I cinque peggiori vicini di viaggio che potete incontrare in aereo



Viaggiare in aereo può non essere la soluzione più comoda del mondo. Certo, se poi siete tipi da business class è un altro discorso. C’è anche da dire che l’avvento delle compagnie low cost ha, e di molto, messo in pericolo il benessere mentale di chi viaggia: avete mai pensato a quanto può essere scomodo per i vostri occhi essere bombardati da colori che non accosterebbe mai neanche un bambino al suo primo giorno d’asilo? Viola e giallo, blu e giallo, arancione e bianco e via dicendo. Ma se proprio siete sfortunati allora c’è di molto peggio.

 

 

Ecco qui una casistica delle cinque peggiori personalità che potrete avere la sfortuna di incontrare in aereo. Speriamo per voi che il vostro volo vi porti, al massimo, fino a Olbia:

Il businessman. Appena sale sull'aereo sa che dovrà lasciare il suo iPad per un tempo determinato, che a lui sembrerà un’eternità. Attenzione, lontano dalla rete, il tipo vorrà riversare su di voi la sua voglia di socializzare. Si farà vedere indaffarato tra le scartoffie, ma non ci cascate, è solo un amo: appena aprirete la bocca, anche per un semplice sbadiglio, comincerà a raccontarvi di quando vinceva tutte le gare di nuoto. Per poi passare al Master alla Columbia University e via dicendo. Vi abbiamo avvertito

 

La madre con i figli. Se è single e porta i pargoli in vacanza allora è una vera calamità per il vostro riposo. Tra patatine, bevande da acquistare e osservazioni sulle nuvole e “guardate le Alpi!”, voi non avrete scampo

 

Il timido impacciato. Con lui il rischio peggiore è che vi versi addosso qualche bevanda mentre vi chiede sottovoce se potete spostarvi per farlo andare in bagno. Vestitevi con abiti idro-repellenti e passa la paura. 

 

Le teenager eccitate al loro primo viaggio da sole. “Hai preso la crema solare?”, “ma lo sai che Ibiza è piena di bei ragazzi?” “Quel costumino comprato ai saldi non è niente male”. Ecco moltiplicate tutto questo, per quattro bocche e magari per quattro ore e vi assicuriamo che il vostro elettrocardiogramma sarà assolutamente piatto all’arrivo 

 

La coppia al suo primo viaggio. Se siete single, magari da poco tempo e con tanto tanto dolore nel cuore… bhè, ci  dispiace davvero per voi. Auguri! 

 

Avete conosciuto altri "scomodi" compagni di viaggio? Raccontateceli nei commenti!