Valencia, una città tra le più moderne e attrattive della Spagna si presenta oggi a tutti voi, amici lettori, con un'offerta incredibile che vi permetterà di scoprirla per ben quattro giorni a un prezzo tutto da scoprire!

Si parte dalla nuovissima Città delle Arti e delle Scienze, uno dei simboli della "rinascita" di Valencia come meta turistica della costiera mediterranea, alla pari di Barcellona, e si passa subito dopo al Centro storico, dove si possono conoscere le origini della città, e la commistione degli stili e delle dominazioni.

Grazie a quest'offerta, promossa dal portale LogiTravel.it, potrete godere Valencia e tutte le sue bellezze, come il Mercato Centrale e la imponente Cattedrale, con un pacchetto economico e flessibile che vi lascerà piacevolmente sorpresi: soli 177 euro!

 

 

Expo Hotel Valencia - Pernottamento per 3 notti

L'offerta di oggi prevede la disponibilità di una camera da letto per 3 notti all'Expo Hotel Valencia, situato in Avenida Pio XII, a poca distanza dall'imponente Mercado de Fuencarral e dal Giardino Botanico, dunque facilmente raggiungibile con i mezzi e non lontano dalle attrazioni cittadine più conosciute.

L'Expo Hotel Valencia è dotato di wifi gratuito, servizio di lavanderia, ma anche di sportello ATM/cambio valuta. L'offerta prevede il solo pernottamento, con possibilità di estendere il soggiorno alla mezza pensione o pensione completa.

 

Volo A/R con Ryanair da Bergamo - Orio al Serio

Con i 177 euro che abbiamo citato non avrete solo il soggiorno all'Expo Hotel Valencia per 3 giorni, ma anche il volo A/R con la compagnia low cost Ryanair da Bergamo - Orio al Serio all'aeroporto di Valencia, non lontano dal centro città.

Partenza l'8 maggio prossimo alle 19.10 dall'aeroporto di Milano - Bergamo e arrivo a Valencia alle 21.10, con un volo diretto. Stessa proposta al ritorno, l'11 maggio con partenza alle ore 6.25 da Valencia e ritorno a Bergamo alle 8.20.

 

Approfittate dell'offerta collegandovi direttamente al sito di LogiTravel.it

Valencia è una delle città che prima vengono in mente quando si pensa a una città moderna. Merito, soprattutto, della Città delle Arti e delle Scienze e del genio di Santiago Calatrava, l'architetto che la ha progettata in occasione dell'Expo. Tuttavia la città conserva intatto anche il fascino di una città spagnola con i suoi quartieri antichi, la splendida cattedrale e il Mercato della Seta, una splendida costruzione di età moderna che vi farà restare con il naso all'insù per un bel po' di tempo.

 

 

 

Valencia è un mix perfetto. Difficile rimanere delusi, come al mercato centrale, dove il chiacchiericcio dei commercianti non vi farà dimenticare il fascino modernista della costruzione. Insomma, una vacanza ideale. E se pensate che ne valga la pena solo in estate, beh vi sbagliate! Forse non potrete andare al mare ma le temperature sono mediamente alte anche a gennaio. Oggi potete approfittare di una vacanza a Valencia a 104 euro a persona. Il Confortel Valencia 4 si trova vicino al Bioparco (altra attrazione da non perdere!) e permette di raggiungere facilmente il centro. Partenza da Bergamo il 15 gennaio e rientro il 18.

Cosa aspettate? Hurry up! L'offerta è disponibile su logitravel.it.

 

Prendiamo in prestito una vecchia canzone, perché Santiago Calatrava, archistar spagnola, classe 1951, costruisce mattoni che fanno sognare. Una delle sue opere più belle non poteva che essere nella sua terra natale, Valencia, dove nel 1996 gli è stata commissionata quella che ormai diventata l’attrazione principale della città, il suo biglietto da visita. Per la Città delle Arti e delle Scienze, il fatto di trattarsi di un polo scientifico è solo un pretesto: è una struttura talmente bella da colpire prima di tutto come struttura, e poi, semmai, come contenitore di altre cose. Al suo interno vi sono ben tre poli: l’Oceanografico, l’Emisferico e il Museo della Scienza.

 

 

Il primo è quello che attira i maggiori consensi: non un acquario, ma un habitat pensato per il mondo marino, di questo si tratta: voli pindarici di delfini e squali che passeranno letteralmente sopra le vostre teste. L’Emisferico è uno dei più grandi planetari mai costruiti, mentre il Museo della Scienza somiglia vagamente a uno scheletro di dinosauro.

