Photospotland è il dispositivo Mobile/Web dedicato a tutti i nerd della fotografia. O meglio, a chi viaggia per fotografare ed è sempre alla ricerca di nuovi scorci, itinerari, angolazioni. Da fotografare in modo maniacale, s’intende.

Photospotland è un progetto tutto italiano. Nasce ad Acitrezza nel 2012 da un fotografo esperto di social media, Mario Bucolo. L’idea è profondamente diversa dalle diverse app più o meno concorrenti. Non è come Instagram, che permette a tutti i dilettanti (nel senso più buono del termine), più o meno dotati di interfacciarsi con la fotografia grazie a dei filtri particolari, che  trasformano ogni scatto anche anonimo in un’esperienza a più dimensioni.

E non è neanche come Flickr, sito che consente ad ogni fotografo di postare un numero crescente di sue fotografie, dei luoghi che ama, scegliendo poi se condividerle in modalità aperta con il pubblico (utilizzando ad esempio la licenza Creative Commons), oppure privata.

 

 

Ma come funziona, in termini assoluti, Photospotland? Semplicemente, fa il passaggio inverso. Non più dalla fotografia al social, ma partire dal web per arrivare alla fotografia, e di conseguenza agli scambi umani. Tutto si basa sullo “spot” appunto, il luogo. Questo può essere un monumento, ad esempio Piazza San Pietro di Roma o la Torre degli Asinelli di Bologna, oppure una singola città, ma ancora eventi particolari (come feste tradizionali), o eccezionali, come potrebbe esser, ad esempio, l’ultima eclissi di sole.

Photospotland, in ogni caso, permette a tutti gli appassionati non solo di condividere momenti e scatti. Infatti chiunque ha raggiunto il proprio spot, e lo ha fotografato, mette in rete tutta una serie di informazioni pratiche come: attrezzatura, angolazioni, filtri, ora del giorno.

Si tratta di un supporto e di una collezione di “best practices” da condividere. L’obiettivo è di creare una rete che dal social, permetta di arrivare alla vita reale, non il contrario, come avviene in molte app di fotografia e non solo.  Un’idea di turismo “esperienziale”, dove un radar consente di verificare quanti fotografici sono presenti in quel momento intorno allo “spot” e chissà, condividere esperienze e dritte. Un utile strumento anche per i fotografi con difficoltà o deficit visivi, perché consente loro di trovare dettagli specifici sui luoghi e poi di cercare gli altri colleghi che, se vicini, potrebbero aiutarli nella ricerca di un bello scatto.

L'estate 2015 è arrivata (nonostante il meteo faccia i suoi capricci), e con essa gli esami di maturità, l'ultimo scoglio per oltre mezzo milione di ragazzi in tutta Italia. Dopo le tre prove scritte e gli orali, sarà finalmente riposo per tutti loro.

La maturità, si sa, porta con se anche i primi viaggi da soli, in compagnia degli amici, e dunque non è un caso che il portale di booking Trivago abbia stilato una classifica di destinazioni low cost per questa estate 2015, per tutti i giovani che vogliono "partire all'avventura".

Sono ben quattro, in realtà, le classifiche che Trivago propone ai suoi numerosi utenti, e che riguardano quattro "idee di vacanza low cost" per l'estate 2015: top spiaggemete alternativecittà emergenti i grandi classici.

 

 

In tutti e quattro i casi, però, il leit-motiv è l'economicità, perché si sa, ai giovani piace viaggiare, ma farlo low cost ha sicuramente una marcia in più, perché permette di godere delle destinazioni finali senza rinunciare a qualche "extra" in più.

Andiamo dunque a vedere quali sono le località scelte da Trivago per questa estate all'insegna del viaggiare risparmiando:

Top spiagge

  1. Rimini, Italia (53 euro a notte)
  2. Corfù, Grecia (64 euro a notte)
  3. St. Julian, Malta (66 euro a notte)
  4. Gallipoli, Italia (68 euro a notte)
  5. Lloret de Mar, Spagna (71 euro a notte)

Mete alternative

  1. Icaria, Grecia (26 euro)
  2. Sunny Beach, Bulgaria (28 euro)
  3. Budva, Montenegro (36 euro)
  4. Lanzarote, Spagna (39 euro)
  5. Pag, Croazia (44 euro)

Città emergenti

  1. Belgrado, Serbia (27 euro)
  2. Cracovia (32 euro)
  3. Tallinn, Estonia (44 euro)
  4. Budapest, Ungheria (49 euro)
  5. Istanbul, Turchia (50 euro)

Grandi classici

  1. Berlino, Germania (44 euro)
  2. Dublino, Irlanda (59 euro)
  3. Barcellona, Spagna (72 euro)
  4. Amsterdam, Paesi Bassi (77 euro)
  5. Londra, Regno Unito (99 euro)

Quante volte siete scesi dall’aereo e vi siete accorti di esservi dimenticati qualcosa a bordo? Succede molto più spesso di quanto possiate immaginare.

