I festival musicali in Italia, specialmente d'estate, rappresentano un panorama vastissimo e ricco di interessanti offerte, che spaziano nei generi e anche nei prezzi, i quali rispondono, bene o male, a quasi tutte le fasce di prezzo, rendendoli dunque appetibili a giovani, adulti, studenti o lavoratori che essi siano.

Oggi, Vita da Turista vi porta, con un giusto anticipo (sapete com'è, prenotare prima del tempo vi permette di trovare ancora posti disponibili a prezzi "umani") alla scoperta dei festival musicali della prossima estate italiana, in un tour da nord a sud tutto sulle sette notte. Pronti a... rockeggiare? 

 

 

Vasto Siren Festival

Vasto è una cittadina abruzzese, affacciata sull’Adriatico. Dopo la visita al Castello Caldoresco, ci consigliamo un tuffo in mare, tra spiagge molto ben attrezzate ma non ancora claustrofobiche come quelle della riviera romagnola. Se poi tutto questo lo farete dal 23 al 26 luglio prossimo, sappiate che c’è il Vasto Siren Fest, una bella realtà attiva ormai da qualche anno. La line up? Verdena, in tour per la loro ultima uscita Endkanz, e James Blake, pupillo della soul elettronica internazionale.

 

Hydrogen Festival, Piazzola sul Brenta (PD)

Vi piace il brit pop, ma non disdegnate l’elettronica? Allora dovete andare a Piazzola sul Brenta, dove vi aspettano Noel Gallagher e i Chemical Brothers, oltre a Ben Harper e Lenny Kravitz. Ma non finisce qui, con il pop di Anastacia. Tutto questo tra giugno e luglio, e già che ci siete, buttate anche un occhio alla splendida Villa Contarini.

 

Rock in Roma

Nella cornice dell'Ippodromo di Capannelle, alle porte di Roma, il Rock in Roma si conferma anno dopo anno come uno degli appuntamenti musicali più ricchi e variegati del mondo italiano. Il cartellone 2015, poi, punta a quantità e qualità eccezionali: da Robbie Williams ai Muse, passando per Fedez e Stromae, fino ai Chemical Brothers (e tanti altri), l'appuntamento capitolino merita davvero una visita.

 

Pistoia Blues Festival

Atmosfere ricercate, al limite tra jazz e rock. Questa è la ricetta che propone la cittadina toscana, nota non solo per i pulpiti trecenteschi di Giovanni Pisano nella Chiesa di sant’Andrea. Ad animare questa edizione del Pistoia Blues Festival saranno i Darkness (ve lo ricordate il noto motivetto a chitarre sonanti in mezzo alle montagne?), Munford&Soon e i Dream Theater. Chiudono due mostri sacri: Santana e Sting. Dal 1 al 24 luglio.

 

Sonisphere, Milano

Milano e Rho non saranno famose solo per l’Expo. O almeno non a luglio. Vi piace il metal? Bene, si parte il 2 giugno con i Metallica, Faith No More, Meshuggahe Gojira. Line up in corso d’opera, altri aggiornamenti in arrivo.

 

Lucca Summer Festival

Nel mese di luglio del 1998, anno della prima edizione, sono stati Bob Dylan e Joe Cocker ad inaugurare questo festival che ormai è diventato uno dei più importanti in Italia e non solo. Programmazione sempre di qualità, dove quest’anno si segnalano di nuovo Bob Dylan, insieme a Francesco De Gregori il 1 luglio; si prosegue il 5 con John Legend. Elton Jhon e Robbie Williams si esibiranno rispettivamente l’11 e il 23 luglio. Chiudono il 28 Snoop Dogg e Marcus Miller.

Mangiare in un ristorante di lusso è uno sfizio che tutti sognano di concedersi, non tanto per la qualità dei prodotti (certo eccellente, ma spesso accompagnata da porzioni decisamente microscopiche) ma per poter poi dire di esserci stati, suscitando così l'invidia di amici e parenti.

Tanti ristoranti extra-lusso in Italia, però, abbinano alla magnificenza della mise en place anche il fascino del panorama sulle città, sulla natura circostante e dei luoghi nei quali essi si trovano, magari sfruttando le terrazze panoramiche e rendendo così il nostro pranzo, o la nostra cena, una esperienza ancor più emozionante.