 

Città delle Arti e delle Scienze a Valencia 

 

Ma l’idea dell’arte di Calatrava infatti, è tutta qui: la sua viene definita architettura “organica” perché le strutture di un edificio ( o di un complesso di edifici come in questo caso), devono parlare e contenere se stesse allo stesso tempo. Per cui alzando gli occhi all’insù, sotto un’opera monumentale come quelle ancora descritte sognerete davvero: alla mente arriveranno così immagini di figure mostruose e scheletriche allo stesso tempo. Non vi basterà andare lontano per vedere altre sue opere di architettura civile: la prima è il Ponte della Costituzione, che a Venezia collega le due sponde del canale: forme sinuose per un colore azzurro, ma non troppo cristallino (come è del resto l’acqua della Serenissima, no?).

 

Il ponte della Costituzione a Venezia

 

Per un altro esempio casalingo spostiamoci a Roma, nella capitale: chi non ha notato quella struttura bianca che sembra l’emergere di una creatura degli abissi?  Bene, è il ponte che collega le due parti del quartiere Ostiense, affacciate da una parte all’altra del Tevere. Sempre nella città eterna, avete presente la famosa “vela”, quella struttura che svetta isolata? Ecco, quello è un miracolo tutto italiano dell’incompiuto, firmato dallo stesso architetto e futura rovina architettonica forse (tra l’altro il progetto iniziale prevedrebbe un’altra struttura, speculare alla prima).

 

Il ponte tra Ostiense e Garbatella a Roma

 

La vela incompiuta a Roma

 

Sempre in Italia e sempre sognando andiamo più a nord, nella nuova Stazione Mediopadana  di Reggio Emilia, dalle forme bianche, fluide e sinuose che svettano nel cielo. Trasporto futurista? Forse. Intanto mentre trasciniamo le nostre valigie non possiamo che immaginare. E a cosa serve l’arte, se non a questo?

 

Stazione mediopadana a Reggio Emilia

Se avete passato da un po’ di anni la fase di zaino in spalla e treno in giro per l’Europa vuol dire che ormai più che le valigie avete altri simpatici “fagotti” che vi accompagnano nel vostro sano girovagare. Stiamo parlando dei vostri bambini. Ed ecco che puntuale, ad ogni possibilità di break e di vacanza estiva sorge il dilemma: un tranquillo agriturismo o un viaggio in una città d’arte? Una sana settimana al mare oppure un tour per le città d’Europa?

Ci sono alternative agli animatori dei villaggi turistici, città dove potrete star bene voi, e far distrarre i vostri bambini. Vita da Turista vi porta a conoscere alcune mete adatte non più solo ai turisti "da sballo" e "curiosi", ma anche ai turisti genitori, in un tour "mondiale" tra mete adattissime alla famiglia, dunque a grandi e piccini. Seguiteci!

 

 

Parigi

 

L’offerta della capitale francese è più che mai ricca. Disneyland Paris infatti comprende ben due parchi, quello classico a tema e quello cinematografico. Purtroppo non è possibile visitare entrambi lo stesso giorno e c’è bisogno di due biglietti distinti. Per l’estate 2015 sono disponibili dei pacchetti ingresso più hotel in mezza pensione molto convenienti. In più i bambini sotto i 7 anni non pagano.

 

Valencia

 

Soprattutto in estate, la città spagnola è l’ideale per conciliare una vacanza leggera, ma non piatta. In primis c’è il mare: lunghe spiagge di sabbia, attrezzate e con molti servizi. Poi c’è la grande attrazione della Città della Scienza. Qui potrete trascorre delle ore liete tra l’Oceanografico, uno degli acquari più grandi d’Europa (gli squali bianchi cammineranno sopra le vostre teste), dove spettacoli di delfini, tartarughe giganti e fenicotteri terranno occupati tutti i sensi dei vostri bambini.

 

Copenaghen

 

La capitale danese è ormai conosciuto come la città europea del design. Molto sono infatti i musei e i poli didattici dedicati alla moda e al costume, e di conseguenza molte le attività che potrete fare all’interno di queste con i vostri bambini, primo fra tutti il Copenaghen Design Museum. L’Experimentarium poi, è stato creato appositamente per stimolare la curiosità dei ragazzi verso la scienza e la tecnologia. Se prevedete di andare in estate inoltre, un tuffo al mare ci sta sempre bene. Anche qui, un lungomare attrezzato e a portata di famiglia.

 

Los Angeles

 

 

Anche oltreoceano c’è la sintesi tra divertimento per loro, relax per voi. La Spiaggia di Santa Monica è popolata non solo da surfisti, ma anche da giostre e attrazioni di ogni genere. E poi? Non dimentichiamo che il capoluogo californiano è la patria di Topolino, con il Disneyland Park. Qui i vostri figli impazziranno letteralmente alla ricerca di tutte le aree tematiche presenti: Adventureland, Frontierland, Fantasyland e Tomorrowland, di sicuro le più frequentate dai turisti. Per finire, che ne dite di un giro agli Universal Studios?