269 euro per una settimana sulle spiagge di Malta con volo e hotel: non è uno scherzo, ma l’offerta che abbiamo pensato per voi e che viene dal portale TravelBird.

L’isola di Malta è la meta ideale per la vostra estate, perché offre di tutto: spiagge incantevoli e baie mozzafiato come quella dell’isola di Comino, ma anche siti di grande interesse storico e cittadine dal fascino senza tempo. Nemmeno gli amanti della vita notturna resteranno delusi perché Malta è nota anche per la sua vivace movida, e la posizione dell’albergo compreso nell’offerta è ottimale: si trova, infatti, nella zona di St Paul, che è il cuore caldo del divertimento serale!

 

 
L’Hotel Santana, l’accoglienza con tutti i comfort

L’Hotel Santana ha tutte le carte in regole per rendere la vostra vacanza ancora più speciale: si trova a Qawra, in una cornice naturale straordinaria, e ha una posizione invidiabile a pochi metri dal mare. E se per qualche ora volete godervi un po’ di pace e di relax, avrete a disposizione una vista impagabile dalla meravigliosa piscina sul tetto panoramico. La struttura stessa dell’albergo è dotata di ogni comfort: bar e ristoranti e un’ulteriore piscina al chiuso sono sempre a vostra disposizione, e anche i più piccoli avranno occasione di divertirsi nelle numerose aree di svago.

 

Il volo e le opzioni

L’offerta comprende anche il volo A/R con bagaglio a mano, che arriva direttamente a Malta con partenze da tre diversi aeroporti a seconda delle vostre diverse esigenze. Le partenze sono infatti previste dagli aeroporti di Bergamo e Bari con la compagnia Ryanair e da Roma Fiumicino con Easyjet. Sempre incluso nel pacchetto anche il trasporto aeroporto-hotel e viceversa. L'offerta comprende anche la possibilità di prenotare ad un prezzo speciale una mini crociera a scelta!

“Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi”, perchè non prendere sul serio questo detto per Pasqua 2015? L’offerta di oggi riguarda una vacanza di tre notti nella capitale d’Ungheria, Budapest, città in via di forte innovazione e piena di attrazioni da scoprire.

L’offerta di oggi, proposta dal sito Logitravel.it permette di visitare Budapest, alla scoperta del Danubio e visitando il Memento Park, concedendosi momenti di relax nei famosi Bagni Széchenyi, le terme della città durante le vacanze pasquali con un soggiorno di tre notti in hotel a solo 351,60 euro a persona.

 

 

Golden Park Hotel, un gioiello al centro di Budapest

Il pernottamento sarà il Golden Park Hotel, albergo a quattro stelle nel centro di Budapest, vicino dunque nei principali luoghi d’interesse della città. L’Hotel, dotato di diversi comfort, come l’accesso ad Internet wi fi, bagni lussuosi con set di cortesia, centro benessere con sauna, e possibilità di utilizzare la navetta gratuitamente.

Volo A/R con Wizz! da Roma Fiumicino

A soli 351,60 euro a persona l’offerta di oggi comprende anche il volo diretto A/R con la compagnia aerea Wizz! con partenza dall’aeroporto di Roma Fiumicino su classe turistica. Partenza il 03 Aprile 2015 da Roma Fiumicino alle ore 12,40 e arrivo a Budapest alle 14,30, ritorno il 6 Aprile 2015 con volo dall’aeroporto di Budapest alle ore 10,15 e arrivo a Roma Fiumicino alle ore 12,05.

 

Ecco il link dell'offerta su Logitravel.it

Cosa direste se, prima di partire per il vostro viaggio in aereo, vi annunciassero che la durata del volo supererà le 17 ore, peraltro consecutive? Questo è il messaggio che, dal 1 febbraio 2016, potranno ascoltare i passeggeri del volo Dubai - Panama, che diverrà il volo più lungo al mondo, una tratta aerea da vero record.

Con la fine delle operazioni sulla Singapore-New York, infatti, i voli più lunghi attualmente in attività sono quelli che riguardano le rotte da Dallas a Sydney (oltre 13.000 chilometri e ben sedici ore di viaggio) e quelli da Sydney e Melbourne verso Dubai, che Emirates serve con i suoi giganteschi Airbus A380, o con i Boeing 777, equipaggiati per voli sulla lunghissima distanza (ultra-haul flight, in inglese).

