I migliori ristoranti gluten-free d'Italia



Glutine. Una parola apparentemente innocua, un nemico insidioso per gli affetti da celiachia, ovvero dall'intolleranza a questo componente, che si ritrova naturalmente nelle classiche farine alimentari, e dunque in tutti quei prodotti di cui l'Italia è regina assoluta, come pasta, pizza, pane, dolci e via discorrendo.

Già da qualche tempo, complici certi capricci di star hollywoodiane, la dieta gluten-free si è andata diffondendo nelle case degli italiani, e anche ristoranti, pizzerie e trattorie si sono giustamente adeguate, offrendo alcune pietanze, o interi menù, adatti anche ai celiaci, migliorando sensibilmente sia la qualità dei prodotti che l'offerta dei locali, aperta così anche a persone che prima dovevano accontentarsi di mangiare solo insalata e verdure varie.

Oggi andremo a scoprire alcuni di questi locali, in giro per l'Italia, che offrono soluzioni enogastronomiche gluten-free, e che possono pertanto accontentare sia la clientela che, per problemi di salute, deve rinunciare ai piatti tradizionali, e sia i cultori di queste nuove diete che, rinunciando al glutine, promettono risultati immediati in termini di dimagrimento e forma fisica.

 

 

Roma

La capitale d'Italia, dove trionfano le tavole imbandite di bucatini all'amatriciana e pennette alla carbonara, è una delle città d'Italia dove la cucina gluten-free ha conosciuto un rapido aumento in poco tempo. Locali tradizionali, e nuove sperimentazioni della ristorazione giovane, si sono così votate alla "lotta al glutine": da Mamà Bistrot, un elegante locale del quartiere Prati dove gustare primi piatti e dolci rigorosamente senza glutine, alla pizzeria Resta's, dove la tradizionale preparazione è accompagnata da una ottima scelta di panini, piadine colme di ottimi condimenti e dolci per tutti i gusti.

 

Milano

Mangiare è un piacere dei più decantati di ogni tempo. Non dovrebbe esserlo forse anche per chi non può avvicinarsi ad alcuni ingredienti, come i farinacei glutinosi? A Milano la pensano esattamente come voi, ed ecco perché la lista dei locali gluten-free è costellata di luoghi che non mancheranno di soddisfare anche i palati più esigenti. Taverna Guyot, un locale già piuttosto frequentato prima, ha avuto un ottimo riscontro dalla svolta anti-glutine, che ha decretato una rivoluzione del menù. Piatti prodotti solo con risorse certificate come gluten-free (il famoso simbolo della spiga barrata), ma anche specialità vegan, raw e milk-free si trovano al Be Pop, un locale moderno e attento anche all'estetica, nella buona tradizione meneghina.

 

Firenze

Tra fiorentine e fagioli all'uccelletto, anche la clientela del capoluogo è attenta alle ricette senza glutine, specie in una regione dove bruschette, pappa al pomodoro e compagnia mangiante costituiscono una parte importante dei menù, e dunque molti ristoratori hanno deciso di rivoluzionare la proposta culinaria, oppure renderla disponibile sia in versione "classica" che gluten free. Tra i locali che maggiormente si sono contraddistinti in tal senso vale la pena citare Trattoria la Gratella, un locale "vecchio stampo" che ripropone grandi classici della cucina toscana ma senza glutine, alla pizzeria Ciro and Sons, prima classificata nel Concorso mondiale per pizza gluten-free che, a discapito di questa popolarità, propone grandi scelte a prezzi accessibili.

 

Napoli

In questo viaggio senza carboidrati, non possiamo trascurare certamente Napoli, che è patria della pizza, della pasta di Gragnano, di dolci come il babà e la sfogliatella. Eppure, la pizza senza glutine non rinuncia al gusto e alla magnificenza del prodotto partenopeo per eccellenza. Basta chiederlo alla Pizzeria Sorbillo, una vera e propria istituzione di Napoli, dove mangiare una pizza può richiedere ore d'attesa, ripagate dal gusto e dall'attenzione al cliente (celiaco e non). Da Siani Senza Glutine, il nome è garanzia, si possono acquistare pizza, dolci e pane rigorosamente privi dei carboidrati nocivi per i celiaci, a costi non esattamente popolari ma legati, anche in questo caso, alla premura con la quale, anche su prenotazione, vengono realizzati prodotti gluten-free.