Le 5 sagre in Emilia Romagna che non ti puoi proprio perdere



Le 5 sagre in Emilia Romagna che non ti puoi proprio perdere © avlxyz

Emilia Romagna, la terra della piadina, e di molti altri piatti che ormai sono diventati patrimonio della cucina italiana in generale. Ecco 5 posti di questa bella regione pronti a ospitare altrettanti 5 piatti tipici.

 

 

Il ricordo di un sapore autunnale

La Festa delle Castagne e dei Ricordi è in programma a Castell'Arquato, in provincia di Piacenza, il 5 e 6 ottobre. Due giorni per coniugare gastronomia, folklore e riscoperta delle antiche tradizioniLa parte gastronomica è dominata dalle caldarroste (basturlon in dialetto) abbrustolite su enormi bracieri alimentati a legna, ma sarà possibile degustare altre specialità come i chisolini, gustati con i salumi tipici, l'investitura, il tipico salame cotto e prodotti tipici come miele e formaggi. Una sezione particolare sarà dedicata al vino.

Un evento importante all’interno della sagra sarà l’esposizione di trattori e macchinari d'epoca, la maggior parte dei quali sono pezzi da collezione. Molto particolare lo spazio riservato alle biciclette d'epoca e ai motorini vintage.

Il folklore sarà un'altra parte importante della manifestazione, in quanto ci saranno persone vestite con abiti tradizionali e impegnate nella rappresentazione dei vecchi mestieri e delle attività del passato come il filoss, la spannocchiatura del mais. L’edizione di quest’anno vede anche una novità con l’inserimento di balli popolari accompagnati dagli strumenti della storia regionale quali l’organetto e la ghirondaGli appassionati dell’artigianato saranno poi soddisfatti dalle numerose bancarelle che saranno allestite in diversi punti del paese.

 

Tartufo e … cani da tartufo

La Sagra del Tartufo di Castel di Rio (Bologna), che si tiene il 14-15 e il 21-22 settembre, nasce per promuovere il territorio attraverso la divulgazione del tartufo ed è diventata presto uno dei maggiori appuntamenti della Comunità AlidosianaIl menù offerto durante le giornate della sagra sarà costituito da tante pietanze a base di tartufo (e non solo), e si troverà spazio anche per la Gara Alidosiana di Cerca del Tartufo, tappa del Campionato Nazionale alla quale prenderanno parte oltre 60 cani. Lo spettacolo, completamente gratuito, vi terrà impegnati per tutta la mattinata e vi farà arrivare affamati agli stand gastronomici!

Non mancherà l’intrattenimento, con musica e spettacoli mentre per i bambini ci saranno tanti gonfiabili, dove potranno trascorrere del tempo divertendosi mentre i genitori si godono il tradizionale mercato per acquistare, ovviamente, prodotti al tartufo.

 

La salamina, piatto principe ferrarese

La Sagra della Salamina da Sugo al Cucchiaio è una vera e propria kermesse del gusto dedicata  all'insaccato più famoso e simbolico della gastronomia ferrarese. Ad ospitarla, come sempre, il comune ferrarese di Madonna Boschi dal 19 al 29 settembre e dal 3 al 6 ottobre, due appuntamenti durante i quali si potrà gustare la salamina preparata rispettando i criteri artigianali, che prevedono dei tempi di esecuzione lunghi e accurati.

I piatti a base di salamina saranno numerosi, e tra essi è di certo da gustare il carpaccio di salamina cruda con grana e crema di aceto balsamico. La particolarità del servizio sarà il piatto tipico all'interno del quale il prodotto verrà presentato, contornato da purè di patate (come da manuale).

 

Vino in festa a Coriano

Le vie e le piazze del centro storico saranno il teatro della Fiera del Sangiovese di Coriano, nel ravennate, territorio tra i più importanti nella produzione di uva e vino della provincia. Il via alle danze è previsto alle 14 del 16 settembre, con un fitto programma che terrà i partecipanti impegnati fino a tarda serata.

L'antico rito della pigiatura dell'uva nei tini e la degustazione del vino dolce apriranno la manifestazione, che proseguirà con la sfilata del carro allegorico, una serie di mostre sugli attrezzi agricoli, in particolare quelli usati per la vendemmia, e la presentazione dei "Vini doc delle cantine corianesi". Immancabili gli stand gastronomici dove poter assaporare alcune specialità romagnole, molte delle quali ovviamente a base di uva. Altrettanto immancabile l’accompagnamento musicale.

 

Il tortellino di Castelfranco, tradizione immancabile

Siamo in Emilia, poteva mai mancare un evento dedicato ad uno dei piatti più tipici della regione? Castelfranco Emilia, in provincia di Modena, anche quest’anno dà vita alla Sagra del Tortellino, che si tiene in occasione dei festeggiamenti per San Nicola. Dal 7 al 15 settembre (con un’anteprima della festa vera e propria che si svolge il 7 e l’8) si potrà gustare il tradizionale tortellino di Castelfranco, fatto a mano con pasta sfoglia tirata al mattarello e rigorosamente cotto e servito in brodo.

A rendere più suggestiva questa sagra gastronomica è la rievocazione storica in costume, durante la quale una persona del posto viene simbolicamente insignita del titolo di oste e, per un anno, diventa il custode della tradizione culturale locale legata a questo quadrato di pasta fresca ripieno.