Emirates, che negli ultimi anni ha scalato le classifiche divenendo una delle compagnie aeree più grandi al mondo, con il suo hub al Dubai International Airport capace di mettere in collegamento pressoché tutte le maggiori destinazioni dei cinque continenti, si prepara così ad affrontare una nuova sfida.

 

 

Dal prossimo anno, infatti, sarà attivo il volo Dubai - Panama, in direzione est all'andata, e ovest al ritorno (ovvero con sorvolo di Medio Oriente, Europa, Oceano Atlantico, Mar dei Caraibi e America centrale), con una durata complessiva di 17 ore e 35 minuti, e l'attraversamento di almeno dieci fusi orari.

La nuova rotta dall'emirato fino alla capitale del piccolo stato, uno dei punti nevralgici del traffico marittimo transoceanico, batterà di appena 17 chilometri la lunghezza del volo Sydney-Dallas, che attualmente copre una distanza media di 13.821 chilometri, per una durata di poco inferiore alle 17 ore.

L'apertura di questo nuovo collegamento, che sarà offerto con un Boeing 777-200LR (Long Range), capace di trasportare fino a 256 passeggeri e 15 tonnellate di materiali cargo, è stata accolta con grande soddisfazione dal governo panamense, con il vicepresidente Isabel Saint Malo de Alvarado, che in un comunicato ha confermato come questo volo aprirà nuove strade per il turismo e il commercio tra Medio Oriente e America Centrale.

Tra gli altri dati interessanti, ci sono gli orari di questo volo, che vedremo ufficialmente tra qualche mese. La partenza dell'EK251, questo il codice ufficiale del volo, sarà alle 8.05 del mattino da Dubai, con arrivo previsto a Panama City alle 16.40 dello stesso giorno. Il volo di ritorno partirà da Panama City alle 22.10, con arrivo previsto a Dubai alle 23.55 del giorno successivo (per un totale, complessivo, di 25 ore di viaggio).

Low cost è la nuova parola d'ordine del turista di oggi. Spinti dalla necessità bulimica di conoscere nuovi luoghi, dobbiamo però fare i conti con le ristrettezze economiche, e dunque partiamo, colti dall'irrefrenabile desiderio di risparmiare, a caccia dello sconto migliore, dell'offerta talmente last-minute che diventa last-second e ci infiliamo in gironi danteschi dai quali è sempre più difficile uscire.

Insomma, come avete capito, volevamo spaventarvi, ma solo per poi farvi capire che esistono soluzioni, facilmente adattabili a tutte le nostre necessità, per risparmiare con i voli low cost senza impazzire, ma anche senza rinunciare, qualche volta, allo "sfizio" di volare con le compagnie tradizionali, invece che con le classiche low-cost. Quest'ultima opportunità, in ogni caso, è quasi sempre rivolta ai voli a lungo raggio, dove le varie Ryanair, Wizz Air ed Easyjet non operano (ancora), e dunque lasciano spazio ai giganti dei cieli.

 

 

Una accurata ricerca sui principali portali di confronto dei voli, infatti, vi permetterà di risparmiare fino a centinaia di euro sui voli low cost, dandovi la possibilità di utilizzare questo extra-budget a destinazione, senza "sprecarlo" per il volo. Per fare questo, dunque, vi consigliamo tre portali particolarmente validi, tutti localizzati in lingua italiana e utilizzabili anche da chi, di tecnologia ed internet, non se ne intende particolarmente: Skyscanner, Kayak e Vola Gratis.

Tutti e tre sono dotati di un sistema di scansione sulle compagnie tradizionali e quelle che offrono voli low-cost e, selezionando le date di partenza e arrivo (che possono anche essere estese a interi periodi, per confrontare i prezzi stagionali), nonché partenze e arrivo anche da aeroporti non vicinissimi a noi, produrranno una lista di risultati che metterà in evidenza costi, tipologia di volo offerto e l'eventuale presenza di scali intermedi, fattore quest'ultimo che spesso, pur allungando il viaggio, vi permette di risparmiare anche 2-300 euro rispetto al prezzo di un volo diretto.

