Un giorno a Rainbow MagicLand



Sono arrivata a Rainbow MagicLand! Sono arrivata a Rainbow MagicLand! Virginia Buono

Prima di tutto mi presento: sono Virginia Buono, sono sarda, e con le mie foto ho partecipato alla selezione "Cos'è per te il divertimento?". PaesiOnLine cercava una persona che vivesse e raccontasse una giornata a Rainbow MagicLand in immagini e parole. Mi sono candidata (qui potete vedere le mie foto) e sono stata selezionata!

Sarò io a raccontarvi la mia giornata al Parco. Ma non perdiamo altro tempo e ... cominciamo! 

 

 

 

8 dicembre 2014

Sono le 10 e sono al parco Rainbow MagicLand a Valmontone, alle porte di Roma. La grande festa sta per iniziare! Il sole splende e la giornata si presenta favolosa! 

Non mi sono fatta mancare nulla: ho provato tutte le attrazioni più incredibili del parco e ho visto tutti gli spettacoli. Sono stati semplicemente straordinari. Ve li consiglio tutti!

Ma sto già divagando. Meglio procedere con ordine partendo dalle attrazioni più ... spaventose!

 

GUARDA LA GALLERY DI "COS'È PER TE IL DIVERTIMENTO?"

 

Prima di salire non sapevo che sarebbe diventata la mia preferita: la guardavo da lontano, ne avevo timore ma allo stesso tempo non vedevo l'ora di provarla. Sto parlando di Mystika! Si sale lentamente e si può gustare il panorama. Quando si ferma, però, ho dovuto mettercela davvero tutta per non pensare al momento in cui avrebbe cominciato a… scendereeeeeee: un secondo di brivido, il cuore in gola e assenza di fiato nella discesa. Una sensazione incredibile! Devo confessare che quando ho sentito che cominciava a rallentare mi è uscita spontaneamente una grande risata. Forse anche un po’ di sollievo!

 

 

Brividi fortissimi anche con Shock, indicata nelle mappe del parco come un'attrazione per i più coraggiosi. Posso solo confermarlo. Il nome rispecchia in pieno il mio stato d’animo anche solo a ripensarci! Sono rimasta senza fiato, senza avere nemmeno la forza di emettere suoni o parole. Le emozioni forte non sono mica finite: c'è l'Olandese Volante, ovvero le "classiche" montagne russe, e c'è Cagliostro, con i sedili che girano su se stessi, al buio totale e alla massima velocità. Da ridere tutto il tempo! Dopo tante acrobazie, anche un tocco "horror": Demonia, la grande e spaventosa casa degli orrori!

 

 

Dopo tanto "stress", è arrivato anche il momento del relax. E anche in questo Rainbow MagicLand ha tantissimo da regalare. Mi riferisco agli spettacoli ai quali ho assistito, che sono tutti affascinanti e coinvolgenti al massimo (e l'atmosfera natalizia ha fatto il resto!): "Crazy Lights of Christmas" sul Lago delle Fate e  "Christmas Dreams", un bellissimo musical al Gran Teatro che ho visto nel primo pomeriggio e che mi ha fatto anche venire tanta voglia di ballare insieme agli attori! Sempre sul versante relax mi sono concessa la Battaglia Navale, cioè il giro in barca sul lago che si trova all'interno del Parco Divertimenti, un tour dell’Isola Volante, l'ideale per ammirare la bellezza del parco dall'alto, e una passeggiata nella Polaretti Ice Street, dove si torna bambini!

A proposito di tornare bambini, anzi bambine per essere precisa. Quando andate a Rainbow MagicLand non perdete il bosco incantato del Pianeta Winx. Al castello di Alfea ho incontrato le fatine!

E come in una fiaba, è arrivato il momento della fine, quella del "... e vissero felici e contenti". Dopo una giornata del genere, d'altra parte, è impossibile non sentirsi felicissimi. Per non perdermi proprio nulla della magica atmosfera del parco, con le luci accese e la notte dicembrina carica di sorprese, ho assistito a un ultimo incredibile spettacolo sulle acque del lago. L'ultima meraviglia prima dei saluti, a voi e al Gattobaleno che mi ha accompagnato in questa fantastica avventura!

 

 Virginia 

 

PS: se ancora non l'avete fatto, andate subito a Rainbow MagicLand. Fidatevi!!!