 

 

Scopriamo dunque insieme la classifica dei ristoranti dove il panorama è parte integrante del menù, con buona pace non solo dello stomaco, ma anche della vista.

 

Terrazza Danieli, Venezia

Una cena alla Terrazza Danieli, a Venezia, è un'esperienza sensoriale. Ammirare le mille sfumature del tramonto su Piazza San Marco, quando i marmi bianchi diventano rosa e rossastri, vi ripagherà del conto, e vi accompagnerà per sempre

 

Terrazza Brunelleschi, Firenze

Santa Maria del Fiore e San Lorenzo, le due chiese fiorentine sormontate dalle cupole del Brunelleschi, fanno parte del panorama che potrete ammirare da questo stupendo ristorante, dove grandi finestre panoramiche donano luce e scenario da sogno

 

La Pergola dei Cavalieri Hilton, Roma

La cucina di Heinz Beck è già di per sé motivo di visita alla Pergola. Se poi ci aggiungete la possibilità unica di cenare con vista sulla cupola della Basilica di San Pietro, mentre le luci della sera romana vi fanno da accompagnamento, ecco che avrete la cena romantica per definizione

 

La Terrazza dell'Eden, Roma

Tutta Roma ai vostri piedi, o meglio, "sotto il vostro tavolo". Questo è lo scenario che si presenta ai clienti della Terrazza dell'Eden, un ristorante di grandissimo prestigio a pochi passi dall'Altare della Patria, che è possibile ammirare, come i tetti di Roma, da una prospettiva invidiabile

 

George, Napoli

Napoli è una città troppo spesso sottovalutata, ma che tra monumenti e panorami regala emozioni assolutamente uniche al mondo. Un pasto al George, dove si può ammirare il Vesuvio, Castel dell'Ovo e le isole vicine di Capri e Ischia, è un ottimo modo per iniziare, o concludere, una vacanza partenopea

La Festa dell'Immacolata, il prossimo 8 dicembre, segnerà ufficialmente l'avvio del periodo natalizio, e con esso dei vari ponti, vacanze in montagna, gite fuori porta e chi più ne ha più ne metta. A onor del vero, le ferie partiranno venerdì 5, e si protrarranno fino a lunedì 8, complice anche uno sciopero generale proclamato dai principali sindacati che potrebbe spingere in molti ad "allungare" di un giorno il meritato riposo pre-natalizio.

Noi di Vita da Turista, in attesa di chiudere i PC e aprire gli scatoloni con le decorazioni natalizie, vogliamo consigliarvi alcune idee per trascorrere qualche giorno di ferie all'insegna dello sport, per smaltire quel paio di chili in più che tanto riprenderemo tutti durante i banchetti del Natale-Capodanno-Epifania, e prepararsi anche alle rigidità invernali con un corpo più in forma, ma senza rinunciare a paesaggi da sogno, passeggiate tra arte e cultura e una enogastronomia d'eccellenza.

 

 

Dolomiti, tra sport invernali e... taglieri di salumi e formaggi!

Tempo permettendo - e le previsioni degli ultimi giorni vanno proprio in questa direzione - l'Immacolata è il giorno nel quale prendono il via le attività degli impianti sciistici, dalle funivie alle piste, aprendo così la stagione invernale. Chi abita al nord Italia, ma anche chi ha la possibilità di viaggiare per un fine settimana lungo, non può non lasciarsi scappare l'opportunità di togliere cappotti, pantaloni e sci dagli armadi e partire verso le mete dolomitiche. Da Sestriere a Cortina d'Ampezzo, passando per Ortisei e Courmayeur, le destinazioni adatte a una breve vacanza sono pressoché infinite. In Valle d'Aosta per l'arte e la gastronomia, in Trentino Alto Adige per gli ottimi servizi, in Veneto e Friuli Venezia Giulia per i paesaggi e la vicinanza alle mete turistiche di Austria e Slovenia, sono tantissimi i luoghi deputati per iniziare a camminare, sciare o dare libero sfogo alla creatività su windsurf, magari rifocillandosi dopo una faticosa giornata sulle nevi con le prelibatezze delle malghe, o dei tanti rifugi alpini disseminati qua e là.