Oltre ai portali specializzati, però, esistono altre possibilità per scoprire e ottenere risparmi considerevoli. Innanzitutto, affidatevi direttamente alla compagnia che avreste scelto fin dall'inizio. Registrandovi alle newsletter che propongono i siti ufficiali (come l'Alitalia, che invia con cadenza regolare comunicazioni e offerte), infatti, potrete ottenere sconti dell'ordine del 10-20% su alcune rotte e verrete informati tempestivamente di eventuali promozioni.

Considerate poi le varie regole e trucchi che regolano i prezzi dei voli low cost. Le compagnie a basso costo, ma anche quelle standard, utilizzano un sistema misto elettronico-umano per la gestione dei prezzi, che opera su un periodo medio di 100 giorni. Ciò vuol dire che i prezzi del volo sono più bassi fino a 3 mesi prima del viaggio, mentre salgono in maniera esponenziale se si sceglie di prenotare durante il week-end (+7%) o entro i dieci giorni precedenti, mentre scendono il martedì e mercoledì, quando vengono inserite le offerte e il traffico diminuisce perché gli utenti sono più impegnati, e dunque c'è più concorrenza potenziale.

Insomma, il mondo dei voli low cost è fatto di suggerimenti, esperienze e idee, e proprio per questo siamo aperti anche ai vostri suggerimenti. Qual è il vostro "metodo migliore" per risparmiare? E se avete già prenotato un volo online, come siete riusciti a salvare qualche euro sul costo iniziale? Fatecelo sapere nei commenti!

La domanda numero 1 è: cos’è Kayak? La domanda numero 2: chi è Dan Air? La terza domanda è: cosa ci fanno insieme? In due righe (no, in realtà anche meno, ma contiamone due lo stesso che non fa mai male) abbiamo la risposta a tutte le vostre domande.

Il primo è un notissimo sito per la prenotazione di voli, soprattutto internazionali (non solo tratte brevi e compagnie low cost per capirci). Il secondo è un noto blogger con la passione per il volo.

Dal confronto incrociato dei dati di Kayak, del blogger e delle testimonianze degli assistenti di volo, nasce un vero e proprio vademecum sulla scelta dei posti in aereo. Si sa, la qualità del viaggio non dipende solo dai nostri vicini di poltrona ma anche (e forse soprattutto, diremmo noi), dalla posizione che scegliamo di andare ad occupare sul velivolo. La differenza fondamentale è tra gli Airbus A330 e i Boeing 777.

 

 

Per i primi il "meglio del meglio" sono i sedili (parliamo di classe economica, per rimanere attenti al tema del low cost) della fila 10, posti A, B, J e K (in configurazione 2-4-2), vicinissimi al finestrino oltre che in prima fila, e dietro l’angolo della toilette. I motivi? Ampio spazio per distendere le gambe, pasti e bevande vengono serviti ancora caldi, e beh, dovrebbe bastarvi già tutto questo! I peggiori? Gli ultimi, per l’assenza di sedili reclinabili, l'eccessiva vicinanza alla toilette e alle strutture di servizio per il cabin crew, e dunque l'impossibilità di godersi un viaggio tranquillo.

I Boeing 777 invece sono di gran lunga più lunghi. In questo caso (purtroppo), le prime file sono destinate alla Business Class, come succede ad esempio sui velivoli di Alitalia, con la classe Magnifica e la Classica Plus (ovvero l'Economy con più vantaggi). Se siete in Economy, non disperate, una soluzione comunque c’è: evitate le ultime file e le gallerie centrali. I posti "migliori"? Fila 31, posti A, B, C e J, K, L delle due file laterali. A meno che non ve ne importi nulla delle nuvole, delle Alpi e di guardare le isole!

Sull'aereo in piedi. No, non è l'ennesima boutade di qualche ingegnere burlone o una mossa pubblicitaria, o meglio anche di pubblicità si tratta, se il protagonista è Michael O'Leary, patron di Ryanair, la compagnia aerea che ha cambiato il modo (e il costo) di viaggiare nei cieli.

