Le dieci città da visitare nel 2015



Milano - Siamo giunti agli sgoccioli di quest'anno, segnato da tante notizie e novità nel mondo del turismo, dall'assegnazione del titolo di patrimonio dell'Umanità UNESCO alle Langhe e allo zibibbo di Pantelleria, alla scelta delle città che nel 2019 saranno Capitali europee della Cultura.

A solo dieci giorni dall'inizio del 2015, vogliamo proporvi dieci località, e i rispettivi motivi, che sono state scelte come le "città imperdibili" del 2015, dal punto di vista turistico, culturale, musicale e tanto altro ancora, in una sorta di tour mondiale che toccherà tanto l'Europa quanto l'Asia e le Americhe.

Si parte, per nostra convenienza geografica, da Milano, che dal 30 aprile fino al 30 ottobre ospiterà Expo 2015, la massima manifestazione fieristica mondiale, dedicata al tema dell'alimentazione nel mondo, alla gestione consapevole delle risorse agroalimentari e dell'acqua. Il capoluogo della Lombardia sarà anche sede, a fine ottobre, degli European Music Awards, che si terranno al Palaforum di Assago, sede peraltro di numerosi concerti di star internazionali lungo tutto l'anno, dai Queen ad Ariana Grande, passando per Katy Perry.

 

 

Rimaniamo in Europa, ma ci spostiamo in Svizzera, e più precisamente a Zermatt. La magnifica località sciistica alpina si prepara a ospitare, come del resto tutti gli anni, tantissimi amanti degli sci e degli sport invernali in genere, ma anche a festeggiare il 150° anniversario della scalata di Edward Whymper, che sdoganò le montagne locali agli esploratori. Anche Vienna, capitale dell'Austria, sarà una città da visitare nel 2015, per diversi motivi: non solo le celebrazioni dei 150 anni della Ringstrasse, il grande anello di comunicazione cittadino, ma anche per l'Eurofestival, la manifestazione musicale continentale vinta da Conchita Wurst quest'anno.

Parlando di cultura, non possono mancare Plovdiv, in Bulgaria, che "accompagnerà" idealmente la nostra Matera nel 2019 come European capital of the Year, e Salisbury, nel Regno Unito, nella quale si celebreranno gli 800 dalla concessione della Magna Charta, un documento storico per il paese britannico e il mondo intero. Attenzione anche a La Valletta, capitale maltese, che ricorderà il Grande Assedio del 1565.

Spostandoci nelle Americhe, meriteranno attenzione a partire dal 1° gennaio Toronto, la grande metropoli canadese che ospiterà i Giochi panamericani (una sorta di Olimpiadi regionali, in attesa peraltro di quelle di Rio 2016), e Washington D.C., capitale degli Stati Uniti d'America, che tra giochi politici e istituzionali inaugurerà, unico esempio in tutti gli USA, un Museo Nazionale di Storia e Cultura Africana e Americana, ma anche El Chalten, "la Cortina dell'Argentina", a 30 anni dalla nascita del primo insediamento stabile.

Chiude questa carrellata Chennai, in India, dalle magnifiche atmosfere e architetture coloniali, che proprio nel 2015 si arricchirà di un sistema di "trasporto di massa integrato", permettendo così a visitatori e locali di migliorare i trasporti e gli spostamenti, e dunque anche di renderla più apprezzabile per i turisti.