Viaggio alla scoperta di mondi sotterranei



Questo non è un articolo per claustrofobici. Meglio dirlo subito, così evitiamo che qualcuno di voi ci faccia causa per non essere stato avvisato. Meglio, questo articolo è una roba un po' da speleologi o da appassionati del genere. A patto che non abbiate fobie particolari, vogliamo solo stimolare l’Indiana Jones che è in ognuno di voi e fargli fare un giro delle città sotterranee dislocate in tutto il mondo.

Pensate di farcela. Noi siamo sicuri di sì perché abbiamo molta fiducia nei nostri lettori. Quindi, partiamo per un viaggio alla scoperta dei più bei sotterranei del mondo.

 

 

Berlino

Chi di voi ha visto “La caduta”, un film di qualche anno fa ambientato in un bunker della città? Quel film era la cronaca impietosa e puntuale della fine di un'era. E voi potrete riviverla entrando appunto all'interno di questo rifugio antiaereo, set di molti film. La porta d’accesso è presso la stazione ferroviaria di Gesundbrunnen.

 

Napoli

Napoli è la città dai mille colori. Anche quelli sottoterra non sono da meno. E, quanto a resti sepolti dal Vesuvio, non ha nulla da invidiare alla vicina Pompei. “Napoli sotterranea” è un percorso iniziato qualche anno fa ma che si è rivelato una mossa vincente (accesso da Piazza San Gaetano). Tra il caos e l’allegra confusione della superfice, i sotterranei nascondono delle perle. Avreste mai pensato di vedere un teatro greco-romano quasi intatto?

 

Gerusalemme

La città israeliana è sempre stata un melting pot di culture e architetture. Un’eredità che conserva ancora oggi. Nei suoi sotterranei potrete ammirare mura megalitiche che arrivano fino alle 500 tonnellate. In più, perché non si dica che la magia finisce troppo presto, un tempio sotterraneo di 2500 anni fa, si dice che è stato costruito al tempo di Erode.

 

Portland

La storia di Portland è più triste delle altre. In questo caso non c’è cultura, ma soltanto storia e sofferenza. A Portland esistono quelli che vengono chiamati i “Tunnel di Shangai”, dove gli immigrati asiatici venivano letteralmente rinchiusi e costretti a lavorare per ore in modo disumano nelle miniere. Guardare per non dimenticare.

 

Istanbul

La Basilica Cisterna di Istanbul. Il serbatoio serviva per rifornire di acqua l'antica Costantinopoli ed è uno spazio finemente decorato da colonne, graffiti e dipinti. Per ora è possibile visitare solo questo, ma gli archeologi sono già a lavoro. Inoltre la Basilica Cisterna cisterne di Istanbul ha fatto da palcoscenico a Inferno, l'ultimo bestseller firmato Dan Brown. Una manna per il turismo!