Perfetto per fare shopping nei suk, rilassarsi in un hammam e vivere atmosfere esotiche.

 

Numero Viaggiatori: 2

Data di partenza: 26/04/2012

Durata: 9 giorni

Luoghi: Marrakech

 

Descrizione del viaggio:

Locali supertrendy, alberghi esclusivi e shopping etnochic. Marrakech è un esotico mix della Parigi bohémienne e della mondana Ibiza. In più è una delle mete preferita delle celebrities, quindi è perfetta per chi ama fare Vip-watching. Uno dei luoghi più caratteristici è Place des Epices, dove ci si può lasciar guidare dagli inebrianti profumi delle bancarelle di spezie ed erboristerie tradizionali.

Per il pranzo, consiglio Terrasse des Epices, un'enorme terrazza dove è possibile gustare un golosissimo cous cous di pollo con verdure, ceci e uvetta. Atmosfere da favola anche nel suk, dove si possono trovare lampade e lanterne marocchine in metallo intarsiatoe battuto a mano, ma anche bijoux etnici, ceramiche fatte a mano e originali abiti locali.

Per un po' di relax, l'ideale è rifugiarsi in un riad (dimore marocchine trasformate in eleganti e sofisticati alberghi che ospitano beauty farm e giardini esotici), dove alternare momenti di assoluto riposo nella spa dell'albergo, a momenti decisamente più active, concedendosi ad esempio lunghe passeggiate a cavallo o escursioni in quad.

Siete stati a Londra tantissime volte e non vi stanchereste mai di tornarci? Giustissimo, è una città splendida. Eppure ci sono delle cose da vedere che sono davvero interessanti e che, però, restano un po’ fuori dall’ordinario circuito turistico della capitale inglese.

 

 

Da una parte all'altra della città

Ogni guida di Londra propone sempre la sua parte ovest, quella dove sono presenti i principali monumenti e le attrazioni più famose della città. Anche la parte est, tuttavia, negli ultimi anni è stata soggetta ad un lavoro di riqualificazione urbana che l’ha resa meta appetibile per un turista. Hackney è un sobborgo londinese dal passato malfamato che recentemente è stato rivalutato e riscoperto. È la parte della città di cui Alfred Hitchcock aveva scoperto il potenziale, dal momento che qui girò alcuni dei suoi primi film.

Hoxton Square è uno dei punti di ritrovo di artisti, giovani e abitanti della zona, dove si trovano ristoranti e caffè alla moda, e gallerie d'arte come la White Cube che fanno capire quanto vivace sia l'atmosfera che vi si respira.

Gli Hackney Marshes, sede di 88 campi di calcio, è tra le (numerose) aree verdi presenti nella zona, e che non a caso è stato scelto come location delle Olimpiadi di Londra 2012.

Non mancano pezzi di storia, a Hackney: la Sutton House in Homerton High Street è il suo edificio più antico, una casa del periodo Tudor che attualmente ospita un museo. E qui si possono ammirare case storiche tra cui quelle in cui hanno vissuto scrittori come Edgar Allan Poe.

 

da www.theplatforms.org.uk

 

Portobello? No, meglio Broadway

Quando si pensa ai mercatini di Londra, viene subito in mente quello iconico di Portobello Road. Non è, però, il solo: potreste trovare ottime offerte anche al Broadway Market. Qui si può trovare di tutto, dallo street food all’elettronica casalinga. Il tutto a prezzi molto convenienti.

In passato era un centro molto frequentato, e recentemente è stato valorizzato grazie ad alcune associazioni locali che lo hanno riportato in auge.  

Chiuso tra il parco London Fields e il Regent's Canal, non è ancora conosciutissimo dalle masse di turisti e per questo è frequentato più che altro dalle persone del posto; ancora si può avvertire tra i suoi banchi, quindi, il vero British style.

Il buon cibo è il suo fulcro: frutta e verdura, carne, pesce, pane e dolci, e molto altro ancora. Eppure è anche un punto nevralgico della moda nell'East London: si possono incontrare, infatti, molte fashion victim che vanno  a fare incetta di cappelli, scarpe e abiti vintage, senza considerare che è in zona che risiedono alcuni dei migliori giovani designer del paese.

