca e Gallipoli, del borgo fortificato medioevale di Acaya, oppure delle architetture barocche di Lecce e la “città bianca” di Ostuni. Se amate gli itinerari nel verde non potrete perdere la riserva naturale di Torre Guaceto.

 

 

L’Antica Masseria Baroni è un antico casale recentemente ristrutturato, che vi accoglie con un ampio giardino e area relax. Incluse nell’offerta, colazione e degustazione di prodotti tipici locali.

Volete approfittare di questa interessante offerta? Eccovi il link, coglietelo al volo!

Medioevo e Rinascimento sono stati periodi di alchimisti, ingegneri e artisti, che in Italia non hanno lasciato tracce solo all’interno di chiese e musei. Infatti, per la gioia dei più curiosi e avvezzi alle scoperte ed esplorazioni "casuali", c’è stato anche molto altro.

Di che cosa stiamo parlando? Della geometria! L'odiata materia scolastica ritorna quest'oggi (in verità lo ha fatto già secoli fa) sotto forme assolutamente nuove e... turistiche. Linee bilanciate e cadenzate, che magari nascondono numeri cabalistici o legati a chissà quale credo alchemico, scacchiere viventi, forme che lievitano sotto forma di castelli. Scopriamo insieme di cosa stiamo parlando!

 

 

Marostica

Splendida cittadina in provincia di Vicenza, ai piedi dell’Altopiano di Asiago. Nella sua piazza a scacchiera da molti anni si svolge la famosa partita. Ma prendete nota: solo negli anni pari. Una tradizione che risale ad un anno pari di tanti secoli fa, il 1454 appunto, quando due nobili, innamorati della bella Lionora, decisero chi l’avrebbe vinta con un duello d’amore.

 

Palmanova

Dal Veneto ci spostiamo poco lontano, in Friuli Venezia Giulia. Questa bella cittadina rappresenta al meglio cosa intendessero i rinascimentali quando parlavano di “scienza”: una città progettata per essere inattaccabile. Da chi doveva mai difendersi? Dai turchi, per questo i veneziani l’hanno progettata ad hoc: simmetria, stella a nove punte, perfettamente difesa. Con tanto di piazza simmetrica al centro. Un labirinto? Giammai.

 

Castel del Monte

In questo caso la geometria non è urbanistica ma architettonica. Siamo ad Andria, in provincia di Bari e questo è un luogo che catalizza l’attenzione di tutti: voluto da Federico II di Svevia per motivi ancora oscuri (perché un sovrano avrebbe dovuto costruire un castello in una zona lontana da porti, fiumi e dalle principali città?). Eppure il risultato è assolutamente vincente: 8 è il numero ricorrente. Otto lati, otto torri, otto stanze trapezoidali all’interno. Ottagonale è anche il cortile interno. Andate e contate da voi il resto!

Per un primo maggio in musica non perdetevi un grandissimo evento: il Concertone che si tiene a Taranto.

La città pugliese ospita per il secondo anno consecutivo una manifestazione davvero monumentale che vede la partecipazione di alcuni dei grandi nomi della musica italiana.

Attesissime le performance di Caparezza, che aprirà il concerto, insieme a quelle di Vinicio Capossela, Sud Sound System e del gruppo di Roy Paci & Aretuska, ma anche del gruppo torinese dei Subsonica e dei Marlene Kuntz. E questi sono solo alcuni degli artisti previsti sul palco del concerto di Taranto, insieme ad altri personaggi della tv e della rete che nel corso del tempo hanno visto una vera e propria esplosione di popolarità, come Andrea Rivera – che è una figura nota soprattutto negli ambienti romani – e il direttore del Fatto Quotidiano Marco Travaglio.

Il palco di questo concerto rappresenta, inoltre, l’occasione di avere una maggiore visibilità per nuovi gruppi musicali: ecco il motivo per cui sono previste anche esibizioni di band emergenti.

Anche quest’anno l’evento ha un tema portante, e nel 2015 il tema scelto è legato al mondo della legalità e della giustizia, oltre che del diritto alla salute: su questa scia si inseriranno gli interventi di grande personalità del panorama politico italiano attuale.

Eccezionale anche la cornice, in quanto a fare da sfondo all’evento c’è il Parco Archeologico delle Mura Greche.