La rivoluzione che si prospetta, a partire dal 2016, riguarderà proprio il modo di viaggiare sui voli Ryanair: non più seduti su (s)comode poltroncine, cinture allacciate e giubbotto salvagente al piano inferiore, ma in piedi, attaccati a dei sostegni verticali con cinture per evitare di precipitare (noi, non l'aereo) durante le fasi di decollo ed atterraggio.

E se pensate che viaggiare sull'aereo in piedi sia la sola rivoluzione, vi sbagliate di grosso. Sui voli Ryanair, infatti, verranno installate le famigerate toilette "a gettone", andando a monetizzare l'ultimo lusso rimasto al viaggiatore, quello di concedersi una pausa-bagno durante la fase di crociera del volo, breve o lungo che sia.

Insomma, Ryanair si stacca dalla fase "beta test" e passa all'atto concreto. La rivoluzione riguarderà solo alcuni delle centinaia di Boeing 737-800 in dotazione alla compagnia aerea irlandese, sui quali le ultime dieci file di sedili verranno smontate, così come due toilette delle quattro disponibili, per la realizzazione dell'area riservata ai passeggeri che decideranno, loro malgrado, o per scelta, di optare per la soluzione del viaggio in piedi.

Quale i vantaggi? Sicuramente il costo. Un biglietto di sola andata su rotte "in piedi" costerà infatti 5 sterline, circa 7 euro, ma garantirà appunto il solo volo, oltre ai due piccoli bagagli a mano nella disponibilità di tutti i viaggiatori. Sull'aereo in piedi, e a costi ridotti, ma tutto il resto sarà da pagare: dal bagaglio extra, alla lista di priorità, alle tasse aeroportuali, alla carta d'imbarco cartacea, fino appunto alla singola sterlina per la volta, o le volte, che si dovesse scegliere di usare il bagno.

Se le "riforme" by Ryanair verranno approvate (e non è detto, visto il parere già contrario della Civil Aviation Authority), forse assisteremo a un nuovo modo di viaggiare. Ancor più economico, sì, ma fino a dove i viaggiatori saranno disposti a spingersi, e rinunciare a quelli che fino a qualche tempo fa erano optional in dotazione comune, pur di risparmiare una manciata di euro? Staremo a vedere.

Una vacanza a Santorini è sempre indimenticabile e non è un caso che si tratti di una delle più gettonate delle isole greche, in quanto qui si può trovare davvero di tutto. Sono quelli di Santorini i tramonti più belli del pianeta, da ammirare da Oia, un villaggio caratteristico con il bianco delle case che contrasta col profondo blu del mare e punteggiato dei tradizionali mulini a vento greci.

E sempre su quest’isola potete trovare spiagge assolutamente favolose ma anche scorci dalla bellezza davvero poetica, come quelli regalati da immacolate chiesette che sembrano tuffarsi nelle acque del mare.

 

 

Volo A/R da Roma o da Milano

Una vacanza indimenticabile sì, ma anche dal punto di vista economico con  l’offerta che abbiamo trovato per voi: 289 euro per trascorrere qui un’intera settimana in albergo e con volo incluso! In questa cifra è infatti compreso il volo A/R per il quale avete a disposizione due soluzioni di partenza: da Roma Fiumicino con Iberia o da Milano Malpensa con Meridiana, in entrambi i casi con solo bagaglio a mano.

 

Villa Kamari Star, a due passi dalla spiaggia

L'offerta, come vi dicevamo, prevede la formula - che negli anni è diventata sempre più quella vincente nel mondo del low cost - volo+hotel. L'hotel compreso nel prezzo è la deliziosa Villa Kamari Star, dove potrete trascorrere le vostre 7 notti in camera doppia. Un hotel che ha il grande vantaggio di trovarsi in un'ottima posizione, a soli 50 metri da una delle più famose spiagge di Santorini, quella di Kamari.

 

Ecco dove prenotare per non lasciarvi sfuggire questa straordinaria offerta!

