Tutte le sagre ed eventi della Primavera

Gastronomia, divertimenti e tanto gusto. Le sagre da non perdere in Italia sono tantissime, una più buona dell'altra. Scopriamole tutte, nell'anno di EXPO2015



L’Italia, si sa, è il Paese dove il piacere del mangiar bene è insito nel DNA di ogni suo abitante. E con l’arrivo della primavera e della bella stagione sono tante le sagre organizzate in ogni parte del Bel Paese, con lo scopo di richiamare l’attenzione di turisti e connazionali, alla ricerca di eventi enogastronomici imperdibili.

Ecco per voi le principali sagre d’Italia che si svolgono durante la primavera, suddivise regione per regione, per conoscere nuovi gusti o riassaporare i piaceri gastronomici di una volta, tra feste ed eventi "di piazza".

 

 

In Valle d’Aosta, a partire dal 15 maggio, si svolge la famosa Festa delle Cascine, dove è possibile assaporare costine cotte alla griglia e bere fontane di birra. In Piemonte invece, dal 24 aprile fino al 2 maggio, nel centro dell’Alto Canavase si friggono chili di rane in pastella. La regione ospita anche mostre di funghi e balli folcloristici, che si svolgono in occasione della sagra del salame di cinghiale, il 29 marzo a Val della Torre.

La Lombardia ospita numerose sagre, tra cui quella dedicata al latte a Morimondo il 26 aprile e quella del 21 aprile a Borgo Priolo, la famosa Sagra dei brasadè, ciambelline cotte in forni di pietra.

La Liguria invece, celebra i suoi prodotti d’eccezione: il limone a Monterosso (16 maggio), il pesce a Camogli (10 maggio) e la focaccia a Recco, dove domenica 24 maggio, sarà servita bianca di prima mattina e con le cipolle verso l’ora di pranzo. Imperdibile la Festa dei Limoni di Monterosso a La Spezia, il 17 maggio, dove sarà possibile gustare numerosi prodotti tipici, come la crema di limone o il Limoncino e tutti i vari dolci aromatizzati al limone.

In Friuli-Venezia Giulia, invece, il 25 aprile è dedicato alla visita e alla degustazione di prodotti caseari con la sagra della ricotta friulana. Nella città di Zambana, in Trentino-Alto Adige, il 30 aprile si possono degustare gli asparagi bianchi, utilizzati per la realizzazione di numerose ricette. In Toscana, e precisamente in provincia di Arezzo invece, precisamente a Loro Ciuffenna, il 25 aprile si cucina la trota. Il fritto misto si celebra nelle Marche, ad Ascoli Piceno, dal 24 aprile al 3 maggio. Mentre, ad Urbino tra il 9 e il 10 maggio, avrà luogo una nuova edizione del Festival della Casciotta, durante la quale si potrà assaggiare un’eccezionale zuppa di farro e casciotta.

Se siete amanti dei dolci, l’Abruzzo fa proprio per voi. Qui infatti, in occasione della sagra delle ciliegie, potrete assaporare confetture ed assistere a gare di pasticceria. Da non perdere la rassegna delle torte di Pasqua che si svolge ogni anno in Umbria, a Mantignana.

Ed ancora, a Fossalto, in Molise, a partire dal primo maggio si celebra la Pagliara Maje Maje, durante la quale il pagliaro indosserà un abito composto da un grande cono ricoperto di rami e fiori e percorrerà la città annunciando l’arrivo della nuova stagione. Invece, da aprile a giugno in Basilicata si svolgono i festeggiamenti del Maggio Accetturese, festeggiamenti durante i quali sarà possibile degustare formaggi, salsicce e vino nelle grandi tavolate collettive.

Dal 18 aprile invece a Montegiordano, in Calabria, si svolge la sagra dei piselli e delle fave. L’11 maggio in Puglia, precisamente a Villa Convento a Novoli, si tiene una delle sagre più caratteristiche, dedicata alla Puccia, dove sarà possibile gustarla con moltissime farciture. Per concludere, a Carloforte ci si proietta invece verso l’estate con la sagra del cous cous, in dialetto chiamato cascà, condito con verdure speziate (25 e 26 aprile).