"Chist so' pazz". Il senso lo avrete capito. Traducendo dal napoletano, "questi sono pazzi". Guardate un po' cosa combinano alle Cascate Vittoria, tra le più spettacolari del pianeta!

Le Cascate Vittoria, o Victoria Falls, sono tra le più spettacolari cascate del mondo. Si trovano in Africa, tra Zambia e Zimbabwe, lungo il corso del fiume Zambesi. Vederle dal vivo è uno spettacolo e le cascate rappresentano una tappa fissa per chiunque vada in viaggio o in vacanza nell'Africa centro meridionale. Immaginate, allora, cosa possa significare fare rafting su queste cascate. Anzi, non immaginatelo ... guardatelo!

 

 

Il primo occidentale a scoprire le Cascate Vittoria fu un esploratore inglese, David Livingstone, che diede loro questo nome in onore della Regina d'Inghilterra. Era il 1855. Quasi 140 anni dopo, nel 1989, le Cascate Vittoria sono state riconosciute dall'UNESCO come Bene Patrimonio dell'Umanità e rappresentano oggi una meta turistica imperdibile per chiunque si avvicini alla zona meridionale del continente africano. E i turisti non sono pochi: ogni anno centinaia di migliaia di persone volano verso Zambia e Zimbabwe alla scoperta della natura al suo stato più puro, che da queste parti è padrona incontrastata. Molti lo fanno per passione, qualcuno semplicemente perché desidera una vacanza alternativa, altri perché vogliono mettersi alla prova. E il rafting è un ottimo modo per farlo!

 

È per i viaggiatori più esigenti, che non si accontentano delle mete di viaggio più gettonate – ma scontate! – che ci rivolgiamo in questo articolo. È a loro che abbiamo pensato selezionando questi quattro luoghi speciali in giro per il mondo.

Dalla fredda Norvegia alla caldissima Africa, passando per la magnificenza dei paesaggi americani più selvaggi, un viaggio che vi terrà col fiato sospeso dall’inizio alla fine!

 

 

 

Grand Canyon, USA

Chi non ha mai sognato un viaggio, magari on the road, attraverso le infinite distese americane? E se c’è un paesaggio che fa immediatamente pensare all’America più selvaggia è di certo quello offerto dal mitico Grand Canyon, nella parte settentrionale dell’Arizona.

Il merito delle straordinarie formazioni rocciose che vedete oggi all’interno del parco va al fiume Colorado, che ha modellato con le sue acque dei veri e propri monumenti naturali.

Una destinazione di viaggio emozionante al massimo, soprattutto se il parco lo guardate dall’alto. Come? In elicottero: per sorvolare le profonde gole del Grand Canyon e avere una vista a 360° della sua favolosa natura!

 

Victoria Falls, Zambia-Zimbabwe

Sono loro le regine del Continente Nero: le Cascate Vittoria, al confine tra lo Zambia e lo Zimbabwe. Alte ben 128 metri – dunque circa il doppio di quelle del Niagara! – sono tra le attrazioni turistiche più importanti dell’Africa e patrimonio dell'Umanità UNESCO.

Un consiglio per i più coraggiosi: se volete godere della vista più emozionante di questo portento della natura concedetevi un percorso lungo il ponte ferroviario che si trova ad un’altezza di 125 metri sul fiume Zambesi: tra arcobaleni colorati e nuvolette sospese su gole profonde e tortuose scommettiamo che non riuscirete a credere che un posto del genere esista davvero! Molti turisti – i più spericolati – sono inoltre affascinati dalla Devil’s Pool (la Piscina del Diavolo). Ne avete mai sentito parlare? Si tratta di un piccolo specchio d’acqua posto proprio sulla cima alle cascate: è considerato uno dei tetti più pericolosi del mondo!

 

Deserto di Atacama, Cile

Il deserto di Atacama, in Cile, è un deserto davvero da record: è il deserto più asciutto del pianeta, dove vi sfidiamo a trovare una goccia d’acqua o un’oasi. Pensate che qui, tra una pioggerella e l’altra, potrebbero passare anche 40 anni!

Non sarà una comoda meta di viaggio, ma a quanto pare la sua bellezza selvaggia e misteriosa e la sua posizione all’interno di una cornice unica – tra i vulcani della magnifica cordigliera delle Ande e l'Oceano Pacifico – continua a renderlo uno dei luoghi più visitati del Cile.

Il punto migliore dal quale partire per avventurarsi tra le sue dune è San Pedro de Atacama, un paesino minuscolo, ma che si trova a ben 2.500 metri di altezza! Regala dei panorami talmente splendidi che è conosciuto anche come El Oasis!

 

Pamukkale, Turchia

Il nostro viaggio attraverso le meraviglie più spettacolari del pianeta si conclude in Turchia, dove si può ammirare lo stupefacenti panorama offerto da Pamukkale e dalle sue incredibili scogliere lunghe 2700 metri e poste ad un’altezza di circa 160 metri.

Cosa sono? Piscine termali naturali con una temperatura che va dai 35° ai 100° e che vantano delle riconosciute proprietà terapeutiche. Un posto che fa bene al corpo e che, allo stesso tempo, è una gioia per gli occhi!

Impossibile confondere il sito di Pamukkale, già a partire dal colore dominante che si impone alla vista già da lontano, il bianco: sono scogliere tutte di calcare che sembrano nuvole o  batuffoli di cotone. Del resto, in turco Pamukkale vuol dire proprio castello di cotone.