Tutte le (copie di) Venezia nel mondo



La laguna, le romantiche gite in gondola, il Ponte di Rialto, piazza San Marco. Venezia è il sogno del turista romantico, che sia per una proposta di matrimonio o per l'anniversario di nozze più bello. Il capoluogo veneto ha costruito un vero e proprio mito sul suo essere una laguna, ma sono tante le "città lagunari" nel mondo che reclamano, di volta in volta, il titolo di Venezia del Nord, del Sud e così via. In alcuni casi questa particolare denominazione cela le reali bellezze di queste città, sparse un po' ovunque in Europa.

Oggi vogliamo portarvi a spasso per le copie di Venezia nel Vecchio Continente per scoprire insieme cosa hanno in comune, e cosa no, con la laguna italiana. A voi la scelta di quale sia la più bella.

Noi pensiamo che la nostra Venezia, quella originale, sia assolutamente senza paragoni!

 

 

Amsterdam - La Venezia del nord Europa

Magnifica nel suo stile neerlandese, meta prediletta tra i giovani del Vecchio continente, Amsterdam è la maggiore pretendente al titolo di Venezia di. A buona ragione, si direbbe, vista la sua vasta rete di canali che la attraversa, e che non solo permette le comunicazioni tra luoghi anche distanti, ma è un vero e proprio motivo di attrazione turistica, con battelli antichi e moderni che ne solcano le acque urbane, e che permettono ai visitatori di ammirarne l'architettura da un punto di vista privilegiato. A differenza di Venezia, però, i canali sono "radiali", ovvero partono da un centro e si diffondono a mo' di ragnatela, disegnando una mappa urbana precisa e stabile. Anche i trasporti e il muoversi in città segue regole più simili a qualsiasi altra città, essendo Amsterdam divisa in due parti nette, una più storica e l'altra più urbanistica, dove spostarsi in automobile, ma soprattutto in bicicletta, soppianta quasi interamente il movimento con mezzi acquatici.

 

Annecy - La Venezia francese

Piccola e graziosa, Annecy è la risposta della Francia del sud alla nostra Venezia. Un borgo elegantemente sfiorato dai canali, a ridosso dei quali vennero costruiti i principali edifici e monumenti cittadini, come il Palais de l'Isle (sito proprio all'incontro di due canali interni), la Basilica della Visitazione e i profili bellissimi dei Giardini d'Europa. Come le veneziane gettavano i lamenti del cuore infranto dal Ponte dei Sospiri, così gli abitanti e i turisti ad Annecy possono trovare il giusto coronamento alle loro pulsioni amorose nel Pont des Amours. Questo piccolo ponte, dal profilo in ferro battuto, si trova tra il canale Vassé e il Lago di Annecy (altra meta romantica e "veneziana", da girare con piccole imbarcazioni magari mosse a remi), è incastonato nella natura dei suddetti giardini, ed è legato a un'antica leggenda, secondo la quale chi si scambia un bacio sincero attraversandolo, vivrà una felice e romantica vita insieme.

 

Bruges - La Venezia delle Fiandre

Molto ci sarebbe da spendere nel parlare di Bruges, la bellissima città belga, una delle mete preferite dell'intera nazione, e dei motivi che la rendono una Venezia di prestigio. Vi basterà sapere che, nel 2000, ha ottenuto il riconoscimento come città Patrimonio dell'Umanità per il suo centro storico ben conservato, e che nel 2002 è stata scelta come Capitale europea della cultura. I larghi canali, anch'essi navigabili al pari della città italiana, sono infatti gli spartiacque ideali tra alcune delle attrazioni più imponenti di Bruges, come il Belfort, la Torre civica cittadina in stile gotico brabantino, la Chiesa di Notre Dame con il suo altissimo campanile da 122 metri, ma anche il Municipio, altro monumento "laico" di grande bellezza. Passeggiando poi lungo i fianchi del canale Rozenhoed, si scopre perché questa città sia meta di tanti turisti, che la definiscono "romantica e appassionante".

 

San Pietroburgo - La Venezia russa

L'Hermitage e il Palazzo d'Inverno, i ricchissimi decori delle stazioni della metropolitana e le cupole dorate della Cattedrale di San Nicola. Se parliamo di prospettive e scenari, San Pietroburgo si pone in cima alle imitazioni meglio riuscite di Venezia. In verità, la seconda città più grande di Russia (ma la prima se parliamo di arrivi turistici e numero di attrazioni e monumenti) è un gioiello a se stante, che ha goduto dell'ammirazione degli Zar e della loro potenza economica e sociale, trasformandosi in un museo a cielo aperto, attraversato dal fiume Volga e dai suoi canali "urbani", e che hanno permesso lo sviluppo, in epoca recente, di un vero e proprio sviluppo fluviale, fatto di crociere sul fiume, e di un'architettura che proprio dall'acqua trae ispirazione nei colori, nelle forme e, perché no, anche nei suoni e nelle emozioni che suscita.