E un’altra cosa che non potete immaginare sono gli oggetti che vengono dimenticati in aereo, che sono davvero dei più strani. Certo, ce ne sono anche alcuni di uso comune come gli orologi i cappotti – e, negli ultimi anni, smartphone e tablet – ma noi vogliamo rifarci alla classifica stilata dalla British Airways che contiene delle incredibili e spassose sorprese!

 

 

Sapevate che solo sui voli della compagnia britannica ogni anno sono oltre 30.000 gli oggetti che vengono smarriti? In questa mole di materiale noi vogliamo soffermarci un attimo sulle cose più curiose che sono state ritrovate: ecco la lista delle 10 che sono davvero le più bizzarre e impensabili!

1. Una scatola di salsicce tedesche

2. Un massaggiatore a infrarossi

3. Un porta-dentiera

4. Un elmetto da cavallerizzo

5. Una stuoia da yoga

6. Un paio di bastoncini da nordic walking

7. Due cappelli da cowboy

8. Un seggiolino per auto da bambino

9. Un libretto delle preghiere

10. Un arazzo

Un’ultima curiosità: sembra che tra gli oggetti dimenticati più spesso ci siano anche le fedi nuziali, che spesso vengono ritrovate nelle toilette dell’aereo. Chissà quanti mariti e mogli smemorate riescono a recuperare il loro simbolo d’amore perduto?

Lo sanno tutti che le Maldive sono una meta di viaggio da sogno, soprattutto quando si ha voglia di prendere il sole su delle spiagge che sono degli angoli di paradiso e di fare un tuffo in acque talmente cristalline da sembrare trasparenti. Ed è altrettanto vero che alle Maldive si respira un'atmosfera unica, fatta di una magia particolare. 

Quando si parla di magia, però, si parla anche di questo: di un fenomeno unico al mondo che potete ammirare solo in questo paradiso terrestre. Ebbene sì, perchè è solo qui che potete ammirare un mare di stelle, e non in senso figurato! Non si tratta nemmeno di un effetto ottico perchè quello che vedete nel video è realtà!

Questo, infatti, è quello che accade sull'isola di Vaadhoo, dove le acque ogni notte si illuminano. Letteralmente! Niente di magico: è solo la natura che riesce - come spesso accade - a sorprendere.

L'effetto nasce dalla presenza di alcuni microrganismi che si trovano in acqua, ma spiegazioni scientifiche a parte, lo spettacolo è emozionante e... assicurato!

 

Siamo in Venezuela, e più precisamente nel Parco Nazionale di Caraima che è uno dei punti più impressionanti della Foresta Amazzonica. In questo luogo selvaggio e dalla natura incontaminata ci sono loro: le Cascate dell'Angel, le più alte del mondo con i loro 979 metri di altezza. Ciò che colpisce di queste cascate è che, ai suoi piedi, sembra sempre di essere sotto una pioggia scrosciante che deriva dall’attrito delle acque con l’aria e con le rocce sottostanti.

Non è semplice raggiungere queste cascate immerse nel verde della Foresta Amazzonica, ma vale davvero la pena avventurarsi al suo interno per poter ammirare uno spettacolo come questo, che è meraviglioso da un punto di vista naturale, ma che allo stesso tempo ha anche alle spalle una lunga e interessante storia.

 

 

 

Prima che venisse scoperta dal pilota statunitense Jimmie Angel – dal quale deriva anche il loro nome – gli indigeni la consideravano un luogo sacro. Oggi, in effetti, questa credenza si è persa, ma quello che rimane è il suo valore… monumentale!

Noi di Vita da Turista vogliamo portarvi alla scoperta di questo luogo, che è di certo tra i più impressionanti del mondo, con un video.

