Voli low cost, le nuove rotte per il 2015



I voli low cost sono ormai non solo un caso, ma una realtà nel mondo dei trasporti e del turismo. Sacrificando alcune comodità tipiche delle compagnie tradizionali (che possono essere ritrovate, in parte, come servizi opzionali a pagamento) ma offrendo prezzi concorrenziali e popolari, infatti, le compagnie low cost si sono conquistate enormi fette di mercato, anche e soprattutto nel nostro Paese.

Il 2015, poi, dovrebbe segnare ancor più l'aumento e l'espansione dei voli low cost, complice la tanto annunciata (e sperata) ripresa economica, e con l'appuntamento di Expo 2015 a Milano, che farà convergere sul capoluogo lombardo venti milioni di visitatori, provenienti da tutte le parti del mondo, ma prevalentemente dall'Europa, dove operano le compagnie di cui andiamo a parlare fra poco.

Le proposte di voli low cost per quest'anno, come dicevamo, sono particolarmente significative e ricche, e puntano soprattutto su collegamenti verso città "secondarie", oppure facendo leva sui collegamenti maggiormente frequentati dagli immigrati che, per tornare nei propri luoghi di provenienza, preferiscono l'aereo a scomodi e interminabili collegamenti via terra. Proprio su questo fronte si muove WizzAir, una compagnia molto attiva nell'Est Europa, che quest'anno attiverà nuove rotte da Orio al Serio (Milano/Bergamo) e Treviso verso la città romena di Iaşi, così come da Pescara a Bucarest, con frequenza bisettimanale.

 

 

Approccio più "regionalistico" quello dei voli low cost di Germanwings, la compagnia economica controllata da Lufthansa, che quest'anno vuole portare a 1,3 milioni i passeggeri trasportati dall'Italia alla Germania e viceversa. Per arrivare a questo ambizioso risultato, saranno avviate nuove rotte da Roma Fiumicino e Napoli Capodichino verso Dusseldorf, mentre saranno potenziati i collegamenti da Milano Malpensa verso la stessa Dusseldorf, Colonia, Stoccarda e Amburgo, città che raccolgono complessivamente più traffico di Berlino.

Volotea, compagnia spagnola indipendente dalle "major", punta ancora sulle città più piccole, come Pisa e Venezia, per i collegamenti verso diverse destinazioni europee, e non solo. In programma nuove rotte che uniranno Bergamo con Lampedusa e Pantelleria nel periodo estivo, mentre proprio a giugno partirà il volo diretto Catania - Cagliari, sicuramente più appetibile del viaggio in traghetto.

L'altra compagnia iberica, Vueling (secondo vettore per numero di passeggeri da Roma Fiumicino), aprirà ben diciannove rotte tra la Capitale e l'Europa, con sei nuovi aerei che collegheranno anche Marrakech e, proposta assolutamente innovativa e dalla poca concorrenza, Reykjavik, la capitale islandese.

Veniamo così alle due grandi aziende del settore aereo: Ryanair e Easyjet. L'irlandese, che negli ultimi mesi ha dato grande impulso alla crescita dell'aeroporto di Crotone (alternativa a Lamezia Terme e Reggio Calabria), collegherà lo scalo calabrese con voli low cost verso Atene e Bergamo, oltre a offrire nuove soluzioni sulla tratta Verona-Bruxelles e cinque nuove destinazioni (Verona, Torino, Berlino, Monaco e Parigi) da Palermo-Punta Raisi, favorita rispetto allo scalo di Trapani.

Gli inglesi di Easyjet, infine, puntano ad aumentare sempre più i voli low cost da Roma Fiumicino, dal quale si potrà partire verso Santiago de Compostela e Alicante per la Spagna, le isole greche di Zacinto e Kos e Monaco di Baviera; previsti anche collegamenti da Palermo a Ginevra e Bristol, da Palermo verso Ginevra e da Brindisi a Londra.