La Puglia è una regione ricca di caratteristici borghi, custodi di una tradizione millenaria fatta di leggende e credenze tramandate di padre in figlio, e di meravigliose spiagge. Vita da Turista vuole portarvi a conoscerla più da vicino, in maniera completa e ricca.

Un viaggio tra mare ed entroterra, tra spiagge chiarissime e il verde degli uliveti, dalle tradizioni marittime e quelle delle colline e dei boschi del Gargano. Insomma, una vera e propria full immersion in terra di Puglia.

Uno dei luoghi imperdibili è il Gargano, situato nella provincia di Foggia. Qui, tra mare, storia ed enogastronomia, si possono ammirare i tramonti più magici oltre che le spiagge più belle. Le località più famose sono Peschici, Vieste, Rodi e Mattinata. Inoltre, nel territorio del Gargano sorge anche la Foresta Umbra, un’immensa macchia mediterranea, ricca di flora e di fauna.

 

 

Una seconda realtà imperdibile è la Valle d’Itria, situata tra Taranto, Brindisi e Bari. Qui sorgono i famosi trulli, conosciuti in tutto il mondo. Si tratta di un territorio prevalentemente collinare, caratterizzato da colori vivaci e da specialità enogastronomiche tipiche della zona. Le città più conosciute sono: Martina Franca, Cisternino, Ceglie Messapica, Ostuni ed Alberobello. I loro centri storici sono caratterizzati da chiese e strutture realizzate con stili architettonici tipici della zona.

Qui, non potete perdere uno dei borghi più belli della Puglia: Cisternino. Si tratta di un borgo medievale che si affaccia sulla Valle d’Itria. Casette bianche al centro del paese; trulli e ulivi che punteggiano la campagna attorno. E a breve distanza il mare. Una delle bellezze da non perdere è la Chiesa Madre di San Nicola, sotto della quale è possibile ammirare i resti di una piccola chiesa costruita da monaci basiliani venuti dall’Oriente. Sempre da queste parti, sorge la “città bianca”, Ostuni. Posta su una collina, domina un mare cristallino. Si tratta di una città realizzata principalmente in calce, da qui il colore bianco che domina su tutti gli altri. Sembra quasi un presepe.

Infine, c’è il Salento, meta più gettonata dai turisti per le meravigliose spiagge e per lo splendido mare qui presenti. Chilometri e chilometri di spiagge bianchissime, mare limpido e cristallino, grotte e insenature naturali da mozzare il fiato, siti archeologici carichi di storia, paesaggi agresti e centri storici caratteristici. Tutto questo rende il Salento una zona da non perdere. Tra i luoghi più particolari ci sono i Laghi Alimini, le Cave di Bauxite, il borgo antico di Galatina e quello di Specchia.

Nel borgo antico di Galatina è possibile trovare ancora le cinque antiche porte di accesso, di cui tre facenti parte del sistema murario che circonda il centro storico. Tra i luoghi da visitare assolutamente ci sono il Palazzo Ducale, eretto intorno al XVI secolo, e Il Sedile costruito tra il XV ed il XVII. Il borgo di Specchia invece risulta essere tra i più belli d’Italia. Il suo centro storico è caratterizzato da  mille viuzze e vicoli, che regalano al turista un’atmosfera da favola, portandolo quasi indietro nel tempo. Ed ancora, nel meraviglioso Salento sorge la città di Otranto, che con le sue antiche e bianche scogliere, si affaccia su un mare cristallino. Imperdibile l’antico castello della città, una fortezza caratterizzata da una pianta pentagonale, che risulta essere tra le strutture architettoniche più particolari d’Italia.

Ancora tanti sono i borghi e gli splendidi luoghi di cui è ricca la Puglia, questo è solo un breve assaggio, che speriamo accenda la vostra curiosità di viaggiatori alla ricerca di luoghi da visitare e da vivere.

In aumento le prenotazioni relative alle vacanze in Puglia nei primi 5 mesi del 2015; la regione del sud Italia si conferma meta turistica dell’estate.

A renderlo noto attraverso un comunicato Puglia Promozione, l’agenzia regionale del turismo che registra e rivela trend più che positivi.

