Bologna scalda i motori in vista del Motor Show



Si rinnova anche quest'anno, chiudendo così l'annata dei saloni dei motori, l'appuntamento con il Motor Show di Bologna, che dal 6 al 14 dicembre occuperà gli ampi spazi di BolognaFiere in uno dei classici imperdibili della zona motoristica emiliana, fiocina di talenti e case motoristiche di fama mondiale. 

Con ben 18 padiglioni tematici e 11 aree all'aperto, nelle quali scenderanno in pista automobili da corsa e non solo, il MotorShow anche quest'anno si propone come una macchina da guerra, capace di attirare - già dal 1976, anno della prima edizione - decine di migliaia di appassionati, che oltre all'esposizione possono godere di corse, prove tecniche e quant'altro.


 

Si tratta della 39° edizione, dopo che quella del 2013 venne improvvisamente cancellata come risposta alla crisi del settore automobilistico in Italia e nel mercato globale. Con rinnovata attenzione all'accoglienza, dunque, Bologna si prepara all'appuntamento con il Motor Show. La zona della kermesse è facilmente raggiungibile con tutti i mezzi, dall'automobile (ampi parcheggi tutt'intorno la Fiera) al treno, con collegamenti-spola tra le stazioni e l'ingresso del Motor Show in autobus. 

Il costo dei biglietti, se prenotati attraverso il sito del Motor Show, è di 16 euro (15 + 1 euro per la prevendita), e possono essere utilizzati per una sola volta, permettendo però la permanenza per l'intera giornata scelta. Costi maggiori, e soprattutto il disagio delle lunghe file, se si decide di acquistare il biglietto una volta giunti in Fiera, direttamente alle casse.

Molti gli appuntamenti tematici, tra i quali spicca sicuramente quello del 14 dicembre, giorno di chiusura, con la Ferrari 150° Italia, che per l'occasione sarà guidata lungo il tracciato dell'Area 48 da Giancarlo Fisichella. Proprio la Ferrari sarà l'ospite di onore tra tutte le case storiche (Abarth, Alfa Romeo, Audi, Citroen, Fiat, Honda, Jaguar, Jeep, Lamborghini, Land Rover, Maserati, Nissan, Pagani, Porsche, Seat, Skoda, Smart-Mercedes, Volkswagen) che daranno lustro a questo appuntamento così importante per Bologna e l'Italia intera.