Un weekend nelle Laghe in questa estate 2015 così afosa è quello che ci vuole! Se poi ci si trova a assaporare il meglio dei vini piemontesi la serata si anima di bellezza e godimento degustativo.

 

 

E’ il caso di Barolo Night, evento enogastronomico che si terrà sabato 25 Luglio fra i vicoli di Monforte d’Alba, nel cuore delle Langhe piemontesi.

Passeggiando all’interno del borgo pieno di angoli caratteristici, il visitatore avrà la possibilità di conoscere la storia di questo splendido territorio, gustando i piatti tipici realizzati dagli chef più rinomati del luogo e assaporando le migliori etichette di Barolo che accompagneranno la degustazione enogastronomica.

La cena si articola in quattro tappe, dando spazio ad ogni portata di una classica cena, partendo dall’aperitivo fino ai dolci tra un bicchiere e l’altro, con un’esposizione che non lascia nulla al caso.

Spazio anche alla musica dal vivo e alla scoperta delle bellezze architettoniche che caratterizzano Monforte d’Alba, grazie ad un concerto che farà da sottofondo alla degustazione e ad una visita guidata che toccherà i punti nevralgici del borgo: dalla piazza dove sorge l’antica Chiesa, passando per gli oratori barocchi di Sant’Agostino e di Santa Elisabetta, fermandosi ad ammirare il Palazzo dei Marchesi Scarampi e l’auditorium Horszowski.

Per chi è un appassionato di vini, per chi è semplicemente un curioso conoscitore di un angolo di paradiso nel cuore del Piemonte, Barolo Night è il percorso che coinvolge tutti i sensi, veicolo di conoscenza di una delle più importante eccellenze del panorama italaino.

Per conoscere in dettaglio tutte le info riguardanti la vendita dei biglietti www.barolonight.com

La Puglia è ormai da anni tra le destinazioni più amate dai turisti italiani e stranieri, e tra le sue zone più scelte c'è di sicuro il Gargano. Sono moltissime le ragioni del suo successo turistico, che partono prima di tutto dalla possibilità di concedersi qui una vacanza completa, complice anche la varietà del paesaggio e, dunque, dell'offerta turistica di cui dispone. La Puglia, infatti, è certamente conosciuta per lunghi tratti di costa dove trovare magiche spiagge ma, allo stesso tempo, è dotata anche di un entroterra verde, ricco di centri caratteristici che sembrano quasi adagiati all'interno di dolci rilievi. Il clima mite, i profumi e i sapori tipici della Puglia, sono altri elementi che hanno contribuito a rendere lo Sperone d'Italia una meta appetibile per tutti i turisti, e che vogliamo provare a raccontarvi attraverso un diario di viaggio, pur sapendo che non è facile racchiudere in poche parole le numerose, variegate e impressionanti attrazioni di una terra che riserva continue sorprese.

Forte, da parte della Puglia, l'attenzione alla ricettività e alla creazione di moderne soluzioni d'alloggio, che rendono ancora più piacevole il soggiorno nel Gargano: i Campeggi del Gargano (http://www.campeggi.com/italia/campeggi/gargano) rappresentano, in questo senso, una soluzione davvero ottimale non solo dal punto di vista dell'alloggio tout court ma anche da quello logistico. Alloggiare in uno dei campeggi del Gargano vuol dire anche essere facilitati negli spostamenti, in quanto si trovano spesso in posizioni strategiche a due passi dai maggiori punti di interesse locali e, proprio per questo, rappresentano un ottimo punto di partenza per andare alla scoperta del territorio. Sono strutture di altissima qualità e che si distinguono per la grande attenzione riservata all'ospite, dalle quali è facile raggiungere e ammirare il Parco Nazionale del Gargano, i numerosi altopiani, le valli e i laghi (quelli di Lesina e Varano primi tra tutti).

 

 

Il tour da non perdere in Puglia è, naturalmente, quello delle grotte marine, dislocate lungo tutta la costa e che, nel tempo, sono diventati dei veri e propri simboli del Gargano. Alcune sono famose e iconiche, quasi leggendarie, con nomi che rimandano a delle loro specifiche peculiarità: la Grotta Campana, la Grotta dei Contrabbandieri, la Grotta delle Rondini, la Grotta Smeralda e la Grotta dei Pomodori sono quelle che vi consigliamo assolutamente di non perdere durante una vacanza con base nei Campeggi del Gargano.