L’annuncio si aggiunge alla scia positiva di notizie che negli ultimi mesi sono state diffuse intorno all’interesse di italiani e stranieri verso le bellezze paesaggistiche, il mare cristallino e il patrimonio culturale della Puglia.
 




Nella classifica ‘Summer Trend’ di google.com risulta tra le mete più ambite; la Regione si posiziona al secondo posto dell’indice di gradimento, dopo la Grecia.

Ottimo posizionamento anche nella classifica dell’indagine ‘Turismo digitale: la web reputation delle Regioni italiane – Destinazioni e nuove fonti informative del turista’.
Condotta da Reputation Manager in collaborazione con Networklab la ricerca, dopo aver analizzato le conversazioni online, ha posto sul terzo gradino del podio, dopo Toscana e Sardegna, la Puglia che figura tra le regioni italiane che godono della migliore reputazione sul web.

Al successo ottenuto nelle classifiche appena citate segue quello evidenziato dalle ricerche di booking.com, il noto sito di prenotazioni online che decreta la Puglia vincitrice della graduatoria italiana relativa alle prenotazioni online dell’estate 2015.

I dati ufficiali del turismo pugliese della stagione in corso confermano un trend più che positivo.

L’osservatorio regionale sul turismo ha rivelato le percentuali di crescita rispetto al 2014: +7,4% di arrivi e + 10,7% di presenze nel solo mese di maggio.
Nel mese di giugno l’incremento stimato è del +2% per quanto riguarda gli arrivi e del +4% per quanto riguarda le presenze.

Ovviamente si tratta di dati incompleti, non ancora definitivi.

Alberobello - Puglia
commons.wikimedia.org

In un articolo del Sole 24 Ore Andrea D’Amico, Regional Director di booking.com per l’Italia ha dichiarato che il trend di prenotazioni per la Puglia registra la miglior performance della Penisola; secondo quanto stimato da Federturismo un buon 70% di turisti italiani sceglierà per le proprie vacanze una località marittima; in testa ancora una volta quelle della Puglia.

L’assessore all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia, Gianni Liviano, sottolinea il momento positivo per la Regione, che registra in relazione al turismo una rilevante crescita sui mercati stranieri.
Nonostante la strada che conduce a far diventare il turismo l’industria portante dell’economia pugliese  sia ancora piuttosto lunga, Liviano si dice pronto alla sfida.
L’Assessore promette il massimo impegno, da parte sua e degli operatori del settore, per rendere indimenticabile l’estate 2015 e porre le basi adeguate per uno sviluppo sempre maggiore.

 

 

 

 

 

Al mare anche fino a ottobre al Bed and Breakfast "Lo Scalo", a Marina di Novaglie.

 

OFFERTA SPECIALE

Una settimana in camera matrimoniale con colazione sul mare, lettini e ombrellone inclusi, 2 cene o pranzi nel ristorante Lo Scalo che prevede 2 portate a scelta, 1/2 bottiglia di vino, acqua, caffè... e gita in barca alle grotte del suggestivo tratto di costa fino a Santa Maria di Leuca. €500 tutto incluso. Offerta valida fino a dicembre 2014!

 

 

B&B "LO SCALO"

Il Bed and Breakfast "Lo Scalo" è il luogo ideale per trascorrere una vacanza nel Salento all' insegna del sole, del mare, del divertimento e della buona cucina. A pochi metri dalla vostra camera potrete godere dello splendido mare Adriatico della Marina di Novaglie, nel Sud Salento, vicino alla nota località Santa Maria di Leuca.

Sei camera matrimoniali, tutte nuovissime, arredate con gusto e fornite di ogni comfort, sono rese uniche dalla possibilità esclusiva per gli ospiti di usufruire di lettini e ombrelloni sul mare! La colazione poi è un sogno, servita nella terrazza dello splendido Ristorante Lo Scalo, rinomato per l’ottima cucina di pesce e per essere uno dei luoghi più incantevoli del Salento. Il Ristorante Lo Scalo vanta ospiti eccellenti del mondo dello spettacolo, cultura, cinema internazionale, che sono rimasti colpiti da questo scenario incredibile.

