Gli italiani lo sanno meglio di chiunque altro: fare festa è sempre il modo migliore per spendere del tempo in compagnia. E infatti, il calendario italiano è costellato di festività, religiose e laiche, ricche di un corollario di tradizioni culturali ed enogastronomiche che ha pochi eguali.

Cosa succede, invece, nel mondo quando ci sono delle festività importanti, e magari proprio delle feste nazionali? Andiamo a scoprire alcune di queste feste, con tutte le loro curiosità ed elementi unici che le contraddistinguono tra le tante.

 

 

Holy Festival, India

Festa tradizionale indiana per eccellenza, che cade ogni anno il giorno della luna piena, tra la fine di febbraio e i primi giorni di marzo, che corrisponde grosso modo al mese indù del Phalguna. In che cosa consiste? Molti di voi lo sapranno bene dato che (come è successo per Halloween ormai qualche anno fa), è una tradizione che si sta cercando di esportare in Europa, con il lancio di polvere colorata. Questo ha ben precise simbologie: innanzitutto serve a scacciare e esorcizzare il male, secondo fa in modo che le rigide regole sociali delle caste indiane per un giorno vengano meno. La polvere colorata annulla ogni colore, ogni gradino sociale.

 

Festa dell'uomo nudo, Giappone

Si svolge nel Tempio Saidaji di Okayama e conserva ancora un rituale che si perpetua da 1200 anni circa. Il nome viene dal fatto che, il rito di purificazione previsto dalla festa, implica l’immersione in acque gelate. Certo non adatto a chi soffre l'inverno, ma sicuramente da ammirare per scoprire le bellezze e le particolarità della cultura nipponica, così ricca di rituali.

 

Voodoo Festival, Benin

In questo Stato africano il voodoo è la religione tradizionale, non connessa a rituali più o meno superstiziosi, come è intesa “all’occidentale”. La festa si svolge ogni anno in gennaio a Ouidah, località storicamente e “tristemente” famosa: da qui infatti salpavano le navi dirette verso l’America cariche di schiavi. Interessante dal punto di vista etnografico, perché nelle giornate di festa vengono praticati sacrifici, danze e fenomeni di trance.

 

Festa delle Lanterne, Taiwan

È legata alla famosa immagine delle lanterne propiziatorie lanciate in volo. Tutto ciò avviene dopo una processione solenne sulla montagna di Pingshi. La festa si svolge all’inizio dell’anno solare, come buon augurio. Non mancano banchetti che servono i tradizionali ravioli.

 

Highland Games, Scozia

Rievocazione degli antichi giochi delle popolazioni che vivevano a nord dell’isola Inglese prima e dopo la colonizzazione romana. Ovviamente si tratta di gare di forza, per cui non mancano la lotta libera, il tiro alla fune e lanci di giavellotti. Il tutto innaffiato da generose dosi di birra e carne. E il tutto rigorosamente in kilt, come vuole la tradizione a nord del Vallo di Adriano.