 

Castelli Romani, trekking e panorami a due passi da Roma

Meta prediletta dai capitolini per la gita fuori porta, i Castelli Romani sono una delle destinazioni più adatte per uno o più giorni di relax, accompagnati da un'offerta culturale, naturalistica e turistica di assoluto valore, con il valore aggiunto di trovarsi a pochi chilometri da Roma, la città turistica per eccellenza. Dalle ville nobiliari di Frascati, ai monumenti berniniani di Ariccia, questi sedici comuni offrono accoglienza e gastronomia di prim'ordine, tra i quali spiccano la porchetta di Ariccia, il pane IGP di Genzano e Lariano, il vino bianco di Marino e Frascati, le castagne e i dolci natalizi di Rocca di Papa e tanto altro ancora. Tra una passeggiata in riva ai laghi Albano e di Nemi (dove si trova lo storico Museo delle Navi romane), a un'escursione sulla cima del Monte Cavo, ripercorrendo la Via Sacra che fu battuta dai re romani e dai generali trionfanti dopo grandi battaglie, avrete l'imbarazzo assoluto della scelta, in un percorso diffuso tra sedici comuni, tutti con un'identità e delle bellezze da scoprire, a prezzi convenienti sia per il mangiare che per l'alloggio, e con un rapporto qualità-prezzo che vi farà venire voglia di tornarvi il più presto possibile.

 

Sicilia, terra di profumi e temperature miti

Diciamocelo: non a tutti piace l'inverno, e soprattutto il doversi vestire a strati, con un ingrombo e una perdita di tempo assolutamente evitabile. Se anche voi preferireste un tiepido sole, magari sorseggiando una spremuta d'arancia o assaggiando una deliziosa cassata, la Sicilia è la vostra terra promessa. Dalle architetture arabeggianti di Palermo alle vestigia greche della Valle dei Templi di Agrigento, fino alle cime innevate dell'Etna, la Sicilia è una delle regioni italiane con la maggiore varietà di paesaggi, e non solo. Alcuni giorni a Favignana, Lampedusa o Pantelleria potranno ritemprarvi lo spirito e regalarvi dei bagni fuori stagione, mentre tra Enna e Noto potrete scoprire meravigliose bellezze barocche, salvo poi concedervi un piccolo peccato di gola a Modica, che nel primo weekend di dicembre si veste a festa per la Festa del cioccolato, un appuntamento assolutamente imperdibile per i golosi (ma anche per dei regali di Natale in anticipo).

 

Città d'arte, la scelta che premia sempre

Una scarpinata tra la Fontana di Trevi e Piazza di Spagna, un tour di due giorni ammirando il Duomo e la Pinacoteca di Brera, un giorno dell'Immacolata ammirando le boutique di Ponte Vecchio e i giardini di Boboli a Palazzo Pitti, le Città d'arte italiane sono una scommessa che non potrete non vincere. Roma, Milano, Firenze, ma anche Venezia, Genova e Torino, sono facilmente raggiungibili da treni ad alta velocità e aerei low-cost, ma appena scesi dai vostri mezzi moderni dovrete affidarvi, per rimanere in tema "Turista in forma", solo ai vostri piedi. E allora gambe in spalla, magari sostando solo per qualche minuto in un elegante bar del centro o scoprendo dei negozietti nascosti dove dar fondo al portafoglio, a visitare tutti quei palazzi, quelle piazze, quelle basiliche e cattedrali e tutto ciò che fa dell'Italia il paese più bello del mondo. Un paio di scarpe buone, e via! 

Si terrà stasera martedì 25 novembre 2014, nella magnifica cornice dell'Auditorium Parco della Musica di Roma, il concerto della star internazionale della musica jaz Dee Dee Bridgewater, che si esibirà nel corso del Roma Jazz Festival, importante appuntamento del genere.

Accompagnata da un'orchestra di eccellenza, alla quale prenderanno parte Theo Croker alla tromba, Irwin Hall al sassofono, Sullivan Fortner al pianoforte, Eric Wheeler al contrabbasso e Kassa Overall alla batteria, la Bridgewater eseguirà parte del suo celebre repertorio, spaziando tra jazz, soul e R&B, alcuni generi da lei toccati che l'hanno resa celebre in tutto il mondo.