Sei camere matrimoniali con possibilità di aggiungere un posto letto. Una camera dispone anche di angolo cottura e ampio balcone. Per chi è alla ricerca di un soggiorno speciale è disponibile una camera a 20 metri dal mare. Le camere vengono affittate preferibilmente per minimo due notti, a partire da 70 euro. Nel prezzo è incluso la colazione, due lettini con ombrellone, lenzuola e asciugamani, pulizie giornaliere.

La filosofia degli alberghi diffusi forse precede addirittura quella di AirBnB: rivalutare i centri storici con la volontà di riempire quest’ultimi con il turismo, nazionale o internazionale poco importa, ma con il comune denominatore del low-cost.

Come? Affittando per brevi periodi case o stanze sfitte, il tutto coordinato da una struttura centrale che spesso fa capo al comune o a un’associazione che ne fa le veci. Insomma, anche un viatico per riscoprire o rivalutare i centri storici dei tanti, e spesso bellissimi, borghi italiani. E proprio d'Italia e di alberghi diffusi parliamo oggi, portandovi a scoprire alcuni dei luoghi dove questa filosofia è stata meglio applicata e declinata.

 

 

Umbria, Assisi

Già dal 1989 che la cittadina umbra si è dotata di una struttura di questo tipo, chiamata appunto Malvarina, un’azienda agricola biologica immersa nel verde, dove è possibile anche acquistare prodotti tipici.

Da qui potrete partire alla scoperta del centro storico, delle due bellissime Chiese di San Francesco (quella inferiore e quella superiore), e le tracce del passaggio di Giotto in città.

 

Toscana, Val di Chiana

A Monte San Savino esiste questo albergo diffuso del Castello di Gargonza. Si tratta di un autentico borgo con il castello medievale, la torre e la chiesa, un vero esempio di architettura storica, in un contesto urbano.

Infatti qui potrete rivivere l’esperienza di vivere in un abitato medievale, che tra i suoi ospiti annovera anche (ai tempi che furono) Dante Alighieri. Nei dintorni, oltre allo splendido borgo di Monte San Savino, potrete visitare Arezzo (e lo splendido ciclo di Piero della Francesca), oltrechè Lucignano.

 

Puglia, Locorotondo

Siamo in provincia di Bari e nel centro storico è attivo già da qualche anno questo complesso di dieci appartamenti, tutti piuttosto vicini ma "autonomi e indipendenti".

Compresi nell'offerta, il pernottamento e la prima colazione in un bar convenzionato. Un giusto mix tra tranquillità e ricercatezza, in uno dei Borghi più belli d'Italia, tra la natura pugliese e gli storici Trulli.

 

Sardegna, Orosei

La particolarità dell’Albergo Diffuso Mannois è quella di offrire anche la bicicletta ai suoi ospiti. Le camere sono “sparse” in tre edifici diversi del centro storico, ma si tratta di tutti ambienti storici di pregio che, ristrutturati a dovere, mantengono intatto il fascino di un tempo.

Orosei è famosa, oltre per le sue spiagge bianche che coccolano il borgo, per gli antichi nuraghi, che vi permetteranno di fare un tour tra natura e reminiscenze quasi preistoriche. Tra le più famose, le Nuraghe Gulunie.

“In autunno il Gargano mostra i suoi aspetti più autentici“

Francesco Schiavone - Presidente Gal Gargano

Che tu sia un viaggiatore solitario o accompagnato, dalla famiglia, dagli amici o dalla dolce metà. Che tu sia alla ricerca di relax o di un’avventura, di evasioni in luoghi dove trovare diletto per il palato e stupore per gli occhi. Che tu voglia perderti tra sentieri montuosi non troppo impervi o immergerti nella magia di vicoli che raccontano secoli di storia, cultura e tradizioni.

Qualunque sia il tuo modo di viaggiare, il Gargano è l’esperienza che cerchi. Terra di forte spiritualità ma anche ricca di affascinanti riti pagani, attraversando i comuni del territorio del GAL Gargano, da Cagnano Varano a Carpino e Ischitella, salendo da Mattinata a Monte Sant’Angelo fino a San Giovanni Rotondo e ancora arrivando a Rignano Garganico, San Marco in Lamis e proseguendo per San Nicandro Garganico, Rodi Garganico, Vico del Gargano, Peschici e Vieste, fino alle Isole Tremiti, il Gargano è un viaggio dentro il viaggio dove la natura incontaminata, la rara bellezza dei centri storici, l’artigianato, l’enogastronomia, l’arte e la musica popolare sono tesori che conquistano l’anima e il corpo, conducendo in mondi straordinariamente suggestivi.

