Quando il territorio si risveglia: “La Costa di Enea” dà l’avvio a un progetto turistico che promuoverà in sinergia lo sviluppo per il Lazio

Un nuovo modo di vivere il Lazio, un nuovo progetto che mira alla promozione del territorio in modi innovativi (e tutti da provare)



Quando il territorio si risveglia: “La Costa di Enea” dà l’avvio a un progetto turistico che promuoverà in sinergia lo sviluppo per il Lazio Simonetta Bonamoneta

Il Lazio cambia modo di proporsi e si mette in gioco con il lancio di un portale dedicato alla valorizzazione turistica sulle orme dell’eroe virgiliano Enea, nell’area che comprende i comuni di Pomezia, la prima ad aderire, Ardea, Castelli Romani, litorale tirrenico-romano-pontino. Con questa rete pubblico-privata saranno tutti protagonisti per far conoscere riserve naturali, musei, parchi tematici come Zoomarine o Cinecittà World che ricordiamo, riapre i battenti per la stagione il 25 marzo prossimo con grandi novità, eccellenze gastronomiche, le pizze gourmet della Nazionale Italiana Pizzaioli, che per l’occasione ha creato “La Mensa di Enea”, infine le imprese e gli operatori turistici, tutti con l’obiettivo comune di valorizzare in sinergia le migliori attrattive di questa zona e proporle a fiere di settore e ad agenzie di viaggio straniere.


Lacostadienea.it è un’idea di M&T Marketing e Territorio di Manuela Troiani che ha creduto con entusiasmo a questo input e, con l’appoggio della Regione Lazio è stato creato questo nuovo portale. L’uscita prevista è a maggio prossimo, per mettere in mostra questo territorio con un caleidoscopio di interessi turistici tra storia, enogastronomia, eventi al fine di aumentare la potenzialità dei Comuni, coinvolti insieme ad imprese e a associazioni, per divenire un vero punto di riferimento. Inizia così, come una sfida, la voglia di riuscire ad attrarre il turista che possa abbinare per ora solo la Costa di Enea al suo soggiorno a Roma: se funzionerà come si spera, il meccanismo si allargherà a macchia d’olio per tutto il Lazio. Sarà una vetrina ricca di risorse culturali e paesaggistiche completamente digitalizzata con notizie, servizi ed eventi di quest’area un po’ abbandonata a sé stessa e disorganizzata. Sembra questo il momento per la rinascita e lo sviluppo da tanto tempo affidato al caso e alle sporadiche iniziative private.

 

 


Ci saranno itinerari con notizie culturali, corsi di cucina e in vista dell’alta stagione sono previsti spettacoli di teatro e incontri dedicati all’Eneide, concorsi e percorsi gastronomici con il Tognazzi Film Fest che riguarda il Villaggio Tognazzi di Torvajanica e i vini della cantina La Tognazza di Velletri. Il portale sarà arricchito anche con un catalogo completo per proposte di viaggio, itinerari e informazioni su visite guidate, anche in versione inglese. Le strutture ricettive e i potenziali partner interessati potranno iscriversi gratuitamente sulla piattaforma e rientrare nel progetto finalizzato ad ottenere visibilità on line.
Al momento sono previsti 4 tour dedicati alla Costa di Enea con visite guidate e trasferimenti:


1 – Le meraviglie del Latium Vestum alla scoperta della campagna romana con l’Antica Lavinium e il museo e Pomezia con i suoi nove chilometri di costa, è prevista anche una tappa alla Torre medievale di Santa Palomba.


2 - I Territori dell’Antica Albalonga, con visita ad Albano Laziale alla scoperta dell’Anfiteatro romano che nell’XI sec. d.C. poteva contenere 16.000 persone dove spesso su scritti e cartografie era chiamato il piccolo Colosseo, per poi andare a Castel Gandolfo con i giardini della Villa Pontificia.


3 - Per chi ama il mare c’è il tour La Costa di Nerone con sosta ad Anzio, un grazioso porticciolo di pescatori e di battelli per le isole Pontine, visita della villa attribuita a Nerone e trasferimento alla cittadina di Nettuno col suo caratteristico borgo medievale sul mare terminando con la visita alla riserva di Tor Caldara.


4 - La Terra di Diana con la visita al bacino lacustre Speculum Dianae con il tempio, il Museo delle Navi romane sul lago del piccolo borgo di Nemi, per finire ad Ariccia col possente Palazzo Chigi, la fastosa dimora barocca della famiglia, ora centro culturale dalle molteplici attività.


Oltre a questi tour, un’intera giornata può essere dedicata alla visita di Piana Delle Orme, vicino Latina. Si tratta di un parco tematico realizzato all’interno dell’omonima azienda agrituristica e organizzato in padiglioni, che racconta la vita di mezzo secolo italiano, dalla bonifica della Pianura Pontina alla Seconda Guerra Mondiale.
Dunque, ci si creda o no, qualcosa sta cambiando e facciamo a tutti i migliori auguri per questo rilancio tanto atteso.
Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Simonetta Bonamoneta