 

 

Il concerto, che inizierà alle 21, si svolgerà presso la grande Sala Sinopoli, una delle tre principali dell'auditorium di Roma, e i biglietti costeranno da un minimo di 25 a un massimo di 30 euro. Un'occasione imperdibile per gli amanti del jazz e per scoprire una voce e una musica che hanno pochi eguali al mondo.

Nell’atmosfera di Via Veneto, una delle vie più scintillanti e prestigiose del centro di Roma, avrà luogo il il prossimo 31 dicembre il Capodanno 2015 più esclusivo e regale.

Un ultimo dell’anno targato “Dolce Vita” per rivivere i fasti dei tempi felliniani ed il fascino che negli anni ’60 portarono nei club della prestigiosa via le star di tutto il mondo, e un'idea elegante e di particolare interesse per celebrare il Capodanno 2015 all'insegna della "Grande Bellezza" romana.

 

 

Due piani e altrettante aree in cui dilettare il palato con cucina ricercata e la mente con musica dal vivo. Dalle ore 20,00 vi attende il Welcome Drink che farà da apripista ad un succulento menù del gran cenone del Capodanno Restaurant Veneto. Dopo il brindisi di mezzanotte seguirà un programma musicale dance ed il classico cotechino e lenticchie di buon augurio per il nuovo anno.

Il Capodanno Restaurant Veneto 2015 è un evento di particolare interesse, e dunque i posti sono limitati. Obbligatoria, per questo, anche la prenotazione. Maggiori informazioni e i mezzi per prenotare possono essere trovati collegandosi a questo sito.

Il nostro viaggio a Roma è iniziato il 28/09/2013 e si è concluso il 04/10/2013. In questa settimana abbiamo visitato gran parte della bellissima città.

 

Numero Viaggiatori: 2

Data di partenza: 28/09/2013

Durata: sette giorni

Luoghi: Roma

 

Descrizione del viaggio:

Il nostro viaggio a Roma è stato stupendo. La città di Roma ci ha portato indietro nel tempo, grazie ai suoi innumerevoli monumenti, come il Colosseo, i Fori romani, la fontana di Trevi, la fontana del Tritone, Castel Sant'Angelo, la famosa bocca della verità, l'Area sacra e il tempio Adriano. Elencare tutto ciò che abbiamo visto sarebbe impossibile. Io ho adorato sicuramente le innumerevoli piazze, i musei e le chiese di Roma, in particolare Piazza Navona, Campo de' Fiori, Piazza della Repubblica, Piazza San Pietro, Piazza Venezia ecc...

I musei e le chiese che ci hanno impressionato maggiormente sono i musei capitolini, il museo delle cere, i musei vaticani ma anche il museo del videogioco. Due delle chiese più particolari che abbiamo visto sono le Chiese di Santa Maria in Trastevere e di Santa maria in Cosmedin. Tutti questi magnifici monumenti ci hanno portato nell'epoca dell'antica Roma ed è stata un esperienza favolosa!

Un'altra cosa che ci ha colpito è il grandissimo centro commerciale Porta di Roma e in particolare l'IKEA. La gastronomia romana è particolarmente buona soprattutto la piazza a taglio, i supplì e la buonissima grattachecca al limone. Molto funzionali e veloci sono i mezzi di trasporto dagli autobus ai tram, fino alla metropolitana. Li consiglieri a chiunque! Che dire ... Sicuramente torneremo nuovamente in questa splendida città che ci ha fatto tanto sognare!

Sulla scia del trend ‘Capodanno in Piazza’ anche quest'anno Roma propone il concerto che riunisce persone di ogni età accomunate dal desiderio di festeggiare il nuovo anno all'insegna della musica dal vivo e del divertimento.

Dopo le polemiche sul Giubileo e sulla situazione politica della Capitale, che hanno rischiato di far saltare l’evento più atteso da romani e turisti, è stato finalmente confermato il tradizionale appuntamento che ormai da 23 anni accompagna il count down che precede lo scoccare della mezzanotte.

E’ stato lo stesso Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini, ad assicurare lo svolgimento del Concerto di Capodanno a Roma, un’occasione importante che mira ad attirare in città un considerevole numero di turisti.



Dopo un ballottaggio che ha visto competere Piazza del Popolo, Fori Imperiali e Circo Massimo è stata finalmente scelta la location del Concerto di Capodanno a Roma.
Ancora una volta sarà l’antichissimo circo, un tempo adibito ai giochi e alle corse dei cavalli, ad accogliere il palco sul quale saliranno alcuni dei più grandi interpreti della musica italiana.