 

 

Immersi nel verde tra paesaggi incontaminati

Rivivere la sua storia, esplorando grotte abitate sin da tempi antichissimi, rovine di chiese e castelli seminascosti nella vegetazione, ripercorrere antichi sentieri dove un tempo si nascondevano i briganti, si incamminavano uomini di fede in pellegrinaggio, passavano mandrie di bestiame sulle antiche vie della transumanza. Fare trekking sul Gargano non è una semplice passeggiata, significa ritrovarsi in una natura incontaminata, respirare i profumi del bosco, della terra e del mare.

Tra le rocce solitarie dell'entroterra e i boschi di alberi secolari, fermandosi ogni tanto nelle aree pic-nic predisposte ed altamente attrezzate, tra i numerosi sentieri che conducono nel cuore della Foresta Umbra è possibile ammirare fenomeni carsici, stazioni litiche del paleolitico e del neolitico. Grazie a questi percorsi, anche il nordicwalking e la mountain bike ben si adattano a scoprire questa terra, senza dimenticare la possibilità di escursioni con i quad o in fuoristrada, rigorosamente accompagnati da guide ufficiali del Parco nazionale del Gargano.

La natura del Gargano, un "paradiso sulla Terra" da scoprire

Dal verde poi è semplice andare alla scoperta dei trabucchi e delle torri che dominano il profondo e limpido mare, fino al parco marino delle Isole Tremiti in barca a vela, motonave o elicottero. Altre esperienze da non perdere sono le escursioni organizzate per visitare le grotte marine di Vieste, spingendosi fino ai leggendari faraglioni di Pizzomunno e le Zagare.

Dedicandosi a sport acquatici di ogni genere come windsurf, surf e kitesurf, immersioni subacquee, snorkeling o canoa, si può scorgere in mille prospettive l’Architello naturale di San Felice, dove su una magica spiaggetta sabbiosa immersa nel verde, si erge un piccolo promontorio roccioso. Da qui, nell’entroterra, si estende l'affascinante tenuta di Pugnochiuso e, nel tratto di costa verso Mattinata, si possono ammirare le altissime falesie. A togliere il fiato c’è anche Vignanotica, spiaggia meravigliosa in ogni stagione, con le sue bianche calcaree pareti rocciose a picco sul mare.

 

Terra di sapori e antichi mestieri, montagna sacra

Sapori del Gargano, sapori dell'anima

Sentite manifestazioni folcloristiche, che affondano le proprie radici in tradizioni secolari, animano ancora oggi i vicoli dei borghi garganici. Bellezze naturali e artistiche del Gargano si mescolano ad una tradizione enogastronomica viva e succulenta e al fascino degli antichi mestieri, che si tramandano di generazione in generazione. Una terra fertile regala agli uomini prodotti di grande valore: dagli agrumi all’olio d’oliva, fino ai prodotti biologici e ortofrutticoli come le fave.

Senza dimenticare i prodotti caseari come il caciocavallo podolico, i secondi a base di pesce di lago o la capra garganica e la vacca podolica, il pane tradizionale: ovunque nel Gargano si respirano sapori autentici. Manifestazioni culturali e musiche popolari arricchiscono lo scenario, già fecondo di scorci deliziosi grazie a santuari, come quello di San Pio a San Giovanni Rotondo o quello in grotta di San Michele, patrimonio mondiale dell’UNESCO, o ancora delle abbazie, come quella di Pulsano, entrambi tesori di Monte Sant’Angelo.

Soggiornando nei numerosi alberghi e B&B sparsi nel territorio è possibile gustare e scoprire le prelibatezze di questa terra. Scegliendo uno dei tanti agriturismi nei dintorni, che offrono possibilità di pernottare, si potrà godere appieno della vita contadina. Le antiche masserie sono in grado di mostrare un pezzo della storia garganica attraverso le tradizioni dei saperi e dei sapori della terra, ridonando nobiltà alla pratica agricola, insegnando a grandi e piccini i valori legati all'ambiente, all'alimentazione sana e consapevole, all'agricoltura ed allo spazio rurale. 