Il mare e le spiagge del Gargano sono i maggiori punti di interesse locali e i principali motivi di attrazione turistica, ma anche i percorsi via terra sono tutti da provare; molte le strade panoramiche dalle quali ammirare le più belle opere d’arte della natura, come quella che collega MattinataVieste e che offre una vista eccezionale sui faraglioni della Baia delle Zagare e sull’Architiello di San Felice.

Campeggi del Gargano, insieme a villaggi moderni ed attrezzati, offrono ai vacanzieri tutta la comodità dei facili spostamenti oltre ad altri, innumerevoli servizi, ai quali si può spesso accedere a prezzi contenuti grazie a sconti e convenzioni. I servizi sono vari, per tutti i gusti e per tutti i tipi di turisti, sia per quelli che cercano un soggiorno di relax che per i più attivi e dinamici. L'offerta è molto ampia: dagli itinerari in bicicletta alle escursioni a piedi, fino ai gustosi tour enogastronomici, ogni turista troverà qui la vacanza perfetta.

Oltre la natura, il mare e le spiagge, non mancate di fare un tour attraverso i centri più caratteristici della zona: tre le città del Gargano (http://www.campeggi.com/italia/puglia/foggia/campeggi) da non perdere, Campeggi.com consiglia: Rodi Garganico, circondato da agrumeti e oliveti; Cagnano Varano, piccolo borgo di pescatori affacciato sul lago omonimo; Ischitella, con il suo pittoresco centro storico;  Vieste e il suo incredibile mix di scorci suggestivi; Peschici, su una scogliera a picco sul mare che si distingue per le sue tipiche costruzioni bianche dalle cupole grigie (le cosiddette Lampie); Mattinata, da vivere lungo le coste ed esplorandone le grotte marine.

Dal promontorio del Gargano è inoltre facile regalarsi un'escursione unica: quelle verso le Isole Tremiti, il delizioso arcipelago del Mar Adriatico che si trova ad appena 22 Km e che si raggiunge facilmente grazie ad un capillare sistema di traghetti. San Domino, San Nicola, Capraia, Cretaccio e Pianosa, le cinque isolette che lo compongono, sono da anni una delle mete turistiche principali della Puglia e si mostrano come un piccolo angolo di paradiso nelle acque del Mare Adriatico.

Tutto questo e molto di più è il Gargano, una terra unica che ha fatto del turismo il suo punto di forza valorizzandolo in ogni suo aspetto, anche quello del turismo religioso. Fondamentali e visitatissime mete di pellegrinaggio, infatti, sono luoghi come la Chiesa di Padre Pio a San Giovanni Rotondo e il Santuario di San Michele Arcangelo a Monte Sant'Angelo. L'obiettivo della Puglia, dunque, è quello di realizzare un turismo vario e in grado di soddisfare ogni esigenza.

 

L’estate 2015 chiama mare! Se anche tu stai pensando di concenderti una vacanza a fine giugno, questa è l’offerta giusta per staccare dalla routine e concedersi del meritato relax.

Dal portale per viaggi Logitravel.it abbiamo trovato l’offerta che fa a caso vostro: viaggio a Malta con partenza a fine Giugno per sette notti con pernottamento, assicurazione medica e volo A/R da Roma per due persone a solo 260 euro.

 

{loadposition adsensetestuale}

 

Blue Sea Anton Hotel and Apartment a Triq-Ir-Ramel

Ci troviamo a pochi minuti da Bugidda Square e il Salina National Park a pochi minuti dalle Torri di Wignacourt. Siamo, dunque, nel cuore dell'isola più suggestiva del Mediterraneo, tempio del divertimento low cost, dal mare cristallino e dalle spiagge dorate.

L’hotel comprende tutti i tipi di comfort e servizi ricreativi per il benessere, come spa e piscina al coperto,una vasca idromassaggio e una piscina all'aperto aperta stagionalmente oltre all’accesso wireless ad Internet ed una sala videogiochi.Inoltre, l'hotel offre l'opportunità di usufruire di un ristorante e snack bar dove potersi rilassare tra un cocktail e un piatto tipico.

 

Volo A/R da Roma

Comprensivo dell’offerta è il volo A/R da Roma Fiumicino diretto dalle compagnie low cost Vueling ed Easyjet all’Aeroporto di Malta.