Il grande evento musicale gratuito è in programma a Roma al Circo Massimo il 31 dicembre a partire dalle ore 22:00 in poi.

Il primo ad esibirsi, secondo le indiscrezioni trapelate sulla scaletta, dovrebbe essere Edoardo Bennato, il cantautore e armonicista napoletano che intratterrà il pubblico con i suoi brani più famosi.

Il count down come di consueto avrà inizio qualche minuto prima della mezzanotte; a scandire i secondi finali della notte di San Silvestro sarà Gioia Marzocchi, la conduttrice e attrice italiana che accoglierà il 2016 con il tradizionale brindisi.

Ad aprire in musica il nuovo anno ci saranno i Negramaro, la band ‘guidata’ dalla carismatica e inconfondibile voce di Giuliano Sangiorgi.
Dopo i sold out registrati con l’ultimo tour in giro per l’Italia il gruppo salentino, per la gioia dei numerosissimi fan, giovani e meno giovani, si esibirà gratuitamente sul palco del concerto di Capodanno a Roma.

Chiuderà la notte più lunga dell’anno un DJ Set che farà ballare, saltare e divertire fino all’alba tutto il Circo Massimo.

Ancora incerta la copertura mediatica dello spettacolo; al momento non risulta in programma alcuna diretta su Rai 1.
Per chi lo desidera potrà seguire la diretta radio del Concerto di Capodanno a Roma su Rai Radio 2 che si collegherà in diretta con il Circo Massimo a partire dalle ore 22.00.

Ieri vi abbiamo proposto alcune soluzioni per festeggiare l'arrivo del 2015 nella cornice metropolitana e moderna di New York. Quest'oggi, invece, per accontentare patriottici e tutti coloro che sono dotati di un budget sicuramente minore, ma che proprio per questo non vogliono rinunciare a celebrare degnamente il Capodanno, ci spostiamo a Roma.

Nella nostra bellissima capitale, che offre durante il periodo natalizio tante attrattive, con mercatini e mostre di tutti i tipi, il Capodanno viene celebrato in moltissimi luoghi, dalle piazze principali ai locali, offrendo così a famiglie, amici, single e turisti l'opportunità di scoprire il lato più festivo dell'Urbe.

 

 

Per gli amanti della musica, iniziamo la carrellata sul Capodanno romano con Amore 015, il grande dj-set che dal 30 dicembre al 2 gennaio riempirà i locali della Fiera di Roma (non lontana dall'Aeroporto di Fiumicino e ben collegata con il centro città) con la migliore musica internazionale, in una sfilata dei generi house, techno, electro e dance capace di soddisfare tutti i gusti. Il biglietto unico di ingresso costa 55 euro, e permette di scegliere tra una delle tre serate.

Manca ancora l'annuncio ufficiale, ma il concerto in piazza sarà l'evento principe della nottata romana. Tante in ogni caso le proposte, "frammentate" tra i luoghi di maggiore frequentazione a Roma come Piazza Navona, Piazza del Popolo, Piazza di Spagna, i Fori Imperiali e il Circo Massimo, dove non mancheranno intrattenimento, spettacolo e tanto divertimento in compagnia.

Per chi preferisce i locali al chiuso, magari temendo nel tempo inclemente, la proposta è tutta da scoprire. Si parte dal Piper, un locale che non ha certo bisogno di presentazioni, e che con questo Capodanno festeggerà i 50 anni di attività. Con un biglietto dal costo di 70 o 50 euro, a seconda del servizio scelto, si potrà festeggiare in un ambiente classico ed esclusivo, godendo anche del nuovo Open Bar aperto proprio per l'occasione.

Ambiente lussuoso e servizio riservato a Casa Novecento, in zona Eur, dove tradizione e modernità si mescolano per offrire un Galà di Capodanno esclusivo. Proposta ancor più "fashion" nella cornice nobiliare di Villa Miani, dove si potrà celebrare l'arrivo dell'anno nuovo con una incredibile vista su Roma, tra il grande cenone, l'open bar e il dj-set fino a notte inoltrata.