Le architetture religiose del Gargano: una terra di fede e devozione autentiche

Ammirando la bellezza del crocifisso di Varano o i santuari di Santa Maria di Stignano e San Matteo a San Marco in Lamis, passeggiando intorno alle Necropoli di Monte Saraceno e all’Abbazia di Monte Sacro a Mattinata, o costeggiando i sentieri intorno alla Chiesa romanica di Santa Maria di Monte Devio a San Nicandro Garganico sarete conquistati da atmosfere mistiche.

Lasciatevi ispirare dall’autunno sul Gargano, non perdete l’invito alla convivialità delle sue tavole ed alla magia dei suoi paesaggi, dei suoi intarsi nel legno, della sua spiritualità, del suono ritmato dei telai che tessono e di quello più frizzante del curlo che gira.

Non solo pizzica e Salento tra gli scenari della Puglia, ma anche grandi complessi carsici. Dopo le grotte di Castellana, è stata recentemente scoperta una nuova, profondissima cavità che si trova a soli sei chilometri di distanza dalle prima.

Come si è arrivati a questa scoperta? Nel 2012 un contadino della zona aveva notato un rapido risucchio dell’acqua sotto la sua pianta di ciliegio. Così è stata lanciata una campagna di scavo (che è ancora in corso), ma che permette già di scendere a grande profondità: 312 metri è il record stabilito da questa grotta, che si aggiudica così il titolo di cavità più profonda della regione.

La scoperta è stata effettuata quasi per caso da un gruppo di speleologi e archeologi pugliesi denominato GASP, (Gruppo Archeologico Speleologico Pugliese) che si è avventurato nelle sue viscere per oltre un chilometro, scoprendo pozzi verticali, un fiume sotterraneo, gallerie in piano e un lago sotterraneo a oltre 100 metri di profondità. Cosa succederà adesso? Ci si è imbattuti in una grande cavità allagata, che secondo le stime, potrebbe forse portare alla connessione con le famose e più grandi grotte di Castellana, scoperte il 23 gennaio di 77 anni fa.

 

 

Ma vediamo cosa può offrire la zona oltre alle grotte: Castellana si trova vicino a Bari, per cui in qualsiasi stagione dell’anno consigliamo un tour nella città vecchia, con visita d’ordinanza alla Cattedrale di San Nicola. Di bianco in bianco, passando per Alberobello.

Mare d’inverno? Perché no. Polignano a Mare è un borghetto poco distante da Castellana Grotte: il suo punto di forza (oltre all’acqua cristallina), è un pittoresco centro storico e la presenza di molti scavi romani, tra cui il più noto il ponte della Via Traiana. Un tour che dura nel complesso due giorni, un pacchetto perfetto per un weekend invernale, magari sognando l'estate.

Dal Salento al Gargano, dal mare ai centri cittadini: questi, e molti altri, i punti di forza di quella magica regione che è la Puglia e che noi vogliamo raccontarvi attraverso un video che non è semplicemente un video. Si tratta di un vero e proprio viaggio emozionale lungo i luoghi, la storia e le tradizioni di questa bellissima terra nota anche come il tacco d'Italia.


Il video che vogliamo mostrarvi racconta una regione che ormai da anni è tra le mete più scelte del turismo estivo, grazie a acque dai colori caraibici, una movimentata vita notturna che la rende una destinazione prediletta soprattutto dai giovani e a centri dalle forme splendide e suggestive, molti dei quali affacciati sul mare.

 


Il viaggio virtuale attraverso i posti più belli della regione poteva avere una colonna sonora diversa da quella della straordinaria pizzica locale? Il ballo tradizionale per eccellenza, che riuscirebbe a far muovere a ritmo di musica anche i sassi!

Un video che è anche un gioco e un'occasione per mettervi alla prova: amate la Puglia e magari ci siete stati anche molte volte, ma siete certi di conoscerla davvero? Ecco perchè, guardando il video, potete provare a 'pizzicare' tutti luoghi che compaiono nel video. Vi stupirete di sapere quanti ne conoscete, ma anche di quanti ne scoprirete di nuovi!

Pagina 1 di 2