Vi facciamo volare – e alloggiare! – per una splendida settimana in Turchia ad un prezzo davvero speciale: 349 euro che includono sia il volo che l’hotel. Antalya, rinomata per le sue spiagge, non è mai stata così vicina e soprattutto raggiungerla non è mai stato così economico

Il pacchetto comprende 7 notti in  albergo e volo A/R. Cosa state aspettando? Antalya è una meta perfetta per l’estate, e soprattutto in grado di soddisfare tutte le esigenze turistiche per la varietà delle sue attrazioni. Le sue, infatti, sono tra le più favolose spiagge turche, ma non mancano elementi storici che rendono questa meta ancora più preziosa. Largo, dunque, a moschee dagli alti minareti, ma anche siti archeologici antichissimi. Gli ingredienti per il viaggio perfetto ci sono proprio tutti!

 

 

Un hotel a quattro stelle: l'Alp Pasa Hotel

Compreso nel prezzo dell’offerta anche un hotel davvero meraviglioso: stiamo parlando dell’Alp Pasa Hotel. Vi basti sapere che è un fantastico quattro stelle, e che i comfort non mancheranno di sicuro a rendere il vostro giorno piacevolmente perfetto! Composto da diverse ville storiche, si trova proprio nel centro storico di Antalya, è infatti dotato di due ristoranti, una piscina all’aperto con zona solarium e bar annesso, e ha una posizione invidiabile che regala un panorama unico sul Mediterraneo, raggiungibile in 10 minuti a piedi.

L’offerta prevede 7 notti in albergo con mezza pensione, insieme ad un cocktail di benvenuto, vino e un ricco cesto di frutta in camera e la possibilità di usufruire gratuitamente del bagno turco.

 

L'offerta vi fa anche... volare!

Nel pacchetto è compreso anche il volo A/R con la compagnia Pegasus, con la possibilità scegliere tra due aeroporti: quello di Orio al Serio o quello di Roma Fiumicino con scalo a Istanbul. Il volo prevede non soltanto il bagaglio a mano, ma anche quello in stiva senza alcun sovrapprezzo.

Per prenotare la vostra vacanza con questa imperdibile offerta, cliccate qui

Viaggiare low cost in aereo è qualcosa alla quale ci ha abituati, negli ultimi anni, Ryanair con le sue "proposte pazze", e la pletora di compagnie a basso costo spuntate un po' come funghi, che hanno permesso ai viaggiatori europei di raggiungere posti che, fino a qualche anno prima, sembravano appannaggio solo di persone dal portafoglio pieno.

Con il crollo del prezzo del petrolio, che da inizio 2015 è stabile intorno ai 50 dollari, e l'avvento di aerei sempre più leggeri, tecnologici e in grado di consumare meno carburante (basti pensare all'Airbus A350, in dotazione per ora solo alla Qatar Airways, e al Boeing 787 Dreamliner, che si sta diffondendo a macchia d'olio), anche il low cost ha ampliato le sue barriere geografiche.

Dal 2015 (ma alcune tratte sono già attive) sarà possibile volare low cost anche verso Asia e America, con prezzi che fino a qualche anno fa ci avrebbero portato solo a Milano, o giù di lì. Scettici? Vi proponiamo alcuni esempi, concreti e reali, che potrete verificare voi stessi collegandovi ai siti delle principali compagnie aeree, oppure utilizzando i sistemi di confronto dei prezzi (Skyscanner, Trivago ed Expedia in primis).

 

 

La Norwegian Airlines, famosa per essere stata una delle prime compagnie aeree al mondo a introdurre il WiFi sui propri aerei, propone delle rotte Oslo- Bangkok al prezzo di 130 euro, oppure voli con direzione finale New York ad appena 170 euro, con un risparmio nell'ordine di 2-300 euro rispetto alle tariffe più economiche dei principali competitor europei.

Risponde la compagnia Eurowings, di stanza in Germania, con una interessante rotta Düsseldorf - Dubai ad appena 99 euro, grazie all'ingresso in flotta degli Airbus A330, aerei di media e lunga percorrenza con un buon carico passeggeri. Sempre dalla Germania, sarà poi possibile raggiungere Bangkok a 199 euro. 

