Street food: cibo d'autore #3



Avete mai provato delle patatine fritte davvero particolari? Le patate stanno bene in tutti i modi e in tutte le salse: come contorno, come antipasto, da sole. Talmente bene che a Roma proprio alle patatine fritte è stato dedicato un intero store: "Fries", che si trova in Via di Porta Cavalleggeri 19, nel quartiere Prati. Niente a che vedere con le chips che strabordano negli scaffali dei supermercati.

Eppure queste patatine riprendono proprio la forma (sottilissima e a spirale) e la croccantezza delle patatine in busta. Quel che cambia, però, è il gusto! Gli ingredienti? Olio (buono possibilmente) e sale.  Oltre alle patate, ovviamente! Per i più ghiotti non mancano le salse: fino a 20 salse diverse tra le quali 8 senza glutine e 5 vegane. Un modo per dar retta davvero a tutti i gusti!

 

 

Si va dal classico ketchup al curry, dalla salsa esotica Samuray all'Hot Shot per palati coraggiosi. E poi patatine con il formaggio Cheddar, all'Andalusa, all'Algerina e molte altre. L'idea sembra vincente: “Fries” si avvia a diventare una catena di street food d’autore, con aperture imminenti a Viterbo, Avezzano e in Emilia Romagna.

Perché proprio queste città? La risposta è che sono alcune delle migliori zone d'Italia per la produzione di patate. L’obiettivo è accorciare il più possibile la filiera, rendendo le patatine un prodotto a chilometro 0 (o quasi).

Maggiori informazioni sul sito di Frieswww.deliciousfries.com

Gli altri speciali sullo Street Food d'autore, sono qui e qui.