San Valentino, gli hotel più romantici



San Valentino si avvicina, e con esso la romantica (ma neanche troppo) scelta di come sorprendere la persona amata. Sapevate che ci sono dei luoghi, degli hotel romantici potremmo dire, che sono nati in origine con scopi differenti da quelli attuali?

In questi posti, che a volte sono molto, ma molto diversi da quello che sembrano dall'esterno, potrete scoprire un modo nuovo per trascorrere il vostro San Valentino, all'insegna del romanticismo più piacevole ma anche per certi versi bizzarro. In che senso? Scopriamolo insieme!

 

 

Ad esempio ad Amsterdam, il rottame di un vecchio velivolo è stato restaurato da un imprenditore dallo sguardo lungo che ne ha fatto una vera e propria stanza d’albergo: una suite matrimoniale dalla modica cifra di 350 euro a notte. Se volete passare un San Valentino giocando all'hostess con il ricco imprenditore in viaggio, beh, è la vostra occasione!

Restando nell’Europa continentale, segnaliamo una vera chicca. A Colonia, la torre di un vecchio serbatoio idrico è stata trasformata in un hotel che ha dell’eccezionale. Un cinque stelle (con un ristorante classificato 2 stelle Michelin), dai prezzi neanche troppo esagerati, considerato che state dormendo all’interno di un edificio storico: singole a partire da 135 euro a persona.

Sempre in Europa e ancora nei Paesi Bassi, per un classico che tutti, ma proprio tutti avete sognato almeno una volta nella vita: dormire in un mulino. Nel villaggio di Brouwershaven (nella regione della Zelanza), un mulino del 1700 è stato trasformato in un corfortevole hotel particolarmente adatto alle coppie. All’esterno la struttura si presenta quasi “austera”, dentro invece si scopre dotato di ogni confort. Prezzi neanche troppo cari: si parte dai 500 euro alla settimana, per arrivare ai 1000 in alta stagione (dal momneto che si tratta di una nota località balneare). Un San Valentino davvero bello!

Sempre gli olandesi hanno lanciato una delle idee più brillanti: avete mai pensato di dormire in una cabina a 17 metri sul mare (e con vista a 360 gradi ovviamente?). L’idea è venuta ad un imprenditore illuminato, il quale ha trasformato una gru portuale (si, di quelle che servono per caricare i container delle navi), in un hotel. Ok direte voi: ma il low cost, l’ecosostenibilità dove la mettiamo? Ci hanno pensato in Germania, con il Desapark Hotel, tubi in cemento armato per lo scarico fognario trasformati in camere d’albergo, dotati all’interno di tutti i confort e graziosi a loro modo. Il progetto è nato originariamente in Austria, vicino Linz, per poi avere un secondo parto in Germania a Bottropp, dalle parti di Essen. Il costo? Un’offerta che va dai 7 ai 20 euro.