 

Broadway Market a Londra 

 

Londra a tinte fosche

I quartieri dell’East End, soprattutto nei distretti di Spitalfields e Whitechapel, sono sempre associati alla macabra figura di uno dei più conosciuti serial killer della storia: Jack lo Squartatore. Moltissime le visite guidate che conducono i turisti più coraggiosi lungo le strade in cui furono commessi i delitti. Ovviamente i tour si svolgono di sera, partendo intorno alle sette, per dare una maggiore aura di mistero e di inquietudine all’esperienza.

Se siete tanto spavaldi da voler fare questo giro dell’East End per conto vostro, vi consigliamo un punto di partenza: scendendo alla stazione metro di Whitechapel camminate fino a Durward Street e vi troverete davanti ad un edificio in mattoni rossi. Lì accanto fu trovata la prima vittima di Jack, Mary Ann Nichols.

Londra nasconde molti altri luoghi in cui mettere alla prova il proprio coraggio, come Old Bailey, sede di numerose impiccagioni pubbliche, la casa del barbiere Sweeney Todd e il luogo di tortura di Braveheart.

 

Whitechapel

 

Prossima fermata: Hogwarts

Un luogo che fino a qualche anno fa nessuno conosceva, e che era frequentato solo dalle persone che prendevano degli ordinari treni che conducevano verso alcune località vicine. Negli ultimi anni la stazione di King’s Cross, nel quartiere di Camden Town, è diventato una meta molto frequentata. Considerato il successo mondiale che ha avuto il giovane mago Harry Potter, è comprensibile che la fila per fare una foto al famoso binario 9 ¾ sia ogni anno sempre più lunga. È un binario nascosto di questa vecchia stazione in stile vittoriano che, con le sue grandi arcate, mantiene il suo aspetto di stazione di altri tempi. 

Il fantastico binario è posto tra i realmente esistenti binari 9 e 10: è da qui, come si dice nei libri e nei film, che parte il treno per la scuola per maghi di Hogwarts. Il binario è abbastanza riconoscibile, in quanto nelle sue mura  è stato piantato un carrello porta bagagli con cui sempre più turisti decidono di fare una foto. 

Se volete risalire agli albori della storia del mago più famoso del mondo, vi consigliamo anche una passeggiata nello Zoo di Londra, dove Harry si accorge di essere "speciale" parlando con un serpente. E se anche non siete dei fan della saga della Rowling, godetevi la bellezza dello zoo!

 

King's Cross 

 

Gli oratori della domenica

Hyde Park è conosciutissimo dai turisti della City, ma in un angolo dell’ampia area verde succede qualcosa che non si vede tutti i giorni (e ovunque). Qui si mantiene una tradizione tipicamente anglosassone che affonda le sue radici molto indietro nel tempo: quella dei comizi improvvisati e dei pulpiti di fortuna. Nei pressi di Marble Arch si trova lo Speakers' Corner, dove la domenica mattina sono moltissimi coloro che si improvvisano oratori e che esprimono la propria opinione su alcuni temi. Salendo su sedie, sgabelli e scale pieghevoli attirano sempre l’attenzione di un nutrito corpo di curiosi.

Perché andare a vedere questo piccolo angolo del parco? Perché qui hanno tenuto discorsi storici anche persone importanti come Karl MarxLenin e George Orwell

 

Speakers' Corner

Volo economico: prenotato. Ostello da dieci euro a notte: preso. Bagaglio in stiva: no, solo quello a mano. Tutte le misure necessarie per una vacanza low cost sembrano essere state adottate, ma… lo shopping? Di certo non si farà tappa in Via Condotti a Roma o sugli Champs Elysees a Parigi, ma non è detto che si debba tornare a casa a mani vuote.

