Come fare per avere un viaggio di nozze perfetto



Date un'occhiata alla vostra bacheca Facebook. Se avete più o meno la nostra età (non vi diremo mai quanti anni abbiamo, ma ve lo lasciamo immaginare), la vostra bacheca si riempie ogni giorno di sposini, coppiette, bebè. Abbiamo perciò deciso di schierarci dalla loro parte e di aiutarli a ricevere il regalo giusto: il viaggio di nozze. Sì, non ci sono altre soluzioni, l'idea migliore secondo noi è farsi regalare la luna di miele. E vi spieghiamo anche perché.

La lista nozze (che ha salvato molte coppie da premature crisi matrimoniali) resta sempre valida: gli sposi scelgono quel che vogliono ricevere. Però ora che molte coppie arrivano al matrimonio dopo una collaudata convivenza, suppellettili, elettrodomestici e televisori, i classicissimi della lista nozze, sono più inutili che in passato.

Altro regalo sempreverde è la busta, praticata soprattutto da chi ha qualche anno in più e da chi non vuole correre rischi (o non ha fantasia). Immortale perché permette di ammortizzare i costi del matrimonio, certo, però è meglio se quei soldi abbiamo già uno scopo, altrimenti si spendono senza nemmeno accorgersene.

 

 

E allora, nuova vita al contante. Ma per il viaggio di nozze. Aprite un conto corrente, legatelo alla luna di miele e fate capire ai vostri invitati di “riempirlo” come meglio credono. Userete quei soldi per girare il mondo. Per questo fidelizzate gli inviatati alla vostra “causa”, per fare in modo che la vostra idea abbia successo (che in termini pratici vuol dire cifre a tanti zeri sul vostro conto corrente). Fate in modo di lasciare tracce qua e là del vostro viaggio. Avete pensato di mettere qualche indicazione, una foto o una frase tipica del posto che volete visitare, sulle partecipazioni?

Se poi volete anche risparmiare, seguite queste tre mosse fondamentali.

1. Top secret. Se andate in agenzia di viaggi non comunicate assolutamente che si tratta del vostro viaggio di nozze. Ogni tour operator (così come ogni gioielliere, ogni fiorista), quando sente la parola “matrimonio” vede davanti a sé tante banconote verdi (non usiamo i dollari, ma rendono meglio in questo tipo di immagini). Quindi siate vaghi e parlate di un generico viaggio di coppia.

2. Organizzatelo da soli. Se siete molto bravi, saltate il punto 1. Non è difficile. In fondo il vostro conto corrente è slegato da quelle delle agenzie viaggi.

3. Scegliete itinerari e posti tra loro vicini. Ecco, magari non predisponete un tour che tocchi il Nepal, Zanzibar, passando per New York. Avete anni e anni di vita insieme per girare ogni angolo del mondo, concentratevi su un’area: la Polinesia, l'America e dintorni (magari potete arrivare fino in Messico o in Canada). In questo modo, la cultura di un popolo resterà nella vostra memoria e risparmierete un bel po' di euro.

E ora, buona fortuna e ... congratulazioni!