Folta anche l'offerta di intrattenimento nei Castelli Romani, dove tantissime ville private, ristoranti e locali di ogni tipo saranno aperti per l'occasione, e si potrà dunque celebrare il Capodanno in grande stile, magari in abito elegante o anche in atmosfere più casual, potendo godere di una posizione privilegiata sulla Capitale e i dintorni.

 

 

415 anni e non sentirli. Anche per questo 2015 si rinnova l'appuntamento con la Fiera Nazionale di Grottaferrata, una tradizione tra le più sentite della zona dei Castelli Romani, a sud di Roma, grazie alla sua storia secolare, al lungo periodo di apertura (ben 9 giorni) e all'ingresso gratuito, novità questa degli ultimi anni.

Per chi vuole immergersi, per qualche ora, nel mondo delle "fiere popolari", dove tantissimi espositori metteranno in mostra (e in vendita, spesso con assaggi e prove gratuite) i propri prodotti, Grottaferrata rappresenta una meta ideale, soprattutto perché distante solo 15 minuti da Roma, e dunque facilmente raggiungibile.

 

 

Anche quest'anno, tutti i visitatori potranno scoprire la grandissima offerta merceologica e attrattiva della Fiera di Grottaferrata, con i prodotti tipici dell'enogastronomia locale e nazionale, ma anche con tanta offerta di artigianato e natura, oltre agli appuntamenti collaterali, tutti dedicati alla cultura, che si uniscono nei due filoni cittadini: quello della Città del Libro, e quello di Ce steva na vota, la festa popolare che già da tempo riscuote molto successo.

Insomma, dal 21 al 29 marzo, i Castelli Romani avranno il loro "centro ideale" a Grottaferrata, per la 415a Fiera Nazionale, un appuntamento da non perdere per tutti gli abitanti di Roma e dintorni, e per chi sarà in zona in questi nove giorni!

La nota guida turistica Lonely Planet, uno dei massimi nomi in fatto di consigli del turismo, ha lanciato la sua versione aggiornata dell'Ultimate Travelist, la lista delle 500 destinazioni da visitare assolutamente.

Si tratta di una classifica che, come è possibile immaginare, include i luoghi più belli del mondo, sia quelli già famosi, e sia quelli che per la loro bellezza meritano una maggior fama internazionale. Per ora disponibile, solo in preordine, e solo in inglese, la Ultimate Travelist si configura come la guida turistica definitiva del globo terrestre.

Elencare tutte e 500 le località sarebbe davvero un lavoro enorme, ma vi basterà sapere che il luogo "imperdibile per eccellenza", secondo Lonely Planet, è il complesso archeologico di Angkor Vat, i templi della Cambogia, seguiti dalla Grande Barriera Corallina dell'Australia e, medaglia di bronzo, il sito archeologico peruviano di Machu Picchu.

 

 

Per quanto riguarda l'Italia, che pure domina la classifica UNESCO dei patrimoni dell'Umanità con ben cinquantuno siti, il parere dei redattori statunitensi è meno lusinghiero: nella top 50 spiccano solo tre siti del Bel Paese, ovvero il Colosseo di Roma (7° posto), Piazza San Marco a Venezia (26° posto) e il sito archeologico di Pompei, al 41° posto.

Tesori visitati ogni anno da milioni di turisti, come il Museo degli Uffizi di Firenze, le Cinque Terre in Liguria, o il Duomo di Milano, si trovano soltanto molto indietro nella top 500, con la Chiesa di Santa Maria Nascente - questo il vero nome del Duomo meneghino - addirittura al 245° posto.

Stupisce, infine, la presenza della Torre di Pisa, probabilmente uno dei luoghi più amati dai turisti stranieri in Italia, che si trova pressoché in chiusura della classifica, al 493° posto, superata ad esempio dal Fiordland National Park della Nuova Zelanda, dalla Scogliera dei Dodici Apostoli in Australia, e dalle Dune di Sossusvlei, in Namibia (212° posto).

Al di là delle considerazioni generale sui pareri della classifica, la Ultimate Travelist è un ottimo mezzo per immergersi nella bellezza del mondo, grazie a luoghi unici e suggestivi, come la Grand Place di Bruxelles, il Castello di Edimburgo o la prigione di Alcatraz, un "monumento" sui generis, ma che grazie al recente restauro si configura come un luogo da rivedere, e riscoprire.