 

 

Dai boulevard al mercatino delle pulci

Il mercato di St. Ouen di Parigi è da molti considerato il mercatino delle pulci più grande non solo della città, ma di tutta Europa. La scelta, in effetti, è ricchissima: la merce d’antiquariato fa da padrona, ma se si rovista bene le bancarelle possono regalare giocattoli, libri, fotografie e dischi in vinile. Per non parlare, poi, di bellissimi vestiti vintage!

Il mercato è inoltre vicinissimo a Montmatre, e se proprio le tasche sono talmente provate da non poter comprare nemmeno un piccolo cimelio francese, ci si potrà consolare passeggiando nel suggestivo quartiere degli artisti.

Se si ha ancora un po’ di tempo e si è appassionati lettori, la passeggiata lungo la Senna è un must: lì ci sono moltissime bancarelle piene di libri che aspettano solo di essere comprati. E a pochi euro!

 

Dio salvi la regina dello shopping low cost

Londra è da sempre il regno del low cost ed è conosciuta anche per i suoi meravigliosi mercatini, alcuni dei quali sono entrati nella leggenda.

Leggendario, appunto, il mercato di Portobello Road, il più famoso della città e uno dei più importanti al mondo. Si trova davvero di tutto, dagli oggetti d'arte e d'epoca all’oggettistica, da articoli da collezione (magari introvabili) ai gioielli più particolari, scarpe e vestiti.

Altra zona, altro mercato: quello di Camden è bizzarro e coloratissimo, ed espone una quantità di oggetti infinita. Capi e accessori vintage, mobili etnici e altri oggetti che non avranno mai alcuna utilità, ma che vorrete fortemente per un motivo che sfugge anche a voi stessi.

 

Berlino che vai, shopping alternativo che trovi

Shopping low cost a Berlino vuol dire una sola cosa: mercato di Mauerpark. È ricco di prodotti vintage, come ogni buon mercatino che si rispetti, magliette, maglioni o borse stampate che sembrano quasi delle opere d’arte.  I prezzi sono accessibili, e possono scendere ulteriormente se si è in grado di contrattare con i venditori, molti dei quali hanno merce molto simile: uno splendido tubino anni ’40 potrebbe costare diversi euro in meno semplicemente spostandosi qualche metro più avanti.

Se poi si vuole prestare maggiore attenzione alla qualità, bisogna andare al mercato di Arkonaplatz che ha dei prodotti ineccepibili. Sperimentare la perfezione, però, costa un po’ di più.

 

Espadrillas? Sì, grazie

Barcellona è un luogo pieno di arte e di imprevedibilità, ed è famosa per questo suo aspetto. Tra i mercati più importanti e che attira il maggior numero di turisti sicuramente c’è il Mercadillo de la Plaça de Sant Josep, luogo di ritrovo – e di mostra – di artisti. Le vere chicche, però, si trovano al Mercat Dels Encants, uno dei più grandi e amati mercati delle pulci dell’intera città. Come ogni mercatino delle pulci che si rispetti, anche questo offre una gran quantità di materiale: oggettistica, elementi d’arredo e abbigliamento. Qui è possibile comprare non solo un paio di tipiche espadrillas da portare a casa come ricordo, ma addirittura vestiti alla modica cifra di… un euro. Se non sono affari questi!!

Si apre fra poco più di una settimana la stagione dei saldi estivi 2013, il periodo migliore per fare acquisti con un occhio al portafogli, nonostante la crisi (o forse proprio perché c'è la crisi). Dal prossimo fine settimana, sabato 6 e domenica 7 giugno, partiranno in tutta Italia gli sconti stagionali. Attenzione puntata sulle città famose per lo shopping, da Roma a Milano, ma soprattutto sui grandi outlet che negli ultimi anni sono spuntati in tutta la penisola. 

Leggendo le cronache di questi giorni, si scopre che quest'anno il periodo dei saldi potrebbe essere più "utile" del solito. L'invenduto è maggiore rispetto agli anni scorsi e saranno molti di più i prodotti arrivati alle vendite di fine stagione. Le possibilità per fare buoni affari ci sono, tenendo presenti alcune regole di base: ciò che si compra, anche in saldo, si può cambiare e bisogna stare attenti che il prezzo pre-saldo sia lo stesso che quel prodotto ha durante il resto dell'anno, ovvero che non ci siano state maggiorazioni da parte del commerciante.

