Vacanze a gonfie vele



È ormai chiaro che i social network hanno permeato ogni aspetto della vita umana e creato degli stili di vita del tutto nuovi. Poco più di un anno fa un nuovo social si è immerso nell’oceano di Internet: Sailsquare.

Sailsquare è un sito che ha dei meccanismi di interazione molto simili a quelli di Facebook, ma declinati in forma vacanziera. Nasce dalla mente di due italiani e sfrutta il principio delle vacanze 'peer-to-peer user generated', in cui sono le persone stesse ad organizzarsi come farebbero con la loro solita combriccola. La differenza è che la combriccola in questione è su Internet ed è fatta – ad esempio – da un torinese, una palermitana, un romano e un valdostano che non si sono mai incontrati prima. 

 

 

Il nome è già un programma, poiché in italiano significa 'piazza della navigazione'. Ed è proprio questo che è, una piattaforma virtuale su cui possono incontrarsi moltissime persone diverse che però hanno in comune la passione per le vacanze in barca. Capita spesso, infatti,  che si voglia trascorrere un paio di settimane al largo, lontano dal mondo e circondati solo da una distesa d’acqua, ma che non si abbia nessuno accanto che condivida questa stessa passione.

 

Cose da fare prima di partire

Una volta determinati ad avvalersi di questo strumento, bisogna sistemare delle pratiche preventive: prima di tutto bisogna iscriversi al sito, e a quel punto si può entrare  in contatto con i propri compagni consultando i loro profili. Quando ci si è accertati dell’affidabilità dei futuri compagni d’avventura, ci si lancia nella mischia. Le procedure sono principalmente due: ci si può aggregare ad un viaggio che è già stato proposto o se ne può creare uno su misura a cui altri, a loro volta, potranno decidere di aderire.

 

Informazioni e offerte pratiche del sito

Chi è alle prime armi, ma non vuole comunque rinunciare ad un’esperienza di vacanza di questo tipo, non deve preoccuparsi. Il portale offre una serie di consigli utili nell’apposita sezione supporto: cosa mettere in valigia, come ci si comporta a bordo.  come allestire la dispensa che raccoglie i viveri e l'acqua, addirittura come gestire i consumi di elettricità e acqua. In più ci sono suggerimenti su come affrontare il mal di mare per chi teme di essere vittima di fastidiose nausee. 

 

Sailsquare per tutti…o no?

Il sito offre possibilità di viaggio per tutti, grandi e piccoli. La fascia d’età indicata per ogni meta in effetti è molto ampia. Eppure c’è chi cerca di rivolgersi ad una comitiva ben più definita: il pacchetto ‘Elba per tutti si presenta come una vacanza aperta sì, ma a singletra i 20 e i 30 anni. ‘La barca a vela si trasforma in un lounge-bar’: così recita la descrizione dell’offerta. Che sia pensata per permettere di incontrare una persona interessante con cui avere un flirt estivo?