La partenza è il 24 Giugno con imbarco alle ore 22.10 da Roma Fiumicino ed arrivo a Malta alle ore 23.40 con la compagnia aerea Vueling, il ritorno mercoledi 1 Luglio con imbarco alle ore 09,15 dall’aeroporto di Malta con arrivo a Roma Fiumicino alle ore 10,40 con la compagnia Easyjet.

Che aspetti a prenotare? Per maggiori informazioni clicca qui.

Santorini è tra le più grandi, amate e frequentate isole della Grecia. E in effetti ci sono tanti, anzi tantissimi motivi che la rendono una meta turistica così ambita da viaggiatori che vengono da ogni angolo del mondo!

Le sue spiagge sono strepitose e in grado di soddisfare tutti i gusti, adatte sia a chi ama la sabbia che a chi preferisce quelle rocciose. E a metterle in comune è il mare, un mare dalle acque cristalline che sono davvero paradisiache! La spiaggia di Perissa e la Spiaggia Rossa, che si chiama così proprio per il particolare colore della sua sabbia, sono solo due delle numerose spiagge - alcune conosciute, altre seminascoste e tutte da scoprire - che contribuiscono al successo di Santorini.

 

 

Indimenticabili, poi, i profili dei mulini a vento che si stagliano tra il blu del cielo e quello del mare, i tramonti da Fira che sono considerati tra i più spettacolari del mondo e le escursioni sulla Caldera: tutto questo, e molto altro ancora, è quanto si può ammirare durante una vacanza a Santorini.

Fin quando non ci andrete di persona, però, noi vogliamo farvi sognare con questo video che in pochissimi minuti mette insieme tutto il bello di Santorini e vi fa letteralmente sognare. E scommettiamo che appena finirete di vederlo correrete a prenotare la vostra prossima vacanza estiva nell'isola delle meraviglie della Grecia!

Sono più di mezzo milione i pensionati italiani che risiedono all’estero. A confermarlo ci sono i dati dell’INPS, da cui si rileva che su 16 milioni di prestazioni pensionistiche, circa mezzo milione sono erogate a beneficiari residenti all’estero. Un dato che sorprende poco, considerando alcuni fattori fondamentali: le pensioni spesso poco rapportate al costo medio della vita, l'aumento dell'aspettativa di vita e la ricerca di un clima più favorevole, ma anche la volontà di sfruttare il proprio tempo libero per viaggiare.

E’ bene sapere però che l’aspetto economico è solo uno, forse il principale, ma non è l’unico. Importanti nella scelta della meta in cui trasferirsi sono i fattori geografici, climatici e culturali. A tal proposito, i pensionati italiani prediligono posti caldi, dove il costo della vita è notevolmente inferiore rispetto a quello italiano.  

 

 

Ma quali sono le zone più gettonate dai pensionati italiani in cerca di una qualità di vita migliore? Soprattutto i paesi affacciati sul mare, tanto in Asia quanto in Africa, ma con alcune sorprese, e logiche conferme, che andiamo a scoprire insieme.

Tra le zone calde spiccano la Repubblica Dominicana, definita il paradiso terrestre dei pensionati; il Costa Rica, il luogo ideale con la sua temperatura media annua di 26°C; le Filippine, Paese con un clima mite tutto l’anno e un interessante programma di agevolazione fiscale rivolto ai pensionati che desiderano trasferirsi in loco.

Fanno la loro buona figura anche la Thailandia, dove il costo della vita è molto basso, così come l’Indonesia e il Kenya. Per quei nonni italiani che hanno a cuore i propri nipoti e quindi cercano un luogo che possa essere relativamente vicino al Bel Paese, ci sono le vicine Canarie, le isole dell’eterna primavera o ancora il Marocco e la Tunisia, dove il clima mediterraneo e il costo della vita inferiore a quello di qualsiasi altro Paese europeo, incidono fortemente sulla scelta. Infine, per i pensionati amanti delle isole, su tutte spunta Capo Verde, il posto ideale per l’ottimo clima e per la vicinanza all’Italia.

Insomma, parliamo di un panorama piuttosto variegato, nel quale le sorprese non mancano. Per conoscere il numero dei pensionati trasferitisi all’estero, da quale zona dell’Italia sono fuggiti e in quale paradiso si sono trasferiti, basta consultare la Banca dati dell’Inps a questo link.