 

 

Fatte le necessarie avvertenze, ecco la domanda: come coniugare shopping e vacanza? La soluzione migliore è scegliere una grande città. L'estate romana, per esempio, è ricca di eventi e di appuntamenti che possono rappresentare anche un'ottima scusa per un giro tra i negozi. Non lontano dalla capitale, inoltre, si trovano i due outlet village di Valmontone e di Castel Romano. Così, se i prezzi in città sono ancora troppo alti, si può sempre decidere di fare un salto fuori porta. Il periodo dei saldi può essere una buona occasione anche per visitare la Reggia di Caserta. Anzi, le Regge. A Marcianise, poco più di 10 chilometri da Caserta, si trova "La Reggia Designer Outlet".

Spostandoci verso Nord, vi consigliamo di fare un giro nelle Marche. La regione è tra le più verdi d'Italia e sta vivendo una vera riscoperta negli ultimi anni. Merita davvero una visita. Così fra una passeggiata sul Colle dell'Infinito di Recanati e un salto ad Ancona, per assistere al particolare fenomeno del sole che sorge e tramonta a mare, potrete trovare il tempo per raggiungere la zona di Civitanova Marche e Sant'Elpidio a Mare, dove si trovano gli outlet delle più prestigiose industrie calzaturiere italiane.

PHOTO: © Shutterstock

Parigi, Roma e Londra le capitali europee dello shopping secondo TripAdvisor.

In tempo di saldi lo shopping è protagonista assoluto della vita delle cosiddette fashion victim e delle donne appassionate di moda.

Sulla scia del crescente interesse, che in questo periodo si registra verso l’acquisto di abiti, scarpe e accessori di vario genere a prezzi scontati, TripAdvisor ha stilato la classifica delle capitali europee più apprezzate per le infinite possibilità che offrono.

Per chi desidera concedersi una vacanza rilassante dopo il frenetico periodo natalizio e le grandi 'abbuffate' ecco qualche consiglio per scegliere le mete perfette per lo shopping.


Sulla base delle preferenze dei viaggiatori appartenenti alla grande community di Tripadvisor la top ten vede posizionarsi al primo posto Parigi; non poteva essere altrimenti dal momento che la città parigina è considerata la capitale mondiale dell’haute couture.
Abiti griffati, gioielli esclusivi, calzature dal design eccentrico rappresentano gli elementi che impreziosiscono le vetrine degli Champs Elysées e delle più importanti Avenue della Ville Lumière.

Al secondo posto si posiziona Roma.
La vivace capitale accoglie tra le sue incantevoli strade eleganti negozi; via Condotti è sicuramente l’icona dello shopping che attrae turisti provenienti da tutto il mondo per l’esclusività dei marchi mostrati con orgoglio e vanità in luminose e luccicanti vetrine.

Sul gradino più basso del podio troviamo Londra, considerata dai viaggiatori di TripAdvisor una delle mete perfette per lo shopping.

Per i fashion addicted è d’obbligo una tappa a Bond Street, Myfair e soprattutto a King’s Road; quest’ultima accoglie un mix affascinante di boutique alla moda, marchi esclusivi e negozi di designer emergenti.

Completano la top ten delle capitali europee dello shopping Madrid, Lisbona, Praga, Amsterdam, Berlino, Mosca e Atene.

La classifica è stata stilata sulla base della popolarità delle attività commerciali delle principali città europee ed è corredata da una serie di consigli sugli hotel che offrono un miglior rapporto qualità – prezzo, caratteristica che consente di risparmiare sull’alloggio e destinare un budget più alto agli acquisti.

Valentina Quattro, portavoce per l’Italia di TripAdvisor, nel commentare la graduatoria definisce lo shopping estremamente terapeutico, che si scelga di farlo in boutique che espongono grandi marchi o in negozietti tipici.