L'avvento di questi nuovi collegamenti "step-over", che sostanzialmente includono uno o più scali a seconda della destinazione finale, sono peraltro molto utili per organizzare viaggi inframmezzati, magari visitando più di una città e, paradossalmente, diminuendo sensibilmente il costo finale. Ad esempio potreste visitare la Scandinavia e il Sud-est asiatico con lo stesso prezzo che paghereste per un volo Roma-Madrid, oppure ammirare Oslo e New York con la cifra che spendereste per un collegamento Milano-Mosca. Niente male come low cost, no?

I voli low cost sono ormai non solo un caso, ma una realtà nel mondo dei trasporti e del turismo. Sacrificando alcune comodità tipiche delle compagnie tradizionali (che possono essere ritrovate, in parte, come servizi opzionali a pagamento) ma offrendo prezzi concorrenziali e popolari, infatti, le compagnie low cost si sono conquistate enormi fette di mercato, anche e soprattutto nel nostro Paese.

Il 2015, poi, dovrebbe segnare ancor più l'aumento e l'espansione dei voli low cost, complice la tanto annunciata (e sperata) ripresa economica, e con l'appuntamento di Expo 2015 a Milano, che farà convergere sul capoluogo lombardo venti milioni di visitatori, provenienti da tutte le parti del mondo, ma prevalentemente dall'Europa, dove operano le compagnie di cui andiamo a parlare fra poco.

Le proposte di voli low cost per quest'anno, come dicevamo, sono particolarmente significative e ricche, e puntano soprattutto su collegamenti verso città "secondarie", oppure facendo leva sui collegamenti maggiormente frequentati dagli immigrati che, per tornare nei propri luoghi di provenienza, preferiscono l'aereo a scomodi e interminabili collegamenti via terra. Proprio su questo fronte si muove WizzAir, una compagnia molto attiva nell'Est Europa, che quest'anno attiverà nuove rotte da Orio al Serio (Milano/Bergamo) e Treviso verso la città romena di Iaşi, così come da Pescara a Bucarest, con frequenza bisettimanale.

 

 

Approccio più "regionalistico" quello dei voli low cost di Germanwings, la compagnia economica controllata da Lufthansa, che quest'anno vuole portare a 1,3 milioni i passeggeri trasportati dall'Italia alla Germania e viceversa. Per arrivare a questo ambizioso risultato, saranno avviate nuove rotte da Roma Fiumicino e Napoli Capodichino verso Dusseldorf, mentre saranno potenziati i collegamenti da Milano Malpensa verso la stessa Dusseldorf, Colonia, Stoccarda e Amburgo, città che raccolgono complessivamente più traffico di Berlino.

Volotea, compagnia spagnola indipendente dalle "major", punta ancora sulle città più piccole, come Pisa e Venezia, per i collegamenti verso diverse destinazioni europee, e non solo. In programma nuove rotte che uniranno Bergamo con Lampedusa e Pantelleria nel periodo estivo, mentre proprio a giugno partirà il volo diretto Catania - Cagliari, sicuramente più appetibile del viaggio in traghetto.

L'altra compagnia iberica, Vueling (secondo vettore per numero di passeggeri da Roma Fiumicino), aprirà ben diciannove rotte tra la Capitale e l'Europa, con sei nuovi aerei che collegheranno anche Marrakech e, proposta assolutamente innovativa e dalla poca concorrenza, Reykjavik, la capitale islandese.

Veniamo così alle due grandi aziende del settore aereo: Ryanair e Easyjet. L'irlandese, che negli ultimi mesi ha dato grande impulso alla crescita dell'aeroporto di Crotone (alternativa a Lamezia Terme e Reggio Calabria), collegherà lo scalo calabrese con voli low cost verso Atene e Bergamo, oltre a offrire nuove soluzioni sulla tratta Verona-Bruxelles e cinque nuove destinazioni (Verona, Torino, Berlino, Monaco e Parigi) da Palermo-Punta Raisi, favorita rispetto allo scalo di Trapani.

Gli inglesi di Easyjet, infine, puntano ad aumentare sempre più i voli low cost da Roma Fiumicino, dal quale si potrà partire verso Santiago de Compostela e Alicante per la Spagna, le isole greche di Zacinto e Kos e Monaco di Baviera; previsti anche collegamenti da Palermo a Ginevra e Bristol, da Palermo verso Ginevra e da Brindisi a Londra.

 

Pagina 1 di 4